• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Recensione di Shadow of Memories

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    21.046

    Recensione di Shadow of Memories

    Shadow of Memories

    Eike Kusch sta girovagando per un suggestivo borgo medievale tedesco, quando all’improvviso viene ucciso. E così, in un modo quantomeno inusuale, inizia il gioco. Eike viene resuscitato dai poteri di un’entità misteriosa che gli offre la possibilità di salvarsi. Come? Viaggiando a ritroso nel tempo, per estirpare le cause che hanno condotto al suo omicidio. Tornando ad una mezz’ora prima della sua prematura dipartita, Eike dovrà cercare di radunare abbastanza persone attorno a sè da scoraggiare le velleità omicide di chi lo tampina. Sopravvissuto dunque a quest’aggressione, il nostro si troverà a dover cercare di risolvere situazioni analoghe viaggiando nel tempo (anche nel MedioEvo) per cercare di salvarsi. Se egli viene ucciso nel suo tempo il gioco non conduce al GameOver ma dà modo di ricominciare dall’ultimo capitolo risolto. Inoltre, venendo uccisi, Eike manterrà i ricordi di quanto gli è avvenuto prima del suo omicidio portando così variazioni nei dialoghi e nella trama (per esempio in una occasione tenterà di “farsi bello” con una ragazza anticipando quello che costei sta per dire); i dialoghi già ascoltati (il gioco è interamente doppiato in un Inglese accettabile) potranno inoltre essere comodamente saltati. Se invece l’ora fissata per la morte di Eike scocca senza che questi si trovi nel suo tempo la sua morte è irreversibile, e riprendendo il gioco non viene data la facoltà di saltare i dialoghi già ascoltati, cosa assai seccante perchè possono durare anche parecchi minuti. Quel che è peggio è che ogni dialogo porta via un tempo (non effettivo) che viene mostrato solamente a dialogo svolto. Può quindi capitare che Eike inizi a parlare con qualcuno quando è ancora possibile ritornare nel proprio tempo d’origine e che finisca di discuterci quando ormai l’ora fissata per la sua morte è passata: in tal caso giunge il GameOver e bisogna risorbirsi tutti i dialoghi. Graficamente il gioco presenta luci ed ombre. I personaggi sono ben modellati e gradevoli, le ambientazioni sono belle (semmai un po’ spogli gli esterni) e d’atmosfera, ma il frame-rate stenta in qualche occasione; nulla che pregiudichi l’esperienza, ma può dare un po’ fastidio. La trama (narrata egregiamente), che vedrà quasi sempre il protagonista venire trucidato all’inizio di ogni capitolo, è piuttosto interessante (diciamo pure che è il principale motivo per giocare un gioco simile), ma per comprenderla appieno è necessario completare il gioco più volte (ho impiegato 5 ore la prima volta e meno di 2 la seconda), arrivando ad uno dei 5 finali diversi (alcuni piuttosto “inaspettati”). Al giocatore è richiesto risolvere enigmi ed interagire con gli abitanti della cittadina; non aspettatevi azione in questo gioco. La difficoltà degli enigmi è scarsa, non vi sono seri rompicapo, ma i suddetti enigmi rimangono interessanti per l’intrigante uso dei viaggi nel tempo necessario a risolverli.
    In sintesi è un gioco meritevole, consigliabile principalmente a chi cerca giochi dotati di una trama intrigante e di un’atmosfera di pari livello.

    Voto: 7 su 10


    postata originariamente da me all'indirizzo http://www.tfpforum.it/viewtopic.php?t=2485
    Ultima modifica di Gargoyle; 16-04-2005 alle 18:15:21

  2. #2
    _Max_
    Ospite
    3/5....è troppo corta e ti soffermi poco sui vari aspetti del gioco andando subito a concludere....più un anteprima che una recensione
    Ultima modifica di _Max_; 16-04-2005 alle 19:20:53

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    21.046
    Citazione Max2789
    3/5....è troppo corta e ti soffermi poco sui vari aspetti del gioco andando subito a concludere....più un anteprima che una recensione
    Hmmm, ad occhio è più o meno la lunghezza di una recensione media di Videogiochi... quale aspetto avrei dovuto approfondire di più?

  4. #4
    ibernato L'avatar di hixen
    Registrato il
    06-04
    Località
    garden balamb
    Messaggi
    2.990
    Come quella di zoe solo che è ancora più corta e ti soffermi ancora di meno sugli aspetti del gioco, ma almeno stavolta è meno personale 2/5




  5. #5
    Nintendaro professionista L'avatar di carre92
    Registrato il
    01-05
    Località
    polo nord
    Messaggi
    1.660
    2 su 5, troppo corta
    Sto giocando final fantasy 9
    My pc:
    procioentium d 2,8 ghz
    scheda video: x1950pro
    ram: 2x512 s3plus
    mobo5vd2-mx

  6. #6
    _Max_
    Ospite
    Citazione Gargoyle
    Hmmm, ad occhio è più o meno la lunghezza di una recensione media di Videogiochi... quale aspetto avrei dovuto approfondire di più?
    ti soffermi poco a parlare del gioco, non approfondisci il discorso che è troppo stilizzato. devi spendere qualche parola in più su comparto tecnico pregi e difetti del gioco giocabilità ecc. perchè così la rece non è abbastanza convincente.

  7. #7

  8. #8
    di tutto un pò L'avatar di darkmanor'skaz
    Registrato il
    07-04
    Località
    nel culo di tuo padre
    Messaggi
    3.333
    corta, inoltre non hai spiegato bene cosa bisogna fare nel gioco.
    2
    Nel momento in cui ti puntano una pistola sulla fronte hai poche scelte; inginocchiarti e chiedere pietà sperando che l'assassino si impietosisca, cercare di reagire e farti sicuramente ammazzare, oppure accettare il tuo destino e quindi la morte, a questo punto ti resta solo una cosa da fare, cioè riflettere sulla tua intera vita, ma devi fare in fretta, il tempo scorre inesorabile...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •