• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Praetorians

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Kayn
    Registrato il
    06-03
    Messaggi
    10

    Praetorians

    La ventina di missioni proposte in praetorians si snoda in un concitato periodo che va dal declino della Repubblica agli albori dell'Impero. Comincerete dall’ascesa al potere di Giulio Cesare e combatterete per lui, incrociando le armi con le varie tribù che popolavano gli immensi domini di Roma.
    Praetorians è stato concepito per differenziarsi dagli altri Rts dal punto di vista strategico: pur svolgendosi in tempo reale, riesce a raggiungere la complessità di un gioco tattico a turni. Invece di focalizzare l'attenzione sulla raccolta delle risorse i game designer hanno puntato su battaglie in larga scala dal funzionamento complesso e non immediatamente padroneggiabile. Per ottenere questo obiettivo, sono stati esaltati elementi tattici quali la conformazione del terreno, l'altitudine, la linea di visuale, il ruolo di torri, fortezze ed assedi e l'uso combinato di tipi diversi di unità. Il punto di partenza del progetto rimane l'organizzazione dell'esercito romano d'età tardo-repubblicana ed imperiale, riprodotto in modo molto accurato. Per questo motivo le unità non vengono assegnate -o create dai villaggi- individualmente, ma si presentano in gruppi già formati ed organizzati in formazione.
    Costruito a missioni animate da efficaci script, Praetorians prende spunto dalla realtà anche per il design degli scenari. Nei panni di Giulio Cesare invierete un'armata piccola e veloce attraverso le montagne Cevenne d'inverno, per prendere di sorpresa i Galli combattendo sulla neve con un tempo terribile. Oppure, durante l'assedio di Vercingetorige ad Alesia, costruirete una barriera esterna per respingere i Galli alleati venuti a dar man forte ai loro fratelli. Proprio il momento dell’assedio è una delle più intriganti di Praetorians: avrete a disposizione catapulte, balliste, arieti e scale per dare l’assalto alle mura avversarie, mentre i difensori, dietro i merli e dalle torri vi scaraventeranno addosso una pioggia di frecce e di pietre. In questa fase, come durante l’esplorazione del terreno, è essenziale l’uso di vedette, che possano aprire un po’ l’angusta linea di visuale dei legionari. Gli esploratori sono poi essenziali poi per ispezionare le foreste, in cui alcune unità, come gli arcieri, si possono occultare per tendere mortali agguati ai passanti, mentre altre, come la cavalleria, non hanno proprio la possibilità di penetrare.
    L’apparato grafico di Praetorians infine è stato progettato per non sacrificare la giocabilità a favore dell’apparenza, anche se utilizza le possibilità delle attuali schede grafiche. I Pyro hanno efficacemente optato per un engine totalmente 3D. Però durante l’azione il punto di vista è fisso e non ruotabile, anche se viene lasciata la possibilità di utilizzare tre livelli di zoom. Obiettivo del motore è riuscire a far controllare nel modo più semplice possibile le centinaia di unità in formazione che si trovano sullo schermo durante le missioni. Con l’attenzione di adeguare la tattica anche alle caratteristiche delle altre due popolazioni presenti, gli egizi dai fortissimi arcieri e i barbari dai tumultuosi berseker.
    Pro:Simulazione accurata del funzionamento delle legioni. Missioni ben costruite. Introduzione di vari elementi strategici rispetto agli RTS classici.
    Contro:Fase di combattimento troppo veloce e caotica. Ampie limitazioni nell’uso della camera 3D
    premetto che scrivo recensioni come hobby e che vorrei entrare a far parte di una rivista per vg.

  2. #2
    Utente L'avatar di vegeth ss4
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.663
    bella

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •