• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Fmd, in che era commercializzati?

Cambio titolo
  1. #1
    Was ist das? L'avatar di Eyedol
    Registrato il
    09-03
    Località
    Reparto psichiatrico
    Messaggi
    8.950

    Fmd, in che era commercializzati?

    Essendo venuto a conoscenza di questa nuova "generazione" di dischi (fluorescent multilayer disc), a 10 strati e dalle capacità fino a 140 giga, sarebbe bello sapere anche se verranno mai commercializzati....

  2. #2
    Bannato L'avatar di [Radeon]
    Registrato il
    06-04
    Località
    Hoddmímir
    Messaggi
    16.676
    Citazione Eyedol
    Essendo venuto a conoscenza di questa nuova "generazione" di dischi (fluorescent multilayer disc), a 10 strati e dalle capacità fino a 140 giga, sarebbe bello sapere anche se verranno mai commercializzati....
    Stesso discorso per i Blue Ray che supportano fino ad un terabyte mi sembra...
    Ce la battaglia dei formati verso settembre, dobbiamo solo aspettare :9

  3. #3
    Producer L'avatar di Asus Vee
    Registrato il
    07-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    553
    Una società fondata nel 1995, la C3D di New York, ha proposto una tecnica denominata FMD (Fluorescent Multilayer Disc) che, in li nea di principio, consente di superare tale problema. I singoli strati sensibili sono rivestiti da una sostanza fluorescente che emette luce quando viene colpita dalla luce emessa da un laser: la luce emessa ha una lunghezza d’onda differente da quella incidente (leggermente spostata verso il rosso) ed è incoerente per natura. Attraversa quindi indisturbata gli strati adiacenti e viene rivelata, mediante l’uso di filtri di separazione, dal dispositivo di lettura. La società precedentemente citata ha di mostrato la fattibilità del sistema (dimostrando CD con 10 strati da 650 MB ciascuno) e ha proposto tecniche per la realizzazione di dischi sia a sola lettura che registrabili. La tecnica consentirebbe capacità pari a 140 GB per un disco delle dimensioni del DVD e con laser a luce rossa e ancora superiori con laser a luce blu. Ma le azioni della C3D, quotata al Nasdaq, sono crollate, e la tecnica,fi no a qualche mese fa considerata molto promettente, sembra oggi essere fuori gioco, anche se non sono chiare le cause di questa improvvisa crisi, probabilmente non dovuta solamente a problemi di trovare finanziatori per la realizzazio ne di un prodotto.

    Fonte: crit.rai.it
    La tua firma supera i limiti massimi di peso e di larghezza, è consigliabile una dieta a base di cetrioli

  4. #4
    Producer L'avatar di Asus Vee
    Registrato il
    07-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    553
    Citazione Eyedol
    Essendo venuto a conoscenza di questa nuova "generazione" di dischi (fluorescent multilayer disc), a 10 strati e dalle capacità fino a 140 giga, sarebbe bello sapere anche se verranno mai commercializzati....
    le capacità e lo sviluppo tecnologico non si fermeranno mai, basta pensare a quando esistevano solo i floppy da 1,44mb e ad ora con i dvd a doppio strato da 9gb
    La tua firma supera i limiti massimi di peso e di larghezza, è consigliabile una dieta a base di cetrioli

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •