• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: Animal Farm-G.Orwell

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Ok! Animal Farm-G.Orwell

    chi ha letto questo libro?io l'ho appena finito di leggere in inglese(sono sborone,lo so ),e l'ho trovato davvero divertente...e' un'esilarante satira della rivoluzione francese
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  2. #2
    Bannato
    Registrato il
    06-03
    Località
    stanza imbottita
    Messaggi
    5.545
    Nonché dello stalinismo. Bello anche se Orwell mi sta antipatico da quando ho scoperto che passava informazioni al governo britannico riguardanti coloro sospettati di essere comunisti.

  3. #3
    (un po' meno) cattivo L'avatar di L33T
    Registrato il
    10-02
    Località
    Ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    3.908
    Più dello stalinismo che della rivoluzione francese direi.
    Splendido comunque, anche se 1984 è migliore.
    Es ist nichts schrecklicher als eine tätige Unwissenheit.

  4. #4
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    la trama

    gli animali di una fattoria decidono di ribellarsi al padrone,e dopo aver fatto cio',redigono una costituzione. Passa il tempo,e un maiale di nome Napoleone organizza un colpo di stato cacciando il rivale Palladineve. Col tempo i maiali della fattoria si arricchiscono e gozzovigliano ai danni degli altri animali,costretti a lavorare ancor piu' di prima,e gli stessi articoli della costituzione vengono via via modificati,finche' non si arriva ad un articolo unico,che recita:"Gli animali sono tutti uguali,ma alcuni sono piu' uguali di altri".

    troppo lolloso...ci sono tantissime situazioni che traggono ispirazione dagli eventi della riv francese
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  5. #5
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Macchè "prende in giro la rivoluzione francese", "prende in guro lo stalinismo"... quel libro è sacro perchè prende in giro i falsi santi ossia *tutti* i politici di qualunque fazione, è una delle mie bibbie
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  6. #6
    (un po' meno) cattivo L'avatar di L33T
    Registrato il
    10-02
    Località
    Ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    3.908
    A me la storia di Palladineve ricorda molto quella di Trotsky, non so a te.

    Tra l'altro non capisco cosa ci sia di divertente. A me onestamente ha fatto un effetto completamente diverso.
    Es ist nichts schrecklicher als eine tätige Unwissenheit.

  7. #7
    (un po' meno) cattivo L'avatar di L33T
    Registrato il
    10-02
    Località
    Ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    3.908
    Inviato da Adelchi24
    Macchè "prende in giro la rivoluzione francese", "prende in guro lo stalinismo"... quel libro è sacro perchè prende in giro i falsi santi ossia *tutti* i politici di qualunque fazione, è una delle mie bibbie
    Beh, che sia una critica ad un certo tipo di potere, indipendemente da chi lo eserciti, è ovvio.
    Però la nostra era una discussione filologica per così dire: Orwell si è ispirato a qualcosa, cercavamo di capire a cosa
    Es ist nichts schrecklicher als eine tätige Unwissenheit.

  8. #8
    Rika78
    Ospite
    La fattoria degli animali è una feroce critica contro l'idiozia di chi crea regimi totalitari,ed evidenzia l'assoluta inutilità di questi ultimi
    In base al periodo del libro,che fu pubblicato nel 1945,è chiaro che Orwell si riferisca principalmente al sistema sovietico di quel periodo
    Pensateci bene: il regime totalitario sovietico partiva dall'idea base della uguglianza,ma la pratica fu completamente diversa,ed è esattamente la stessa situazione che si verifica nella fattoria dopo la ribellione
    Tutti all'inizio si adoperano per i bisogni comuni,ma non passa molto tempo che un gruppo di animali,in questo caso rappresentati dai maiali,si ergono al di sopra di tutti gli altri,rivendicando una sorta di intelligenza superiore
    Quando Napoleone caccia Palladineve,in pratica si sostituisce al vecchio padrone,sfruttando allo stesso modo gli altri animali,fino a che i maiali "regnanti" non si trasformano in una sorta di fotocopia degli umani,prendendone i vizi e i difetti,fino a camminare su due zampe,ed è a questo punto che gli altri abitanti della fattoria si accorgono di essere caduti dalla padella nella brace,e che ora si trovano sotto il giogo di un altro padrone,forse addirittura peggiore del precedente

  9. #9
    Agente Segreto L'avatar di Lisa
    Registrato il
    04-03
    Località
    Springfield
    Messaggi
    258
    Io trovo che "La fattoria degli animali" sia un libro semplicemente stupendo, perchè servendosi di una divertente metafora (il parallelismo animali/uomini) e di uno stile chiaro e scorrevole, riesce a spiegare in maniera perfetta ciò che è accaduto in Russia con la rivoluzione comunista, nonchè a fornire un'illustrazione del sistema totalitario in genere. In particolare, esso esprime il contrasto tra i principi ideali e la loro effettiva realizzazione pratica, cioè tra la buona fede della povera gente che spera in un futuro migliore e l'egoismo della classe politica che appena può si approfitta di questi sentimenti per ricavarne vantaggi personali. E' un libro che chiunque dovrebbe leggere (insieme a "1984", ovviamente ) per comprendere al meglio il drammatico fenomeno del totalitarismo (specie quello staliniano).
    Non permettere mai che la morale ti impedisca di fare ciò che è giusto.
    Tratto da "Cronache dalla Galassia" (di Isaac Asimov)

    Abitua il tuo intelletto al dubbio e il tuo cuore alla tolleranza.
    G. C. Lichtenberg

  10. #10
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Inviato da L33T


    Tra l'altro non capisco cosa ci sia di divertente. A me onestamente ha fatto un effetto completamente diverso.
    non dico che sia divertente la tematica trattata in se',ma il come e' scritto e l'ambientazione campagnola
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  11. #11
    La Nausèe
    Registrato il
    11-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    8.518
    é bello poter lefggere i libri in inglese...cavoli ....io ho provato a leggere il 5* di HP in inglese ma ho letto e capito la prima pagina

    ma in 1 ora..

  12. #12
    Simply Fuck L'avatar di King
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    14.338
    Io ho letto la fattoria degli animali 1 anno fa mentre proprio 2 settimane fa ho cominciato 1984.

  13. #13
    Utente L'avatar di el_bocia
    Registrato il
    10-02
    Località
    Padova/Bologna
    Messaggi
    404
    Bellissimo quel libro! Me lo ha fatto leggere il mio prof di italiano!

  14. #14
    Simply Fuck L'avatar di King
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    14.338
    Ho finito 1984 nn vorrei mai capitare nella stanza 101

  15. #15
    Utente L'avatar di DaGYeLordOfChaos
    Registrato il
    11-02
    Località
    Somewhere out in space...
    Messaggi
    495
    io l'hodovuto leggere in inglese per il first certificate distocazzo... spettacolare!!!!! ho passato tutto l'esame orale a tener testa ad una madrelingua che sosteneva che quel libro non valeva una cicca.... e così presi come voto very good!!!!
    Harry Potter invece è picevole da leggere in inglese perchèè molto fluido e intuitivo.... a patto di sapere tutti i termini tecnici dei maghi(scopa, calderone, babbano....) e i nomi... se no è un inferno....
    Chiedo Venia a tutti per la precedente firma. Per fortuna dalla rhapsodite si guarisce. Forse

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •