• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 61

Discussione: L'urlo

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di IRONMILLS
    Registrato il
    02-03
    Località
    sassari
    Messaggi
    4.422

    L'urlo


    L'Urlo,di Munch.
    Bel quadro,nn c'è ke dire,a me piace molto..
    l'altro giorno è capitato di vederlo assieme al padre di una mia amika,ke è un collezionista di quadri..lui m'ha kiesto kosa sekondo me ci fosse di inquietante in quel quadro,io gli ho risposto ke tutto era inquietante,le curve,l'atmosfera,le deformazioni e il tipo in primo piano ke urla..beh lui m'ha detto skerzando ke nn ne capisco nulla,ha detto ke la cosa inquietante in quel quadro,son quei due uomini in alto a sinistra.Ma ke stia zitto
    ha detto ke kosì è stato detto dai maggiori kritici ed esperti d'arte antica.
    ma ke stiano zitti pure loro
    sekondo me,tutte le stronzate ke si sparano sulle opere dei grandi artisti sono proprio idiozie.I critici si inventano mille cose,mille particolari,mille teorie sul perkè ci sia quella pennellata un pò storta,quel colore più chiaro lì e più scuro là,quel volto un pò arrabbiato o un pò sorridente.Il pittore sekondo me di quei particolari s'è accorto,ma li ha fatti sekondo un preciso criterio,la sua vena artistica,sono sti critici ke vanno a cercare l'impossibile,mentre il quadro e lì,fatto e finito,senza equivoci o misteri irrisolvibili.Anke il mio prof di disegno ke spiegava un dipinto di leonardo da vinci,s'è fermato 3 quarti d'ora sul sorriso ENIGMATICO della Gioconda.Ma dai.Son tutte seghe mentali,sekondo me.Bisognerebbe ammirarli i dipinti,senza stare li a complicarsi la vita,e pensare ke c'è gente ke passa la vita intera dedicata a questi misteri..mammamia..

  2. #2
    Useful Idiot L'avatar di Hetfield
    Registrato il
    10-02
    Località
    The Moor
    Messaggi
    2.920
    Discorso interessante.Io personalmente sono tendenzialmente avverso ai cosìdetti "intenditori" che propongono una visione unica dell arte,qualsiasi essa sia.Io credo che nell arte sia tutto soggettivo,tutti siamo critici e osservatori,nessuno può dire di avere più ragione di un altro.
    Quello che io provo guardando questo quadro può essere diverso da chiunque altro,ognuno percepisce e trae sensazioni diverse,non si può analizzare oggetivamnete.
    Chi si riferisce alla sola critica senza evidenti motivazioni,ma solo perchè lo dicono i critici penso che abbia poco personalità e che non ami veramente un opera altrimenti parlerebbe di ciò che il quadro in questo caso gli trasmette..

  3. #3
    TheCalsipher L'avatar di Kalozzo
    Registrato il
    10-02
    Località
    Su e giù
    Messaggi
    4.601
    IRON condivido a pieno l'idea generale che vuoi esprimere, e cioè che certi critici d'arte si riempiono la bocca di parole vacue e insignificanti e che tentano spesso di pompare a dismisura anche i concetti più banali,
    condivido il tuo senso di disgusto verso l'altezzosità di certe persone e l'aria acida e rivoltante che si respira in certi ambienti, l'arte è tutt'altro,
    su questo quoto.
    ma hai sbagliato con l'esempio, hai toccato il tasto che non dovevi toccare, non potevi usare l'urlo di munch per trasmettere questo tuo disgusto,
    mi spiace ma hai proprio scelto l'opera sbagliata.
    l'urlo di munch è un caso eccezionale, insomma il peggiore caso per fare l'esempio che volevi (era meglio se sceglievi qualcosa di arte contemporanea, probabilemente t'avrei dato ragione).
    purtroppo quell'idiota che descrivi nel tuo post aveva ragione, anche se si è espresso male, ha detto che "la cosa più inquietante" erano i due uomini che camminano, nessuno può obbligare qualcun altro a provare un sentimento,
    piuttosto è giusto dire che i due uomini sono la parte che dà un senso compiuto all'opera.
    munch in quell'opera rappresenta quasi sè stesso,
    ma l'angoscia che vuole rappresentare non si limita ad una sfera esclusivamente personale ed intima,
    ma trova nel rapporto con il mondo esterno (rappresentato proprio da quei due che camminano) il punto più alto della sua manifestazione come disagio dell'anima.
    1) Uomo che urla e sfondo con paesaggio distorto dalla sua visione soggettiva = angoscia.
    e questo è visibile ad una prima occhiata, ma se proviamo ad andare un pò più a fondo ci accorgiamo di quegli uomini che camminano:
    2) Uomini che camminano indifferenti all'angoscia del protagonista = disagio.
    l'opera di munch presenta due pulsioni dell'anima:
    l'angoscia e il disagio,
    quest'ultimo che si presenta solo nel momento in cui la prima viene a contatto con il mondo esterno, mondo che non può capire le singolari realtà soggettive che ognuno di noi vive.
    munch era tormentato da quest'idea, l'idea che il mondo non potesse capirlo e comprenderlo,
    e in effetti il mondo questo non può farlo, questa funzione è meglio lasciarla ai nostri affetti più cari, ma questa è solo una mia aggiunta, per quanto possa contare.

  4. #4
    Inno alla gioia L'avatar di IL CONTE
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    23.307
    ...

  5. #5
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Iron sull'arte moderna sono d'accordo con te(la odio ),pero' per i critici d'arte credo che dopotutto e' il loro lavoro,c'e' tutta una preparazione dietro,e' ingenuo che noi,senza aver frequentato un minimo indirizzo artistico,ci mettiamo a sfotterli... (vabbe' eccetto il tizio di Telemarket... )

    per il sorriso della gioconda,ci DEVE essere qualcosa dietro,quel sorriso enigmatico e' tipico dell'intera arte leonardiana,non di quel solo quadro...
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  6. #6
    Utente L'avatar di Diadora
    Registrato il
    10-02
    Località
    Rapallo
    Messaggi
    4.115

    Re: L'urlo

    Inviato da IRONMILLS

    L'Urlo,di Munch.
    Bel quadro,nn c'è ke dire,a me piace molto..
    l'altro giorno è capitato di vederlo assieme al padre di una mia amika,ke è un collezionista di quadri..lui m'ha kiesto kosa sekondo me ci fosse di inquietante in quel quadro,io gli ho risposto ke tutto era inquietante,le curve,l'atmosfera,le deformazioni e il tipo in primo piano ke urla..beh lui m'ha detto skerzando ke nn ne capisco nulla,ha detto ke la cosa inquietante in quel quadro,son quei due uomini in alto a sinistra.Ma ke stia zitto
    ha detto ke kosì è stato detto dai maggiori kritici ed esperti d'arte antica.
    ma ke stiano zitti pure loro
    sekondo me,tutte le stronzate ke si sparano sulle opere dei grandi artisti sono proprio idiozie.I critici si inventano mille cose,mille particolari,mille teorie sul perkè ci sia quella pennellata un pò storta,quel colore più chiaro lì e più scuro là,quel volto un pò arrabbiato o un pò sorridente.Il pittore sekondo me di quei particolari s'è accorto,ma li ha fatti sekondo un preciso criterio,la sua vena artistica,sono sti critici ke vanno a cercare l'impossibile,mentre il quadro e lì,fatto e finito,senza equivoci o misteri irrisolvibili.Anke il mio prof di disegno ke spiegava un dipinto di leonardo da vinci,s'è fermato 3 quarti d'ora sul sorriso ENIGMATICO della Gioconda.Ma dai.Son tutte seghe mentali,sekondo me.Bisognerebbe ammirarli i dipinti,senza stare li a complicarsi la vita,e pensare ke c'è gente ke passa la vita intera dedicata a questi misteri..mammamia..
    Posso dirti una cosa? Sono completamente d'accordo.
    Con "Diadora" non intendo la marca di scarpe.
    Ovunque tu vada ricorda che la Katana di Diadora sarà sempre al servizio della giustizia.

  7. #7
    Utente L'avatar di livio749
    Registrato il
    10-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    18.253
    NN so cosa dire.....per me i quadri sono a libera interpretazione

  8. #8
    io
    Registrato il
    04-03
    Messaggi
    4.097
    un urlo:ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    per il quadro, al diavolo i critici, caxxate, comunque quando ho studiato a scuola l'urlo anche a me hanno parlato dei due uomini. per la gioconda, il sorriso è veramente piacevole da guardare, moooooolto enigmatico
    Se io potessi vivere nuovamente la mia vita, nella prossima cercherei di commettere più errori.
    Non tenterei di essere tanto perfetto, mi rilasserei di più, sarei più stolto di quello che sono stato, in verità prenderei poche cose sul serio.
    Correrei più rischi, viaggerei di più, scalerei più montagne, contemplerei più tramonti e attraverserei più fiumi, andrei in posti dove mai sono stato, avrei più problemi reali e meno problemi immaginari.
    Io sono stato una di quelle persone che vivono sensatamente, producendo ogni minuto della vita.
    E' chiaro che ho avuto momenti di allegria.
    Ma, se potessi tornare a vivere, cercherei di avere solamente dei momenti buoni.
    Perché di questo è fatta la vita, solo da momenti da non perdere.
    Io ero una di quelle persone che mai andava da qualche parte senza un termometro, una borsa d'acqua calda, un ombrello e un paracadute: se tornassi a vivere, viaggerei più leggero.
    Se io potessi tornare a vivere, comincerei ad andare scalzo all'inizio della primavera e continuerei così fino alla fine dell'autunno.
    Girerei più volte nella mia strada, contemplerei più aurore e giocherei di più con i bambini.
    Se avessi un'altra volta la vita davanti ......... ma, vedete, ho ottantacinque anni e non ho un'altra possibilità.
    (Jorge Luis Borges)

  9. #9
    Utente L'avatar di Phoenix
    Registrato il
    10-02
    Località
    Midwich Street
    Messaggi
    6.699


    He who is not bold enough to be stared at from across the abyss
    is not bold enough to stare into it himself.

  10. #10
    Utente L'avatar di eliminato
    Registrato il
    10-02
    Località
    Napoli
    Messaggi
    8.264
    Inviato da vegeth85
    Iron sull'arte moderna sono d'accordo con te(la odio ),pero' per i critici d'arte credo che dopotutto e' il loro lavoro,c'e' tutta una preparazione dietro,e' ingenuo che noi,senza aver frequentato un minimo indirizzo artistico,ci mettiamo a sfotterli... (vabbe' eccetto il tizio di Telemarket... )

    per il sorriso della gioconda,ci DEVE essere qualcosa dietro,quel sorriso enigmatico e' tipico dell'intera arte leonardiana,non di quel solo quadro...
    Non dire quella parola, non farlo mi fai soffrire.

  11. #11
    Utente L'avatar di janua
    Registrato il
    04-03
    Messaggi
    80
    nn sopporto i quadri fosse per me i casa ia sparirebbero
    e odio quel quadro in particolare
    pero' i spiego con quel quadro ho un rapporto di odio amore
    sarei capace di guardarlo e allo stesso tempo provare angoscia

  12. #12
    Bannato L'avatar di GUNLUCKY
    Registrato il
    03-03
    Località
    sulle ali dell'Arcadia
    Messaggi
    9.411
    Inviato da Hetfield
    Discorso interessante.Io personalmente sono tendenzialmente avverso ai cosìdetti "intenditori" che propongono una visione unica dell arte,qualsiasi essa sia.Io credo che nell arte sia tutto soggettivo,tutti siamo critici e osservatori,nessuno può dire di avere più ragione di un altro.
    Quello che io provo guardando questo quadro può essere diverso da chiunque altro,ognuno percepisce e trae sensazioni diverse,non si può analizzare oggetivamnete.
    Chi si riferisce alla sola critica senza evidenti motivazioni,ma solo perchè lo dicono i critici penso che abbia poco personalità e che non ami veramente un opera altrimenti parlerebbe di ciò che il quadro in questo caso gli trasmette..
    quoto è quello che ho sempre cercato di far capire hai miei prof di italiano con le poesie...risultato 28(

  13. #13
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    IO sono sempre stato in disaccordo con questa interpretazione del quadro. Se guardiamo bene, notiamo che l'urlatore raffigurato si guarda alle spalle, da dove i due uomini stanno arrivando. Uomini dall'aria minacciosa, non indifferente, che procedono lungo l'unica via possibile tagliando la fuga all'urlatore, che ne é terrorizzato. Ovverosia, gli uomini come causa del terrore a cui non si può fuggire.
    Il problema dell'arte pittorica é che ognuno é libero di interpretarla come vuole.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  14. #14
    dAdE L'avatar di Ager_Screamer
    Registrato il
    11-02
    Località
    CaSSaGo bEAcH
    Messaggi
    4.523

    Io sn un uomo di poche parole e devo dire ke è un opera inquietante
    PS dì al padre della tua amica ke è un pirla ke nn capisce niente d'arte

  15. #15
    TheCalsipher L'avatar di Kalozzo
    Registrato il
    10-02
    Località
    Su e giù
    Messaggi
    4.601
    comunque per meglio mettere a fuoco il senso dell'opera, nessuna descrizione è più efficace delle parole che lo stesso Munch ha allegato al quadro:
    "Una sera passeggiavo per un sentiero, da una parte stava la città e sotto di me il fiordo. Ero stanco e malato. Mi fermai a guardare al di là del fiordo - il sole stava tramontando - le nuvole erano tinte di rosso sangue. Sentii un urlo attraversare la natura: mi sembrò quasi di udirlo. Dipinsi questo quadro, dipinsi le nuvole come sangue vero. I colori stavano urlando."

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •