• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 26

Discussione: Grifisdom il nuovo regno prussiano

Cambio titolo
  1. #1
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379

    Grifisdom il nuovo regno prussiano

    Fondo oggi il nuovo regno prussiano: Grifisdom
    Il regno vedrà me come suo imperatore, e sarà sede di numerose strutture quali l'accademia Berserk, l'accademia degli shadow, l'ufficio di collocamento dei guerrieri prussiani e il consiglio dell'unione delle accademie.
    Inoltre sono disponibili case e edifici per tutti coloro che vorranno partecipare.
    Inoltre le prime persone che posteranno otteranno incarichi molto inportanti in Grifisdom!

  2. #2
    Payable On Death L'avatar di Unknown
    Registrato il
    10-02
    Località
    Monsummano Terme (PT)
    Messaggi
    2.030
    IMPERO?????


    Vuoi dire città? e tu sarai il suo Sindaco?

    clicca sull'userbar qui sopra per accedere al mio sito...si può fare pubblicità su gamesradar ???



    Sparo minchiate in verde e corsivo . Chiarimenti non ne do.

  3. #3
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379
    Inviato da Unknown
    IMPERO?????


    Vuoi dire città? e tu sarai il suo Sindaco?
    In altre parole...si

    [IMG]http--digilander.libero.it-planetberserk-gallery-animazioni-videogioco.gif[/IMG]

  4. #4
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379
    Cmnq Unknow mi ha chiesto su di un mp di poter trasferire qui la pwf e la sua dimora, cioè un grattacielo di soli 4 piani e io ho accettato, quindi d'ora in avanti Grifisdom sarà anche la capitale prussiana del wrestling.

    PS cerchiamo il capo dell'esercito, una forza di polizia e naturalmente qualche altra accademia!

  5. #5
    Ministro della Difesa L'avatar di Gismo
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    856
    anderton.. evita le cazzate... almeno avessi un esercito...
    sparisci...
    CIttadino prussiano

  6. #6
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379
    Inviato da Gismo
    anderton.. evita le cazzate... almeno avessi un esercito...
    sparisci...
    COSA?!!!!!!!!!
    Sparisci a me?!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Cmnq è logico che cerco anche un esercito idiota!

  7. #7
    Il Terrone Orgoglioso L'avatar di superusop
    Registrato il
    01-03
    Località
    Gamesradar
    Messaggi
    9.357
    Inviato da Anderton
    COSA?!!!!!!!!!
    Sparisci a me?!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Cmnq è logico che cerco anche un esercito idiota!
    CMQ KALMA SU HO TRASFERITO IL MIO PALAZZETTO DEI PRUSSIA LAKERS KUI
    CI TENGO A FAR CARRIERA A GRIFISDOM :-)

  8. #8
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379
    Inviato da superusop
    CMQ KALMA SU HO TRASFERITO IL MIO PALAZZETTO DEI PRUSSIA LAKERS KUI
    CI TENGO A FAR CARRIERA A GRIFISDOM :-)
    OK il palazzetto sarà situato nella piazza dei falchi cioè la piazza principale!

  9. #9
    Il Terrone Orgoglioso L'avatar di superusop
    Registrato il
    01-03
    Località
    Gamesradar
    Messaggi
    9.357
    Inviato da Anderton
    OK il palazzetto sarà situato nella piazza dei falchi cioè la piazza principale!
    bene bene la kosa mi piace
    il palazzetto lo kiamerò grifisdom center

  10. #10
    Wellens
    Ospite
    Trasferisco qui l'accademia per cacciatori di demoni e il Bar "Devil sometimes cry (and sometimes Laugh)".
    Per la polizia credo che i membri della mia accademia e della tua siano una forza più che sufficente per dissuadere ogni malvivente.

  11. #11
    Payable On Death L'avatar di Unknown
    Registrato il
    10-02
    Località
    Monsummano Terme (PT)
    Messaggi
    2.030
    Essendo il primo cittadino oltre il sindaco io sarò.....IL VICE-SINDACO!



    P.s. a che ci serve l'esercito???

    Abbiamo i Lottatori + forti di Prussia e i membri dell'accademia di Wellens!

    clicca sull'userbar qui sopra per accedere al mio sito...si può fare pubblicità su gamesradar ???



    Sparo minchiate in verde e corsivo . Chiarimenti non ne do.

  12. #12
    Wellens
    Ospite
    Sai una cosa Anderton.
    Ho firmato un contratto di fornitura armi con il Laboratorio di Nickolas e tu dovresti fare altrettanto con la tua Accademia Shadow, così almeno Gismo non dirà che non serve a nulla e dovresti proporgli di trasferirsi qui a Grifisdom.
    Non ti curar di Gismo ma gurda e passa.

    Posso postare la storia del mondo anche qui così posso completarla man mano che passa il tempo.
    Sapete che ho scoperto che il Cavaliere delle Tenebre di cui vi ho parlato non solo è il capo degli Uomini Drago ma anche il primo Berserker della storia, monchè antenato diretto di Gatsu?
    Lo sapevi Superusop? Anche tu discendi da lui. I miei studi non sbagliano perchè sono tratti dal Libro del Mondo che ho rinvenuto durante un viaggio nel regno Demoniaco.

  13. #13
    Crimson L'avatar di Anderton
    Registrato il
    02-03
    Località
    L'isola
    Messaggi
    1.379
    Inviato da Wellens
    Posso postare la storia del mondo anche qui così posso completarla man mano che passa il tempo.
    Per me va bene!

  14. #14
    Wellens
    Ospite

    Storia del Mondo: la Grande Battaglia

    Questa è la storia ufficiale del Mondo, ricavata dal Libro del Mondo.
    Ciò che vi racconterò è la Grande Battaglia che si è tenuta 5 milioni di anni fa.

    Il mio racconto inizia 5 milioni di anni fa in un villaggio a sud della Foresta di Lucifero: un ragazzo curioso si spinse ai margini della foresta e non tornò più indietro e così fecero molti altri, oltre ad alcune donne e giovani ragazze; la popolazione del villaggio, preoccupata decise di mandare una squadra di guerrieri a controllare e tra essi vi era il giovane Axel un coraggioso ragazzo abilissimo nel maneggiare la spada.
    Ciò che egli vide alsuo arrivo fu qualcosa di terribile: i corpi dei bambini erano stati impalati lungo la strada ed un demone di classe Beast, la più terribile, era intento a divorarli.
    Il ragazzo si infuriò quando vide che tre cadaveri erano quelli della madre e delle sorelline; egli sfoderò la sua fedele spada, l'unico ricordo del padre che mai aveva conosciuto, un'arma potentissima fatta di adamantio e di dragonite, il materiale che si ricava dagli artigli dei draghi (la sua era stata costruita da suo padre con un artiglio del Drago Divino), la terribile Dragonclaw.
    I suoi occhi si illuminarono di una luce rossa e dalla sua lama fuoriuscì una devastante energia che disintegrò la bestia, ma non fece in tempo a gioire della vittoria che la terra sotto si lui iniziò a tremare e ne fuoriuscirono due creature spaventose, enormi e dal potere smisurato, due dei nove Generali Demoniaci, che distrussero in un attimo tutte le persone che avevano accompagnato Axel, oltre al suo villaggio.
    Il ragazzo fu salvato da Diablos il demone stregone riconvertito (il decimo dei Generali Demoniaci, prima di passare dalla parte del bene), che lo informò della triste novella: il portale del Regno Infernale si era ormai aperto e in poco tempo Arcanus e i suoi Generali avrebbero conquistato la Terra, a meno che qualcuno non fosse riuscito a fermarli.
    In quel momento ai due si aggiunse un cavaliere incappucciato che disse allo stregone: <<Sei pronto alla festa?>>, sguainando la sua spada Spirito della Morte.
    Il cavaliere ed il mago si prepararono alla battaglia contro i due generali, consapevoli di andare incontro alla morte, ma prima di partire il cavaliere abbassò il mantello, si girò e disse:
    <<Figliolo, fuggi da qui, recati al tempio della Terra, lì incontrerai un monaco che si prenderà cura di te.>>
    Axel rispose:<<Ma tu, tu...sei...>>
    <<Sì sono tuo padre, o almeno avrei voluto esserlo,ma devi capirmi io sono un demone e non potevo vivere con te e con tua madre, così vi ho lasciati e sono tornato nel mio mondo, ma ora voglio farmi perdonare; scappa mentre noi teniamo impegnati quei due bestioni e non voltarti mai indietro, ricorda il destino della Terra dipenderà da te fra poco tempo.
    Nell'elsa della spada che ti ho donato troverai tutte le risposte, ora addio>>.
    Axel capì la gravità della situazione e fuggì mentre suo padre e Diablos si sacrificavano uccidendo i due Generali Demoniaci, usando la mortale tecnica dell'Esplosione Divina.
    Il ragazzo corse per chilometri e giunse al Tempio della Terra, dove incontrò il monaco che si presentò come Diablos, il secondo dei demoni stregoni, fratello del Diablos che egli aveva incontrato e gli spiegò tutta la storia.
    Il portale che chiudeva il Regno Infernale si era ormai spalancato e le truppe di Arcanus, la divinità demoniaca erano pronte a massacrare gli umani.
    Le divinità del Regno dei Cieli lo sapevano e per questo avevano deciso di scendere in campo in prima persona.
    Prevedendo che la guerra sarebbe stata terribile avevano incaricato Diablos di trovare quattro giovani mezzi-demoni e di istruirli all'arte del combattimento per farne i quattro Cavalieri Neri, coloro che avrebbero fermato Arcanus.
    Il monaco disse ad Axel di rompere la sfera posta all'estremità dell'elsa della sua spada; il ragazzo fece così e fu inondato da una luce rosso fuoco, dimenandosi per il doloro provocato da quelle fiamme infernali.
    Il monaco disse:
    <<Sopporta il dolore, impara a soffrire, cattura la fiamma dell'inferno e falla tua, questo è il dono di tuo padre; egli ti concede di appropiarti del suo potere e di quello dei suoi avi>>.
    Axel lottò per ore ma riuscì finalmente a controllare quella grande energia diventando il Cavaliere Oscuro, primo tra i Cavalieri Neri.
    Poco dopo lo raggiunsero gli altri tre Cavalieri Neri: Angelus, l'Angelo Sanguinario, Lux Cavaliere della Luce e Devilix, cavaliere delle Tenebre.
    Insieme si sottoposero ad un duro allenamneto con Diablos e poi salirono la scalinata di Luce, alla volta del Tempio del Cielo, dove li aspettavano le Divinità del Cielo: Forza, Speranza, Giustizia e Sapienza.
    Forza disse loro:
    <<Benvenuti Cavalieri Neri, salvezza della Terra, noi non possiamo combattere al vostro fianco perchè i nostri corpi non hanno potuto lasciare il Regno dei Cieli, ma vogliamo concedervi una parte del nostro potere>>.
    Detto ciò una sfera luminosa partì dalla mano di ognuna delle divinità e si fuse con lo spirito dei cavalieri.
    Sapienza disse:
    <<Bene, la forza si è fusa con voi, il vostro animo è nobile e non ci tradirete; avete superato l'ultima prova>>.
    Giustizia aggiunse:
    <<Noi non possiamo fare altro per voi se non dirvi buona fortuna>>.
    Detto questo li lasciarono in compagnia di Heaven, il Cavaliere Sacro, che li avrebbe accompaganti nella loro lotta contro il male.
    Egli disse ai quattro:
    <<La prima cosa che dovremo fare è uccidere i sette Generali rimasti, per poi affrontare Arcanus e la sua Bestia Devil.
    Credete di esserne in grado?>>
    E loro risposero: << Certo, siamo pronti a morire per il nostro mondo>>.
    Heaven allora pronunciò gravi parole:
    << Io ed il vostro maestro Diablos vi possiamo accompagnare ma al momento della lotta sarete soli, affroneterete nemici che metteranno a dura prova la vostra forza fisica e spirituale. Potreste venire uccisi o peggio ancora scaravenati in qualche vuoto dimensionale, destinati a vagare per sempre fra mille tormenti.
    Se accettate il vostro compito sappiate che nessuno vi dirà mai grazie perchè nessuno lo saprà mai.>>
    Axel parlò a nome di tutti:
    << Io sono pronto a tutto per spaccare il culo ad Arcanus.
    Per colpa sua è morta mia madre, le mie sorelle e mio padre, il padre che non ho mai conosciuto, ma che mi ha fatto dono dell'immenso potere che userò per sconfiggere la minaccia portata alla Terra >>.
    << Bene Cavalieri allora partiamo, la Foresta di Lucifero ci aspetta.
    Dovremo scendere nel Regno Infernale fra mille tomenti e difficoltà ma alla fine trionferemo e salveremo gli umani dalla dannazione eterna >> Furono queste le parole di Heaven, il Sacro Cavaliere.

    Il sestetto si mise in cammino e raggiunse la Foresta di Lucifero dove si sarebbe tenuta quella che il Libro del Mondo ricorda come la Grande Battaglia.
    I guerrieri sconfissero migliaia di demoni e spettri in combattimenti nei quali la lama di Dragonclaw balenò nella notte con un riflesso rosso che riusciva a spaventare persino le creature più immonde.
    Raggiunta la porta dell'Inferno i sei decisero di entrare e dopo pochi metri si trovarono di fronte il primo dei Sette Generali.
    Lo attaccarono tutti insieme e bastò loro ricorrere al potere di Astro Nascente per ucciderlo.
    Decisero quindi di separarsi e di combattere i sei generali rimasti uno a testa, in modo di riuscire a raggiungere il trono di Arcanus più in fretta.


    Dopo essersi separato dagli altri Heaven si trovò di fronte al quinto dei Generali Demoniaci e si preparò al terribile scontro.
    Sguainò la sua spada fatata e si mise in posizione.
    Il nemico, dal corpo umano e dalla testa di toro aveva una massa muscolare impressionante e una forza fisica spaventosa; si scagliò contrò Heaven con una pesante ascia e iniziò a vibrare colpi velocissimi.
    Il Sacro Cavaliere capì che non avrebbe potuto resistere a lungo a quella furia scatenata e iniziò a correre per stancare il bestione.
    Ogni suo tentativo di attacco era reso vano dalla pelle resistentissima dell'avversario e le forze iniziavano a mancargli:
    Non avrebbe resistito a lungo e lo sapeva; un colpo preciso del Generale lo colpì alla spalla sinistra, ma la lama scivolò sul mantello magico che indossava evitando di staccargli il braccio.
    Ora Heaven era stanco, ferito, sanguinante e sfiduciato, quando si accorse di avere ancora una speranza: nell'imperforabile corazza epiteliale del mostro c'era un punto debole, un'antica cicatrice all'altezza del collo, che si sarebbe potuta riaprire con un colpo chirurgico e potente.
    Il Sacro Cavaliere invocò quindi il potere della Lama Luminosa, ma ciò non servì a nulla e la sua spada si ruppe a metà.
    A questo punto Heaven decise di giocarsi il tutto per tutto. si tolse l'armatura, il mantello magico e lo scudo del coraggio.
    Rimasto nudo di fronte al nemico impugnò ciò che restava della sua spada e la puntò verso l'alto cercando nelle divinità la forza che gli mancava:
    << Sacro potere della Spada Celeste vieni in mio soccorso, concedimi la forza per sconfiggere il mio nemico ed io potrò riposare in paace nel paradiso dei guerrieri a fianco dei miei avi>>.
    Le quattro divinità lo ascoltarono e gli concedettero il loro potere, tra le mani di Heaven comparve la Spada Celeste, l'arma più potente dell'ordine dei Sacri Cavalieri.
    Egli la usò con maestria per ferire il suo nemico, riaprendo la vecchia cicatrice del Generale che fu preso di sorpresa da questo attacco, ma riuscì a colpire ancora una volta Heaven che barcollò ferito a morte.
    Consapevole di non avere molto da vivere il guerriero deciso di usare il più potente attacco che conosceva: Angelo del Cielo, anche se ricordava le parole del suo maestro:
    << Ricorda figliolo, questa tecnica è potentissima ma necessita del 100%della tua forza, eseguila solo se hai piene energie, altrimenti il tuo corpo verrà polverizzato nell'evo care l'Angelo del Cielo>>.
    Heaven non aveva altra scelta e quindi chiuse gli occhi e fece sprigionare dalla Spada Celeste la forza della tecnica speciale: il suo corpo fu coperto di luce e si tramutò nell'Angelo del Cielo che uccise con un colpo netto il Quinto Generale, dopodichè scomparve nel nulla portandosi con sè l'anima del glorioso Heaven, il più grande tra i Sacri Cavalieri.

    Questo è invece il poco che si sa sul combattimento di Diablos, il Demone Stregone.

    Diablos si trovò subito in netta inferiorità contro il Primo Generale il più forte di tutti.
    Ricorse a tutte le sue tecniche speciali ma non riuscì a fare nulla.
    Il Drago Divino e la Suprema Invocazione furono annientate con facilità dalla bestia.
    Al mago non restava che un attacco.
    Si preparò, diisegnò sotto di sè un cerchio con una croce al centro, chiuse gli occhi e:
    << Alatr, chisar metres drivet al lamir est chirdar. Starait al lamir ur erat min crhisth artis >>
    APOCALISSE DEI DUE MONDI
    Il potere di questo colpo era inimmaginabile ed il Generale fu spazzato via in pochi secondi ma lo stregone venne sbalzato in un varco dimensionale e si dice stia ancora vagando senza pace alla ricerca della strada di casa.
    Questa parte del libro si completa però in altro modo.
    Un giorno sulla Terra si aprì un varco dimensionale (per colpa di un errore di un mago della mia accademia) liberando l'anima di Diablos che è tornata sulla Terra e non avendo più il suo corpo si è rifugiata nel Bastone di Diablos .

    Storia. Parte terza.

    L’ultima volta ci eravamo lasciati con la storia del combattimento di Diablos.
    Ora ho tradotto anche la parte che parla del combattimento di Rios, l’Angelo Sanguinario e Axel il Cavaliere Oscuro.
    Il primo si è trovato di fronte il Quarto Generale e lo ha affrontato con grande coraggio; la lotta è stata dura e per i primi minuti sembrava doversi chiudere senza un vincitore: le forze in campo si equivalevano e nessuno dei due sembrava in grado di sferrare l’attacco decisivo.
    Il Generale era più forte e più resistente ma Rios aveva una grande arma segreta: il coraggio e l’orgoglio, il desiderio di salvare la Terra e la sua gente, così riusciva a controbattere colpo su colpo all’avversario, senza indietreggiare nemmeno di un metro, anche se la stanchezza iniziava a farsi sentire.
    Il Generale decise così di aumentare il ritmo e scatenando un’aura devastante arrivò al 100%della sua forza; Rios fu spiazzato da ciò e si distrasse, facendosi ferire gravemente alla gamba sinistra.
    Immobile e privo di forze stava per arrendersi al nemico che si avvicinava minaccioso brandendo la sua enorme spada nera, quando tutto ad un tratto il suo sguardo cadde sull’elsa della sua spada: notò una cosa speciale. Il cristallo rosso che la ornava, dono del suo defunto padre, brillava di una luce accecante, egli allora si ricordò di una cosa che gli aveva detto il suo maestro, compagno di battaglia di suo padre:
    << Ricordati Rios, noi Angeli Sanguinari siamo una stirpe di guerrieri che una volta apparteneva al Regno dei Cieli, eravamo addirittura più forti dei Sacri Cavalieri, ma le divinità ci chiesero di formare un’armata pronta a sgominare i più forti demoni e così, vista la nostra natura di mezzi-demoni e mezzi-angeli rinunciammo alla parte angelica del nostro essere per accedere al regno Infernale.
    La cosa importante però è che quando ci troviamo in grave difficoltà siamo in grado di risvegliare la nostra parte angelica e scatenare un grande potere: il momento adatto sarà indicato dal rubino che tuo padre ti ha donato: la Pietra dell’Essenza >>.
    L’Angelo Sanguinario quindi fece ricorso a tutti i suoi poteri e si trasformò: gli spuntarono un paio di ali rosse come il sangue e la sua spada si tramutò in un’arma scintillante e circondata da un alone mistico che sprigionava una incredibile potenza. I suoi occhi divennero rossi e feroci come quelli di una belva feroce.
    Si scagliò contro il nemico e in pochi secondi lo distrusse ricorrendo alla sua tecnica migliore: la Mistica Falce di Sangue, svenendo per la fatica e per il sangue perso in battaglia.
    Intanto in un’altra sala Axel si trovò di fronte al Secondo Generale e lo guardò con occhio spaventato; in fondo egli era il più giovane dei Cavalieri Neri e nella sua vita aveva sofferto molto, ma non si sentiva pronto ad una lotta così dura.
    Gli insegnamenti dei suoi maestri gli stavano tornando in mente così come le parole dell’amato padre: egli gli stava dicendo di farsi coraggio perché il futuro della Terra era nelle sue mani.
    Axel così di fece avanti e si preparò a sguainare Dragonclaw, ma fu interrotto dal Generale:
    << Non sapevo che le Quattro Divinità fossero ridotte così male: far combattere un lattante. Ehi formichina perché non troni a piangere dalla mamma?
    Aspetta un attimo io ti conosco, o forse no? Sai assomigli molto ad un demone che due dei miei compagni Generali hanno affrontato qualche tempo fa, aveva una spada simile alla tua.
    Era coraggioso, li ha sconfitti sacrificandosi insieme a quel patetico stregone.
    Sai io ero lì e avrei potuto intervenire se solo Arcanus non mi avesse detto di starne fuori per eliminare quei due scarafaggi dei miei compagni; se avessi combattuto io avrei eliminato quei quattro insetti in pochi secondi, erano così pietosi; Beh, cos’è quella faccia, ti stupisci che abbia lasciato morire i miei compagni? Noi Generali Demoniaci noi siamo deboli come voi umani, chi non è produttivo viene eliminato e loro non lo erano. >>
    << Stai zitto bastardo. Quel demone era mio padre e tu lo hai ucciso. Non ti perdonerò mai. E poi, *******, io non sono umano, sono un mezzo demone e con la mia spada ti farò pentire di ciò che hai detto e fatto.>>
    << Tu cosa? Ma se non ti sai nemmeno difendere >> E colpì Axel alla guancia provocandogli un taglio superficiale.
    << Guardati, sei una nullità , non vali niente >> E passò al torace con un attacco velocissimo ma leggero continuando a colpire senza sosta: voleva giocare al gatto col topo con il ragazzo.
    << E allora, bamboccio, muoviti, difenditi! AVANTI!!!!! Stronzetto >> E via un colpo
    << Femminuccia >> E via un altro
    << Insetto >> E ancora una botta
    << Sei proprio inutile, non mi diverto nemmeno con te. Facciamola finita… Artiglio del drago nero!!!>>
    Il Generale sollevò la sua Folgore Oscura e si scagliò contro l’inerme vittima, sicuro di staccargli la testa con un colpo secco.
    Axel però si risveglio dalla trance in cui era caduto: doveva difendere la Terra come aveva promesso a suo padre, non poteva morire così.
    Fece ricorso a tutta la sua forza e caricò di energia la sua arma: le due spade cozzarono una contro l’altra producendo alte fiamme nere come la notte e rosse come il sangue.
    << Ma come… Tu dovresti essere una nullità! Non puoi fermarmi!>> Esclamò stupito il Generale.
    << Fai silenzio, bastardo! Io ti annienteròòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò!!>>
    E colpì con tutta la sua forza il Generale frantumandogli lo scudo.
    Il Generale allora decise di fare sul serio: buttò al terra ciò che restava del suo scudo e si tolse l’armatura; rimasto a torso nudo iniziò una trasformazione spaventosa: il suo corpo aumento di massa e la sua pelle diventò nera e più resistente dell’acciaio; la sua spada si fuse con il suo braccio e dalla sua schiena spuntarono due enormi protuberanze affilatissime.
    << Ecco, bamboccio, difenditi adesso che userò il 100% del mio potenziale >>
    << Non mi fai paura, mio padre mi protegge da lassù e con il suo aiuto sono invincibile >>
    << Tsk, non ti servirà a nulla invocare l’aiuto del tuo inutile padre, morirai in tre secondi. Uno… Due… e…. TRE!!!>>
    E partì con un colpo devastante; Axel si spostò di lato e saltò appena in tempo per non cadere nella voragine aperta nel terreno dal nemico e si preparò al contrattacco.
    Invocò il potere del drago che in tante occasioni aveva protetto suo padre: la sua spada, Dragonclaw, si illuminò ed iniziò a produrre una strana energia, frutto dell’animo solitario e distrutto dal dolore del giovane Cavaliere Oscuro.
    Il Generale capì al volo che la situazione si faceva pericolosa e si decise a scagliare il colpo decisivo.
    Portò la sua potenza al 120%, conscio del pericolo di ciò, e, circondato da un’aura oscura e terribile, scagliò contro il nemico la sua tecnica segreta più potente, l’arma definitiva dei Generali Demoniaci: l’Apocalisse delle Tenebre.
    Axel era pronto alla difesa e fece ricorso al potere demoniaco donatagli dal padre, trasformandosi in un demone completo e scatenando la sua rabbia: il suo corpo si ricoprì da una scorza resistentissima (l’Armatura del Drago ) e sul suo braccio si materializzò lo Scudo del Drago, mentre due ali enormi gli spuntarono dalla schiena.
    Solo facendo ricorso al potere segreto del padre, cioè l’aiuto del Potere del Drago ottenuto dal genitore durante il suo allenamento con gli Uomini-Drago, poteva sperare di sopravvivere.
    Il Generale colpì, ma Axel si difese e parò il colpo del nemico, che per lo sforzo stava iniziando a sanguinare da ogni parte del corpo.
    << Mi hai sconfitto ragazzino: ho usato il 120 % e ora non ho più forte. Ero convinto di poterti eliminare e morire sapendo di portarti con me, ma ho fallito. Sono stato… sc…on…fi…t…t…to >>
    << Non puoi morire così ******* devo ucciderti io!! Artiglio del Dragone !!!!!!>> E con un colpo netto staccò la testa del suo nemico, assorbendone il potere con il Sacro Medaglione, pronto alla lotta più difficile, quella con Arcanus.


    Qui si conclude la terza parte della storia.
    Vi ho narrato del sacrifico di Heaven (fondatore dell’ordine dei Sacri Cavalieri) e di Diablos (padre di tutti gli stregoni), della gloriosa battaglia di Rios, l’Angelo Sanguinario e di Axel il Cavaliere Oscuro ( padre dei cacciatori di demoni ), mentre nulla si conosce delle vittoriose battaglie di Lux, il Cavaliere della Luce e di Skarv, il Cavaliere Oscuro ( glorioso capo degli Uomini-drago e primo guerriero berserk della storia, lontano antenato di Gatsu).
    Nella prossima puntata vi narrerò della battaglia che ha visto contrapposti questi quattro guerrieri ad Arcanus, il Dio del Regno Demoniaco

  15. #15
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    Io ho più volte sottolineato che sono esperto nella tradizione vampiresca,nel Necronomicon e i Grandi Antichi,e in genere mi intendo di mistero.Ti interesso?Nikolas dell'accademia non mi ha più fatto sapere niente.
    Ma Gismo chi è?Il pupazzo dei Gremlins?In tal caso,possiamo dargli la caccia ?
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •