• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Apocalypse [STORIA]

Cambio titolo
  1. #1
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038

    Apocalypse [STORIA]

    Apocalypse


    CAPITOLO 1
    Ancora un’altra, lunga, sessione di addestramento.
    Ci troviamo nella cittadina di Rancom, nel Continente Nord del pianeta Terra.
    Siamo nell’anno 1324 dalla Caduta di Xantos, giorno 12 Luna, ore 5 dopo il picco.
    Il sole giallo è già sorto da parecchie ore, quindi, ma è come se il tempo si fosse fermato proiettando sempre le stesse costanti serie di immagini.
    Saragon è un ragazzo giovane, ha circa 17 anni ed è maledettamente curioso.
    In altre circostanze lo avremo anche definito “sveglio”, se non fosse che, al momento in cui sto narrando quest’avventura, Saragon sta beatamente dormendo sul suo foglio, durante la lezione di addestramento alle montagne.
    “hei, Saragon, svegliati!!” gli sussurra Hamris, un ragazzo abbastanza robusto seduto al banco vicino.
    L’Insegnante Astrale blocca di colpo il suo discorso, sentendo il leggero russare di Saragon.
    ”hai, sono guai! Svegliati maledetto stupido!!”
    Saragon invece continua nelle sue *mansioni*
    “ a quanto pare la mia lezione non è molto interessante, vero Saragon?”
    Inveisce l’Insegnante Astrale contro di lui.
    In questo momento Saragon si sveglia, ed ha un leggero sussulto quando i suoi occhi incontrano il volto pieno di rughe (e, ora, contratto dalla rabbia) del professor. Vitrinak.
    “EH!? Oh, mi scusi professore”
    Saragon è evidentemente imbarazzato. . .
    “dormire durante la mia lezione, ti rendi conto che beffa mi stai procurando!?”
    Hamris sussurra tra sé e sé “eccolo che comincia -_-“
    Il professor Vitrinak si gira paonazzo verso Hamris. Lo scruta per un momento e poi un ghigno di ostentata furbizia gli si para in volto.
    “mmm, immagino che saprete cosa ci sarà domani. . . vero?”
    Hamris fa un cenno con la testa, Saragon invece ha un volto perplesso. Hamris dice “ci sarà una gita verso i Monti Del Rudere, giusto?”
    ”esatto” –dice l’Insegnante- “e tutto ciò che vi ho detto mentre VOI eravate ATTENTAMENTE a sentire. . .”
    “ma io stavo attento -_-“ –interrompe Saragon.
    Vitrinak fa finta di non sentire, poi dice “vi sarà di prezioso aiuto” –prende un respiro- “ho deciso, i capi spedizione saranno lo *sveglio* Saragon e il chiacchierone Hamris.
    Saragon e Hamris fanno per replicare, ma poi si bloccano capendo che non possono far cambiare idea ad una persona del genere.
    Vitrinik si allontana di nuovo verso la sua lavagna con un sorriso beffardo sul volto, che lo fa sembrare ancora più stupido di quel che è. . .
    Hamris sussurra all’orecchio di Saragon “grazie tante. . . “.
    Saragon controbatte con un po’ di frustrazione “che ci posso fare se ieri non ho avuto il tempo di dormire, uff, maledetto Vitrinak”.

  2. #2
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038
    CAPITOLO 2
    Proprio mentre Saragon e Hamris stavano allontanandosi dall’aula, gli venne incontro Ayrea, una ragazza abbastanza carina che frequenta la loro stessa scuola e che l’indomani sarebbe dovuta venire in gita con loro.
    I suoi lunghi capelli ricci scivolano sull’aria e il profumo che emana è davvero attraente.
    Saragon era preso in una discussione con il suo compagno riguardo ad alcuni compiti che si divideranno durante la gita e l’arrivo di Ayrea li sorprende entrambi.
    La sua voce è squillante, piena di un calore quasi soprannaturale “ciao, ho saputo che siete i capo-gita della vostra classe. Bene io sono il capo-gita della classe 9, al primo piano. E’ bene che facciamo amicizia perché i problemi che si incontreranno durante la gita sono tanti e. . . “ la ragazza inizia a emettere un incontrollabile flusso di parole, salta da un argomento all’altro, conclude un periodo con frasi a volte sconclusionate, ma il tutto sempre con una voce calda e squillante. Saragon si guarda intorno con fare scocciato mentre Hamris divora ogni sua parola.
    “e poi può darsi che qualcuno si perda quindi è bene che io vi consegni una mappa che poi” a un certo punto interrompe Saragon “si si, ora dobbiamo andare eh, ciao ”. Ayrea sembra un po’ sorpresa, ma poi si ricompone e saluta “ciao!!” –e Hamris risponde, prima con uno sguardaccio a Saragon e poi rivolgendo un gran sorriso ad Ayrea “ . . ciao Ayrea, ciao ”.
    Appena i ragazzi si sono allontanati, Saragon inizia a dire con fare ironico e sbeffeggiante “hehe che begli occhioni dolci che fai quando la vedi. Sembra che ti escano dei cuoricini dalla testa “. Hamris, dalla sua alta possanza, gli rifila una leggera spinta sulla schiena che fa quasi scivolare a terra Saragon.
    ”hei, hei stavo scherzando !!! ” –dice questo, quando si è ricomposto- “ecco, bravo, se non vuoi che completi e ti faccia cadere completamente chiudi quella boccaccia” dice il grosso ragazzo un po’ seccato, “ok ”.
    Saragon e Hamris passano attraverso un ampio giardino dove ci sono molti ragazzi più o meno della loro età, qualcuno che gioca a styriwy e qualcun altro che mangia la sua merenda, per poi arrivare ad un edificio più o meno grande collegato con un complesso di grandezza ancora maggiore, le cui finestre sono lucide e la cui targa recita “Scuola Superiore Addestramento Mortodron”.
    I due entrano nell’edificio, che si rivela un dormitorio con un gran numero di letti a castello e con qualche ragazzo che cammina qua e là cercando di far passare il tempo. Arrivano ad un ennesimo letto a castello e posano il loro zaino, poi entrambi si siedono sulla branda inferiore.
    A rompere il silenzio che si era mantenuto fino a quel momento è Saragon “allora, cosa facciamo?”. Hamris sta pensando a qualche altra cosa, sobbalza tra se e se e poi inizia lievissimamente a sorridere. “Ayrea mi ha dato questa mappa! E’ una rappresentazione precisadei Monti Del Rudere, dove ci dirigeremo domani! Ha detto che è importante che ogni capo-gruppo ne possegga una”.
    Mentre parla Hamris si gira verso il suo zaino e ne estrae un foglio rigido, quasi una pergamena, dove vi è disegnata una mappa che rappresenta fin nei minimi particolari i Monti Del Rudere.
    Saragon la prende dalle mani di Hamris e inizia a leggere tutti gli appunti che Ayrea vi ha inciso sopra. Poi dice, quasi ridendo “sembra quasi che la sua parlantina sia stata trasferita a questa mappa sotto forma di annotazioni ” Hamris non lo ascolta e dice “hai visto che scrittura angelica? ” e di nuovo Saragon, sempre più divertito “si si, e guarda qui ha disegnato un cuoricino!” “dove, dove!?” “qui, non lo vedi proprio qui!! E’ un cuoricino d’amore per te!” “non lo vedo! Dov’e’?” A questo punto Saragon scoppia in una risata fortissima “BWuhauhaUHAUHAUh sei proprio un allocco ”. Hamris diventa d’apprima rosso per l’imbarazzo, poi rosso per la rabbia, che comunque controlla.
    I due si distendono sulla branda, e sospirano, entrambi rivolgendo gli occhi verso il sole che fa filtrare i suoi ultimi raggi da una finestra semi chiusa, prima di nascondersi dietro alle montagne lasciando lo spazio alle stelle.
    Saragon ora è serio “chissà cosa ci aspetterà domani. . . “. Hamris non risponde.
    Saragon poi dice “forza, andiamo a dormire, questa lezione pomeridiana mi ha proprio stancato”, “ma se non hai fatto altro che dormire “ ribbatte l’amico.
    Saragon dice infine “ma quale dormire, stavo riflettendo sulla gita di domani”
    “si, si, buonanotte”
    “buonanotte”
    Saragon sale delle piccole scale e si distende sulla branda superiore, Hamris in quella inferiore.

  3. #3
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038
    CAPITOLO 3
    Ci troviamo ancora una volta nella “Scuola Superiore Addestramento Mortodron “.
    Mortodron era un guerriero, non molto conosciuto al di fuori del continente del Nord, ma non per questo poco potente. Si dice che il suo punto di forza era il coraggio e la lealtà. Combatteva armato di una spada enorme, bianca e con il manico dorato, e di un’armatura scintillante, grigia, così bella che molti guerrieri in punto di morte chiesero, come ultimo desiderio, di toccarla, solo una volta. . .
    Mortodron vagava per i vari continenti alla ricerca di un oggetto chiamato Apocalypse, un’arma, più precisamente.
    L’ Apocalypse aveva la capacità di poter distruggere interi continenti con la sua potenza distruttiva, e, per questo, era bramata da molti temerari.
    Mortodron era uno di essi: voleva quell’arma, la DESIDERAVA per elevare la sua già sviluppata potenza distruttiva.
    A questo punto chiariamo una cosa: Mortodron non era una persona malvagia, anzi più volte ha deviato la sua meta per aiutare delle persone in difficoltà, ma era assetata di potere, un potere che lo portò alla distruzione!
    Le testimonianze non ci forniscono altre informazioni. Non sappiamo se Mortodron recuperò mai l’ Apocalypse, non sappiamo nemmeno se questo Apocalypse esiste davvero e, addirittura, molti dubitano dell’esistenza dello stesso Mortodron. Un personaggio e un’arma entrambi circondate da un’alone di mistero hanno suscitato indubbiamente grande curiosità ai ricercatori, e alla fantasia degli scrittori.
    Nei secoli, ciò che non era scritto su Mortodron e sull’ Apocalypse venne dimenticato, e ciò che mai fu esistito venne scritto su libri di fantasia.

  4. #4
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da Monkey Rufy
    CAPITOLO 3
    Ci troviamo ancora una volta nella “Scuola Superiore Addestramento Mortodron “.
    Mortodron era un guerriero, non molto conosciuto al di fuori del continente del Nord, ma non per questo poco potente. Si dice che il suo punto di forza era il coraggio e la lealtà. Combatteva armato di una spada enorme, bianca e con il manico dorato, e di un’armatura scintillante, grigia, così bella che molti guerrieri in punto di morte chiesero, come ultimo desiderio, di toccarla, solo una volta. . .
    Mortodron vagava per i vari continenti alla ricerca di un oggetto chiamato Apocalypse, un’arma, più precisamente.
    L’ Apocalypse aveva la capacità di poter distruggere interi continenti con la sua potenza distruttiva, e, per questo, era bramata da molti temerari.
    Mortodron era uno di essi: voleva quell’arma, la DESIDERAVA per elevare la sua già sviluppata potenza distruttiva.
    A questo punto chiariamo una cosa: Mortodron non era una persona malvagia, anzi più volte ha deviato la sua meta per aiutare delle persone in difficoltà, ma era assetata di potere, un potere che lo portò alla distruzione!
    Le testimonianze non ci forniscono altre informazioni. Non sappiamo se Mortodron recuperò mai l’ Apocalypse, non sappiamo nemmeno se questo Apocalypse esiste davvero e, addirittura, molti dubitano dell’esistenza dello stesso Mortodron. Un personaggio e un’arma entrambi circondate da un’alone di mistero hanno suscitato indubbiamente grande curiosità ai ricercatori, e alla fantasia degli scrittori.
    Nei secoli, ciò che non era scritto su Mortodron e sull’ Apocalypse venne dimenticato, e ciò che mai fu esistito venne scritto su libri di fantasia.
    che e' 'sta cosa?

    non l'ho letto ma e' una storia inventata da te???
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  5. #5
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038
    si è completamente inventata da me, l'ho messa qui perchè in daily non ci stava (è una storia molto seria)
    Chi vuole può leggera
    Ma sappiate che è inutile che chiedete di inserirvi, perchè tanto i protagonisti non siete voi! Punto

  6. #6
    High is the way L'avatar di Kevorex
    Registrato il
    11-02
    Località
    Orizzonte
    Messaggi
    3.354
    qualcuno che gioca a styriwy
    Bello, mi insegni?

  7. #7
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038
    Inviato da Kevorex
    Bello, mi insegni?
    in futuro forse, ma ora se hai letto la storia dammi un parere

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •