• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Teoria del caos

Cambio titolo
  1. #1
    Lolloino L'avatar di Max Payne
    Registrato il
    03-03
    Località
    Near Catania
    Messaggi
    657

    Teoria del caos

    Come da titolo.
    Questa teoria è comparsa in moltissimi film e libri di fantascienza, ma nn è invenzione, esiste davvero. E' una ramificazione della matematica moderna ke si allontana completamente dai principi euclidei ai quali siamo abituati, ma prevede un modo di vivere dipendente unicamente dal fortuito, dal caso e anke se esiste qualcosa di previsto nn andrà secondo le previsioni. Si basa su principi come quelli dei frattali, principi sviluppati molto recentemente da matematici come Mandelbrot e prevedono forme geometriche in relazione alle grandezze e al tipo di oggetto in questione. Spero di essermi spiegato bene. Voi ke ne pensate di questa teoria e cosa ne sapete? Esponete le vostre idee.
    ViVo La MiA vItA uN qUaRtO dI mIgLiO aLlA vOlTa...NoN mI iMpOrTa NiEnT'aLtRo...PeR qUeI dIeCi SeCoNdI iO...sOnO lIbErO...

  2. #2
    Rivoluzionario L'avatar di Gendo Ikari
    Registrato il
    03-03
    Località
    Neo Tokyo 3
    Messaggi
    6.197
    La teoria dovrebbe essere una serie di leggi che prevedono l'imprevedibilità, o qualcosa del genere.
    Mio padre me l'ha spiegata dicendo:
    Immagina un albero con tutte le foglie al vento. Prima si pensava di non poter prevedere il movimento di esse con assoluta e matematica precisione solo per la grande mancanza di dati. E si pensava che se ipoteticamente, si potessero avere tutte le informazioni di ogni variabile coinvolta, si potrebbe prevedere la cosa. Adesso, con la teoria del caos, siamo arrivati alla conclusione che non è vero, nemmeno sapendo ogni variabile, ongi informazione, si potrà mai fare una cosa del genere.
    Però, a parte questo, non so altro.
    Viva l'Itaglia!

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Parlando da non matematico nonchè ignorante in materia, penso di poter dire che se si conoscono tutte le variabili che influiscono sul comportamento di un oggetto, il comportamento sia prevedibile, per logica. Poi se pure questa convinzione è sbagliata, torno all'asilo... 8(
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  4. #4
    Utente L'avatar di Prue
    Registrato il
    07-03
    Località
    San Francisco
    Messaggi
    25
    Consiglio a tutti di leggere questa pagina, con qualche nozione in più è possibile discutere con maggiore serietà.

  5. #5
    Rivoluzionario L'avatar di Gendo Ikari
    Registrato il
    03-03
    Località
    Neo Tokyo 3
    Messaggi
    6.197
    Wow, non si smette mai d'imparare...
    Viva l'Itaglia!

  6. #6
    Lolloino L'avatar di Max Payne
    Registrato il
    03-03
    Località
    Near Catania
    Messaggi
    657
    Grazie Prue quel link era fantastico! Cmq spiega in maniera completa ciò ke volevo dire io: ke la teoria del caos è un insieme di eventi non prevedibili se non che a breve termine. X esempio nn possiamo sapere ke rotta precisa seguirà un tornado, ma sappiamo x certo ke distruggerà qualcosa, o l'abusatissimo "effetto farfalla" : una farfalla batte le ali a Pechino e a New York arriva la pioggia invece del sole (Jurassic Park, Jeff Goldblum), le onde di propagazione di una goccia nell'acqua...sono tutti fenomeni che si possono prevedere a un passo del loro svolgimento: ci rendiamo conto ke sta per accadere un terremoto solo quando il lampadario comincia a tremare. Pensiamo tutti ke nn sia possibile prevedere i terremoti: ed in parte è vero, con il tipo di studi ke stiamo affrontando adesso sicuramente nn è possibile, ma x la teoria del caos sarebbe "teoricamente" possibile, su scale lunghissime, magari, o su sistemi di controllo molto diversi rispetto a quelli ke utilizziamo noi ora, di prevedere i "tempi" dei terremoti e anke a poter fare un azzardo di previsione vera e propria ke sarebbe molto utile x sapere qualcosa di più sul Big One ke gli abitanti della faglia di San Fransisco aspettano con ansia. Questa teoria è una risorsa preziosa x l'uomo ke va studiata e analizzata con cura, purtroppo nn abbiamo i mezzi x farlo.
    Ultima modifica di Max Payne; 16-07-2003 alle 22:50:25
    ViVo La MiA vItA uN qUaRtO dI mIgLiO aLlA vOlTa...NoN mI iMpOrTa NiEnT'aLtRo...PeR qUeI dIeCi SeCoNdI iO...sOnO lIbErO...

  7. #7
    Lolloino L'avatar di Max Payne
    Registrato il
    03-03
    Località
    Near Catania
    Messaggi
    657
    X quanto riguarda i frattali sono riuscito a trovare qualcosa di interessante:
    I frattali sono delle strutture geometriche sviluppate in seguito alla nascita della teoria del Caos. Queste forme geometriche sono ben distanti dalle geometrie algebriche e aritmetiche che vengono insegnate nelle scuole, i frattali sono un qualcosa di molto più complesso e studiano figure geometriche tridimensionali e prese dal mondo reale molto più elaborati di figure cubiche, sferiche e poliedriche. Un esempio è prendere una pietra di una montagna. Contare le sfaccettature e le particolarità dell'oggetto geometrico preso in considerazione è quasi impossibile essendo esse estremamente minute e numerose. Quindi possiamo fare un'elaborazione su scala: la forma generale di questa pietra mantiene la stessa forma generale della montagna da cui è presa. Se la montagna è a pizzo, con buona probabilità anche la pietra presa in questione avrà una forma piramidale, così se la montagna sarà più "arrotondata" anche la pietra avrà una forma più dolce. Le figure geometriche euclidee sono prese solo come modello "generale" per questi oggetti, ma per un'analisi più accurata si dovrebbero utilizzare migliaia e migliaia di cubi, piramidi, coni, sfere, poliedri, parallelepipedi ecc. ... Grazie ai frattali si possono studiare non solo fenomeni prettamente geometrici o fisici, ma anche eventi completamente diversi, come per esempio in campo commerciale. La quantità di cotone venduto in un giorno ha la stessa strurrura della quantità venduta in un anno.(questo è un pò complicato, lasciamo perdere.) La struttura dei frattali pone le basi della teoria del caos perchè studia eventi prevedibili con una regolarità piuttosto oscillante, ke potrebbe essere come da previsione così come potrebbe mutare del tutto in un lasso di tempo relativamente breve.
    ViVo La MiA vItA uN qUaRtO dI mIgLiO aLlA vOlTa...NoN mI iMpOrTa NiEnT'aLtRo...PeR qUeI dIeCi SeCoNdI iO...sOnO lIbErO...

  8. #8
    Lolloino L'avatar di Max Payne
    Registrato il
    03-03
    Località
    Near Catania
    Messaggi
    657
    http://www.dst.unipi.it/fist/geoitalia9/ricerca2.pdf

    date un'occhiata qui (il file è in formato PDF ci vuole Adobe Acrobat x visualizzarlo)
    ViVo La MiA vItA uN qUaRtO dI mIgLiO aLlA vOlTa...NoN mI iMpOrTa NiEnT'aLtRo...PeR qUeI dIeCi SeCoNdI iO...sOnO lIbErO...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •