• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 27

Discussione: Editoriale GMC di Agosto

Cambio titolo
  1. #1
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525

    Editoriale GMC di Agosto

    Nell'editoriale di agosto Gorman si esprime a proposito dell'opportunità o meno dell'implementazione nei nostri pc delle cosiddette PPU ovvero le schede fisiche. Premesso che il mio è un giudizio di parte, visto che studio Fisica, credo che entro qualche anno queste ultime diventeranno un pò come le schede video oggi e difficilmente se ne potrà fare a meno.é vero come afferma Gorman che il successo delle schede video è stato favorito dal fatto che i benefici da esse apportati erano chiaramente visibili in termini di grafica, mentre il beneficio che una scheda fisica può portare, può essere notato solo in maniera indiretta, ma pensate ai benefici in termini di giocabilità e di gameplay che una cosa del genere può portare se ben sfruttata, alla miriade di possibilità di gioco che si possono creare. inoltre (e qui è il fisico che parla ) sarebbe molto molto utile in decine di programmi di simulazioni varie per le più svariate applicazioni. voi cosa ne pensate?

  2. #2
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    guaeda che la fisca che studi tu (e anchei io, sono un tuo collega ) centra poco con quella utilizata nei VG.

    anche secondo me le PPU diventetranno fondamentali (e satranno i primi processori per PC pensati ESCLUSIAVMENTE per i VG) il tempo in cui si affermeranno IMHO andrà ai 3 ai 5 anni.

    per sfizio qualcuno conosce le semplificazioni fisiche e matematiche che permettono ai motori fisici attuali di integrare le equazioni del moto degli oggetti?
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  3. #3
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione fulminato
    guaeda che la fisca che studi tu (e anchei io, sono un tuo collega ) centra poco con quella utilizata nei VG.

    anche secondo me le PPU diventetranno fondamentali (e satranno i primi processori per PC pensati ESCLUSIAVMENTE per i VG) il tempo in cui si affermeranno IMHO andrà ai 3 ai 5 anni.

    per sfizio qualcuno conosce le semplificazioni fisiche e matematiche che permettono ai motori fisici attuali di integrare le equazioni del moto degli oggetti?
    per quanto riguarda la fisica che studiamo, in parte centra perchè si tratta prevalentemente di simulare il moto di corpi rigidi, forze agenti su corpi immersi in fluidi ecc.
    per le approssimazioni matematiche invece, conosco soltanto le regole che sfrutta un calcolatore per ridurre operazioni analitiche come limiti, derivate ed integrali ad operazioni elementari, ma credo che da lì alle equazioni del moto il passo sia poi breve. se vuoi le trovi a questo indirizzo, sono su una delle lezioni:
    http://people.na.infn.it/~ambrosin/

  4. #4
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    Citazione Blacktiger
    per quanto riguarda la fisica che studiamo, in parte centra perchè si tratta prevalentemente di simulare il moto di corpi rigidi, forze agenti su corpi immersi in fluidi ecc.
    la mexccanica razionale dopo poincaree, lagrange e hamilton è considerata scienza morta per i fisici (giustamente aggiugo)

    per le approssimazioni matematiche invece, conosco soltanto le regole che sfrutta un calcolatore per ridurre operazioni analitiche come limiti, derivate ed integrali ad operazioni elementari, ma credo che da lì alle equazioni del moto il passo sia poi breve. se vuoi le trovi a questo indirizzo, sono su una delle lezioni:
    http://people.na.infn.it/~ambrosin/
    questo lo so anchio

    io chiedevo è se usasero le equazioni del moto newtoniane oppure qualche semplificazione, e per integrare che sistema usassero, approsimazione tayloriana? magari fourier o altre? integrano secondo reeman? (credo che lebesgue sia un tantinello inutile) insomma queste cose inutili che a me piacciono tanto


    PS: ho notato che il tuo (se quel sito è quello del tuo docente) programma di informatica è quasi uguale al mio (sito c'è un intersante modello in c++ del sistema solare , grafico fatto con root )
    Ultima modifica di fulminato; 11-07-2005 alle 22:33:14
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  5. #5
    Sensei L'avatar di Gandolf
    Registrato il
    07-04
    Messaggi
    717
    Quando venite circondati dal nemico in ogni direzione e siete gli unici superstiti, se decidete di arrendervi, pensando che più tardi complotterete contro di lui, non siete affatto uomini coraggiosi.Se pensate di sopravvivere complottando contro il nemico, non realizzerete mai i vostri piani, perchè, a tempo debito, penserete a qualcos'altro che possa arrecarvi dei benefici, permettendovi di sopravvivere.La tensione esiste soltanto nel momento in cui agite, prendete in considerazione il nemico, e siete tutt'uno con la morte.
    KUSONOKI MASASHIGE

  6. #6
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    bè nei calcolatori viene usata l'espansione in serie di Taylor per l'integrazione, appunto perchè riduce un'operazione complessa come l'integrale ad una serie di operazioni elementari.quindi non credo usino le equazioni di Newton così come sono, appunto perchè sono basate su derivate e integrali che un computer non è in grado di calcolare, bensì delle semplificazioni di queste ottenuto sfruttando le espansioni in serie. ma è solo una mia ipotesi anche se in teoria dovrebbe essere così
    cmq una domanda, ma a che anno sei?credo tu sia un pò più avanti di me che sto finendo ora il primo. sicuramente hai fatto analisi II per conoscere l'integrale secondo lebesgue.
    Ultima modifica di Blacktiger; 11-07-2005 alle 22:42:45

  7. #7
    L'approccio è tendenzialmente emulativo e non simulativo per tutti i fenomeni che non siano urti semplici, non credo sia possibile applicare integralmente anche solo le leggi della meccanica classica in contesti decentemente dettagliati con le performance attuali dei pc.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  8. #8
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    Citazione Blacktiger
    bè nei calcolatori viene usata l'espansione in serie di Taylor per l'integrazione, appunto perchè riduce un'operazione complessa come l'integrale ad una serie di operazioni elementari.quindi non credo usino le equazioni di Newton così come sono, appunto perchè sono basate su derivate e integrali che un computer non è in grado di calcolare, bensì delle semplificazioni di queste ottenuto sfruttando le espansioni in serie. ma è solo una mia ipotesi anche se in teoria dovrebbe essere così

    per calcolare il moto DEVI PER FORZA passare per delle equazioni differenziali, poi se queste sono dei meri polinomi (serie di taylor) l'integrazione è banale (più o meno dai ) però mi chiedevo usano le pure equzioni della dinamica classica F=ma e risolvendo trovano P(x.y,z,t) oppure usano uan semplificazione fisica come potrebbe essere il formalismo lagrangiano con variabili di azione e momenti?


    Citazione Melchior
    L'approccio è tendenzialmente emulativo e non simulativo per tutti i fenomeni che non siano urti semplici, non credo sia possibile applicare integralmente anche solo le leggi della meccanica classica in contesti decentemente dettagliati con le performance attuali dei pc.
    questo è ovvio, ma COME lo calcolano? è uno sfizio daccordo, ma sono mesi che mi rodo nella domanda
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  9. #9
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione Melchior
    L'approccio è tendenzialmente emulativo e non simulativo per tutti i fenomeni che non siano urti semplici, non credo sia possibile applicare integralmente anche solo le leggi della meccanica classica in contesti decentemente dettagliati con le performance attuali dei pc.
    questo per ora, ma con i margini di sviluppo che anno i pc nel giro di 3-4 anni, penso che una PPU possa portare ad una analisi più simulativa del problema. in fondo emulare le leggi della fisica è quello che si fa già ora con i motori fisici e non avrebbe senso creare un dispositivo apposito che non porti nulla di nuovo rispetto a quello che già abbiamo.

  10. #10
    Citazione fulminato
    questo è ovvio, ma COME lo calcolano? è uno sfizio daccordo, ma sono mesi che mi rodo nella domanda
    Interrogativo interessante, me lo sono chiesto anch'io.
    Che tu sappia, esistono motori fisici open source? Spulciando i sorgenti si potrebbe dedurre qualcosa.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  11. #11
    Citazione Blacktiger
    questo per ora, ma con i margini di sviluppo che anno i pc nel giro di 3-4 anni, penso che una PPU possa portare ad una analisi più simulativa del problema. in fondo emulare le leggi della fisica è quello che si fa già ora con i motori fisici e non avrebbe senso creare un dispositivo apposito che non porti nulla di nuovo rispetto a quello che già abbiamo.
    Le PPU permetteranno di aumentare la scala mantenendo il dettaglio, non di aumentare il dettaglio. Per quello serve potenza di calcolo di ordini di grandezza superiore.
    Comunque probabilmente le PPU, a giudicare dall'archiettura proposta per la prima, potrebbero essere utile per i calcoli matematici, ma sfruttarle a questo fine potrebbe rivelarsi complesso.

    O.T.
    Qualcuno di voi conosce Mathematica, della Wolfram?
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  12. #12
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione fulminato
    per calcolare il moto DEVI PER FORZA passare per delle equazioni differenziali, poi se queste sono dei meri polinomi (serie di taylor) l'integrazione è banale (più o meno dai ) però mi chiedevo usano le pure equzioni della dinamica classica F=ma e risolvendo trovano P(x.y,z,t) oppure usano uan semplificazione fisica come potrebbe essere il formalismo lagrangiano con variabili di azione e momenti?




    questo è ovvio, ma COME lo calcolano? è uno sfizio daccordo, ma sono mesi che mi rodo nella domanda
    non ho ancora studiato modelli come il formalismo lagrangiano (sono al primo anno) quindi non so risponderti ma devi pensare questo: un computer esegue solo addizioni, sottrazioni e poche altre operazioni di base, quindi io non credo che sia in grado di impostare una F=ma perchè a meno di casi molto semplici, non è mai nota la dipendenza da differenti variabili come spazio, velocità e tempo e questo porta come dici tu ad una serie di equazioni differenziali troppo complesse da essere sbrogliate. quindi ci sarà qualche altro modello che però io non conosco (corso di meccanica analitica?) che permette di semplificare la situazione.

  13. #13
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    Citazione Melchior
    Interrogativo interessante, me lo sono chiesto anch'io.
    Che tu sappia, esistono motori fisici open source? Spulciando i sorgenti si potrebbe dedurre qualcosa.

    si di open source esistono (non so quali ma esistono) solo che capire qualcosa da questo tipo da un sorgente è unimpresa improba.

    ho fatto personalemnte un modellino di sistemna solare (un modelino ultra semplice, tutte le semplificazioni del caso, ma funzionava bene) solo che se non sapessi esattamente quello che ho fatto probabilemnte ne guardare il sorgente (anche perfettamente comenntato) ci metterei seti,ane a capire che semplificazioni fisico-matematice usate
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  14. #14
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione Melchior
    Interrogativo interessante, me lo sono chiesto anch'io.
    Che tu sappia, esistono motori fisici open source? Spulciando i sorgenti si potrebbe dedurre qualcosa.
    ci sono vari simulatori che usiamo all'università ma non so se sono open source; sono Logger Pro e Interactive Physics

  15. #15
    Citazione Blacktiger
    ci sono vari simulatori che usiamo all'università ma non so se sono open source; sono Logger Pro e Interactive Physics
    Probabilmente lavorano in modo differente dai middleware concepiti per i videogiochi, però.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •