• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Lumines [Recensione]

Cambio titolo
  1. #1
    4 8 15 16 23 42 L'avatar di Andy1986
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bellinzona [CH]
    Messaggi
    8.582

    Lumines [Recensione]

    In tutte le forme d’arte su questa terra vi sono dei geni destinati a non essere compresi, o ad essere apprezzati solamente da una minima parte del pubblico. Anche nei videogiochi, che sono, a scapito di parecchie critiche, una forma d’arte, vi sono alcuni programmatori che pur avendo idee geniali, e riproducendole in maniera esemplare sullo schermo, non sanno essere apprezzati da tutti, e non riscuotono così il successo che avrebbero meritato. L’esempio più tipico è sicuramente ICO, che pur essendo un gioco stupendo, non è stato preso troppo in considerazione da parecchi giocatori, ed infatti oggi trovarne una copia è veramente difficile. A questa sorta di “club” sembra si sia aggiunto Lumines, un puzzle game per PSP creato da Tetsuya Mizuguchi, già creatore di Sega Rally, Space Channel Five e Rez. Dopo la chiusura dello studio SEGA “United Game Artists”, Mizuguchi ha deciso di fondare una Software House tutta sua, che prende oggi il nome di Q entertainment. I programmatori membri di “Q” si sono posti come obiettivo principale quello di creare dei giochi che sappiano sfruttare appieno le caratteristiche di una console, dando così al giocatore quel “qualcosa in più” che sappia rendere la sua esperienza videoludica ancora più intensa. Ed il primo prodotto di questa rivoluzionaria casa editrice è proprio Lumines, che con un concept di gioco inedito ed uno sfruttamento del comparto audio della PSP ai massimi livelli, promette davvero di portarci là, dove nessun puzzle game è mai arrivato.

    Lumines presenta una meccanica di gioco sostanzialmente molto semplice: ogni livello, caratterizzato da una skin che include aspetto grafico ed effetti sonori, è composto da una griglia formata da 16x10 quadretti, in cui dovranno essere calati vari blocchi colorati formati a loro volta da ulteriori quattro sezioni più piccole. Questi tasselli potranno essere al massimo di due colori diversi. Lo scopo del gioco è quello di riuscire a creare delle zone uniformi del medesimo colore, con un minimo di due blocchi per spigolo. Una volta composti i blocchi della stessa cromatura, essi verranno eliminati da una barra temporale, la quale assume le sembianze di una sorta di raggio laser, che periodicamente percorre la videata di gioco, la cui velocità dipende principalmente dal ritmo del brano musicale proposto in sottofondo. La partita verrà considerata conclusa nel momento in cui non vi sarà più spazio per il posizionamento di ulteriori tasselli. Per quanto possa sembrare semplice, tutto questo è maledettamente geniale, ed incredibilmente coinvolgente. Ad un primo approccio con il gioco produrrete unicamente timide combinazioni 2x2, ma con un po’ di allenamento inizierete ad avere una visione globale del tutto, e sarete in grado di cimentarvi nella creazione di devastanti combo, formate da decine di blocchi in relazione tra loro. Solo allora avrete visto quanto Lumines ha veramente da offrirvi.

    Naturalmente, per riuscire a dare vita a delle combo, dovrete confrontarvi con il fattore tempo, che nel prodotto di Mizuguchi assume un ruolo doppiamente importante. Infatti, oltre a dover calare i vari mattoncini velocemente e con tempestività, sarete costretti a confrontarvi con la timeline, che con il suo passaggio sancisce la fine della combo, eliminando così tutte le zone cromatiche da voi assemblate. L’effetto che suscita una partita a Lumines è ad ogni modo molto complesso da descrivere, visto che solo un test effettuato personalmente può realmente farvi comprendere le potenzialità del gioco. Lumines, come tutti quei giochi “particolari”, che solo un buon appassionato può apprezzare veramente, necessita di alcune ore prima di essere padroneggiato a dovere. Infatti, il primo impatto con il titolo può risultare tremendamente frustrante, con partite della durata di pochi minuti, che potrebbero far storcere il naso ad alcuni giocatori. Ma come detto, una volta apprese le meccaniche di base, Lumines diventa una vera e propria droga. Il classico gioco “ancora una e poi smetto”, che vi fa passare interminabili ore davanti allo schermo senza che nemmeno ve ne accorgiate, completamente assenti da ciò che avviene attorno a voi. E, diciamoci la verità, al giorno d’oggi pochi giochi riescono ancora a scaturire in una persona un coinvolgimento tanto elevato.

    Ogni livello è caratterizzato da una skin, ovvero l’integrazione della grafica al gameplay, con un incredibile sfruttamento delle capacità sonore della PSP. Ogni skin infatti è caratterizzata da uno sfondo animato, dagli effetti sonori di sottofondo, da quelli da voi provocati, e dalla velocità della timeline. Ed è proprio il comparto audio di Lumines la cosa che sorprende di più: ogni movimento da voi effettuato provocherà un suono, che andrà così ad accrescere la base musicale di sottofondo. Una serie di combo aumenterà così il ritmo della canzone, introducendo nuovi strumenti, effetti sonori, ed a volte anche delle voci. Per contro, se la vostra prestazione risulterà deludente, il ritmo della canzone diminuirà, e si finirà per ottenere un brano musicale molto ripetitivo, come se il disco su cui è inciso si fosse incantato. Le skin quindi non rappresentano solo ciò che il gioco propone esteticamente, ma sono di fatto una parte integrante dell’esperienza ludica. Le skins totali sono 40, per la maggior parte ottenibili tramite la modalità “Challenge Mode”. In questa sessione di gioco affronterete infatti le 40 skin tutte d’un fiato. Il passaggio da una skin all’altra avviene ogni quattro livelli. Sebbene dopo alcune ore acquisterete parecchia padronanza, non pensiate di riuscire facilmente a destreggiarvi attraverso tutti gli schemi presenti. Lumines, infatti, ogni qualvolta vi sarà il cambio di skin, sembra sfidarvi, come se vi sussurrasse che fino ad allora si era solo scherzato. Dopo una buona prestazione in un determinato livello, il gioco sembra risputarvi in faccia tutto ciò che è stato fatto sin ad allora, sfidandovi a ripetere il tutto nella skin successiva. Una sfida continua che vi porterà a delle sessioni di gioco lunghe ore ed ore.

    Oltre alla modalità già citata in precedenza, ovvero la “Challenge mode”, vi è presente la classica “Single Skin Mode”, che vi darà l’opportunità di giocare unicamente su una singola skin tra quelle disponibili. Per quanto riguarda la modalità single player, avrete inoltre la possibilità di sfidare il tempo nella modalità “Time attack”, in cui dovrete creare quanti più quadratini colorati possibili in un certo lasso di tempo. La modalità a più giocatori prevede invece un’impostazione decisamente interessante: lo schermo verrà diviso in due sezioni e, a dipendenza delle prestazione dei due giocatori, si potrà guadagnare terreno espandendo la propria area di gioco, riducendo di conseguenza il raggio di azione dell’avversario. Tutto questo risulta tremendamente coinvolgente, soprattutto grazie al supporto della connettività wi-fi, che permette di sfidare un amico anche a numerosi metri di distanza (da segnalare il fatto che questa modalità è anche disponibile in singolo, dove affronterete la cpu).

    Graficamente rimane poco da dire: vi sono 40 skin, una più bella dell’altra e, grazie alla luminosità e alla bellezza dello schermo di PSP, Lumines possiede sicuramente uno dei comparti grafici più belli mai visto in un puzzle game. L’audio invece è decisamente eccezionale, sia per l’estrema qualità sonora apprezzabile grazie all’ausilio delle cuffie, che per il modo rivoluzionario in cui viene impiegato, diventando di fatto un fattore fondamentale del gameplay. Giù il cappello. Lumines risulta così uno dei puzzle game più riusciti di sempre, grazie ad un gameplay decisamente eccezionale e rivoluzionario, supportato da un comparto audio-visivo di altissimo livello. Indubbiamente, il miglior gioco disponibile al lancio di PSP.

    Globale: Decisamente il miglior gioco disponibile attualmente per la console portatile SONY, ed indubbiamente il prodotto più rivoluzionario degli ultimi tempi, nonché uno dei migliori puzzle game in assoluto. Una ventata di aria fresca. Sinceramente ne avevamo bisogno. 9

    Grafica: 40 skins tutte diverse ed assolutamente fantastiche. In questo campo nulla da eccepire, a parte forse alcune scelte cromatiche, che rendono difficoltoso il riconoscimento dei blocchi in alcuni livelli. Questo significa in ogni modo cercare il classico pelo nell’uovo. 9

    Audio: Decisamente il comparto più importate di Lumines. Il sonoro è un aspetto fondamentale del gameplay, e saprà coinvolgervi in modo incredibile, soprattutto nel caso in cui farete uso delle apposite cuffie. Da segnalare la partecipazione in alcune tracce audio di artisti quali Mondo Grosso ed Eri Nabuchika.

    Giocabilità: Decisamente un Puzzle Game rivoluzionario, grazie ad una giocabilità di altissimo livello, concepita e realizzata in modo perfetto. 9

    Durata: Lumines è in grado di diventare una vera e propria droga, visto che una volta iniziata una partita saprà coinvolgervi in modo incredibile. Tante skin ed una modalità multigiocatore particolarmente interessante sapranno aumentare ulteriormente la longevità. 9

    Pregi: Una giocabilità incredibilmente coinvolgente, supportata da una degna realizzazione grafica, ma soprattutto sonora. Il miglior Puzzle Game degli ultimi tempi.

    Difetti: Alcune scelte cromatiche che contraddistinguono un paio di skin, e rendono così il gioco difficoltoso.

    Andrea Branca

  2. #2
    Fiero di essere Juventino L'avatar di theSorrow
    Registrato il
    03-05
    Località
    ....
    Messaggi
    9.314
    mi ahi fatto venire voglia di prenderlo.. 4/5 ;-)




    CHE LEGGI ? fatti gli 'azzi tua

  3. #3
    Prepare to eternity... L'avatar di L0new0lf
    Registrato il
    12-03
    Località
    Korova Milk Bar(i)
    Messaggi
    14.584
    Ottima recensione...non ho mai assegnato un 5,ma è arrivato il momento di farlo....
    Continua così!
    Sarà la prima volta, che non andrò a votare...
    Sarà la prima volta, che non andrò a puttane.

  4. #4
    4 8 15 16 23 42 L'avatar di Andy1986
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bellinzona [CH]
    Messaggi
    8.582
    Citazione theSorrow
    mi ahi fatto venire voglia di prenderlo.. 4/5 ;-)
    Non te ne pentirai

  5. #5
    Bannato L'avatar di Vermilion
    Registrato il
    05-05
    Località
    †~World Destruct. Tour~†
    Messaggi
    1.194
    4/5.

  6. #6
    Bannato L'avatar di heavy_robby
    Registrato il
    12-04
    Località
    Holy Lands
    Messaggi
    3.737
    Splendida recensione: 4/5

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •