• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 118

Discussione: Nibiru, il dodicesimo pianeta.

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    LocalitÓ
    Imola
    Messaggi
    2.256

    Nibiru, il dodicesimo pianeta.

    In concomitanza con l'uscita del videogioco edito dalla Power Up intitolato "Nibiru - messaggero degli dei" mi sono trovato, per pura curiositÓ, ad approfondire l'argomento trattato nel gioco.

    Ne Ŕ emerso che Nibiru sarebbe un fantomatico dodicesimo corpo celeste del sitema solare citato in dei manoscritti mesopotamici tradotti da un certo Charles Virolleaud, nel quale vengono descritti i cosiddetti "membri del gruppo mulmul" ovvero i corpi celesti appartenenti al nostro sistema solare.

    Voi ora direte: "Dodicesimo?!? Ma i pianeti non sono nove?!?"

    La spiegazione Ŕ presto data.
    Ammesso e non concesso che i mesopotamici non possedevano cognizione su quello che oggi noi intendiamo scientificamente "pianeta", si trovarono a vagliare indistintamente tutti i corpi celesti presenti nel sistema, inclusi il Sole e la Luna.
    Quindi 9 pianeti + Sole&Luna = 11 corpi celesti.
    Cosa giÓ incredibile questa, in quanto non si capisce come i pianeti pi¨ lontani come Urano e Plutone possano essere stati intercettati a quell'epoca.

    Il manoscritto, come detto parla per˛ di 12 corpi celesti, tra i quali compare anche Nibiru, considerato dai mesopotamici la dimora degli dei.

    Qui entrano in gioco le teorie del famoso ricercatore/scrittore Zacharia Sitchin, padre della tesi sul mondo degli Annunaki ( o Nefilim, che nella religione cristiana sarebbero semidivinitÓ, ovvero una sorta di angeli, ma che zacharia indica come la razza aliena creatrice e portatrice della conoscenza) e del loro pianeta, appunto Nibiru, che periodicamente entrerebbe nel sistema solare.

    Nibiru infatti sarebbe un corpo celeste molto grande (alcune fonti discordano sulle dimensioni, si va dal triplo della Terra a quasi il doppio di Giove) con orbita ellittica di cui il nostro Sole costituirebbe uno dei due fuochi. Ci˛ fa capire che il tempo di rivoluzione sarebbe immenso, si stimerebbe infatti sui 3.600 anni, ma anche qui diverse fonti discordano, anche se non di molto.
    La cosa che poi salta agli occhi Ŕ l'orbita stessa del pianeta, anomala per le nostre concezioni: come fa un pianeta propriamente detto ad avere un'orbita come quella di una cometa?

    Questo Ŕ il mio riassunto della faccenda alla luce delle principali fonti che ho consultato. Tra queste c'Ŕ anche un interessante collegamento coi fatti narrati nella Bibbia e una tesi sulla creazione dell'uomo.

    Chi volesse leggere queste fonti pu˛ andare qui:

    http://www.cifas.net/ricerche/nibiru.html

    http://www.assaras.it/NibiruEGliAnunnaki.htm

    http://www.edicolaweb.net/edic084a.htm

    E se volete ne possiamo discutere, so che qui ci sono diverse "personalitÓ" dedite al paranormale, questioni metafisiche e dubbi irrisolti della scienza e dell'archeologia.

  2. #2
    Utente in trasformazione L'avatar di Zý Palu
    Registrato il
    06-04
    LocalitÓ
    provincia di Roma
    Messaggi
    1.639
    Non ho letto ancora i link, premetto...
    Tuttavia un pianeta del genere mi pare abbia condizioni di vita inabitabili sia x la gravitÓ dovuta alle dimensioni enormi sia per i lunghi periodi di oscuritÓ e relativo gelo a cui Ŕ sottoposta durante il suo moto di rivoluzione... poi non so, di getto sono le prime cose ke mi vengono in mente, quando avr˛ letto i link vedremo

    "Non c' Ŕ nulla di pi¨ pratico di una buona teoria"
    Albert Einstein
    ----------------------------------------------
    "Se ti concentri sul problema non troverai mai la soluzione...Guarda oltre..."
    Arthur Manderson

  3. #3
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    LocalitÓ
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Sitchin Ŕ un ciarlatano che vende letteratura da spiaggia. E' sufficiente che confronti qualsiasi traduzione filologicamente corretta con quanto riportato da Sitchin per comprendere come sia abilissimo nel manipolareil significato dei testi antichi, con deliberate omissioni ed interpretazioni, o finanche traduzioni, forzose. Un simile pianeta non pu˛ esistere. Non esiste prova alcuna dell'esistenza di un simile corpo celeste, come non esiste traccia di distruzioni cosý cicliche e periodiche quali quelle che si accompagnerebbero al transito di un pianeta di quelle dimensioni. Anche supponendo per assurdo esistesse, non credo che neppure dei batteri sarebbero in grado di sopravvivere su di un pianeta tanto distante dal sole, con temperature di centinaia di gradi sotto lo zero. Ma tanto basta per vendere libri di favole.
    Repubblica della nuova Atlantide 1,2,3

    GLI DEI TORNERANNO (?)

    Moderazione in rosso e grassetto.Chiarimenti ne Il forum del forum o in privato.

  4. #4
    Astronomicamente non ha senso.
    EDIT: Inoltre basarsi sui mesopotamici per sostenere queste cose Ŕ demenziale. Erano bravi per l'epoca, ma osservano il cielo a occhio nudo. E Marcus85 ha ragione sulle traduzioni.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  5. #5
    Utente in trasformazione L'avatar di Zý Palu
    Registrato il
    06-04
    LocalitÓ
    provincia di Roma
    Messaggi
    1.639
    GiÓ, ed ora che ci penso avrebbe grosse probabilitÓ di scontrarsi con gli altri pianeti del sistema solare, se non anke di attirarli a se

    "Non c' Ŕ nulla di pi¨ pratico di una buona teoria"
    Albert Einstein
    ----------------------------------------------
    "Se ti concentri sul problema non troverai mai la soluzione...Guarda oltre..."
    Arthur Manderson

  6. #6
    Bannato L'avatar di Raging Bull
    Registrato il
    01-04
    LocalitÓ
    Bergamo
    Messaggi
    5.950
    NOn ha senso astronomicamente parlando.

  7. #7
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione Neisecolifedele
    In concomitanza con l'uscita del videogioco edito dalla Power Up intitolato "Nibiru - messaggero degli dei" mi sono trovato, per pura curiositÓ, ad approfondire l'argomento trattato nel gioco.

    Ne Ŕ emerso che Nibiru sarebbe un fantomatico dodicesimo corpo celeste del sitema solare citato in dei manoscritti mesopotamici tradotti da un certo Charles Virolleaud, nel quale vengono descritti i cosiddetti "membri del gruppo mulmul" ovvero i corpi celesti appartenenti al nostro sistema solare.

    Voi ora direte: "Dodicesimo?!? Ma i pianeti non sono nove?!?"

    La spiegazione Ŕ presto data.
    Ammesso e non concesso che i mesopotamici non possedevano cognizione su quello che oggi noi intendiamo scientificamente "pianeta", si trovarono a vagliare indistintamente tutti i corpi celesti presenti nel sistema, inclusi il Sole e la Luna.
    Quindi 9 pianeti + Sole&Luna = 11 corpi celesti.
    Cosa giÓ incredibile questa, in quanto non si capisce come i pianeti pi¨ lontani come Urano e Plutone possano essere stati intercettati a quell'epoca.

    Il manoscritto, come detto parla per˛ di 12 corpi celesti, tra i quali compare anche Nibiru, considerato dai mesopotamici la dimora degli dei.

    Qui entrano in gioco le teorie del famoso ricercatore/scrittore Zacharia Sitchin, padre della tesi sul mondo degli Annunaki ( o Nefilim, che nella religione cristiana sarebbero semidivinitÓ, ovvero una sorta di angeli, ma che zacharia indica come la razza aliena creatrice e portatrice della conoscenza) e del loro pianeta, appunto Nibiru, che periodicamente entrerebbe nel sistema solare.

    Nibiru infatti sarebbe un corpo celeste molto grande (alcune fonti discordano sulle dimensioni, si va dal triplo della Terra a quasi il doppio di Giove) con orbita ellittica di cui il nostro Sole costituirebbe uno dei due fuochi. Ci˛ fa capire che il tempo di rivoluzione sarebbe immenso, si stimerebbe infatti sui 3.600 anni, ma anche qui diverse fonti discordano, anche se non di molto.
    La cosa che poi salta agli occhi Ŕ l'orbita stessa del pianeta, anomala per le nostre concezioni: come fa un pianeta propriamente detto ad avere un'orbita come quella di una cometa?

    Questo Ŕ il mio riassunto della faccenda alla luce delle principali fonti che ho consultato. Tra queste c'Ŕ anche un interessante collegamento coi fatti narrati nella Bibbia e una tesi sulla creazione dell'uomo.

    Chi volesse leggere queste fonti pu˛ andare qui:

    http://www.cifas.net/ricerche/nibiru.html

    http://www.assaras.it/NibiruEGliAnunnaki.htm

    http://www.edicolaweb.net/edic084a.htm

    E se volete ne possiamo discutere, so che qui ci sono diverse "personalitÓ" dedite al paranormale, questioni metafisiche e dubbi irrisolti della scienza e dell'archeologia.
    Plutone (e il suo compagno Caronte) sono talmente piccoli da poter pensare ad una cattura gravitazionale: Urano Ŕ un gigante gassoso; la sua genesi Ŕ legata a quella del sistema solare e non ad una cattura gravitazionale.
    e poi scusa ma non Ŕ possible per un corpo di massa pari alla terra (a maggior ragione se pari a giove) avere l'orbita di una cometa.

  8. #8
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    LocalitÓ
    Imola
    Messaggi
    2.256
    Alla luce della scienza attuale non ha alcun senso infatti. Per˛ non escluderei a priori leggi della fisica ed astrofisica ancora sconosciute, per quanto mi riguarda nulla Ŕ troppo assurdo per succedere nell'universo, che essendo molto grnade e praticamente sconosciuto riserverÓ in futuro molte sorprese alle generazioni che riusciranno a conoscerlo pi¨ a fondo. L'importante ora sarebbe magari sondare il fatto (conoscendolo) e vedere se da questa catena di fatti si possa trovare un filo snsato, una strada ipoteticamente possibile.

    Consiglierei la lettura dei links ad alcuni di voi, in quanto sono stati tirati fuori interrogativi che nei link trovano una risposta ipotetica, almeno cosý si potrÓ costruire un discorso che vada oltre il "ma come fa?!? ma come Ŕ?!?", direi che per parlare sull'argomento bisognerebbe sapere ogni aspetto di quello che ho messo sul fuoco.

  9. #9
    Ex ***** VIPz EstathÚ L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    LocalitÓ
    non vivo
    Messaggi
    16.148
    La risposta Ŕ semplice...i mesopotamici contavano con numerazione 12, e non 10 come noi (i 360░, le ore di 60 minuti..non vi siete mai chiesti perchÚ siano sessantesimi anziche centesimi?) contavano in orinidi di 6-12-36-60...ma se ricordo bene particolare attenzione aveva il numero 12..logico quindi supporre che per rendree "perfetto" l'universdo conosciuto ci abbiano messo 12 pianeti..inventandosi tutti i pianeti che non conoscevano

    Ciao

    Nicola
    "La violenza Ŕ l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanitÓ del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  10. #10
    Un uomo senza qualitÓ L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Se il pianeta "X" esiste, non siamo pi¨ "gli unici" in questo sistema solare.

    PerchÚ, se esiste e corrisponde a Nibiru, allora i Sumeri dicevano la veritÓ anche quando parlavano degli Anunnaki (corrispondenti ai Nefilim biblici), cioŔ di <<ůcoloro che dal Cielo caddero sulla Terraů>>.
    Ma che razza di ragionamento/dimostrazione Ŕ?
    Pu˛ anche darsi che non ci vedremo mai pi¨.


  11. #11
    Citazione Dynamite
    Ma che razza di ragionamento/dimostrazione Ŕ?
    "Ragionamento" mi sembra francamente eccessivo.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  12. #12
    Pussy's High Priest L'avatar di Hai-pe-neki
    Registrato il
    10-04
    LocalitÓ
    Everest, Monastero
    Messaggi
    1.298
    si stimerebbe infatti sui 3.600 anni, ma anche qui diverse fonti discordano, anche se non di molto.
    Che in tempi astronomici Ŕ come dire "Qualche ora".

    Anche un telescopio spaziale made in China, con lo specchio rotto e la lente appannata sarebbe tranquillamente in grado di individuare una cosa del genere se esistesse
    L'Hai-Pe-Neki Ŕ potere, tutto il resto Ŕ nulla

  13. #13
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    LocalitÓ
    Imola
    Messaggi
    2.256
    Citazione Hai-pe-neki
    Che in tempi astronomici Ŕ come dire "Qualche ora".

    Anche un telescopio spaziale made in China, con lo specchio rotto e la lente appannata sarebbe tranquillamente in grado di individuare una cosa del genere se esistesse
    Il fatto Ŕ che pare che un ricercatore della open university inglese abbia accertato la sua esistenza.
    Anche la BBC ha diffuso la notizia, comunque sono ancora in cerca di comunicati ufficiali, non Ŕ mai facile trovarne.

  14. #14
    Pussy's High Priest L'avatar di Hai-pe-neki
    Registrato il
    10-04
    LocalitÓ
    Everest, Monastero
    Messaggi
    1.298
    Citazione Neisecolifedele
    Anche la BBC ha diffuso la notizia, comunque sono ancora in cerca di comunicati ufficiali
    E allora:

    Fatti non Pugnette!!


    Se esiste vogliamo i link !!!!
    L'Hai-Pe-Neki Ŕ potere, tutto il resto Ŕ nulla

  15. #15
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione Neisecolifedele
    Alla luce della scienza attuale non ha alcun senso infatti. Per˛ non escluderei a priori leggi della fisica ed astrofisica ancora sconosciute, per quanto mi riguarda nulla Ŕ troppo assurdo per succedere nell'universo, che essendo molto grnade e praticamente sconosciuto riserverÓ in futuro molte sorprese alle generazioni che riusciranno a conoscerlo pi¨ a fondo. L'importante ora sarebbe magari sondare il fatto (conoscendolo) e vedere se da questa catena di fatti si possa trovare un filo snsato, una strada ipoteticamente possibile.

    Consiglierei la lettura dei links ad alcuni di voi, in quanto sono stati tirati fuori interrogativi che nei link trovano una risposta ipotetica, almeno cosý si potrÓ costruire un discorso che vada oltre il "ma come fa?!? ma come Ŕ?!?", direi che per parlare sull'argomento bisognerebbe sapere ogni aspetto di quello che ho messo sul fuoco.
    si ma in questo caso non Ŕ cosý: a livello pratico, per studiare l'orbita dei pianeti (semplicando e non tenendo conto degli effetti relativistici) Newton Ŕ pi¨ che sufficiente; e si da il caso che le leggi di Newton spiegano perchŔ tu non fluttui nell'aria in questo stesso momento: non so se Ŕ il caso di mettere in dicussione anche questo.

Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •