• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 69

Discussione: Metodo di studio.

Cambio titolo
  1. #1
    Cerca vena artistica. L'avatar di bioman
    Registrato il
    03-05
    Località
    Errante...
    Messaggi
    4.721

    Metodo di studio.

    Che ne dite di parlare del vostro metodo di studio? come vi organizzate il tempo, come vi preparate agli esami universitari... Mi rendo conto che ne può venire fuori una discussione non semplice da gestire, perciò se qualcuno volesse proporre un thread più specifico faccia pure.

  2. #2
    derapo con la mente L'avatar di tonio_155
    Registrato il
    11-04
    Località
    Cambridge
    Messaggi
    10.713
    io il prossimo anno sono alla bocconi e non so benissimo cosa mi aspetti all'università indi se postate mi interesserebbe non poco

  3. #3
    Giullare scherzoso L'avatar di the.jester
    Registrato il
    10-04
    Località
    Terra
    Messaggi
    3.407
    Citazione bioman
    Che ne dite di parlare del vostro metodo di studio? come vi organizzate il tempo, come vi preparate agli esami universitari... Mi rendo conto che ne può venire fuori una discussione non semplice da gestire, perciò se qualcuno volesse proporre un thread più specifico faccia pure.
    Leggo una decina di pagine al giorno, cerco di estrapolare i concetti importanti, poi le rileggo e mi sottolineo le frasi significative.

    Infine ne discuto con me stesso o con chi capita.








  4. #4
    Ex ***** VIPz Estathé L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    Località
    non vivo
    Messaggi
    16.148
    data la mia facoltà (ingegneria, poco studio mnemonico e molto lavoro di logica e esercitazioni) il mio metodo di studio è tenermi in esercizio durante l'anno seguendo costanbtemente le lezioni del professore, senza però esagerare studiando tutto minuziosamente (non serve)..2-3 settimane prima dell'esame si studia quel poco che proprio bisogna sapere "a memoria", il resto viene dal ragionamento e dalla pratica che ti sei creato seguendo il professore sempre.
    Naturalmente ci si trova anche in gruppetti di 4-5 persone per "mettere in comunione" le conoscenze e fare esercizi insieme.

    A parte certe facoltà dove è proprio necessario lo studio mnemonico (lettere, storia, giurisprudenza...) ritengo questo il metodo peggiore per studiare, perché

    1° non "capisci" cosa studi..cioé non hai una rappresentazione logica e consequenziale della conoscenza che ti permette, anche se ti dimentichi una parte, di ricostruirla con ragionamenti successivi

    2° dato che la nostra memoria è labile dopo un po' le cose le dimentichi..e se hai studiato a memoria non riesci più a ricordartele se non ristudiando...

    Ciao

    Nicola
    "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  5. #5
    vuole solo la juveh!1!1!! L'avatar di Vulcan Raven
    Registrato il
    03-03
    Località
    un puntino in prov. NA
    Messaggi
    31.891
    prima ero uno che studiava molto, ma molto molto molto
    Poi visto che i prof se ne fregano, sono apssato al massimo risultato col minimo sforzo. Di solito studio 10 minuti nel tragitto casa-scuola cazzeggiando sull'autobus. Quando però le cose sono più "dure" leggo un paio di volte i capitoli da studiare e...o la va o la spacca.
    per ora non ho mai avuto problemi, nessun debito e mai bocciato

  6. #6
    Moderatore Pornocratico L'avatar di Saverione
    Registrato il
    10-02
    Località
    Deep Space 9
    Messaggi
    14.955
    Non faccio niente per tutto il tempo, poi l'ultima settimana prima dell'esame mi prende la strizza e comincio a darci sotto come un matto, perdo la salute, mi faccio di cafferina non dormo, vomito per l'ansia e parlo da solo...A esame passato, poi, mi riprometto che cambiero', che non mi ridurro' piu' cosi' e che studiero' con piu' costanza tutti i giorni..Bla Bla Bla...

    Moderazione balorda in Rosso e Grassetto

  7. #7
    vuole solo la juveh!1!1!! L'avatar di Vulcan Raven
    Registrato il
    03-03
    Località
    un puntino in prov. NA
    Messaggi
    31.891
    Citazione Saverione
    Non faccio niente per tutto il tempo, poi l'ultima settimana prima dell'esame mi prende la strizza e comincio a darci sotto come un matto, perdo la salute, mi faccio di cafferina non dormo, vomito per l'ansia e parlo da solo...A esame passato, poi, mi riprometto che cambiero', che non mi ridurro' piu' cosi' e che studiero' con piu' costanza tutti i giorni..Bla Bla Bla...
    Ecco, a volte capita anche a me così

  8. #8
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione nicjedi
    data la mia facoltà (ingegneria, poco studio mnemonico e molto lavoro di logica e esercitazioni) il mio metodo di studio è tenermi in esercizio durante l'anno seguendo costanbtemente le lezioni del professore, senza però esagerare studiando tutto minuziosamente (non serve)..2-3 settimane prima dell'esame si studia quel poco che proprio bisogna sapere "a memoria", il resto viene dal ragionamento e dalla pratica che ti sei creato seguendo il professore sempre.
    Naturalmente ci si trova anche in gruppetti di 4-5 persone per "mettere in comunione" le conoscenze e fare esercizi insieme.

    A parte certe facoltà dove è proprio necessario lo studio mnemonico (lettere, storia, giurisprudenza...) ritengo questo il metodo peggiore per studiare, perché

    1° non "capisci" cosa studi..cioé non hai una rappresentazione logica e consequenziale della conoscenza che ti permette, anche se ti dimentichi una parte, di ricostruirla con ragionamenti successivi

    2° dato che la nostra memoria è labile dopo un po' le cose le dimentichi..e se hai studiato a memoria non riesci più a ricordartele se non ristudiando...

    Ciao

    Nicola
    quoto e questo vale particolarmente per me che faccio fisica, dove è praticamente tutto ragionamento. cmq personalmente seguo sempre le lezioni (anche se spesso con la mente non è che sono proprio presente...ehm...), poi a casa rivedo velocemente la lezione, sistemo gli appunti e se ho tempo faccio un pò di esercizi. poi un mesetto prima degli esami comincio seriamente con gli esercizi e faccio tutte le dimostrazioni per vedere se le ricordo e le ho capite. infine una bella ripassata generale.
    infine quando ti è venuto il disgusto....si chiude il libro e...come si dice...la madonna ci accompagna...

  9. #9
    Giullare scherzoso L'avatar di the.jester
    Registrato il
    10-04
    Località
    Terra
    Messaggi
    3.407
    Citazione Saverione
    Non faccio niente per tutto il tempo, poi l'ultima settimana prima dell'esame mi prende la strizza e comincio a darci sotto come un matto, perdo la salute, mi faccio di cafferina non dormo, vomito per l'ansia e parlo da solo...A esame passato, poi, mi riprometto che cambiero', che non mi ridurro' piu' cosi' e che studiero' con piu' costanza tutti i giorni..Bla Bla Bla...
    Dai, non c'è male!








  10. #10
    Angelo Dalle Dodici Ali L'avatar di ninja
    Registrato il
    01-03
    Località
    casa mia :bonk:
    Messaggi
    4.782
    Citazione nicjedi
    data la mia facoltà (ingegneria, poco studio mnemonico e molto lavoro di logica e esercitazioni) il mio metodo di studio è tenermi in esercizio durante l'anno seguendo costanbtemente le lezioni del professore, senza però esagerare studiando tutto minuziosamente (non serve)..2-3 settimane prima dell'esame si studia quel poco che proprio bisogna sapere "a memoria", il resto viene dal ragionamento e dalla pratica che ti sei creato seguendo il professore sempre.
    Naturalmente ci si trova anche in gruppetti di 4-5 persone per "mettere in comunione" le conoscenze e fare esercizi insieme.

    A parte certe facoltà dove è proprio necessario lo studio mnemonico (lettere, storia, giurisprudenza...) ritengo questo il metodo peggiore per studiare, perché

    1° non "capisci" cosa studi..cioé non hai una rappresentazione logica e consequenziale della conoscenza che ti permette, anche se ti dimentichi una parte, di ricostruirla con ragionamenti successivi

    2° dato che la nostra memoria è labile dopo un po' le cose le dimentichi..e se hai studiato a memoria non riesci più a ricordartele se non ristudiando...

    Ciao

    Nicola
    è vero, io studio a memoria le materie sopra citate. Poi materie di logica come matematica e fisica le devi sapere non a memoria ma capendo
    La tua firma supera il limite massimo di altezza (158 pixel). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  11. #11
    Gold Saint di Gemini L'avatar di Blacktiger
    Registrato il
    03-04
    Località
    Pozzuoli (Na)
    Messaggi
    8.525
    Citazione ninja
    è vero, io studio a memoria le materie sopra citate. Poi materie di logica come matematica e fisica le devi sapere non a memoria ma capendo
    quoto, se non le capisci non vai lontano.

  12. #12
    O.o L'avatar di Aldo Mollica
    Registrato il
    03-05
    Località
    Messina
    Messaggi
    7.379
    Nn studio moltissimo, ma riesco ad ottenere buoni risultati, l'importante è carpire i concetti importanti , il perticolare è meglio evitarlo (a meno che bisogna fare un'ottima inerrogazione)

    "Viviamo nell'attesa"

  13. #13
    Moderatore Pornocratico L'avatar di Saverione
    Registrato il
    10-02
    Località
    Deep Space 9
    Messaggi
    14.955
    Citazione nicjedi
    data la mia facoltà (ingegneria, poco studio mnemonico e molto lavoro di logica e esercitazioni) il mio metodo di studio è tenermi in esercizio durante l'anno seguendo costanbtemente le lezioni del professore, senza però esagerare studiando tutto minuziosamente (non serve)..2-3 settimane prima dell'esame si studia quel poco che proprio bisogna sapere "a memoria", il resto viene dal ragionamento e dalla pratica che ti sei creato seguendo il professore sempre.

    Esattamente, il piu' sta nel sapere cosa il professore vuol sentirsi dire e come se lo vuol sentir dire!

    Io seguo tutte le lezioni prendendo minuziosamente appunti (non per vantarmi ma li prendo bene, non son pochi quelli che mi chiedono i quaderni), non sempre e' facile alzarsi tutte le mattine ma a conti fatti e' la soluzione migliore...
    Non devo spender soldi per comprare libri o fotocopie, e so esattamente dove il professore ha insistito con un discorso, sue eventuali digressioni, approfondimenti e termini che all'esame posson far comodo.

    E sopratutto so quello che chiede e posso dirglielo proprio come l'ha detto lui, discorrendo tranquillamente.

    Moderazione balorda in Rosso e Grassetto

  14. #14
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Non studio, sono un ladro.
    Più che studiare, leggo. E mentre leggo sottolineo, sottolineo, sottolineo praticamente tutto. Matite e penne consumate in questa insana pratica non si contano più.

    D'altronde, facevo una scuola che non mi interessava minimamente, e le materie che realmente mi interessavano erano due o tre. E sono troppo pigro per studiare qualcosa che non mi interessa, per cui questo era l'unico metodo di studio possibile per me.

    Fatto sta che sono uscito con 98
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  15. #15
    Cerca vena artistica. L'avatar di bioman
    Registrato il
    03-05
    Località
    Errante...
    Messaggi
    4.721
    Ti capisco Saverione

    La mia esperienza scolastica è stata alquanto stravagante. Ricordo che durante i primi due anni di liceo scientifico quasi non occorreva studiare: leggevo un paio di volte ciò che dovevo preparare per le materie umanistiche; per inglese, matematica, disegno e altre materie che contemplavano esercitazioni di vario tipo, queste ultime erano sufficienti per interiorizzare la teoria.
    Poi in terza è arrivato CARON DIMONIO che ci interrogava ogni giorno su 200 pagine di italiano da sapere capoverso per capoverso, 100 versi di latino da imparare a memoria, temi ogni settimana. Uno sterminio: dodici persone in meno a fine anno, i miei 8 che diventavano 4 e 3 anni di inferno.
    Sono riuscito a ritornare alla mia media, ma dormivo 4 ore per notte e non facevo che studiare...
    Per quanto riguarda l'università non ho ancora capito come fare...
    Ho fatto un anno a Fisica, ma studiando solo italiano e latino nel corso degli ultimi anni al liceo, mi sono reso conto che 3/4 delle cose che dovevo sapere non le conoscevo e ho invidiato quelli che venivano da istituti tecnici, snobbati da noi liceali, perchè effettivamente avevano spesso una solida preparazione.
    Sono passato a biologia e per una serie di motivi personali non riguardanti la scuola mi sono preso indietro. Comunque ho visto che, almeno all'università. è fondamentale abbandonare la pigrizia e stare quotidianamente dietro al programma. Vale più dare una letta ogni giorno anche solo per 10 minuti all'argomento trattato che non imparare a memoria il libro una settimana prima.
    Va detto che da noi con il nuovo ordinamento i programmi sono stati ridotti a 7 settimane a corso, ma i libri sono rimasti i soliti mallopponi da 1000 pagine, delle quali vengono fatte magari solo 200. Quindi la frequenza è consigliata anche per sapere che cosa studiare, ovviamente. In altre facoltà i docenti scrivono i propri libri e ogni hanno ripetono paro paro perfino le battute che riportano su questi libri-dispense.

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •