• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: risposta a Lorenzo Vicari

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90

    risposta a Lorenzo Vicari

    Cara redazione,
    vorrei continuare il dibattito da me aperto sul retrogaming e sull'evoluzione del medium stesso alla luce delle pertinenti osservazioni sollevate da Lorenzo Vicari, la cui lettera è stata pubblicata nel numero scorso.
    In realtà,le opinioni di Lorenzo,peraltro da voi condivise,mi avevano quasi convinto, a tal punto che qualche giorno fa ho rispolverato il vecchio N64 per rigiocare dopo 6 anni al coinvolgente Zeldacarina of the time. Rileggendo qualche articolo su riviste del settore,tra cui la v(n)ostra,mi è ritornato in mente lo stupore conseguente all'impatto con quella grafica 3d ultradettagliata e le immagini di quella vastità di scenari in cui mi ritrovai immediatiamente catapultato.Ho riacceso quindi la console nel tentativo di recuperare quelle emozioni.Ma non era più lo stesso gioco.Si,la cartuccia era la medesima,il "contenitore" era perfettamente uguale a come lo ricordavo.Ciononostante,ho spento la console dopo pochi minuti.Perchè?Non riuscivo più a provare quelle sensazioni,ad affascinarmi per l'imminente scoperta...tutto mi sembrava scontato, quasi come se avessi nelle mani una versione del gioco peggiorata rispetto a quella che ricordavo.Ma se non avessi mai giocato a quell'episodio di Zelda e non avessi 25anni,davvero sarei riuscito ad accontentarmi di un'ottima giocabilità?Se quella meccanica di gioco,sicuramente eccezionale,fosse riproposta nell'imminente sequel,a quale titolo,caro Lorenzo,preferiresti giocare?L'essenza del videogioco è,a mio modo di vedere,nell'immedesimazione che la sola giocabilità non sempre può garantire.Se così non fosse,perchè allora ci si dovrebbe adoperare per produrre console sempre più sofisticate e costose?Il retrogaming è davvero un'arma a doppio taglio:con il pretesto dell'immediatezza e facendo leva sui nostri ricordi,distrugge gli stessi sminuendo le esperienze videoludiche passate.Per comprendere il presente e cogliere le innovazioni tecnoludiche,è proprio necessario impugnare vecchi joypad?Non sarebbe invece sufficiente riaprire le pagine di un vecchio numero di Super Console?
    lucas91

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    153
    Ciao Lucas,

    se vuoi vedere le tue lettere pubblicate su Videogiochi spediscile (solo) a Videogiochi, non postarle sui forum.

    Un bacio

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    Scusami hai ragione.Ma il fatto che nel numero di marzo\aprile sia comparso un indirizzo e-mail diverso da quello indicato in precedenza mi ha spinto ad inserire la lettera nel forum, forse per un eccesso di zelo.Sono comunque ansioso di sapere la tua sull'argomento oltre a quella dell'amico lorenzo V.
    con simpatia
    Luca Manca
    lucas91

  4. #4
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    153
    Tranquillo, il vecchio indirizzo è ancora attivo

  5. #5
    ATP & JoJo L'avatar di the Joker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Arkham Asylum
    Messaggi
    7.584
    Impugnare un vecchio pad tra le mani e riscoprire un titolo quasi dimenticato è un'esperienza che non è paragonabile ad una semplice lettura che ci lascia immaginare l'esperienza di gioco. Gioco tanto con le nuove console quanto con le vecchie e le emozioni sono quasi le stesse. L'importante è rendersi conto dei limiti di un vecchio Nes per apprezzarne in pieno grafica sonoro e giocabilità.
    [URL="http://gamesmarket.forumfree.it/"][B]

  6. #6
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    E' altrettanto vero che spesso ciò che risulta mozzato è anche la giocabilità, oltre a tutto il comparto estetico; ai tempi quel gioco sembrava perfetto e geniale, oggi, dopo aver provato innumerevoli variazioni sul tema, sembra zoppicante e approssimativo. Capita.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  7. #7
    painful under rain clouds L'avatar di xpeter
    Registrato il
    12-03
    Località
    Zihuatanejo
    Messaggi
    4.289
    Citazione iamalfaandomega
    E' altrettanto vero che spesso ciò che risulta mozzato è anche la giocabilità, oltre a tutto il comparto estetico; ai tempi quel gioco sembrava perfetto e geniale, oggi, dopo aver provato innumerevoli variazioni sul tema, sembra zoppicante e approssimativo. Capita.
    Non diciamo eresie, non sporcate il nome di Zelda Ocarina of Time, quello era più di un semplice gioco ! ...

  8. #8
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Hai frainteso, con "quel gioco" intendo un vecchio gioco qualsiasi; OOT è l'unico motivo per cui ho comprato un N64 (pagandolo ben 50.000 lire con 5 giochi ), ed infatti ora che l'ho in versione GC venderò il nintendone.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  9. #9
    Bannato L'avatar di Soulseater
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    6.716
    Come per le foto,anche i videogame perdono la brillantezza di un tempo,ma i ricordi che nascondono sono sempre vivi e lo saranno per sempre...Non c'è grafica o giocabilità che cancellerà la prima volta che sono entrato ad Hyrule col mio snes....

  10. #10
    Near Death Happiness L'avatar di Ghost_7
    Registrato il
    05-03
    Località
    Melnibonè
    Messaggi
    1.425
    Citazione Soulseater
    Come per le foto,anche i videogame perdono la brillantezza di un tempo,ma i ricordi che nascondono sono sempre vivi e lo saranno per sempre...Non c'è grafica o giocabilità che cancellerà la prima volta che sono entrato ad Hyrule col mio snes....
    Su questo non sono pienamente d'accordo.
    Recentemente ho ripreso un "giochino" per C64, un certo Pipeline che nell'infanzia non avevo amato più di tanto, e mi sono accorto con grande stupore che dietro ai pixelloni si nasconde un titolo dal gameplay freschissimo, ancora attuale e originale, e discretamente profondo nelle sue semplici meccaniche.
    Lo stesso potrei dire di Project Firestart.
    Certi titoli sono talmente freschi alla loro uscita che si conservano bene negli anni. Altri incecchiano come foto; altri ancora come il vino.
    And the rapids of my heart
    Will tear your ship of love apart

  11. #11
    Bannato L'avatar di Soulseater
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    6.716
    Citazione Ghost_7
    Su questo non sono pienamente d'accordo.
    Recentemente ho ripreso un "giochino" per C64, un certo Pipeline che nell'infanzia non avevo amato più di tanto, e mi sono accorto con grande stupore che dietro ai pixelloni si nasconde un titolo dal gameplay freschissimo, ancora attuale e originale, e discretamente profondo nelle sue semplici meccaniche.
    Lo stesso potrei dire di Project Firestart.
    Certi titoli sono talmente freschi alla loro uscita che si conservano bene negli anni. Altri incecchiano come foto; altri ancora come il vino.
    Vedi,mi fai venire le lacrime,ho rimesso sul tavolo il mio Msx ed ho rigiocato Child Hunt,un gioco con un gameplay formidabile...

  12. #12
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Citazione lucas91
    Cara redazione, (...)
    Il gusto per il retrò è presente in diversi campi: dalla musica dove alcuni esaltano il fascino del suono dato dal vinile in confronto alla sua digitalizzazione, alle auto d’epoca, dall’arte culinaria della nonna in competizione con i fast food al retro gaming da te trattato. I gusti sono soggettivi in quanto tali non sono opinabili; personalmente non sono d’accordo con questo tipo di confronti perché il vecchio e il nuovo possono coesistere senza nessun tipo di problema, senza che si debba essere costretti a scegliere fra i due.
    Se proprio si vuole affrontare questo genere di discussione bisogna tenere presente alcune cose, fra cui il fatto che il confronto fra prodotti diversi è improponibile (pac-man vs MGS?) e che fra i simili dobbiamo considerare due tipi di riproduzioni; il remake e il restauro. Il primo ricostruisce di sana pianta il prodotto tenendo solo il concetto (gameplay) originale. Il secondo ringiovanisce il prodotto aggiungendo delle migliorie ma restando tale e quale all’originale. In entrambi i casi per decidere qual'è il migliore bisognerebbe testare i singoli risultati piuttosto che dare un giudizio in generale: un pacman ricostruito, la differenza sostanziale fra il primo MGS e il suo remake odierno, le tante versioni della serie Mario. Comunque ripeto ancora una volta che dificilmente la versione prescelta potrebbe sostituire l'altra.
    Facendo un esempio pratico legato al cinema: consiglieresti a Lorenzo di lasciar perdere i primi episodi di Star Wars (anni ’70) quando oggi esistono i suoi due seguiti (prologhi?!?) graficamente ultrapompati? Perchè dovrebbe operare una scelta e non usufruirli entrambi?

    Ancora qualcosa sulla rievocazione: rileggeresti più volentieri un quotidiano sportivo che racconta i mondiali ‘82 o preferiresti rivedere le partite? E se le avessi vissute in diretta avresti paura di rivederle perché "sovrascriverebbero" le sensazioni di allora? E non avendole viste pensi varrebbe la pena guardarle ugualmente per ammirare le gesta di campioni del passato nonostante abbiano una muscolatura imbarazzante e le loro azioni sembrino eseguite con la moviola inserita?

    Ultima (pignolissima) considerazione. Credo che il tuo discorso contenga un errore di fondo che si trova nel gioco preso in esame. Ritengo Zelda Ocarina of Time un titolo troppo recente per appartenere alla categoria retro gaming; niente di scientifico, ma per me cinque anni sono troppo pochi per considerarlo tale. L'atto di rigiuocarlo lo valuto più come quello di rivedere in tv un film che ho visto al cinema (riferito ai tempi che intercorrono fra le due versioni), più vicino all'ennesima replica del Signore degli Anelli su canale 5 che a un vecchio film western di Clint. Al retro gaming occorre tempo per diventare tale; quanto? ……… be’ non lo so… (in fondo mica posso pensare a tutto io ).

  13. #13
    ATP & JoJo L'avatar di the Joker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Arkham Asylum
    Messaggi
    7.584
    Più leggo i tuoi post Maxlee e più aumenta il mio rispetto verso i tuoi confronti. Nient'altro da aggiungere
    [URL="http://gamesmarket.forumfree.it/"][B]

  14. #14
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Citazione the Joker
    Più leggo i tuoi post Maxlee e più aumenta il mio rispetto verso i tuoi confronti. Nient'altro da aggiungere
    OT [ La stima è reciproca ]
    Ultima modifica di maxlee; 2-04-2005 alle 20:49:05

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •