• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: La violenza nei videogiochi

Cambio titolo
  1. #1
    Contadino di GamesRadar L'avatar di Fred Durst
    Registrato il
    01-03
    Località
    su un trattore
    Messaggi
    8.256

    Arrabbiato La violenza nei videogiochi

    Violenza nei videogiochi
    Nel corso degli anni la Rockstar ci ha sempre stupito con questa appassionante saga che permetteva di fare ciò che altri giochi simili non facevano, il gioco poteva anche sembrare violento, certo andare in giro ammazzando gente e rubando macchine non si può dire che sia un gioco educativo. Molti lo volevano censurare o addirittura ritirare dal mercato, ma se guardiamo bene in giro penso che questo sia un gioco come altri, basti guardare i recenti giochi usciti in commercio. Per citarne qualcuno Medal of honor, ambientato nella seconda guerra mondiale, bisogna fare di tutto per sconfiggere il nazismo, e per farlo bisogna uccidere delle persone, certo non si rubano delle macchine, ma rimane un gioco con presenza di violenza. L’uscita del recente The Gateway ricalca un po’ lo scopo di GTA seppur in maniera più lieve. anche nel gioco Unreal la violenza fa da padrona, così come Max Payne, un gioco molto bello, le sequenze intermedie non erano fatte come i soliti giochi con spezzoni di filmati, ma bensì con un romanzo illustrato; la trama era molto coinvolgente, ma anche lì la violenza regna sovrana. Anche dei classici come Deus ex, Tomb Raider, Half Life (per citarne alcuni) sono stati creati attorno alla violenza, chi più chi meno. Se vogliamo trovare un gioco dove la violenza è inesistente bisogna puntare sui race games, sui puzzle; ma questi generi di giochi non appassionano tutti. La gente si scandalizza se in un gioco come GTA si va in giro diventando un boss malavitoso che si fa strada uccidendo e distruggendo tutto e tutti, ma non si scandalizza se per televisione trasmettono un film come scarface o un bollettino di guerra, come sta accadendo ora con la guerra in Iraq. Io credo che si dovrebbe fare l’esatto contrario, la guerra è una cosa che purtroppo è reale, la gente muore sul serio; mentre in un videogioco, anche se violento come GTA, la gente muore per finta. Quindi credo che la gente dovrebbe rifletterci molto prima di giudicare un gioco, credo che dovrebbe guardarsi intorno per scoprire che la violenza la si trova non solo in un videogioco, ma anche accendendo la televisione o ascoltando la radio. Per concludere dico che è molto meglio fare una partita con GTA, dove tutto è finto, piuttosto che guardare un bollettino di guerra dove la gente muore per davvero.
    Riccardo “Fred Durst” Castagnetti

  2. #2
    Oligomainerol Uòter L'avatar di Cicciopalla
    Registrato il
    12-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    3.166
    Sn daccordissimo! Ho anke fatto un tema sull'argomento, videogiochi e violenza...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •