• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: Kessen III - Recensione

Cambio titolo
  1. #1
    4 8 15 16 23 42 L'avatar di Andy1986
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bellinzona [CH]
    Messaggi
    8.582

    Kessen III - Recensione

    Kessen III


    Quando fu presentato il primo episodio di Kessen, ai tempi del lancio di PlayStation2, tutti rimasero a bocca aperta vedendo quelle centinaia di uomini sullo schermo, contraddistinti da una pulizia grafica altamente dettaglia veramente impressionante. Purtroppo lo stupore suscitato da gioco si fermò lì, visto che al momento effettivo del lancio del gioco il pubblico si accorse che concretamente il gioco Konami non possedeva nulla di eccezionale oltre a quel motore grafico che, ai tempi, funse principalmente come demo tecnica di PlayStation2, permettendo così di mostrare le potenzialità della macchina.
    Il sostanziale cambiamento proposto da Konami in Kessen III rispetto al primo capitolo riguarda il numero di unità su cui potrete avere il controllo. Differentemente da quanto accadeva in Kessen, dove la vostra influenza riguardava battaglioni smisurati, nel secondo e terzo episodio vi limiterete a controllare poche decine di uomini, consentendo così uno sviluppo del gioco più ragionato, preciso, e decisamente meno caotico.
    Ancora una volta il titolo Koei ci trasporta nel magico mondo Orientale, precisamente nel Giappone del XVI secolo dove, grazie alle gesta di Nobunaga Oda, il paese viene riunificato. La leggenda di questo prode eroe fu già narrata nel primo capitolo della saga, ma a differenza di quell’episodio, in Kessen III si enfatizza soprattutto gli aspetti mitologici di questa leggenda, dando così di conseguenza un aspetto al gioco decisamente magico e leggendario.

    La particolarità principale del nuovo titolo proposto da Koei è quella di proporre uno stile di gioco a metà tra la strategia, in stile Dynasty Tactics, e l’azione sfrenata tipica di Dynasty Warriors. In Kessen III ad ogni modo gli aspetti strategici sono ridotti all’osso: il gioco infatti predilige le fase di battaglia vere e proprie: non vi verrà mai chiesto infatti di gestire il vostro territorio o di compiere altre attività strategiche affini.
    A differenza di quanto accade in altri giochi, prevalentemente su PC, non sarà necessario che voi vi cimentiate nella ricerca di materie prime, nella gestione della popolazione e così via, per il semplice fatto che tutto ciò di cui necessiterete ai fini di proseguire il gioco sarà comodamente acquistabile presso un negoziante, visitabile prima di accedere ad uno dei vari livelli di gioco, in cui potrete entrare grazie ad una mappa, che funge da quartier generale prima dell’inizio di ogni battaglia.
    Le unità di cui avrete la facoltà di disporre risultano discretamente varie, e spaziano da truppe a piedi armate di spade di vario genere, fino ad arrivare alle truppe ninja, passando naturalmente per i battaglioni a cavallo. Sta a voi decidere in quale classe riporre la vostra fiducia, programmando la battaglia prima che essa abbia inizio.
    Come è facilmente intuibile, vista la presenza di una mappa in cui svolgere svariate operazioni, tra cui quella di accedere agli stage di gioco, avrete piena libertà di decisione in merito a quale livello affrontare. La carta topografica infatti propone una serie di sfide, lasciando al giocatore la scelta riguardante quale delle tante affrontare per prima, e quali invece intraprendere in un secondo momento.
    Le battaglie in questione sono suddivise in tre categorie ben definite: minori, ovvero quelle non strettamente necessarie ai fini di completare il gioco, quelle maggiori, il cui superamento è imperativo ai fini del proseguimento degli eventi, ed infine quelle decisive. È ad ogni modo caldamente consigliato affrontare tutte le battaglie a disposizione, guadagnando così esperienza ed oggetti utili ad affrontare gli scontri più impegnativi con maggiore serenità e sicurezza.

    Al contrario di quanto accadeva in Kessen II, dove la libertà decisionale del giocatore in merito alla strategia bellica da adottare era molto ridotta, in questo nuovo capitolo vi vengono messe a disposizione alcune nuove opzioni. Avrete infatti l’opportunità di scegliere i condottieri da schierare, il tipo di unità, il loro comportamento e così via.
    I territori in cui avvengono gli epici conflitti sono discretamente variati, e dispongono ad ogni modo un impatto estetico decisamente maggiore rispetto a quanto visto in passato. Le ambientazioni infatti vedono come soggetti foreste, spiagge, paludi e montagne, le quali possono avere un importanza determinante anche in chiave strategica. Infatti, a seconda del tipo di terreno, si possono ottenere degli effetti secondari, che se sfruttati a dovere potranno tradursi in grossi vantaggi nei confronti del nemico. L’esempio più classico riguarda un attacco da parte della cavalleria, che se eseguito in discesa avrà una potenza ancora più distruttiva, vista la maggiore velocità raggiunta grazie alla pendenza del terreno. Inoltre è conveniente esplorare per bene l’ambiente di gioco, sia per conoscerlo al meglio che per scovare eventuali tesori ed oggetti utili, spesso e volentieri sparsi per i vari livelli di gioco.

    Una volta iniziata la battaglia verranno visualizzate le vostre truppe (che possono essere divise in più gruppi), ed eventualmente anche i soldati nemici, se quest’ultimi sono stati individuati dalle vostre spie. Ogni vostra singola armata è capitanata da un generale, il quale funge da vostro tramite per comandare l’intera squadriglia: infatti ogni suo movimento ha un’immediata conseguenza sul resto dei soldati. Avrete naturalmente l’opportunità di cambiare a vostro piacimento lo squadrone da controllare, lasciando alla cpu il compito di gestire coloro che avete per il momento messo in disparte.
    Tramite i vari generali potrete impartire ai vostri uomini vari ordini, che sono per lo più decisamente semplici ed immediati. L’attacco, effettuabile tramite la pressione del tasto quadrato, si divide in un attacco normale ed uno decisamente più potente. In alternativa, se constaterete che la situazione non sta volgendo a vostro favore, potrete sempre optare, ingoiando l’orgoglio, in una ritirata, ai fini di ridurre al minimo i danni e le perdite.
    In vostro soccorso, nelle situazioni più intricate, giungono gli attacchi speciali che caratterizzano ognuno dei condottieri delle vostre truppe. Queste tecniche speciali possono risultare decisive all’esito del combattimento, e nello svolgimento del gioco possono essere incrementate grazie a delle speciali pergamene.

    Durante gli scontri il gioco mette a disposizione una telecamera molto ampia, per permettere al giocatori di osservare al meglio la situazione ed agire così di conseguenza. Quando invece opterete per utilizzare uno dei tanti poteri speciali dei vari condottieri, scendere letteralmente sul campo di battaglia, osservando la situazione da una visuale molto più ristretta, per favorire la riuscita delle varie mosse corpo a corpo. Purtroppo durante l’utilizzo di queste tecniche speciali il vostro raggio d’azione viene ridotto drasticamente, costringendovi ad operare all’interno di confini prestabiliti, togliendovi la libertà di cui potete disporre nelle altre sessioni di gioco.
    L’obiettivo che vi porterà alla vittoria di un conflitto è l’uccisione del leader avversario, che molto spesso necessita lo scontro con le sue unità prima di poter essere raggiunto. Una volta sconfitto il condottiero delle truppe nemiche le ostilità avranno fine, ed i vostri generali otterranno dei punti esperienza, come nel più classico dei GDR, che dopo un certo numero portano il vostro personaggio ad essere più forte.

    Per quanto riguarda il comparto grafico Kessen III fa sicuramente una bella figura, risultando simile a quanto già visto nella serie ed in giochi analoghi, introducendo alcune migliorie, le quali naturalmente sono sempre benvenute.
    I menù, seppur non trascendentali, sono realizzati in maniera chiara e pulita, risultando così piacevoli da consultare ed utilizzare. Come sempre KOEI si afferma maestra nella caratterizzazione dei personaggi, proponendo dei guerrieri realizzati in modo superbo, contraddistinti da texture di alto livello e da una buona animazione, sia facciale che globale. Come già segnalato in precedenza, gli ambienti di gioco sono questa volta molto variati, e anch’essi possono contare su una resa visiva nella media. Ma il vero pregio del motore grafico di Kessen III è il fatto di essere in grado di gestire delle battaglie con parecchie unità sullo schermo contemporaneamente senza risentirne, evitando scatti o cali di frame rate, permettendo così di affrontare scontri all’insegna della fluidità. Naturalmente il livello della grafica in-game non è paragonabile a quello che si può ammirare durante le scene di intermezzo, ma rimane comunque di un buon livello.
    Tutto ciò viene inoltre completato da un sonoro decisamente all’altezza: i brani audio di sottofondo si amalgamano perfettamente con quanto avviene sullo schermo, ed hanno quel tocco epico in grado di attirare l’attenzione del giocatore, come se si trattasse di un kolossal cinematografico. I dialoghi tra i personaggi sono purtroppo interamente in lingua inglese, ma ciò non è necessariamente un male, visto che sono recitati in maniera molto convincente. Da segnalare il completo supporto del formato Dobly Pro Logic II, che saprà rendere l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente.

    KOEI riesce dunque ancora una volta a produrre un nuovo episodio di Kessen in grado di piacere agli appassionati e non, con una serie di piccole nuove introduzioni ed il perfezionamento di alcuni aspetti già visti in passato. L’unica pecca riscontrata risiede nel livello di sfida forse troppo basso, ed infatti completare il gioco una prima volta non dovrebbe risultare troppo impegnativo. Una volta ultimato, vengono sbloccate alcune modalità più impegnative, ma si sa, non tutti hanno il tempo e la voglia per rigiocare ad un titolo una seconda volta.

    Globale: KOEI riesce ancora una volta nell’intendo di produrre un nuovo episodio della sua fortunata serie, introducendo alcune nuove caratteristiche e perfezionandone alcune già apprezzate negli scorsi episodi. Naturalmente il gioco non è privo di difetti, ma nel complesso ci troviamo di fronte ad un prodotto di buon livello. 8

    Grafica: Sia la grafica di gioco che quella dei menù risultano pulite e piacevole da osservare. Le texture di personaggi ed ambienti di gioco sono realizzate con cura, e le varie unità possono vantare un animazione che rientra perfettamente nella media. 8

    Audio: Brani decisamente epici e coinvolgenti, contornati da un maestoso supporto in Dobly Surround. I dialoghi tra personaggi sono completamente in inglese, ma decisamente ben realizzati. 9

    Giocabilità: Kessen III presenta un mix tra strategia ed azione, capace di piacere agli amanti di entrambi i generi. I combattimenti risultano, sul piano della giocabilità, abbastanza semplici, conditi a volte con alcune mosse speciali dei condottieri, che in alcuni tratti presentano alcune incertezze. Ma in ultima analisi il lavoro svolto è sicuramente positivo. 8

    Durata: In questo campo si evidenzia il più grande difetto di Kessen III, ovvero la longevità. Il gioco potrebbe infatti risultare inizialmente troppo semplice, soprattutto per gli appassionati del genere. Certo, una volta ultimato Kessen III propone sfide di maggior spessore, ma forse a quel punto l’interesse per il prodotto potrebbe essere calato di parecchio. 7

    Pregi: Il gioco ha saputo rinnovarsi alla perfezione, riproponendo un contesto di gioco nuovo ad alcuni aspetti riguardanti la giocabilità decisamente interessanti. Inoltre il comparto audio e grafico è decisamente all’altezza.

    Difetti: Principalmente riguardano la longevità, che si ritrova ad essere ridotta a causa di una difficoltà di gioco non troppo elevata.

    Andrea Branca

  2. #2
    Ottima e dettagliata 5
    enhanced by sony_acer_sandisk_nintendo_kindle_iphone_akg_pioneer

    "Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me"

    _mixcloud _soulrape _giulioc

  3. #3
    Utente L'avatar di Nelvien
    Registrato il
    07-04
    Località
    Venezia
    Messaggi
    7.460
    Aaaandyyyyysssss!!!



  4. #4
    Bannato L'avatar di Rubedo
    Registrato il
    09-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1.901
    Citazione Nelvien
    Aaaandyyyyysssss!!!
    Dannazione come non quotare!!!

  5. #5
    Bannato L'avatar di Dread
    Registrato il
    07-05
    Località
    Dietro le punte Età: 16
    Messaggi
    380
    http://lecce.nightguide.it/rubriche/...1786/pagina=1/

    Non penso male, magari siete la stessa persona, come ho già detto nella tua anteprima su Singles 2 ...

    Ottima rece comunque..

  6. #6
    Bannato L'avatar di Rubedo
    Registrato il
    09-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1.901
    Citazione Dread
    http://lecce.nightguide.it/rubriche/...1786/pagina=1/

    Non penso male, magari siete la stessa persona, come ho già detto nella tua anteprima su Singles 2 ...

    Ottima rece comunque..
    E' la recensione del link da te postato ad essere stata copiata da quella di Andy.
    Andy scrive recensioni per ludus da molti anni quindi non credo proprio che si abbassi a copiare una recensione da un sito come quello.

  7. #7
    4 8 15 16 23 42 L'avatar di Andy1986
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bellinzona [CH]
    Messaggi
    8.582
    Wtf, Mi Hanno Copiato La Recensione !!!

  8. #8
    Utente L'avatar di Nelvien
    Registrato il
    07-04
    Località
    Venezia
    Messaggi
    7.460

    che uppone incredibile e pieno di colpi di scena!



  9. #9
    Bannato L'avatar di Rubedo
    Registrato il
    09-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1.901
    Citazione Nelvien

    che uppone incredibile e pieno di colpi di scena!
    Ma adesso andiamo ad approfondire i personaggi.
    Chi è in realtà Andy?
    Inquale losco complotto e gioco di potere è stato coinvolto?
    Perchè si vocifera che è gaio?
    Per ora è solo un mistero.

  10. #10
    4 8 15 16 23 42 L'avatar di Andy1986
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bellinzona [CH]
    Messaggi
    8.582
    ho gia' scritto una mail al sito.. se nn la tolgono parte la denuncia da ludus.

  11. #11
    DO U FEEL THE INSTINCT? L'avatar di L'Oracolo
    Registrato il
    02-03
    Messaggi
    30.449
    andy fallo... chissà a quanta altra gente hanno preso le recensioni

  12. #12
    Utente L'avatar di Hollover
    Registrato il
    10-02
    Località
    Matera Messaggi:999.999
    Messaggi
    26.544
    L'hanno tolta

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •