La settimana scorsa si è celebrato il centenario della nascita del + grande(a mio parere) scrittore del nostro secolo, cioè George Orwell,autore di capolavori quali 1984, La fattoria degli animali e Omaggio alla Catalogna.
Oltre ad avere uno stile magnifico e coinvolgente,Orwell è stato anke il grande vate del XX secolo,capace di prevedere gli scenari storici attuali con grandissima puntualità e precisione.
Ben prima che il Comunismo vacillasse,Orwell ne aveva predetto il crollo,per non parlare poi del Grande Fratello,cioè della nostra società,che ora + ke mai ci vede tutti quanti come prodotti da omologare in serie,inducendoci a non avere + una nostra coscienza e un nostro libero pensiero o arbirtrio.Orwell aveva predetto tutto, ed è un peccato ke gran parte dei ragazzi della nostra generazione e di quella appena + piccola di noi(sono un fresco ventenne da poco - di 2 mesi),possa pensare al grande fratello in relazione a quel panzone di fedro o a quell'essere antroposcimmiesco ke risponde al nome di floriana 8(