• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: quale futuro per i videogiochi?

Cambio titolo
  1. #1
    vuole solo la juveh!1!1!! L'avatar di Vulcan Raven
    Registrato il
    03-03
    Località
    un puntino in prov. NA
    Messaggi
    31.905

    quale futuro per i videogiochi?

    premetto di non aver acquistato la nuova rivista, ma credo che qui questo argomento possa essere trattatato. Ormai sono passati tanti anni da quando davanti alla grafica di Pong si gridava al miracolo, l'innovazione tecnoludica è arrivata alle stelle e presto avremo nuove vette da esplorare. Mi riferisco ovviamente a due famosi sparatutto di cui è superfluo citare il nome. Io mi chiedo però: tutto questo fino a quando potrà andare avanti?m fino a quando ci sarà l'espansione? Ci sarà mai un'implosione della tecnologia videoludica? o in futuro l'intero pianeta sarà un unico, grande videogioco? ( forse questa è un pò esagerata). Voi che idea avete?

  2. #2
    40k DoW L'avatar di Hiper89
    Registrato il
    03-03
    Località
    Ashenvalle
    Messaggi
    3.050
    spero che i giochi nn diventino tutti uguali e che siano fianlemente considerati una forma d'arte.

  3. #3
    Utente L'avatar di Shin_zell
    Registrato il
    09-03
    Località
    The First Place
    Messaggi
    32
    Spero che sia data più importanza al gameplay che alla grafica, ormai hanno raggiunto livelli da fotorealismo.
    Ma è il gameplay ciò che eleva un videogioo mediocre da un buon videogioco.
    al momento nulla.

  4. #4
    Ex ***** VIPz Estathé L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    Località
    non vivo
    Messaggi
    16.148
    Se si guarda l'andare dei generi preferiti negli ultimi anni (parlando di PC), si è passati da generi più immediati e di azione frnetica (picchiaduro, gochi come Fighting Force) o ripresi dalle console (piattaforme...) a generi più "lunghi" e complessi (strategici, rpg, rpg/azione) con l'unica eccezione degli FPS. Ritengo quindi che in futuro il gameplay sarà tenuto in considerazione, visto anche che l'età media dei videogiocatori è in crescita. Per le console è più difficile credo, ma non ho molta esperienza a riguardo.

    Ciao

    Nicola
    "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  5. #5
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    1.634
    Valutiamo la vita degli altri media.

    Pittura: l'uomo dipinge da quando ha scoperto che qualcosa di fluido spalmato su qualcosa di solido lascia una traccia; periodicamante nella storia vediamo la nascita di una nuova corrente pittorica.

    Teatro: nato più o meno all'epoca sopracitatà della pittura; ancora oggi ci sono autori in grado di creare grandi spettacoli, anche molto innovativi.

    Letteratura: l'uomo scrive da più di duemila anni; ancora ci sono autori capaci di scrivere opere magnifiche.

    Cinema: nato poco più di cento anni fa sviluppatosi a dismisura: ci sono ancora autori in grado di rinnovare e di stupire e tantissimi cineasti in grado di intrattenere e divertire.

    Radio: nata più di un secolo fa è stato il primo media a diffusione capillare, a trasformato anche la società; oggi è ancora un ottimo mezzo di informazione e di intrattenimento

    Televisione: nata circa mezzo secolo fa oggi tra molta roba mediocre o pessima ci sono ancora cose ottime che fanno ben sperare.


    Il vg sembra seguire la orme della tv anche se più in fretta, cioè tra tanta roba mediocre o pessima ci sono dei capolavori; il vg ha però dimostrato di sapersi rinnovare penso, quindi perché non dovrebbe avere una vita longeva come quella degli altri media?

  6. #6
    Power Player L'avatar di DRZ
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    570
    Dal punto di vista tecnologico sicuramente c'è ancora moltissima strada da fare prima di arrivare al "fotorealismo" (HL2 e Doom3 hanno sicuramente una grafica sbalorditiva, ma nemmeno per un secondo riuscirei a confonderla con quanto vedo fuori dalla finestra), e non vedo proprio perchè dovrebbe esserci un'implosione di qualche tipo.
    Inoltre si possono fare passi da gigante anche per quanto riguarda la fisica del mondo di gioco: Half Life 2 sembra un'eccellente esempio di questa evoluzione ma, di nuovo, la strada da percorrere è ancora parecchia.

  7. #7
    Yojimbo
    Ospite
    Inviato da nicjedi
    Se si guarda l'andare dei generi preferiti negli ultimi anni (parlando di PC), si è passati da generi più immediati e di azione frnetica (picchiaduro, gochi come Fighting Force) o ripresi dalle console (piattaforme...) a generi più "lunghi" e complessi (strategici, rpg, rpg/azione) con l'unica eccezione degli FPS. Ritengo quindi che in futuro il gameplay sarà tenuto in considerazione, visto anche che l'età media dei videogiocatori è in crescita. Per le console è più difficile credo, ma non ho molta esperienza a riguardo.

    Ciao

    Nicola
    Il mercato videoludico negli ultimi anni ha conosciuto una fortissima espansione scavalcando , per giro di affari, il mercato del cinema.
    Ovvio che un mercato di generare appettiti da parte di molte societa, vedi Microsoft o Vivendi, che con il mondo dei vg non aveva nulla a che fare o cmq ha permesso la creazione di molte nuove societa, in questa panorama in cui si cercava di sfruttare la cresta dell'onda, tenedo conto che la maggior parte degli utenti di vg erano , in senso simpatico, ignoranti, si lanciavano prodotti mediocri per non dire pessimi che cmq garantivano dei guadagni oltretutto e si e avuto anche un inflazione dei generi, cioe se un prodotto raccoglieva un certo successo tutti gli altri ne calcavano la scia prima proponendo vere innovazioni ma con l'inflazione le idee innovative rimaneva poche.
    Adesso l'utente non e piu cosi ignorante, e diventato difficile proporre titoli validi, per cui il mercato sta andando incotro ad una seconda evoluzione che vedra una spietata selezione in cui solo le societa piu abili piu brave con idee vincenti e prodotti veramente validi continueranno ad andare avanti guadagnando ancora di piu , le altre invece falliranno o verranno assorbite dalle prime, i segnali gia ci sono la 3DO e la Rage sono fallite la Eidos e ad un passo dal fallimento la Vivendi sembra intenzionata a sbarazzarsi del suo reparto vg, i team promettenti come Silicon Knignt , Retro Studios sono state assorbite dalla Nintendo.
    Penso che in futuro vedremo prodotti di ottima fattura certo non molto innovativi in cui la grafica contera si ma in modo minore e assumera invece molta importanza la giocabilita, cmq certamente i titoli mediocri diminueranno la loro presenza.

  8. #8
    Utente L'avatar di Diadora
    Registrato il
    10-02
    Località
    Rapallo
    Messaggi
    4.115
    Bè il mondo potrebbe diventare secondario in confronto ad un enorme MMORPG che invaderà il mondo. Questa sarebbe una specie di implosione poichè il videogioco prenderebbe il sopravvento della realtà, anche se forse questa è più fantascienza che scienza.
    Con "Diadora" non intendo la marca di scarpe.
    Ovunque tu vada ricorda che la Katana di Diadora sarà sempre al servizio della giustizia.

  9. #9
    Power Player L'avatar di DRZ
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    570
    Inviato da Yojimbo
    Penso che in futuro vedremo prodotti di ottima fattura certo non molto innovativi in cui la grafica contera si ma in modo minore e assumera invece molta importanza la giocabilita, cmq certamente i titoli mediocri diminueranno la loro presenza.
    I titoli mediocri invece aumenteranno, secondo me (mediocri, attenzione, non brutti): quelli che diminuiranno (e già sono diminuiti parecchio rispetto agli anni 90) saranno i giochi veramente brutti... mi pare che il mercato vada verso una sorta di livellamento da cui emergono solamente i giochi bellissimi (rari) o pessimi (ancor più rari, ultimamente).
    Ultima modifica di DRZ; 13-09-2003 alle 13:04:24

  10. #10
    Utente L'avatar di Shin_zell
    Registrato il
    09-03
    Località
    The First Place
    Messaggi
    32
    Inviato da Diadora
    Bè il mondo potrebbe diventare secondario in confronto ad un enorme MMORPG che invaderà il mondo. Questa sarebbe una specie di implosione poichè il videogioco prenderebbe il sopravvento della realtà, anche se forse questa è più fantascienza che scienza.
    Non ho mai giocato on line, anche per il 56k che mi ritrovo, ma l'idea non mi attrae per nulla.
    Dover pagare il gioco a prezzo pieno, abbonamenti mensili, collegarmi quando posso (lavoro, io) per un' ora massimo?
    Tra un collegamento in rete il successivo possono passare ance giorni, quale compagnia di pg ti aspetterebbe prima di avventurarsi in posti sconosciuti?
    Comunque è come dici tu, più fanta che scienza.
    Almeno per chi lavora, chi va a scuola e ha tempo e soldi buon per lui, che giochi anche per me.
    al momento nulla.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •