• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Sony e la non immagine

Cambio titolo
  1. #1
    Pecrosis Iulvatar
    Ospite

    Sony e la non immagine

    Stavamo discutendo con alcuini miei amici del fatto che Sony sia eccessivamente legata al marchio Playstation.
    Playstation 1, 2, Portable, 3. Sony Enterteinment è Playstation.

    Mentre Nintendo lancia un portatile che si slega dall'ormai storico brand "Gameboy", che non solo in casa, ma anche al di là dell'oceano fa incetta di vendite (e di consensi), al contrario Sony e la sua ultima Playstation approdata in America fanno un mezzo flop (o mezzo successo a seconda della vostra visione del bicchiere), con Sony imputata (da rilevazioni sul mercato di altre fonti) di aver falsato i dati di vendita.

    Poca pubblicità? O semplicemente il nome è inadatto al prodotto venduto?

    Mi spiego meglio: Ngage venne presentato come console portatile, cosa che assolutamente NON è. Il fatto che serva una SIM per giocare, il fatto che abbia tutte le funzioni di un telefono cellulare e che se ti arriva una chiamata mentre stai giocando si blocca il tutto e tu devi rispondere, sono indicazioni palesi del fatto che l'Ngage sia un telefono cellulare con spiccata vocazione al 3d ed al gioco.
    E se fosse stato lanciato così magari avrebbe anche venduto di più. Tant'è che il motto di Ngage è ora "Il telefono cellulare preferito dai giocatori".

    PSX è stata presentata come una Playstation in grado di masterizzare dvd, registrare programmi, fare il caffè e molte altre cose.
    Gli unici prodotti che si avvicinano a PSX in Jap sono i VideoRegistratori DVD. Sony ha sbagliato (come Nokia) target, presentando il prodotto non come un Registratore DVD con avanzate qualità multimediali, ma come una PS2 pompata. Infatti chi aveva PS2 non ha pensato di comprarna una che deve pagare molto di più, quando ha quella con cui tranquillamente fa quello che ha sempre fatto: giocare.

    Sony mira alla convergenza, ma non riesce a slegarsi da un'eredità pesante: se PS significa gioco non può significare altro, ed è per un pò di confusione che Sony ha detto che PSP è il "Walkman del nuovo millennio", l'"Anti-iPod" e forse anche una console.
    Troppe guerre, troppi fronti, troppi prodotti e aziende con cui lottare. Che ha portato ad un marketing confuso o addirttura quasi assente.

    La chiave di svolta di Sony gli si sta ritorcendo contro.

    Sony ha un grande merito: ha creato un mercato fertile per TUTTI gli sviluppatori.
    Non avendo una mascotte di riferimento ha promosso di volta in volta il personaggio che serviva, rendendo famoso quello che gli faceva più comodo per proporre il suo marchio: il marchio PS. Non importa che gioco compri, basta che compri la nostra console.
    Quindi se su PS1 abbiamo avuto un Crash ed una Lara che hanno fatto sognare tutti, una volta finito l'effetto trainante, si è passati a Dante, Snake, Sora ecc

    Nintendo al contrario avendo una mascotte che appare OVUNQUE è stata bollata come "per bambini", in maniera erronea. E' anche vero che Nintendo premeva per pubblicizzare molto di più i suoi giochi che quelli altrui.
    Questo li ha portati ad una condanna da parte di mercato e produttori da cui è stata abbandonata.
    Ma la mascotte è stata anche la loro fortuna: non li ha fatti affondare in piena crisi e li ha salvati da un periodo praticamente catastrofico più volte, poichè il gioco valeva l'hardware.

    In pratica l'opposto di Sega, in cui la mascotte stessa era un indicatore dello stato di salute della casa. Quando uscivano bei giochi di Sonic, Sega era in ottima salute, ma quando su Saturn inziarono ad uscire delle ciofeche e in seguito non uscirono più giochi, allora Sega inziò una lenta gestazione che la portò al dreamcast che (nonstante ora sia stato ampiamente rivalutato) la condusse alla cessazione come attività di produttore hardware ed all'assorbimento da parte di Sammy.

    MS con Halo 2 ha ora trovato il gancio di traino.

    Sony si potrà trovare in cattive acque nel caso la prossima generazione in cui i giochi belli siano multipiattforma (e molto lo sono diventati gia in questa generazione) e con una MS che sta stringendo sempre più contatti con sviluppatori orientali come Mizuguchi ed Okamoto, dopo la scelta azzeccatissima di Tecmo?

  2. #2
    Pecrosis Iulvatar
    Ospite
    Piccola precisazione:

    [vendite jap]
    PSP: 700.000 circa
    DS: 550.000 circa
    (fonte media create 4-10 aprile)

    [vedite usa]
    PSP: 620.000
    DS: 275.000 (febbraio-marzo)
    (fonte gamefront.de 14 aprile)

  3. #3
    Utente L'avatar di Daredevil
    Registrato il
    12-03
    Messaggi
    3.674
    Intanto voglio precisare che Nintendo non ha mai avuto problemi finanziari e che la storia del "sicuro fallimeto" è una delle tante leggende metropolitane diffusasi su internet dopo che N perse la leaderschip del mercato casalingo, difatti i suoi bilanci, che sono tra l'altro pubblici indicano alti profitti, soprattutto l'ultimo con il quale N ha raddoppiato i propri profitti e venduto più DS di quanto si aspettasse.

    Tralasciando ciò, la politica della Sony è sempre stata toccata dal'aspetto multimediale e anzi Kutaragi sta continuando a seguire questa strada, in un'ultima affermazione ha detto che "la Ps3 non è una console" per spingere il prodotto con le sue caratteristiche multimediali.

    Per la Psp il discorso è diverso, la console dai Jappo viene considerata solo come lettore mp3 difatti nelle vendite hardware va piuttosto bene, mente le vendite software sono un po' basse. Inoltre i giochi che offre sono molto simili a quelli della Ps2 e forse x questo non riscontrano un grande successo.

    A parte tutto ecco le vendite totali delle due console in Jap

    Nintendo DS 2,464,533
    Psp 1,419,144

  4. #4
    Max 330Mega Pro-Gear Spec L'avatar di Fox
    Registrato il
    02-04
    Località
    Provincia di Ferrara
    Messaggi
    33.134
    Citazione Pecrosis Iulvatar
    Piccola precisazione:

    [vendite jap]
    PSP: 700.000 circa
    DS: 550.000 circa
    (fonte media create 4-10 aprile)

    [vedite usa]
    PSP: 620.000
    DS: 275.000 (febbraio-marzo)
    (fonte gamefront.de 14 aprile)
    è stata l'unica settimana in cui ha venduto in più del ds. posto sempre le vendite e il ds è in nettissimo vantaggio, vende + della ps2 da un bel po'

    The Future is Now.

  5. #5
    koroexmod L'avatar di nightside
    Registrato il
    10-03
    Località
    como, l'uggiosa
    Messaggi
    37.507
    sony semplicemente identifica tutta la sua produzione HW legata ai videogiochi con il marchio "playstation", poi ovviamente, spera che il nome playstation possa aumentare di conseguenze le vendite....
    nintendo è invece legato ai suoi giochi simbolo piuttosto che alle console...se non fosse stato così avrebbe potuto utilizzare la sigle "nes" nelle sue console:NES,SNES,NES64 ecc ecc...cosa che poi non è avvenuta, riprova del fatto che nintendo è prima una SH e poi una produttrice di hardware...
    per quel che riguarda sega..il motivo che l'ha portata quasi al fallimento sono sotto gli occhi di tutti...forse troppo proiettata al futuro..insomma..ha sempre anticipato troppo i tempi...
    per la corsa alla convergenza di sony..boh..la mia domanda è: a quanti veramente importa della "convergenza"??
    voglio dire, ok..su ps2 ti guardi i dvd, e questo è stato un grande vantaggio per la console, almeno inizialmente(la prima vera KA per ps2 è stato il dvd di matrix...la gente di comprava ps2 per guardarsi matrix in dvd..almeno in giappone), ma ora? psx è stato un flop assurdo..e psx rappresenta effettivamente un esempio di "convergenza" made in sony, e ps3?quandi sfrutteranno le capacità off-game della prossima console sony?quandi utilizzeranno tutte il lettore di card(che secondo me non potranno essere utilizzate come memory card, ma solo per guardare foto e cose simili),e le varie porte usb?secondo me praticamente nessuno...
    anche ps2 è/era dotata di diverse porte,ed erano annunciate diverse periferiche che con i videogiochi avevano poco a che fare...eppure, nella versione slim queste porte sono sparite..sacrificate per rimpicciolire la console, tanto non servivano a nulla..
    e penso che una cosa del genere succederà anche con ps3...
    penso che alla gente(i casual, voglio dire, quelli che vedono il videogioco come un passatempo, una piacevole distrazione...non come una passione)della convergenza non gliene freghi una beneamata cippa, anche alla luce del fatto che tutto quello che promette sony molti lo fanno già...
    alla gente ps3 interessa per una cosa: i videogiochi.punto.
    non certo per il lettore blue-ray...
    psp invece viene vista come lettore mp3 e video ihmo perchè fin'ora come giochi non è che si distingua molto..

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •