• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 20

Discussione: Dove sono le emozioni dei vecchi giochi?

Cambio titolo
  1. #1

    Dove sono le emozioni dei vecchi giochi?

    Negli ultimi tempi, devo dire con rammarico, i giochi stanno diventando sempre più commerciali e stanno puntando sempre di più sul conquistare un grande pubblico, riproponendo nelle salse più svariate ed impensabili sempre le solite tre o quattro soluzioni che si è appurato funzionano bene!
    Le sparatorie e l'azione frenetica andranno anche bene per GTA (anche troppo bene) o per Enter the Matrix, ma già per un Resident Evil andrebbero un poco peggio, figuriamoci per un Final Fantasy, come pare almeno, avremo in questo FF X-2! Inoltre va benissimo che vi siano giochi che ci propongono bellissime ragazze coperte da veli sottilissimi o quasi, in pose sexy ecc., ma non bisogna nemmeno esagerare! Dead or Alive 2 da questo punto di vista lo adoro, ma come molti hanno lamentato, una Yuna che tra un po’ potevano mettercela in biancheria intima, mi sa di troppo commerciale ed inoltre, non so perché, non si addice al suo carattere! Un altro esempio tragico credo si abbi con Tekken 4! ma gente, diciamoci la verità, la Namco non crederà davvero che quei quattro cambiamenti apportati al sistema delle prese e dello spostamento, l’aggiunta di quei insulsi due o tre personaggi nuovi e lo stravolgimento delle tecniche di Jin potranno soddisfarci! Va bene che la grafica è a livelli divini, ma questo non basta davvero! Io l’ho finito in pochissimo tempo, tre giorni nemmeno e avevo già sbloccato tutti gli ending, in circa cinque giorni dopo l’acquisto avevo completato il Tekken Force e battuto l’Arcade con Heihachi a ultra hard e non mi reputo un maestro in Tekken, anzi! Voglio dire che rispetto ai primi tre episodi e, in fin dei conti, anche al Tag, che se non altro ci riproponeva tutti i nostri beniamini in una veste grafica di altissimo livello e per una volta tutti insieme, questo quarto episodio non è davvero degno della serie!
    Tutto questo per dire che le case produttrici contano soltanto di fare successo e vanno sul sicuro! E dove sono i giochi di un tempo? Personalmente non me ne importa niente dell’innovazione in quanto tale, perché ormai è davvero difficile inventarsi qualcosa di nuovo e non lo pretendo, ma mi piacerebbe che almeno si potesse ritrovare nei giochi la stessa profondità di un tempo! Mi piacerebbe avere un Tekken sui cui rimettere le mani dopo anche sei o sette mesi e scoprire che vi sono altre cose da fare, che non è tutto finito lì dove credevo; un Final Fantasy che possa rigiocare una ventina di volte, prima di dire l’ho esplorato tutto. Non credo di parlare a vanvera perché di giochi così ne ho conosciuti tantissimi, Resident Evil 2 l’avrò giocato come minimo una ventina di volte, per non parlare di Final Fantasy VII, e anche FF VIII, in qualche modo, se poi voglio tornare indietro anche ad altre console non vi dico quante volte ho rigiocato Killer Istinct per SNES, e che dopo quasi due anni ci avevo rimesso le amni e giocato come se fosse la prima volta, dopo che ho imparato a fare con Orchid una 48hit Combo (chi lo conosce sa di cosa parlo) e scoperto che si potesse usare Eyedol! Sembrano sciocchezze e assurdità, ma è la verità! Spesso mi “affeziono” (per quanto sia possibile) ai personaggi dei videogiochi e adoro scoprire che c’è ancora molto da scoprire (scusate il gioco di parole).

    Sono comunque speranzoso, perché credo che quando si sarà capito meglio come funziona la PS2 vedremo di nuovo capolavi degni dei vecchi tempi. D'altronde già titoli come GTA 3 (o Vice City se preferite), Jak II, Soul Calibur 3, Enter the Matrix (speriamo) e qualche altro, aprono uno spiraglio di luce!

  2. #2
    Ex admin L'avatar di Lex
    Registrato il
    10-02
    Località
    Udine
    Messaggi
    36.677
    Beh, sul fatto che le sh cerchino di proporre formule di sicuro successo a scapito dell'originalità, c'è da considerare che al giorno d'oggi programmare un videogiochi richiede ingenti capitali, e che ben pochi sono disposti a rischiarli. Per quanto riguarda l'inferiorità dei giochi dierni, rispetto ai capolavori del passato, non mi trovi d'accordo, io sento di divertirmi adesso così come 10 anni fa, credo che più probabilmente sia cambiato qualcosa nel tuo modo di avvicinarti al videogioco, cosa che è normale col passare degli anni.
    You will die, mortal


    Gli interventi di moderazione sono in rosso e grassetto. Chiarimenti a riguardo in privato.
    A causa di limiti di tempo, non risponderò a questioni relative al forum su MSN salvo in casi di reale emergenza. Se avete bisogno di contattarmi, mandatemi un mp.

  3. #3
    IL RETROPLAYER L'avatar di ANTONIO MILANO
    Registrato il
    01-03
    Località
    BARI
    Messaggi
    2.940

    Re: Dove sono le emozioni dei vecchi giochi?

    Inviato da Fibrizio
    Inoltre va benissimo che vi siano giochi che ci propongono bellissime ragazze coperte da veli sottilissimi o quasi, in pose sexy ecc., ma non bisogna nemmeno esagerare! Dead or Alive 2 da questo punto di vista lo adoro, ma come molti hanno lamentato, una Yuna che tra un po’ potevano mettercela in biancheria intima, mi sa di troppo commerciale ed inoltre, non so perché, non si addice al suo carattere! Un altro esempio tragico credo si abbi con Tekken 4! ma gente, diciamoci la verità, la Namco non crederà davvero che quei quattro cambiamenti apportati al sistema delle prese e dello spostamento, l’aggiunta di quei insulsi due o tre personaggi nuovi e lo stravolgimento delle tecniche di Jin potranno soddisfarci! Va bene che la grafica è a livelli divini, ma questo non basta davvero! Io l’ho finito in pochissimo tempo, tre giorni nemmeno e avevo già sbloccato tutti gli ending, in circa cinque giorni dopo l’acquisto avevo completato il Tekken Force e battuto l’Arcade con Heihachi a ultra hard e non mi reputo un maestro in Tekken, anzi!
    Sono pienamente d'accordo su quanto hai detto...fra un pò i personaggi femminili presenti nei vg li lasceranno completamente nudi





  4. #4
    Bannato L'avatar di Medioman
    Registrato il
    10-02
    Località
    Red Light District
    Messaggi
    18.432
    Non sono d'accordo su tutto. Il tuo ragionamento è più che valido ma io provo ugualmente emozioni.
    Tekken hai ragione te, quella poca innovazione ha rovinato l'intera serie, infatti ritngo ancora che il 3 sia il miglior capitolo della saga. Per quanto riguarda FF io non sono appassionato ma mi rendo conto che questo è una VERA E PROPRIA mossa commerciale per guadagnare. Nonostante ciò i nuovi giochi mi procurano lo stesso emozioni,esempio MGS2, GTA, GT3 (non molte ma ci sono sempre).



    Beh, sul fatto che le sh cerchino di proporre formule di sicuro successo a scapito dell'originalità, c'è da considerare che al giorno d'oggi programmare un videogiochi richiede ingenti capitali, e che ben pochi sono disposti a rischiarli. Per quanto riguarda l'inferiorità dei giochi dierni, rispetto ai capolavori del passato, non mi trovi d'accordo, io sento di divertirmi adesso così come 10 anni fa, credo che più probabilmente sia cambiato qualcosa nel tuo modo di avvicinarti al videogioco, cosa che è normale col passare degli anni.
    quoto

  5. #5
    .::SRT elaborazioni::. L'avatar di Simo90
    Registrato il
    02-03
    Località
    Mirandola (MO)
    Messaggi
    9.547
    Intanto benvenuto Fibrizio,comunque credo che hai un po' esagerato nel valutare questi giochi,con tekken sono daccordissimo,ma con il resto un po' meno.Per esempio FFX-2 per me sarà un gioco pieno di innovazioni e quel tocco un po' sparattutto gli sta davvero bene,senza togliere niente alla base GdR.Non si può dire neanche che negli ultimi tempi non ci siano stati giochi innovativi come Ratchet & Clank,GTA:vice city,ecc...
    Non so tu,ma io mi diverto tantissimo a giocare alla mia PS2!

  6. #6
    j-addicted guardian L'avatar di flepa
    Registrato il
    10-02
    Località
    Carpi
    Messaggi
    23.888
    Non vedo tutti questi problemi, in fondo oggi come una volta basta saper scegliere i titoli in base a quello che si desidera, di ottimi giochi ce ne sono ancora, di mediocri ce ne sono di + è vero, ma non siamo obbligati ad averli tutti.

  7. #7
    Lampo Style L'avatar di lampofinale
    Registrato il
    10-02
    Località
    Magenta - MI
    Messaggi
    9.555
    Inviato da Lex
    Beh, sul fatto che le sh cerchino di proporre formule di sicuro successo a scapito dell'originalità, c'è da considerare che al giorno d'oggi programmare un videogiochi richiede ingenti capitali, e che ben pochi sono disposti a rischiarli. Per quanto riguarda l'inferiorità dei giochi dierni, rispetto ai capolavori del passato, non mi trovi d'accordo, io sento di divertirmi adesso così come 10 anni fa, credo che più probabilmente sia cambiato qualcosa nel tuo modo di avvicinarti al videogioco, cosa che è normale col passare degli anni.
    quoto lex
    Lampofinale è un Thrasher convinto ed un videogiocatore assiduo.
    Le sue opinioni non coincidono necessariamente con quelle di GamesRadar.

  8. #8
    Son of Ivan Drago L'avatar di Sir Avalon
    Registrato il
    10-02
    Località
    Teramo-Bologna
    Messaggi
    5.014
    Inviato da Simo90
    Intanto benvenuto Fibrizio,comunque credo che hai un po' esagerato nel valutare questi giochi,con tekken sono daccordissimo,ma con il resto un po' meno.Per esempio FFX-2 per me sarà un gioco pieno di innovazioni e quel tocco un po' sparattutto gli sta davvero bene,senza togliere niente alla base GdR.Non si può dire neanche che negli ultimi tempi non ci siano stati giochi innovativi come Ratchet & Clank,GTA:vice city,ecc...
    Non so tu,ma io mi diverto tantissimo a giocare alla mia PS2!
    Invece io non sono d'accordo con te.
    La serie Final Fantasy non si è caratterizzata negli anni di certo per l'azione o l'alto tasso di adrenalina che riesce a trasmettere. Ma per la storia eccezionale, l'ottimo sistema di controllo(per un gdr japponese) , le musiche azzeccate, la buona grafica e la caratterizzazine eccelsa dei personaggi.
    Dunque non vedo cosa possa portare un'innovazione di tale forumula. A dire la verità ho risentito del cambiamento avvenuto tra i capitoli 7(che è SEMPRE il migliore) e l'ultimo(il dieci, sicuramente un'ottimo titolo ma inferiore ai suoi predecessori).
    E' ovvio che in un gioco siano apportate modifiche, ma predentemi pure per pazzo, in un gioco già perfetto di suo(almeno nelle qualità elencate sopra)come quello Square non devono essere fatti stravolgimenti. Personalmente avrò giocato e rigiocato a Final fantasy VII(e anche l' VIII) moltissime volte, cosa che non è accaduta con gli ultimi due capitoli.

    Parlando in generale, invece, devo ammettere che i giochi si stanno sempre più "standarizzando", non ci sono più giochi innovativi, se non qualche sparodico caso(e no, GTA, non è innovativo, può esserlo tecnicamente, ma il cuore del gioco è rimasto lo stesso del primo episodio, se non è peggiorato).
    Insomma ormai l'innovazione è solo nel reparto tecnico, dove i programmatori fanno a gare per sfornare il titolo graficamente più valido.
    Spero che un giorno questa tendenza venga frenata, ed escano ancora capolavori universali come Final Fantasy VII che ancora oggi, pur perdendo colpi nella grafica, rimane un gioco davvero eccezionale.

    Un'ultima nota. Non credo che i giochi non siano più divertenti, soltanto non ci sono più veri e proprio giochi "da avere assolutamente", almeno per quel che mi riguarda.

    Saluti

  9. #9
    Discutibile forma di vita L'avatar di ilfalcoeterno
    Registrato il
    03-03
    Località
    Sotto un ponte
    Messaggi
    1.881
    Ottime considerazioni, complimenti!
    Innazitutto non sono d'accordo sull'aspetto commerciale dei giochi: le case produttrici sono aziende a tutti gli effetti e il loro obiettivo primario è vendere il prodotto, generando degli utili. Ogni gioco deve vendere per permettere di recuperare le somme investite durante lo sviluppo. Da questo punto di vista ogni gioco è immesso sul mercato per far soldi, solo che alcune case serie cercano il guadagno attraverso il prodotto di qualità, altre più cialtrone fanno leva sugli istinti più o meno bassi del giocatore medio. Un videogioco è un grande compromesso tra originalità e vendite. Non ci si puo' sbilanciare nè in un senso nè nell'altro: un videogioco troppo originale rischia di accontentare solo chi è in grado di capirlo, scontentando la massa e vendendo poco. Un gioco senza originalità buttato sul mercato solo per venire incontro ai gusti di più persone possibili venderà anche di più ma scontenta coloro che per il videogioco hanno "L'occhio clinico" e non si accontentano del titolo di richiamo (per non dire che provano un certo schifo)

    Su Tekken 4 sono d'accordissimo: non mi piace proprio per i motivi che hai elencato e sono pronto a scommettere che le sensazioni che vorresti provare le ritroverai in Virtua Fighter 4.
    Infine, lasciando stare gli aspetti commerciali, sono dell'idea che ci sono moltissimi (molti...) giochi originali e fuori dal coro, basta solo cercarli. Non è questione di soldi: mai come in questo momento per orientarsi nel mercato videoludico bisogna far ricorso a tutta la propria esperienza di videogiocatore per trovare quei titoli che realmente meritano

  10. #10
    .::SRT elaborazioni::. L'avatar di Simo90
    Registrato il
    02-03
    Località
    Mirandola (MO)
    Messaggi
    9.547
    Inviato da Sir Avalon
    Invece io non sono d'accordo con te.
    La serie Final Fantasy non si è caratterizzata negli anni di certo per l'azione o l'alto tasso di adrenalina che riesce a trasmettere. Ma per la storia eccezionale, l'ottimo sistema di controllo(per un gdr japponese) , le musiche azzeccate, la buona grafica e la caratterizzazine eccelsa dei personaggi.
    Dunque non vedo cosa possa portare un'innovazione di tale forumula. A dire la verità ho risentito del cambiamento avvenuto tra i capitoli 7(che è SEMPRE il migliore) e l'ultimo(il dieci, sicuramente un'ottimo titolo ma inferiore ai suoi predecessori).
    E' ovvio che in un gioco siano apportate modifiche, ma predentemi pure per pazzo, in un gioco già perfetto di suo(almeno nelle qualità elencate sopra)come quello Square non devono essere fatti stravolgimenti. Personalmente avrò giocato e rigiocato a Final fantasy VII(e anche l' VIII) moltissime volte, cosa che non è accaduta con gli ultimi due capitoli.

    Parlando in generale, invece, devo ammettere che i giochi si stanno sempre più "standarizzando", non ci sono più giochi innovativi, se non qualche sparodico caso(e no, GTA, non è innovativo, può esserlo tecnicamente, ma il cuore del gioco è rimasto lo stesso del primo episodio, se non è peggiorato).
    Insomma ormai l'innovazione è solo nel reparto tecnico, dove i programmatori fanno a gare per sfornare il titolo graficamente più valido.
    Spero che un giorno questa tendenza venga frenata, ed escano ancora capolavori universali come Final Fantasy VII che ancora oggi, pur perdendo colpi nella grafica, rimane un gioco davvero eccezionale.

    Un'ultima nota. Non credo che i giochi non siano più divertenti, soltanto non ci sono più veri e proprio giochi "da avere assolutamente", almeno per quel che mi riguarda.

    Saluti
    Si è vero che FF è caratterizzato da questi aspetti e a me questa serie è sempre piaciuta,ma credo che un pizzico di azione in più non faccia certo del male

  11. #11
    .::SRT elaborazioni::. L'avatar di Simo90
    Registrato il
    02-03
    Località
    Mirandola (MO)
    Messaggi
    9.547
    Inviato da Ilfalcobianco
    Ottime considerazioni, complimenti!
    Innazitutto non sono d'accordo sull'aspetto commerciale dei giochi: le case produttrici sono aziende a tutti gli effetti e il loro obiettivo primario è vendere il prodotto, generando degli utili. Ogni gioco deve vendere per permettere di recuperare le somme investite durante lo sviluppo. Da questo punto di vista ogni gioco è immesso sul mercato per far soldi, solo che alcune case serie cercano il guadagno attraverso il prodotto di qualità, altre più cialtrone fanno leva sugli istinti più o meno bassi del giocatore medio. Un videogioco è un grande compromesso tra originalità e vendite. Non ci si puo' sbilanciare nè in un senso nè nell'altro: un videogioco troppo originale rischia di accontentare solo chi è in grado di capirlo, scontentando la massa e vendendo poco. Un gioco senza originalità buttato sul mercato solo per venire incontro ai gusti di più persone possibili venderà anche di più ma scontenta coloro che per il videogioco hanno "L'occhio clinico" e non si accontentano del titolo di richiamo (per non dire che provano un certo schifo)
    quoto
    Su Tekken 4 sono d'accordissimo: non mi piace proprio per i motivi che hai elencato e sono pronto a scommettere che le sensazioni che vorresti provare le ritroverai in Virtua Fighter 4.
    Infine, lasciando stare gli aspetti commerciali, sono dell'idea che ci sono moltissimi (molti...) giochi originali e fuori dal coro, basta solo cercarli. Non è questione di soldi: mai come in questo momento per orientarsi nel mercato videoludico bisogna far ricorso a tutta la propria esperienza di videogiocatore per trovare quei titoli che realmente meritano
    quoto
    Ultima modifica di Simo90; 29-04-2003 alle 15:13:58

  12. #12
    Discutibile forma di vita L'avatar di ilfalcoeterno
    Registrato il
    03-03
    Località
    Sotto un ponte
    Messaggi
    1.881
    Inviato da Simo90
    Si è vero che FF è caratterizzato da questi aspetti e a me questa serie è sempre piaciuta,ma credo che un pizzico di azione in più non faccia certo del male
    Sono d'accordo. Prima ci si lamenta che Final Fantasy è sempre lo stesso tipico gioco di ruolo alla giapponese e non appena viene fatto un tentativo di sperimentazione per cambiare la meccanica di gioco e uscire dalla routine insorgono i puristi. Anche questa è innovazione

  13. #13
    E’ proprio quello che penso io!
    Sono d’accordissimo con te, Ilfalcobianco, sul fatto che oggigiorno, più che mai, bisogna riuscire ad orientarsi nel mercato videoludico! E’ un po’ come con i film: moltissimi al primo occhio, dalla pubblicità che ne fanno ecc., paiono essere dei capolavori, mentre poi si rivelano essere puramente commerciali, spettacolari quanto si vuole, ma pur sempre privi di quel qualche cosa in più che ti fa dire: questo film è da vedere, è un capolavoro! Mi ricordo le pubblicità dei vari Deep Impact, Indipendence Day (non ne parliamo nemmeno!), per non dire Jurassic Park 3 o Final Fantasy the Movie, che si sono rivelati privi di ogni senso, pieni soltanto di effetti speciali e un patetismo infinito, per non parlare dell’ultimissimo Star Wars, l’Attacco dei Cloni, che si è guadagnato un sacco di soldi soltanto perché noi poveri fan di vecchia data speravamo che Lucas ci proponesse qualcosa di decente e almeno simile a quella che era la vecchia saga!
    Per i videogiochi è lo stesso! Moltissimi sono presentati migliori di quello che sono, sia dalla pubblicità che se ne trova in giro, sia sul retro della confezione! E’ naturalmente impossibile pretendere che un produttore sul retro del proprio gioco pubblicizzi i suoi difetti, ma sarebbe alquanto carino che se non altro non esageri con i pregi (vedisi le confezioni di The Sims per PC: oltre 120 nuovi oggetti, oltre 100 pavimenti, ecc. - ma chi credono di prendere in giro, non crederanno davvero che i 120 oggetti nuovi possono essere rappresentati da una sfilza di poltrone gonfiabili di colore diverso, oppure una serie di tappeti, tutti kitsch e improponibili ! )! Inoltre, considerato il fatto che oggigiorno per un gioco nuovo bisogna sborsare come minimo 65 euro, o giù di lì, bisogna stare molto attenti, perché sarebbe un peccato spendere una simile somma in un gioco che entro 3 o 4 ore è già finito, anche se ha una grafica strepitosa!

    Su Final Fantsy resto sempre poco convinto, il VII e l’VIII mi erano piaciuti moltissimo, soprattutto il primo, e l’innovazione c’è sicuramente stata, visto che l’introduzione dei GF aveva sconvolto il sistema precedente, ma non per questo ci si era allontanati dalla formula originaria! inoltre quello che piace in un GdR, dal mio punto di vista, è per l’appunto il fatto di dover esplorare un mondo, la possibilità di seguire una trama e influenzarne l’andamento, influenzare lo sviluppo del nostro personaggio ecc., il sistema di controllo ecc. mi va benissimo così come è sempre stato non pretendo chissà quali cambiamenti, anzi!

  14. #14
    Inviato da Simo90
    Su Tekken 4 sono d'accordissimo: non mi piace proprio per i motivi che hai elencato e sono pronto a scommettere che le sensazioni che vorresti provare le ritroverai in Virtua Fighter 4.
    Spero di sì, pare prometta benissimo e credo che sarà uno dei miei prossimi acquisti. Per ora ne ho sentito parlare soltanto molto bene!

  15. #15
    Son of Ivan Drago L'avatar di Sir Avalon
    Registrato il
    10-02
    Località
    Teramo-Bologna
    Messaggi
    5.014
    Inviato da Ilfalcobianco
    Sono d'accordo. Prima ci si lamenta che Final Fantasy è sempre lo stesso tipico gioco di ruolo alla giapponese e non appena viene fatto un tentativo di sperimentazione per cambiare la meccanica di gioco e uscire dalla routine insorgono i puristi. Anche questa è innovazione
    In realtà chi si è lamentato sono state le riviste del settore, che ovviamente per amor dell'oggettività devono comunque elencare tutti i pregi e difetti. Su questo fatto dell'innovazione anche PSM defini la foruma di FF8 non innovativa e che ci volevano nuovi punti di forza.
    In realtà credo che nessun fan della serie Square vorrebbe vedere il prossimo final fantasy trasformato in un gioco d'azione, nè desidererebbe uno stravolgimento della già citata formula che lo ha fatto civentare il capolavoro che indiscutibilmente è.

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •