• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 7 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 97

Discussione: Grecia vs Roma

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Caio Giulio Cesare

    la redazione finale sta a pagina 4,questa che segue e' solo una bozza

    Innanzitutto,partiamo con una veloce biografia.

    Cesare , Caio Giulio (Roma, 100-44 a.C.), condottiero e uomo politico romano. Di nobile famiglia, occupa nella sua carriera politica tutte le più importanti cariche; nel 60 a.C. stipula un accordo segreto con Pompeo e Crasso, il primo triumvirato. Ottiene il consolato nel 59, con l'incarico di governatore della Spagna e della Gallia cisalpina; nel 58 intraprende una spedizione militare al di là delle Alpi e, in sei anni, estende il dominio romano su tutta la Gallia, compiendo memorabili imprese militari da lui narrate nel De bello gallico. Di ritorno dalla Gallia, scopre che i suoi nemici hanno assunto il predominio politico in senato; decide di marciare in armi verso Roma e di sfidare apertamente Pompeo. Vince a Farsalo nel 48 a.C., a Tapso nel 46 a.C. e a Munda nel 45 a.C. diventando unico titolare del potere. Divenuto dittatore, riordina la legislazione soddisfacendo le aspirazioni dei suoi veterani e concedendo la civitas a diverse province. Nel 44 viene assassinato in senato da un gruppo di congiurati repubblicani, tra i quali il figlio adottivo Marco Giunio Bruto. Cesare fu raffinato autore di opere poetiche, filologiche, epistole e discorsi andati perduti. La sua fama letteraria è legata alle due opere storiografiche (Commentarii) sulla spedizione in Gallia (De bello gallico, in 7 libri) e sulla guerra civile contro Pompeo (De bello civile, in 3 libri), scritti in terza persona e con uno stile conciso e asciutto.
    Ultima modifica di vegeth85; 12-07-2003 alle 15:59:23
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  2. #2
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Cool il seguito

    con gli asterischi indico gli aneddoti che qui sotto ho trascritto erroneamente,e che nella redazione finale corrispondono al vero


    Citazioni e aneddoti su Cesare sono innumerevoli e celeberrimi, si va dal tracotante “Alea iacta est”, al compiaciuto “Veni,vidi,vici”, a frasi ed episodi meno noti. “Preferirei essere il primo tra costoro, che il secondo a Roma”,*******disse,riferendosi ai galli sconfitti.******* “Porti Cesare e la sua fortuna”: durante la guerra civile con Pompeo, Cesare si trovava nei pressi Durazzo (Albania,se non sbaglio),aspettando un convoglio da Brindisi che tardava ad arrivare; decise cosi’ di partire personalmente per Brindisi,travestito da schiavo, e si imbarco’ su una nave. Quando pero’ il pilota Amiclate diede l’ordine di tornare indietro, date le condizioni avverse, Cesare si fece riconoscere e incito’ i marinai a continuare con piena fiducia la rotta,perche’ trasportavano Cesare e la sua “fortuna”. Ma Cesare, pur noto per il suo carattere mite e magnanimo, era capace di essere anche vendicativo. Si narra che in gioventu’ venne rapito dai pirati, e che il futuro governatore avrebbe detto loro: ********”Se mi lasciate libero,saro’ la vostra rovina.” I mercenari, stupiti dall’arroganza del catturato, tra le risate generali lo liberarono. Gli anni passavano, ma Cesare non aveva dimenticato l’antico oltraggio, e non appena riusci’ a mettere in piedi una flotta, setaccio’ il Mediterraneo alla ricerca dei rapitori, finche’ non li trovo’, e, increduli, vennero messi a morte.******** La tradizione attribuisce a Cesare un altro episodio, pittoresco certo, ma di certo non privo di fantasia. La fonte e’ Plutarco, che racconta come gli dei non abbiano affatto gradito l’uccisione di Cesare da parte dei congiurati: uno spettro comparve a Bruto, il figlio adottivo di Cesare,ad Abido, dicendogli: “Io sono il tuo demone del male,Bruto,e tu mi rivedrai a Filippi!” Qualche tempo dopo, proprio a Filippi l’esercito di Bruto e’ schierato contro quelli di Antonio e Ottaviano: il primo combattimento volge decisamente a favore di Bruto, quando, durante la notte, questi rivede lo spettro, che questa volta rimane in silenzio, e capisce di essere destinato alla sconfitta, cosa che poi avverra’. Un ultimo, tragico aneddoto, fu invece fatale per Cesare. *********Un giorno, un’indovina gli predisse che sarebbe morto alle Idi di Marzo. Giunto quel giorno, prima di andare in Senato, il romano passo’ dalla donna, dicendole, con una certa sicurezza: ”Le Idi di Marzo sono giunte”.”Ma ancora non sono passate”, fu la risposta della donna.********
    Umanamente parlando,Cesare aveva fascino. La sua ascesa politica,gli intrighi,la lotta con Pompeo, il carattere, la volonta’ di dominare, il passaggio del Rubicone, le qualita’ di governatore,la morte. Quella morte ottenuta non su un campo di battaglia,a fianco dei suoi uomini,non per placida vecchiaia,tra gli agi del palazzo imperiale,ma per mano di Bruto. Quello stesso Bruto che aveva combattuto con Pompeo, quello stesso Bruto che gli era stato nemico, quello stesso Bruto che a Farsalo si ritrovo’ di fronte a Cesare, faccia a faccia, dall’altra parte della barricata. Quello stesso Bruto che venne poi perdonato da Cesare,e Cesare, che figli legittimi non ne aveva, giunse ad amarlo come un figlio, sangue del suo sangue, e ad adottarlo, a considerarlo,assieme ad Ottaviano, erede della sua stirpe. Poi, il tradimento, le Idi di Marzo. Cesare aveva gia’ avuto sentore della possibile congiura ordita dagli ultimi pompeiani, ma non voleva crederci, non voleva credere che tra di loro potesse esserci anche il suo Bruto, al quale cosi’ tanto aveva perdonato,dal quale niente aveva da farsi perdonare. Poi,quelle ventuno pugnalate, non una, non due, partite da un assassino qualunque. Ventuno pugnalate,che colpirono il condottiero in ogni parte,l’ultima in quelle intime,ma che in realta’ Cesare senti’ tutte dirette al proprio cuore di padre, fino all’ultimo, straziante grido: ”Quoque Tu, Brute, fili mi!” Queste,le ultime parole di un uomo che da solo aveva messo in ginocchio il mondo. Un uomo che aveva amato il proprio figlio come solo un vero padre avrebbe potuto, e che lo aveva perdonato anche nel momento fatale,con quelle ultime, affettuose parole, che dopotutto consideravano Bruto ancora un figlio, e non un parricida. Infine, stramazzo’ al suolo, davanti ,ironia della sorte, alla statua di Pompeo,quel Pompeo in vita sconfitto,e da morto finalmente vendicato,sul nemico di sempre.
    Ultima modifica di vegeth85; 7-07-2003 alle 20:27:58
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  3. #3
    None so vile L'avatar di Ghiwo
    Registrato il
    10-02
    Località
    Milano provincia
    Messaggi
    13.565
    Ma soprattutto, perchè?

  4. #4
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da Ghiwo
    Ma soprattutto, perchè?
    puro spirito masochista

    comunque l'idea e' stata sua,eh!
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  5. #5
    Oggettivista L'avatar di space king
    Registrato il
    10-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.359
    Sei un mito, lo leggerò tutto.
    Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie ma bordello! (VI Purgatorio)

    Di rider finirai pria dell'aurora!


  6. #6
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da space king
    Sei un mito, lo leggerò tutto.
    sono commosso...

    KINGO:ero ironico...
    VEGETH:

    se credete che questo sia lungo...avreste dovuto vedere l'altro argomento...e' lungo almeno il doppio...|)
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  7. #7
    Oggettivista L'avatar di space king
    Registrato il
    10-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.359
    Non ero affatto ironico. Adoro le antichità e in particolar modo la romanità e l'ellenismo. Solo che è un po' lungo e devo trovare un momento adatto
    Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie ma bordello! (VI Purgatorio)

    Di rider finirai pria dell'aurora!


  8. #8
    Bannato L'avatar di x-max
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bar Zucchi
    Messaggi
    14.023
    Inviato da vegeth85
    avreste dovuto vedere l'altro argomento...e' lungo almeno il doppio...|)


    nn ho voglia di leggerlo tutto, troppo lungo, cmq ho letto un 15 righe, ben fatto!

  9. #9
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da x-max


    nn ho voglia di leggerlo tutto, troppo lungo, cmq ho letto un 15 righe, ben fatto!
    fai copia-incolla che ne vale la pena...quello e' solo l'inizio,il meglio viene dopo!!!
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  10. #10
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    Allora...per un pò forse sono on-line quindi dico a tutti che tra 4 giorni (spero) posterò (spero) la mia versione su Alessandro e la Grecia antica, per ora non rispondo in attesa del topic ufficiale


    p.s. Nn fidatevi: Alessandro THE BEST
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  11. #11
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    Anche la mia tesi è l'unghine ma sul personaggio sono talmente certo della vittoria che non mi disperdero in complesse spiegazioni
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  12. #12
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da Devil 87
    Allora...per un pò forse sono on-line quindi dico a tutti che tra 4 giorni (spero) posterò (spero) la mia versione su Alessandro e la Grecia antica, per ora non rispondo in attesa del topic ufficiale


    p.s. Nn fidatevi: Alessandro THE BEST
    arieccoti..

    pero' apri un sondaggione comprensivo di tutti e 2 gli argomenti,eh!!

    io da parte mia pensero' a rendere la mia tesi ancora piu' LUNGA...

    perche' VOI avete voglia di leggerla,vero?VERO???
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  13. #13
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    Ribadisco il tutto con il mio settecentesimo post!

    Lo leggo tutto poi quando sono disconnesso
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  14. #14
    Bannato L'avatar di x-max
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bar Zucchi
    Messaggi
    14.023
    Inviato da vegeth85
    fai copia-incolla che ne vale la pena...quello e' solo l'inizio,il meglio viene dopo!!!
    no bhè posso leggerlo mentre sono on-line, pechè ho adsl, cmq nn oggi

  15. #15
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    no bhè posso leggerlo mentre sono on-line, pechè ho adsl, cmq nn oggi
    Fortunato...
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

Pag 1 di 7 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •