• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 18

Discussione: World of WarCraft

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886

    World of WarCraft

    Produttore: Vivendi Universal Games
    Sviluppatore: Blizzard Entertainment
    Distributore: Halifax
    Lingua Manuale in Italiano
    Disponibilità Disponibile
    Genere: Gioco di Ruolo
    Prezzo 49,90 Euro (comprensivo di un mese di abbonamento) + Abbonamento mensile da 12,99 Euro per i mesi successvi




    Dopo un'attesa di anni fatta di indiscrezioni, presentazioni, comunicati stampa, immagini e video, il momento più atteso dagli appassionati di WarCraft e dei Giochi di Ruolo online è finalmente arrivato anche in Europa, e ha già raggiunto l'incredibile quota di un milione e mezzo di utenti. Siete pronti a dire addio alla vostra vita sociale per trasfervi, anima e corpo, nella terre di Kalimdor e Azeroth?

    Introduzione

    Zoom
    Il mondo fantasy ideato da Blizzard Entertainment per la sua prematissima serie di strategici diventa ora l'ambientazione di uno più bei Giochi di Ruolo persistenti mai pubblicati su PC. Nei panni di un intrepido eroe il giocatore attraverserà le terre dei regni di Kalimdor e Azeroth, sconvolti dall'eterna lotta tra Orda e Alleanza. Un mondo in continua evoluzione, dove migliaia di giocatori sparsi su tutto il territorio europeo stringono quotidianamente nuove amicizie e danno vita a colossali battaglie online. Caratterizzato da una vastità sorprendente, il mondo ricreato da Blizzard è incredibilmente dettagliato e in grado di offrire divertimento allo stato puro per mesi e mesi a venire.

    Gameplay
    Scegliete il regno, la razza e la classe che volete impersonare e il gioco è fatto: davanti a voi si apriranno le porte per un mondo virtuale dalle dimensioni epiche dove tutto è concesso. Meravigliosamente realizzato e forte di un marchio conosciuto e apprezzato World of WarCraft fa innamorare di sé con la stessa facilità tanto gli appassionati della serie, quanto chi non ha mai messo piede in un mondo online virtuale. Semplice e immediata l'ultima fatica di Blizzard raccoglie tutto quanto è stato fatto finora nel genere degli MMORPG, perfezionandolo e dandogli quella personalità unica che da sempre ha reso famose e stimate le produzioni della casa californiana.



    Tecnica

    Tecnicamente superbo, World of WarCraft è attualmente il Gioco di Ruolo online che vanta il motore grafico più sorprendente, capace di dar vita a un mondo tridimensionale che nulla ha da invidiare a importanti titoli "offline". Una volta trovata la configurazione ottimale è difficile assistere a drastici cali del frame-rate, salvo purtroppo in quelle situazioni "estreme" in cui vi è un elevato numero di giocatori nella stessa zona. Nelle grandi capitali o durante le battaglie più importanti è dunque consigliabile ridurre il più possibile l'affaticamento del processore, così da minimizzare il più possibile quel "pericoloso" calo di frame-rate che rappresenta il primo vero nemico nelle battaglie PvP. Una nota di merito va infine al comparto sonoro, sia per le bellissime musiche sia per l'eccezionale qualità e quantità dei suoni, che contribuiscono a coinvolgere e a dare vita al già straordinario mondo di World of WarCraft.

    Recensione completa

    L'arrivo nei negozi di un titolo atteso per anni è un evento che solo un appassionato videogiocatore può comprendere appieno: è come tornare bambini durante la notte di Natale, quando si andava a letto prestissimo per potersi alzare al mattino e godersi i regali. Ecco, nel caso di World of WarCraft si parla di un "Natale" speciale, dove i regali sotto l'albero non solo sono pochi, ma vanno letteralmente rubati agli altri bambini. Al fine di rendere il più graduale possibile la delicata fase di popolamento dei server europei, Blizzard ha infatti optato per una distribuzione mirata e graduale delle confezioni, dando così vita a una caccia al gioco senza precedenti. Tra prenotazioni vecchie di mesi, risse nei negozi per l'ultima copia e antiche e solide amicizie con il negoziante di fiducia spezzate, il sottoscritto è riuscito il giorno stesso del lancio a mettere le mani addirittura sulla Collector's Edition, scatenando così l'odio e l'invidia dei molti amici rimasti a bocca asciutta.
    Spento il telefono e scritte le nostre ultime volontà su un post-it incollato al monitor, diamo il via alla lunga fase di installazione (4 CD o 1 DVD pieni fino all'orlo), gettando nell'attesa avide occhiate al ricco manuale e al bellissimo libro che raccoglie gli artwork e le immagini del gioco. Scopriamo così che il mondo in cui stiamo per "tagliare e incollare" la nostra mente è in tutto e per tutto lo stesso che abbiamo imparato a conoscere giocando a WarCraft III: Reign of Chaos, e che ancora una volta ci è data la possibilità di scegliere da quale parte schierarci: l'Orda, composta da Orchi, Troll, Undead e Tauren o l'Alleanza, tra le cui fila militano gli Umani, gli Elfi, i Nani e gli Gnomi.



    IL MOMENTO E' CATARTICO
    Scelta la propria fazione (nel nostro caso l'Orda) è necessario decidere su quale server iniziare la propria avventura. Lasciando all'apposito box (in basso a sinistra nella colonna laterale di questa pagina) il compito di approfondire il discorso server, passiamo alla fase di creazione del personaggio, che in World of WarCraft non riveste un ruolo così fondamentale rispetto ai più diffusi GdR. Oltre alla razza, alla classe e al nome, tutto ciò che resta da decidere è infatti il solo aspetto del personaggio, a cui è possibile modificare il colore della pelle, lo stile dei capelli, i tratti del viso e i segni distintivi (corna, barba, tatuaggi etc.). Blizzard ha insomma optato per l'immediatezza, associando a ogni razza statistiche fisse, che aumenteranno, in base alla classe scelta, a ogni nuovo livello raggiunto (sono in tutto sessanta), e attraverso i bonus offerti dagli item magici. Poco importa dunque se, per esempio, l'Undead è di natura più intelligente che forzuto, la sua abilità razziale nel resistere alla paura (un incantesimo tanto potente quanto fastidioso durante i combattimenti) lo rende un'ottima scelta anche per il ruolo di guerriero. Già dopo una ventina di livelli le lacune iniziali saranno infatti abbondantemente colmate dai potenti oggetti indossati. Terminata questa prima rapida fase inizia il divertimento vero e proprio e, dopo un rapido ma esaustivo excursus sulla storia della razza scelta, si prendono finalmente le redini del proprio personaggio.



    I PRIMI PASSI
    Non c'è che dire, i primi minuti di gioco si trascorrono con la bocca spalancata, storditi dall'eccezionale qualità tecnica del motore grafico realizzato da Blizzard. Se si ha la fortuna di avere una macchina sufficientemente potente è possibile assistere in alta risoluzione a tutto ciò che le moderne schede grafiche sono in grado di offrire. Il modello poligonale del proprio personaggio è incredibilmente realistico, e se non bastassero le texture con il loro eccezionale dettaglio a stuzzicare gli occhi, è sufficiente muovere il personaggio per scoprire (spalancando ancor più la bocca), l'incredibile verosimigliamza con cui luce e ombra si alternano sulle superfici, in base alla provenienza e all'intensità della fonte luminosa. Ovviamente le meraviglie grafiche a cui è possibile assistere sono assai più numerose, ma poiché elencarle tutte sarebbe tanto noioso quanto inutile (del resto le immagini, per quanto statiche, svolgono meglio questo compito) preferiamo soffermarci sull'interfaccia grafica, che mai come in un MMORPG mette a dura prova l'abilità degli sviluppatori. Fortunatamente lo standard qualitativo a cui Blizzard ha abituato i suoi ammiratori è rimasto anche in questo caso invariato e, salvo un'inetivabile disorientamento iniziale, ci si rende conto che tutte le informazioni e le operazioni necessarie sono facilmente accessibili, sia da mouse che da tastiera. Certo, prima di avere seriamente tutto sotto controllo sono necessarie svariate decine di ore di gioco, ma grazie ai numerosi tooltip e ai primi cinque livelli di addestramento l'apprendimento è rapido e indolore.
    Ma il maggior pregio dell'interfaccia di World of WarCraft è la sua altissima personalizzazione, che consente di creare e installare un'eccezionale quantità di mod (tutti realizzati da altri giocatori), dalle funzioni più svariate. Provateli, scaricandoli dai siti segnalati a lato di questa pagina, e presto scoprirete di non poterne fare più a meno.



    UN MONDO FANTASTICO
    Terminati i primi cinque livelli, necessari per capire e assimilare i meccanismi di base del gioco (e per sostituire alla bocca spalancata un sorriso di compiacimento apparentemente inamovibile), si scopre un'altra particolarità di World of WarCraft, ovvero la gigantesca grandezza del mondo virtuale in cui ci si sta muovendo. I due continenti di Kalimdor e Azeroth (rispettivamente a Occidente e a Oriente) sono suddivisi in grandi regioni dalle carattestiche geofisiche diverse, tutte interamente esplorabili. Se si osserva sulla mappa il puntino che rappresenta il proprio personaggio si ha un'idea, seppur vaga di quanto sia grande l'universo di World of WarCraft, e di come sia davvero necessaria un'eccezionale quantità di tempo per poter esplorare completamente tutto ciò che è stato creato dal team di sviluppo.

    Per cercare di ridurre il tempo degli spostamenti, che occupano comunque una buona parte delle ore spese giocando, Blizzard ha creato un sistema di trasporti rapido ed efficiente, permettendo al giocatore di muoversi da una regione o da un continente all'altro via nave o dirigibile o sul dorso di mostruose cavalcature alate (pipistrelli, chimere o grifoni), il cui costo d'affitto ci permette di introdurre un altro importante aspetto di World of WarCraft: l'economia.


    DA GRANDE VOGLIO FARE L'ALCHIMISTA
    Il denaro rappresenta da sempre uno dei motori che animano la vita in un MMORPG e, come purtroppo spesso accade nella realtà, maggiore è la quantità di denaro posseduta da un personaggio, maggiore è la sua potenza. Di positivo c'è da dire che, a differenza di altri titoli concorrenti, World of WarCraft vanta un sistema economico tanto realistico quanto "giocoso". Le diverse professioni in cui è possibile specializzarsi sono parte integrante del gioco, e spesso sono tali le soddisfazioni ottenute creando da sé i propri oggetti che ci si ritrova a giocare non tanto per raggiungere l'agognato livello 60, ma quanto piuttosto per riuscire a costruire nuovi e più potenti oggetti, rivendibili nelle case d'asta presenti nelle maggiori capitali del regno.
    Ma se l'avanzamento nelle abilità lavorative è una pratica divertente e coinvolgente, com'è l'avanzamento di livello, ovvero la cosiddetta EXP? Anche in questo caso Blizzard ha centrato in pieno due obiettivi: divertire e mantenere alto l'interesse del giocatore. La corsa verso al sessanta è un percorso che, a differenza di altri titoli concorrenti, può essere in gran parte risolto in solitario. Diversamente da titoli come Dark Age of Camelot (giusto per citare il più recente e famoso) per salire di livello non è necessario trascorrere ore e ore di gioco ammazzando sempre lo stesso tipo di mostri (operazione nota come farming, o grinding), bensì è possibile farlo risolvendo le "quest", ovvero delle missioni che gli innumerevoli Personaggi Non Giocanti che popolano il mondo di World of WarCraft affidano al giocatore in base al suo livello. Queste missioni, sebbene spesso comportino l'uccisione di una determinata quantità di mostri, sono di ogni tipo: dal ritrovamento di personaggi non giocanti dispersi, alla loro scorta e tanto altro ancora.

    E' TEMPO DI CEROTTI
    Dopo tante parole spese a favore di World of WarCraft veniamo ora a quello che è forse l'unico neo, peraltro tutt'altro che piccolo, di quest'ultima fatica targata Blizzard: la stabilità del programma e il servizio offerto. Dopo ormai più di un mese trascorso giocando, è apparso fin troppo evidente che qualcosa nella gestione europea non funziona; almeno non secondo i canoni a cui il nome Blizzard ci aveva abituato in tutti questi anni. I server, benchè numerosi, sono spesso sovrappopolati, e nei casi più disperati sono all'ordine del giorno delle estenuanti attese per potersi collegare. Nel caso di Crushridge, per esempio, che è il server scelto in modo informale dalla comunità italiana (a cui non è stato concesso un server dedicato), le code sono praticamente inevitabili e sia durante la sera sia soprattutto nei week-end ruotano intorno alle 700 persone, superando a volte quota 900, per un totale di 50 e più minuti di attesa. Se a ciò si aggiunge il fatto che lasciare il proprio personaggio inattivo per più di venti minuti comporta il log out automatico è facile intuire quanto sia spesso frustrante giocare a World of WarCraft. Certo, si può sempre ripiegare su server alternativi, magari meno popolati, ma è chiaro che non tutti vogliono abbandonare un personaggio di alto livello, o privarsi della compagnia degli amici con cui si è abituati a giocare.
    A mettere ulteriormente a dura prova la pazienza dei giocatori paganti è l'instabilità dei server, che soprattutto dopo l'ultima patch (che a rigor di logica dovrebbe risolvere i problemi, non generarli) subiscono fin troppo spesso noiosissimi crash, con i conseguenti disagi che è facile immaginare. Certo, il problema può essere anche limitato ad alcuni dei server, ma ciò non toglie il fatto che migliaia di persone devono far fronte quotidianamente a code, crash, e problemi di altro tipo che solo e soltanto in una versione Beta (per non dire Alpha) sono accettabili. Certo, Blizzard ha omaggiato due giorni di abbonamento per scusarsi dei disagi, ma questo non è sicuramente sufficiente, soprattutto se si considera che ogni venerdì mattina tutti i server sono regolarmente spenti per almeno quattro o cinque ore (o più) per una manutenzione che, nuovamente, sarebbe giustificabile solo in una versione non finita del gioco.

    TRASLOCHIAMO?
    Problemi di un certo peso dunque, che tuttavia non possono offuscare la qualità finale di un gioco che a tutti gli effetti rappresenta il nuovo punto di riferimento per gli appassionati di Giochi di Ruolo online persistenti. Di pagine per discutere di questo gioiello ne servirebbero davvero svariate decine, e in questo articolo si è davvero soltanto scalfitto l'enorme potenziale di questa ultima gloriosa fatica di Blizzard. Non vi resta dunque altro da fare che provare con mano, sfruttando magari un account di un amico e facendo sempre e comunque grande attenzione a non scegliere uno dei server segnalati come sovraffollati, in questo modo la vostra esperienza sarà molto ma molto più rilassante, parola di Kendra, Undead Rogue della gilda Arcanum Vox!


  2. #2
    Psfisso
    Ospite
    nn ho appreso tanto su grafica, collisioni, sonoro, giocabilità eccc.... x il resto 3

  3. #3
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886
    la tua faceva schifo

  4. #4
    manus88
    Ospite
    questa rece si che fa pena. corta, imprecisa, priva di dettagli e decisamente poco scorrevole. bleaaaaahhhhhh! p.s. vai in un altro forum a scrivere i tuoi obbrobri di recensioni

  5. #5
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886
    Citazione manus88
    questa rece si che fa pena. corta, imprecisa, priva di dettagli e decisamente poco scorrevole. bleaaaaahhhhhh! p.s. vai in un altro forum a scrivere i tuoi obbrobri di recensioni
    almeno è più lunga della tua

  6. #6
    manus88
    Ospite

    Sorrisone

    sono capace anch'io di staccare le frasi con delle immagini per farla più lunga. la mia è più lunga lo stesso

  7. #7
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886
    Citazione manus88
    sono capace anch'io di staccare le frasi con delle immagini per farla più lunga. la mia è più lunga lo stesso
    sei un incapace

  8. #8
    Utente L'avatar di traod
    Registrato il
    07-03
    Messaggi
    6.195
    sei bravo a copiare le recensioni... vergognati
    Intel Core 2 Duo 2.13Ghz E6400 2Mb/1066 Boxed
    AsRock ConRoeXFire-eSATA2 Sk775 PciEx SataII DDRII
    Ddr II 2Gb (2x1Gb) Corsair XMS2 PC5400 675Mhz CL4
    Ati Radeon HD5750 1gb PCI-E Sapphire
    Samsung 80 Gb 7200rpm S-AtaII 300 8M Cache HD080HJ + Maxtor 80 Gb 7200rpm S-AtaII 6V080E0
    Asus ML239H

  9. #9
    Utente L'avatar di |Sole|
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    78
    Citazione xboxiano
    Produttore: Vivendi Universal Games
    Sviluppatore: Blizzard Entertainment
    Distributore: Halifax
    Lingua Manuale in Italiano
    Disponibilità Disponibile
    Genere: Gioco di Ruolo
    Prezzo 49,90 Euro (comprensivo di un mese di abbonamento) + Abbonamento mensile da 12,99 Euro per i mesi successvi
    Caro Xboxiano,
    grazie a nome di tutto lo staff di Nextgame per la preferenza che hai deciso di accordarci. Devo purtroppo puntualizzare però che questo articolo, così come gli altri (belli o brutti, lunghi o corti che siano), è protetto dal diritto d'autore, e quindi non può essere riprodotto in altre sedi, nemmeno parzialmente.
    Spacciarli per tuoi non mi sembra poi molto edificante, forse sarebbe meglio - è solo un consiglio, sia chiaro - che provassi davvero a scrivere di tuo pugno qualcosa per questa sezione di Gamesradar.

  10. #10
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886
    Citazione |Sole|
    Caro Xboxiano,
    grazie a nome di tutto lo staff di Nextgame per la preferenza che hai deciso di accordarci. Devo purtroppo puntualizzare però che questo articolo, così come gli altri (belli o brutti, lunghi o corti che siano), è protetto dal diritto d'autore, e quindi non può essere riprodotto in altre sedi, nemmeno parzialmente.
    Spacciarli per tuoi non mi sembra poi molto edificante, forse sarebbe meglio - è solo un consiglio, sia chiaro - che provassi davvero a scrivere di tuo pugno qualcosa per questa sezione di Gamesradar.
    1. NON sei un moderatore
    2. stai andando fuori il regolamento (nextgame è un sito di videogiochi come gr)
    3. la recensione è a scopo illustrativo

  11. #11
    Utente L'avatar di |Sole|
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    78
    Citazione xboxiano
    1. NON sei un moderatore
    2. stai andando fuori il regolamento (nextgame è un sito di videogiochi come gr)
    3. la recensione è a scopo illustrativo
    1. Non sono un moderatore di certo, ma non vedo il nesso. Quanto hai fatto non solo è discutibile a livello "etico", ma è pure contro la legge, visto che infrangi un diritto d'autore. Un diritto d'autore che, visto che sono parte in causa in quanto amministratore del sito da cui hai copiato, mi preme ovviamente difendere.

    2. Naturalmente sono a disposizione di ogni moderatore di GamesRadar per chiarire qualsiasi violazione del regolamento da parte mia. Nemmeno tu sei un moderatore, o sbaglio?

    3. No, la recensione è il furto di un testo che hai cercato di far passare per tuo, niente di più, niente di meno.

  12. #12
    samtam90
    Ospite
    Complimenti xboxiano. Sei un esperto nel copiare recensioni (ti informo che tutto ciò va contro il regolamento). Credo che i mod si divertiranno a bannarti, specialmente dopo una segnalazione.

    1/5

  13. #13
    Utente L'avatar di xboxiano
    Registrato il
    01-05
    Località
    Sull'asse delle X
    Messaggi
    886
    Citazione samtam90
    Complimenti xboxiano. Sei un esperto nel copiare recensioni (ti informo che tutto ciò va contro il regolamento). Credo che i mod si divertiranno a bannarti, specialmente dopo una segnalazione.

    1/5
    grazie... cmq se è copiata basta cambiare pagina e non leggerla.... poi non capisco perchè invece di accusarmi di aver copiato la recensione non sei andato nella tua amata sezione di conigli della ps2

  14. #14
    samtam90
    Ospite
    Citazione xboxiano
    grazie... cmq se è copiata basta cambiare pagina e non leggerla.... poi non capisco perchè invece di accusarmi di aver copiato la recensione non sei andato nella tua amata sezione di conigli della ps2
    Vai a dirlo direttamente in quella sezione, così non perdiamo tempo e ti bannano subito.

  15. #15
    Utente L'avatar di Piroteca
    Registrato il
    11-04
    Messaggi
    869
    Citazione samtam90
    Vai a dirlo direttamente in quella sezione, così non perdiamo tempo e ti bannano subito.
    infatti

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •