• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 109

Discussione: Il destino tragico di un carabiniere

Cambio titolo
  1. #1
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571

    Il destino tragico di un carabiniere

    Incidente a Placanica che uccise Giuliani


    Il destino tragico di Mario, carabiniere e ragazzo normale


    E' finito contro un albero su una strada di campagna della sua Calabria ed è gravemente ferito il carabiniere Mario Placanica che il 20 luglio del 2001 a Genova uccise per legittima difesa Carlo Giuliani. Ed è un'ingiustizia che un padre pur dolente come Giuliano Giuliani ancora non capisca quanta dolcissima e fragilissima normalità ci sia nello strazio di questo innocente carabiniere che colpì per non farsi colpire, ma da quel giorno sta male e si dispera perché non può non pensare a Carlo. Mario non riesce a istupidirsi e a guarire neppure con la politica, né con quella della sinistra no global che lo descrive come un sergente delle SS, né con quella della destra forcaiola che pretende di difenderlo elevandolo a simbolo della legalità, un duro alla John Wayne. Magari Mario fosse come lo illustrano questi antagonisti sodali! La politica, come la immagina papà Giuliani, ieri mattina lo avrebbe tenuto lontano da quell'albero, nella campagna tra Cosenza e Catanzaro.
    Eppure, nessuno meglio di papà Giuliani potrebbe afferrare la somiglianza di questo disgraziato carabiniere con quel suo disgraziato figliolo no global. Invece, papà Giuliani pensa addirittura che il povero Mario Placanica sia il custode di una verità misteriosa, come fosse un Enrico Mattei o un Pisciotta e che, per questo, i soliti servizi segreti gli avrebbero addirittura sabotato l'auto. Ebbene, è una insensatezza paterna, ci perdoni il signor Giuliani, che ancora di più ci piega alla pietà per suo figlio Carlo, perché dietro il banale, ferale episodio di Genova non c'è né può esserci nulla oltre al panico di un coetaneo di Carlo.
    Invece, papà Giuliani lo consegna al sospetto obliquo della guerra di classe, con la coda velenosa delle Sette sorelle, dei servizi deviati, e poi Cia, marxismo, Ghepeù, Oas..., tutto dietro un povero cristo calabrese tremante di paura in quella infernale piazza di fuochi, fumi, bombole, spari, camionette e acerba asprezza giovanile.
    Fosse stato davvero come lo volevano certi topi oltranzisti che da due anni lo perseguitano, e persino in queste ore gioiscono, nelle loro caverne e-mail, «perché giustizia è fatta», Mario Placanica non sarebbe in ospedale, non sarebbe finito contro quell'albero, perché la politica glielo avrebbe impedito, la politica sarebbe stata la sua terapia e la sua guarigione. Fosse stato davvero uno sceriffo sadico come lo immaginano gli assatanati che avrebbero voluto rosicchiarlo da dentro, Mario non si sarebbe «lasciato andare» su un strada scivolosa di campagna. Fosse stato davvero il sergente asservito alla globalizzazione, o la mano armata dell'imperialismo multinazionale, fosse stato insomma un assassino in forza alla politica, o un politico esecutore estremo, Mario non avrebbe permesso alle sue ossessioni di estenuarlo e magari di mettersi, al suo posto, alla guida della Focus.
    Al contrario, Mario si sarebbe compiaciuto per tutti quegli insulti e, duro come l'ispettore Callaghan, ne avrebbe tratto energia e forza per stare al mondo sprezzantemente, con i suoi simili e contro i suoi coetanei Invece Mario non è così, non somiglia ai topi che stanno festeggiando per l'incidente d'auto. E sbagliano i più fanatici tra i no global a credere che siano stati i loro insulti e le loro accuse a farlo star male. Il problema di Mario non sono loro. Il problema di Mario è Carlo.
    L'ideologia, che è una protesi esistenziale, per Mario non funziona. Mario è normale, come tutti i ragazzi, e come Carlo Giuliani, che era eccessivo, fragile e violento rodomonte, perché è l'eccesso che rende normali i giovani. A 20 anni ci si iscrive a un partito allo stesso modo in cui ci si arruola tra i carabinieri, per offrire la propria appartenenza a un mondo e per avere protezione contro il mondo.
    Mario e Carlo avevano lo stesso sguardo, gli stessi ardori, gli stessi furori, le stesse ingenuità, e lo stesso compiacimento per la divisa, quella elegante del carabiniere e quella strafottente del no global, la kefiah e il foulard, gli anfibi militari dei governativi e gli anfibi militari dei guerriglieri metropolitani.
    Il fighetto e lo sfigato hanno ormai le stesse tensioni acute, guardano gli stesi film, non è infrequente che fumino allo stesso modo, ambedue con il problema di scalare la piramide, l'uno legittimo e dritto, l'altro illegittimo e obliquo. E capita pure che, passati i venti anni, il fighetto diventi sfigato e lo sfigato diventi fighetto.
    Forse è un po' troppo dire che Mario è il doppio di Carlo, ma certo Carlo è diventato l'ossessione di Mario. E probabilmente l'impatto con l'albero sta tutto dentro la traiettoria di un'ossessione, quella di un ragazzo che ha ammazzato un altro ragazzo, che sa di essere innocente e tuttavia sa di averlo ammazzato.
    Fosse colpevole se ne sarebbe fatta una ragione, con la politica appunto e con i luoghi comuni. Da innocente invece, la legittima difesa che pure lo assolve non gli basta per tenere alla catena i cani della sua ossessione psichica e il suo marasma psicologico, che si chiama normalità.

    ------------------------------------------------------------------------------------

    I no-global esultano,perche Placanica ha rischiato di morire....
    parole come "giustizia è stata fatta"," peccato non sia morto",
    "un albero s’è trovato al posto giusto, non so se sia sufficiente o meno, ma - anche se in piccola parte - la natura ha fatto la sua"
    ecc....rendono questa vicenda ancora piu triste e vigliacca di quanto gia non sia..
    La democrazia sta morendo,l'odio ideologico è troppo diffuso fra i giovani...
    8(
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  2. #2
    Uomo in nero L'avatar di LAGUNA400
    Registrato il
    11-02
    Località
    da qualche parte
    Messaggi
    1.563
    Non voglio commentare il fatto, sarebbe troppo insabbiarsi in questioni tanto infelici...Rendo solo omaggio a tutti i carabinieri che ogni giorno rischiano la vita per noi in mezzo alle strade...Rendiamo omaggio a tutti loro.
    Adesso considera questi quà davanti. Hanno preoccupazioni, contano i chilometri, pensano a dove dovranno dormire questa notte... e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso, capisci. Però hanno bisogno di preoccuparsi e ingannare il tempo con necessità fasulle o di altro genere, le loro anime puramente ansiose e piagniucolose non saranno in pace finche non riusciranno ad agganciarsi a una preoccupazione affermata...
    http://immaginiriflesse.splinder.com/

  3. #3
    Utente L'avatar di Diadora
    Registrato il
    10-02
    Località
    Rapallo
    Messaggi
    4.115
    Il testo sinceramente mi sembra un po' gonfiato, non prenderla male. Qual'è la fonte? Dei giornalisti non mi fido moltissimo, e poi a me e-mail strane non ne sono arrivate!
    A parte questo, lo stesso padre di Carlo diceva che suo figlio era un mezzo criminale, lo sapeva, un giovane balordo purtroppo. Adesso, non per criticare, ma non si possono paragonare le sue scelte: carabiniere, una vita di ordine e al servizio, no global, una specie di casinista. Forse sbaglio, forse sto dicendo un mare di fesserie, però il fatto che uno fa un incidente non lo collego in nessun modo a un episodio successo più di due anni fa. Se l'quilibrio di Mario fosse stato compromesso l'incidente lo avrebbe fatto molto prima. Come ho detto per quanto riguarda i giovani, vorrei sapere a chi è arrvata una mail contentente parole simili, secondo me alcune cose i giornalisti se le inventano di sana pianta...
    A questo proposito recentemente ho avuto a che fare con una occasione che è apparsa sul giornale: ebbene la storia raccontata da esso era completamente diversa dalla realtà...
    Comunque vediamo cosa ne pensano gli altri.
    Con "Diadora" non intendo la marca di scarpe.
    Ovunque tu vada ricorda che la Katana di Diadora sarà sempre al servizio della giustizia.

  4. #4
    MANTEL Corp Trooper L'avatar di Zio Tobia
    Registrato il
    06-03
    Località
    MANTEL HQ
    Messaggi
    2.474
    Mave, putroppo "Democrazia" oggigiorno almeno secondo me è un termine buono solo per i libri di storia.
    Per l'odio ideologico sono pienamente d'accordo....TROPPO DIFFUSO nei giovani e questa vicenda non fa che dimostrarlo.
    per quanto riguarda la parola "democrazia" rimango della stessa idea, mai c'era e mai ci sarà.
    La tua firma supera il limite massimo di altezza (158 pixel). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  5. #5
    Bannato L'avatar di Saggio
    Registrato il
    06-03
    Messaggi
    601
    Inviato da Diadora
    Forse sbaglio, forse sto dicendo un mare di fesserie
    Puoi dirlo forte!

  6. #6
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Inviato da Saggio
    Puoi dirlo forte!
    vedo che l'ignoranza dilaga....

    Il primo articolo era del Corriere.
    Ora,leggetevi questo della Repubblica,dove clamorosamente manca la parte delle fantomatiche e-mail dei noglobal...
    http://www.repubblica.it/2003/h/sezi...inchiesta.html

    Queste e-mail sono state prese da questo sito
    http://italy.indymedia.org
    ma molte sono state gia cancellate,soprattutto quelle presenti nel forum...
    cmq...
    1)http://italy.indymedia.org/news/2003/08/347432.php
    2)http://italy.indymedia.org/forum/viewforum.php?f=59
    3)http://italy.indymedia.org/news/2003...ent.php#348168

    ed in particolare qui...
    http://italy.indymedia.org/news/2003...ent.php#347881

    se volete,ve ne posto delle altre,ma sinceramente mi sono scocciato di leggere tutte queste parole di odio...
    Ultima modifica di maverick84; 6-08-2003 alle 14:23:57
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  7. #7
    Utente L'avatar di 7starsII
    Registrato il
    02-03
    Messaggi
    303
    alcune riflesioni :

    Mario ... spaventato del casino di Genova .. sicuramente ...

    Il colpevole non è lui che aveva tanta paura e ... poverino ha sparato perchè spaventato ma chi ha messo dei ragazzi di 19 anni in una guerriglia.

    Una guerriglia che ti giuro (io c'ero) hanno assolutamente fatto scoppiare loro e per loro intendo polizia, carabinieri ecc...

    I famosi BlackBlock si che c'erano e si che spaccavano tutto ma...

    NON LI FERMAVA NESSUNO !

    No la polizia invece assaliva le persone sedute che leggevano il giornale o si bevevano un Billy ... e guardate non ci potrete credere ma vi assicuro che sono esperienze che ho vissuto in prima persona.

    Genova è una delle vergogne Italiane...

  8. #8
    Momentaneamente assente L'avatar di roland
    Registrato il
    12-02
    Località
    22 Acacia Avenue
    Messaggi
    5.281
    Dai link che ha citato Mav ci si accorge quanta immondizia ci sia nella testa di certi individui.

  9. #9
    artista da strada L'avatar di Monkey Rufy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messaggi
    8.038
    ma che piangere e piangere io ieri ho stappato una boccia di sangiovese (vino rosso romagnolo)e ho brindato perché l' incidente non è capitato a uno qualunque ma a una ***** che si è beccato 700 milioni di vecchie lire raccolti da libero e l' assoluzione ad un processo farsa che come prevedibile non ha reso giustizia ne a Carlo ne a chi era a genova quel giorno.
    Quindi nessuna lacrima nessun dispiacere solo tanto sangiovese

    --------
    che schifo 8(

  10. #10
    Rivoluzionario L'avatar di Gendo Ikari
    Registrato il
    03-03
    Località
    Neo Tokyo 3
    Messaggi
    6.197
    Un'altro tassello della campagna anti-noglobal?
    Ebbene si, il noglobal è un crudele assassino, un guerrigliero della strada, un nemico....ma per favore...
    Qual'è la fonte? Non perchè metta in dubbio la tragedia, che è una tragedia, e non può essere letta se non con rammarico, ma metto in dubbio il fatto che siano noglobal quelli che c'entrano...
    Viva l'Itaglia!

  11. #11
    Latin lover L'avatar di Brafan
    Registrato il
    10-02
    Località
    Comiso/Italia
    Messaggi
    3.492
    Altro che incidente! Secono me si è suicidato xchè si sentiva in colpa x aver ucciso Carlo.
    HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!

    FORZA JUVE!!!!

  12. #12
    Utente Sospeso L'avatar di SuperStar Siro
    Registrato il
    03-03
    Località
    PIAZZA MARGHERITA
    Messaggi
    2.665
    Qualcunio crede alla giustizia divina?

  13. #13
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Inviato da Brafan
    Altro che incidente! Secono me si è suicidato xchè si sentiva in colpa x aver ucciso Carlo.
    e gia...
    povero Carlo
    mi devo informare quando lo faranno santo.
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  14. #14
    Rivoluzionario L'avatar di Gendo Ikari
    Registrato il
    03-03
    Località
    Neo Tokyo 3
    Messaggi
    6.197
    Inviato da maverick84
    e gia...
    povero Carlo
    mi devo informare quando lo faranno santo.
    E io mi chiedo quando faranno santi i carabinieri che caricarono la folla senza motivo, numerose volte, nel G8...
    Cerchiamo di guardare la realtà.
    Il G8 è stata l'occasione per la destra di gettare ancora fango sul comunismo, sulla sinistra, e sui movimenti noglobal, e per la sinistra è stata l'occasione di sparare a zero sul governo, e sulla sua inefficienza.
    Chi ha ragione?
    Entrambi e nessuno.
    Poichè effettivamente alcuni gruppi di stampo noglobal sono estremisti pericolosi, ma sono solo una minoranza; ed effetivamente il governo non ha svolto in maniera eccelsa la questione, non avendo fatto nulla per separare e dividere i gruppi violenti dal resto della folla.
    Chi ne ha toccate?
    Carabinieri e noglobal, in egual misura. Invece di essere nemici dovrebbero capire che sono vittime della stessa strumentalizzazione politica.
    Viva l'Itaglia!

  15. #15
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Inviato da Gendo Ikari
    E io mi chiedo quando faranno santi i carabinieri che caricarono la folla senza motivo, numerose volte, nel G8...
    Cerchiamo di guardare la realtà.
    Il G8 è stata l'occasione per la destra di gettare ancora fango sul comunismo, sulla sinistra, e sui movimenti noglobal, e per la sinistra è stata l'occasione di sparare a zero sul governo, e sulla sua inefficienza.
    Chi ha ragione?
    Entrambi e nessuno.
    Poichè effettivamente alcuni gruppi di stampo noglobal sono estremisti pericolosi, ma sono solo una minoranza; ed effetivamente il governo non ha svolto in maniera eccelsa la questione, non avendo fatto nulla per separare e dividere i gruppi violenti dal resto della folla.
    Chi ne ha toccate?
    Carabinieri e noglobal, in egual misura. Invece di essere nemici dovrebbero capire che sono vittime della stessa strumentalizzazione politica.
    Se poi la smetti di strumentalizzare tutta la vicenda come tuo solito....
    A parte il fatto che stai andando off topic....
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •