• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 30

Discussione: Genitori separati

Cambio titolo
  1. #1
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884

    Genitori separati

    Salve a tutti!

    Stasera è arrivato il triste momento in cui mio padre è dovuto andare via di casa, dopo l'ennesimo litigio. I miei sono separati già da alcuni mesi, ma mi è stato riferito solamente a metà marzo. Il giorno dopo volevo già postare qua sul forum, per avere un po di solidarietà ma soprattutto per avere uno scambio di opinioni e di motivi. Io tutto sommato l'ho presa bene, di certo non mi posso ritenere contento, perchè comunque non vivrò più le giornate come una volta, però d'altronde non è morto nessuno e la separazione è stata consensuale, e i miei non hanno dato vita ad inutili battaglie legali e tutto si è risolto pacificamente, non si amano più però non si odiano, è un periodo dove seppur siano separati litigano, però non credo che si odiano. Stasera (come già anticipato) mio padre è dovuto andare via, e comincia la vita da figlio di genitori separati. Per fortuna l'ho presa tutto sommato bene, mi sono commosso ma non sono esploso in lacrime, non mi volevo suicidare o cose del genere, sono stato triste per qualche giorno (in maniera decrescente) ma poi ho compreso le ragioni e ho pensato che è meglio così, per tutti. Inoltre ho quasi 16 anni, e mi ritengo sufficientemente maturo, soprattutto per capire ed accettare alcune cose, tra cui proprio la separazione. Sono inoltre fortunato perchè la mia fase educativa è pressochè conclusa, quindi non dovrei risentire più di tanto della mancanza di entrambi i genitori. Comunque volevo chiedervi perchè al giorno d'oggi ci sono così tanti divorzi? Tutti i nostri nonni sono cresciuti con rigidi valori morali, educativi e religiosi, e difatti vedi che pochi anziani sono separati (i miei nonni paterni sono sposati da circa 55 anni) e non mancano i casi in cui una coppia anziana raggiunga le cosiddette "nozze d'oro". Perchè a partire dalle generazioni nate in seguito alla seconda guerra mondiale, e soprattutto a partire dalle generazioni dei sessantottini, i divorzi e le separazioni sono aumentati in modo esponenziale? E' solamente l'educazione e la fede che un tempo permetteva matrimoni così duraturi? Perchè oggi ci sono così tante separazioni? Perchè un amore non è eterno? Perchè la passione sembra inevitabilmente finire dopo un tot di anni (relativamente pochi)? Caspita, io penso, ma pensateci meglio prima di sposarvi! Però mi sento dire che al momento del matrimonio l'amore era alle stelle e che mai i due partner avrebbero immaginato l'esistenza senza l'altro/a. Secondo voi inoltre, incide negativamente (e si, di quanto) la mancanza di uno dei genitori nell'educazione di un giovane? Se poi avete altre domande, aggiungetele pure....

    P.S. Domanda riferita a coloro che si trovano nella mia stessa situazione: dopo quanto tempo (circa) avete accettato definitivamente e in tutti i modi tale situazione? Dopo quanto tempo siete arrivati quasi a dimenticare la vita precendente?


  2. #2
    domix
    Ospite
    Non è vero che prima le coppie si amavano di più, semplicemente non avevano la possibilità legale di divorziare.

  3. #3
    aka "Music~Man" L'avatar di Valiant
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    24.562
    la separazione è stata consensuale, e i miei non hanno dato vita ad inutili battaglie legali e tutto si è risolto pacificamente
    che fortuna

  4. #4
    Bannato L'avatar di y2k
    Registrato il
    10-02
    Località
    0=2
    Messaggi
    22.972
    Citazione Jack89
    Salve a tutti!

    Stasera è arrivato il triste momento in cui mio padre è dovuto andare via di casa, dopo l'ennesimo litigio. I miei sono separati già da alcuni mesi, ma mi è stato riferito solamente a metà marzo. Il giorno dopo volevo già postare qua sul forum, per avere un po di solidarietà ma soprattutto per avere uno scambio di opinioni e di motivi. Io tutto sommato l'ho presa bene, di certo non mi posso ritenere contento, perchè comunque non vivrò più le giornate come una volta, però d'altronde non è morto nessuno e la separazione è stata consensuale, e i miei non hanno dato vita ad inutili battaglie legali e tutto si è risolto pacificamente, non si amano più però non si odiano, è un periodo dove seppur siano separati litigano, però non credo che si odiano. Stasera (come già anticipato) mio padre è dovuto andare via, e comincia la vita da figlio di genitori separati. Per fortuna l'ho presa tutto sommato bene, mi sono commosso ma non sono esploso in lacrime, non mi volevo suicidare o cose del genere, sono stato triste per qualche giorno (in maniera decrescente) ma poi ho compreso le ragioni e ho pensato che è meglio così, per tutti. Inoltre ho quasi 16 anni, e mi ritengo sufficientemente maturo, soprattutto per capire ed accettare alcune cose, tra cui proprio la separazione. Sono inoltre fortunato perchè la mia fase educativa è pressochè conclusa, quindi non dovrei risentire più di tanto della mancanza di entrambi i genitori. Comunque volevo chiedervi perchè al giorno d'oggi ci sono così tanti divorzi? Tutti i nostri nonni sono cresciuti con rigidi valori morali, educativi e religiosi, e difatti vedi che pochi anziani sono separati (i miei nonni paterni sono sposati da circa 55 anni) e non mancano i casi in cui una coppia anziana raggiunga le cosiddette "nozze d'oro". Perchè a partire dalle generazioni nate in seguito alla seconda guerra mondiale, e soprattutto a partire dalle generazioni dei sessantottini, i divorzi e le separazioni sono aumentati in modo esponenziale? E' solamente l'educazione e la fede che un tempo permetteva matrimoni così duraturi? Perchè oggi ci sono così tante separazioni? Perchè un amore non è eterno? Perchè la passione sembra inevitabilmente finire dopo un tot di anni (relativamente pochi)? Caspita, io penso, ma pensateci meglio prima di sposarvi! Però mi sento dire che al momento del matrimonio l'amore era alle stelle e che mai i due partner avrebbero immaginato l'esistenza senza l'altro/a. Secondo voi inoltre, incide negativamente (e si, di quanto) la mancanza di uno dei genitori nell'educazione di un giovane? Se poi avete altre domande, aggiungetele pure....

    P.S. Domanda riferita a coloro che si trovano nella mia stessa situazione: dopo quanto tempo (circa) avete accettato definitivamente e in tutti i modi tale situazione? Dopo quanto tempo siete arrivati quasi a dimenticare la vita precendente?
    Benvenuto nel club

  5. #5
    "Non lo so, arrivederci" L'avatar di Supernov@
    Registrato il
    07-03
    Località
    Álafoss
    Messaggi
    4.556
    Citazione Jack89
    Salve a tutti!

    Stasera è arrivato il triste momento in cui mio padre è dovuto andare via di casa, dopo l'ennesimo litigio. I miei sono separati già da alcuni mesi, ma mi è stato riferito solamente a metà marzo. Il giorno dopo volevo già postare qua sul forum, per avere un po di solidarietà ma soprattutto per avere uno scambio di opinioni e di motivi. Io tutto sommato l'ho presa bene, di certo non mi posso ritenere contento, perchè comunque non vivrò più le giornate come una volta, però d'altronde non è morto nessuno e la separazione è stata consensuale, e i miei non hanno dato vita ad inutili battaglie legali e tutto si è risolto pacificamente, non si amano più però non si odiano, è un periodo dove seppur siano separati litigano, però non credo che si odiano. Stasera (come già anticipato) mio padre è dovuto andare via, e comincia la vita da figlio di genitori separati. Per fortuna l'ho presa tutto sommato bene, mi sono commosso ma non sono esploso in lacrime, non mi volevo suicidare o cose del genere, sono stato triste per qualche giorno (in maniera decrescente) ma poi ho compreso le ragioni e ho pensato che è meglio così, per tutti. Inoltre ho quasi 16 anni, e mi ritengo sufficientemente maturo, soprattutto per capire ed accettare alcune cose, tra cui proprio la separazione. Sono inoltre fortunato perchè la mia fase educativa è pressochè conclusa, quindi non dovrei risentire più di tanto della mancanza di entrambi i genitori. Comunque volevo chiedervi perchè al giorno d'oggi ci sono così tanti divorzi? Tutti i nostri nonni sono cresciuti con rigidi valori morali, educativi e religiosi, e difatti vedi che pochi anziani sono separati (i miei nonni paterni sono sposati da circa 55 anni) e non mancano i casi in cui una coppia anziana raggiunga le cosiddette "nozze d'oro". Perchè a partire dalle generazioni nate in seguito alla seconda guerra mondiale, e soprattutto a partire dalle generazioni dei sessantottini, i divorzi e le separazioni sono aumentati in modo esponenziale? E' solamente l'educazione e la fede che un tempo permetteva matrimoni così duraturi? Perchè oggi ci sono così tante separazioni? Perchè un amore non è eterno? Perchè la passione sembra inevitabilmente finire dopo un tot di anni (relativamente pochi)? Caspita, io penso, ma pensateci meglio prima di sposarvi! Però mi sento dire che al momento del matrimonio l'amore era alle stelle e che mai i due partner avrebbero immaginato l'esistenza senza l'altro/a. Secondo voi inoltre, incide negativamente (e si, di quanto) la mancanza di uno dei genitori nell'educazione di un giovane? Se poi avete altre domande, aggiungetele pure....

    P.S. Domanda riferita a coloro che si trovano nella mia stessa situazione: dopo quanto tempo (circa) avete accettato definitivamente e in tutti i modi tale situazione? Dopo quanto tempo siete arrivati quasi a dimenticare la vita precendente?
    benvenuto nel club anche mio

  6. #6
    IX - I - MCM L'avatar di Lord Lollo
    Registrato il
    11-04
    Località
    Via Aurelia
    Messaggi
    14.580
    quali club?


  7. #7
    TheUniversalCynic
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    1.333
    Citazione Jack89
    P.S. Domanda riferita a coloro che si trovano nella mia stessa situazione: dopo quanto tempo (circa) avete accettato definitivamente e in tutti i modi tale situazione? Dopo quanto tempo siete arrivati quasi a dimenticare la vita precendente?
    subito, siamo stati meglio per tutti e 3..... la cosa piu brutta per un ragazzo è vedere i gentori litigare e scendere alle mani (meno male all' autocontrollo di mio padre) tutti, tutti i santi giorni....


  8. #8
    Per Dio, non sono morto! L'avatar di de molay
    Registrato il
    01-05
    Località
    Isola di Talisker
    Messaggi
    3.267
    I miei si sono separati nel '93 (avevo otto anni) e, purtroppo, non è stata una separazione pacifica. Ancora oggi c'è una "cortina di ferro" che certo non mi fa piacere. La cosa positiva è che, non so se di natura o se è dovuto a questa esperienza, sono abbastanza menefreghista di carattere e son riuscito a restare per i fatti miei cercando di non farmi coinvolgere. Sull'influenza nell'educazione dovuta alla mancanza non ti so dire, perchè comunque ho mantenuto forti contatti con mio padre.

    Riprendendo la parte finale del tuo discorso: oltre al pensarci bene prima di sposarsi perchè non si è certi che quella sia la persona giusta, aggiungerei che per noi uomini, purtroppo, è anche obbligatorio mettere in preventivo che, quasi sicuramente, in caso di separazione l'affidamento va sempre alla madre. A me, forse, preoccupa più questo.


    "Sono un ingegnere, la mia arte si chiama razionalità."


    ...è così che vive il marinar, nel profondo cuor del sonante mar...

  9. #9
    Togo L'avatar di Bucciamarcia
    Registrato il
    09-04
    Località
    Salò
    Messaggi
    9.321
    Come i miei ora nostri colleghi dicono Jack, benvenuto nel club. Io ho la tua stessa età ed i mie sono separati già da parecchi anni (credo 6). Non ti preoccuapre, non è morto nessuno e dopo poco la situazione migliorerà decisamente. Io personalmente sono molto introverso, ma non so se il divorzio è la ragione di ciò oppure sono così di natura, so solo che una volta ero molto più socievole.

  10. #10
    Inuyasha89
    Ospite
    Oggi ci si divorzia di più perchè si capisce dopo tanto tempo il carattere di una persona, e si finisce per odiarla.
    Fortunatamente i miei genitori sono ancora una buona coppia!

  11. #11
    I divorzi sono aumentati perchè la gente sta ora sta insieme solo se sta bene, prima c'erano costrizioni sociali più forti e un diffuso complesso di inferiorità sociale delle donne che aiutavano la saldezza dei matrimoni (oltre all'impossibilità pratica di rescinderli).
    In ogni caso, francamente il cambiamento è stato positivo, anche dal punto di vista dei figli: anche se forse non ottimale, il divorzio offre un ambiente educativo molto più sereno di una famiglia disfunzionale.
    Io la "vita precedente" effettivamente non la ricordo praticamente più, e non so da quanto è così, ma io facevo la seconda elementare, quindi ho meno da dimenticare.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  12. #12
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione Jack89
    Salve a tutti!

    Stasera è arrivato il triste momento in cui mio padre è dovuto andare via di casa, dopo l'ennesimo litigio. I miei sono separati già da alcuni mesi, ma mi è stato riferito solamente a metà marzo. Il giorno dopo volevo già postare qua sul forum, per avere un po di solidarietà ma soprattutto per avere uno scambio di opinioni e di motivi. Io tutto sommato l'ho presa bene, di certo non mi posso ritenere contento, perchè comunque non vivrò più le giornate come una volta, però d'altronde non è morto nessuno e la separazione è stata consensuale, e i miei non hanno dato vita ad inutili battaglie legali e tutto si è risolto pacificamente, non si amano più però non si odiano, è un periodo dove seppur siano separati litigano, però non credo che si odiano. Stasera (come già anticipato) mio padre è dovuto andare via, e comincia la vita da figlio di genitori separati. Per fortuna l'ho presa tutto sommato bene, mi sono commosso ma non sono esploso in lacrime, non mi volevo suicidare o cose del genere, sono stato triste per qualche giorno (in maniera decrescente) ma poi ho compreso le ragioni e ho pensato che è meglio così, per tutti. Inoltre ho quasi 16 anni, e mi ritengo sufficientemente maturo, soprattutto per capire ed accettare alcune cose, tra cui proprio la separazione. Sono inoltre fortunato perchè la mia fase educativa è pressochè conclusa, quindi non dovrei risentire più di tanto della mancanza di entrambi i genitori. Comunque volevo chiedervi perchè al giorno d'oggi ci sono così tanti divorzi? Tutti i nostri nonni sono cresciuti con rigidi valori morali, educativi e religiosi, e difatti vedi che pochi anziani sono separati (i miei nonni paterni sono sposati da circa 55 anni) e non mancano i casi in cui una coppia anziana raggiunga le cosiddette "nozze d'oro". Perchè a partire dalle generazioni nate in seguito alla seconda guerra mondiale, e soprattutto a partire dalle generazioni dei sessantottini, i divorzi e le separazioni sono aumentati in modo esponenziale? E' solamente l'educazione e la fede che un tempo permetteva matrimoni così duraturi? Perchè oggi ci sono così tante separazioni? Perchè un amore non è eterno? Perchè la passione sembra inevitabilmente finire dopo un tot di anni (relativamente pochi)? Caspita, io penso, ma pensateci meglio prima di sposarvi! Però mi sento dire che al momento del matrimonio l'amore era alle stelle e che mai i due partner avrebbero immaginato l'esistenza senza l'altro/a. Secondo voi inoltre, incide negativamente (e si, di quanto) la mancanza di uno dei genitori nell'educazione di un giovane? Se poi avete altre domande, aggiungetele pure....

    P.S. Domanda riferita a coloro che si trovano nella mia stessa situazione: dopo quanto tempo (circa) avete accettato definitivamente e in tutti i modi tale situazione? Dopo quanto tempo siete arrivati quasi a dimenticare la vita precendente?
    a parte tutte le domande che hai posto ed alle quali magari parteciperò in seguito nella discussione, vorrei solo dirti che i pensieri che hai scritto ed il modo in cui li hai espressi sono indicativi del fatto che supererai anche questo momento di comprensibile sconforto; dimostri più di 16 anni, almeno per quanto riguarda la maturità...e mi raccomando non abbatterti:in fondo potrai vedere tua madre e tuo padre quando lo vorrai e questo è quello che più conta.

  13. #13
    Utente L'avatar di Hallo
    Registrato il
    02-05
    Località
    caverne
    Messaggi
    14.117
    effettivamente ragioni bene per un sedicenne non ti preoccupare tutto passa.
    per quanto riguarda i matrimoni del passato, forse e dico forse non è solo questione dell' impossibilità del divorzio, è solo un sigillo legale a una separazione che si verificava anche nei tempi andati; imho c'è una parte di colpa anche nella società attuale, in cui successo e ambizione spesso possono rovinare una coppia. cmq non è una faccenda così immediata da comprendere, io perlomeno faccio fatica, i miei anche se ogni tanto litigano, come qualunque coppia, lasciano sbollire e poi torna tutto a posto, forse dipende anche dal carattere, ci sono coppie che scoppiano dopo una sola litigata. boh
    chi balla è spesso considerato pazzo da chi non può sentire la musica.

  14. #14
    Bannato L'avatar di y2k
    Registrato il
    10-02
    Località
    0=2
    Messaggi
    22.972
    facciamo il club dei genitori divorziati di gamesradar ?

  15. #15
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    Forse aumentano statisticamente i divorzi, ma d'altra parte diminuiscono drasticamente copie scontente, oggi c'è molto più criterio prima del grande passo e le esperienze preconiugali fanno l'esperienza di una copia.

    Cmq mi spiace, dev'essere un brutto colpo, neppure i miei si amano più, ma ormai stanno assieme da troppo e nessuno vorrebbe ricominciare una nuova vita.
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •