• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizza Risultati Sondaggio: si al nucleare?

Partecipanti
14. Non puoi votare in questo sondaggio
  • si al nucleare

    7 50,00%
  • no al nucleare

    7 50,00%
Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 40

Discussione: rischio black out

Cambio titolo
  1. #1
    Countdown To Extinction L'avatar di ikaruga86
    Registrato il
    01-03
    Località
    Jesi
    Messaggi
    2.932

    rischio black out

    si al nucleare
    no al nucleare


    Rischio blackout costante, torniamo al nucleare?
    "In Italia il rischio blackout ci sarà fino alla fine del prossimo anno", annuncia il ministro delle Attività produttive, Antonio Marzano. Il Paese è a corto di energia ed è costretto a importarne in grande quantità. Per correre ai ripari, all’indomani del “grande buio” il presidente della Repubblica ha sollecitato la costruzione di nuove centrali elettriche. C’è anche chi, come il nobel per la Fisica Carlo Rubbia, propone di tornare all’energia nucleare, anche se le incognite da risolvere sono ancora parecchie e i tempi, a detta di tutti, molto lunghi. Nel 1987 l’80 per cento degli italiani bocciò con un referendum le centrali atomiche. È ora di tornare al nucleare?


    voi ke ne pensate?

  2. #2
    Principessina del bonk L'avatar di Rino@
    Registrato il
    05-03
    Messaggi
    1.802

    Re: rischio black out

    Inviato da ikaruga86
    si al nucleare
    no al nucleare


    Rischio blackout costante, torniamo al nucleare?
    "In Italia il rischio blackout ci sarà fino alla fine del prossimo anno", annuncia il ministro delle Attività produttive, Antonio Marzano. Il Paese è a corto di energia ed è costretto a importarne in grande quantità. Per correre ai ripari, all’indomani del “grande buio” il presidente della Repubblica ha sollecitato la costruzione di nuove centrali elettriche. C’è anche chi, come il nobel per la Fisica Carlo Rubbia, propone di tornare all’energia nucleare, anche se le incognite da risolvere sono ancora parecchie e i tempi, a detta di tutti, molto lunghi. Nel 1987 l’80 per cento degli italiani bocciò con un referendum le centrali atomiche. È ora di tornare al nucleare?


    voi ke ne pensate?
    bè è una vergogna ke l'italia...7 potenza mondiale nel campo industriale si riduce ad importare energia elettrica da altre nazioni...ke vergogna..io credo ke c'è bisogno di un energico contributo per risolvere il problema dalle origini...ovvero abbiamo bisogno di centrali nuove e che siano in quantità maggiore..
    Essere come il fiume che scorre
    Silenzioso nel cuore della notte.
    Non temere le tenebre della notte.
    Se nel cielo ci sono le stelle, rifletterle.
    E se i Cieli si coprono di nuvole,
    Come il fiume, le nuvole sono acqua;
    Rifletterle anch'esse senza pena
    Nelle profondità tranquille.

  3. #3
    Bannato L'avatar di terrorcorps15
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    35
    questa sinceramente è una questione che mi fa vergognare di essere italiano....ad ogni modo come dice la mia prof di latino, e concordo pienamente con lei, meglio le centrali pulite che sfruttano il sole, il vento e l'acqua visto che ne abbiamo in abbondanza e possiamo utilizzarle

  4. #4
    Rika78
    Ospite
    Inviato da terrorcorps15
    questa sinceramente è una questione che mi fa vergognare di essere italiano....ad ogni modo come dice la mia prof di latino, e concordo pienamente con lei, meglio le centrali pulite che sfruttano il sole, il vento e l'acqua visto che ne abbiamo in abbondanza e possiamo utilizzarle
    Ho seguito un discorso di Rubia riguardo queste fonti alternative di energia,e secondo lui darebbero vita ad una produzione assolutamente insufficiente a coprire il nostro fabbisogno energetico
    Sempre secondo lui la soluzione migliore rimane il nucleare

  5. #5
    Countdown To Extinction L'avatar di ikaruga86
    Registrato il
    01-03
    Località
    Jesi
    Messaggi
    2.932
    Inviato da terrorcorps15
    questa sinceramente è una questione che mi fa vergognare di essere italiano....ad ogni modo come dice la mia prof di latino, e concordo pienamente con lei, meglio le centrali pulite che sfruttano il sole, il vento e l'acqua visto che ne abbiamo in abbondanza e possiamo utilizzarle
    si ma nn si possono sfruttare al 100% dato che le dighe nn hanno quantita illimitate di acqua... e il cielo nn e sempre sereno...e il vento nn soffia sempre...sembra facile a dire utilizziamo le fonti energetiche alternative....

  6. #6
    Principessina del bonk L'avatar di Rino@
    Registrato il
    05-03
    Messaggi
    1.802
    Inviato da Rika78
    Ho seguito un discorso di Rubia riguardo queste fonti alternative di energia,e secondo lui darebbero vita ad una produzione assolutamente insufficiente a coprire il nostro fabbisogno energetico
    Sempre secondo lui la soluzione migliore rimane il nucleare
    già..il bisogno di energia cresce ogni giorno di più...rivolgendomi a terrorcorps15 anche la mia prof di latino ha detot la tua stessa cosa..che combinazione!!
    Essere come il fiume che scorre
    Silenzioso nel cuore della notte.
    Non temere le tenebre della notte.
    Se nel cielo ci sono le stelle, rifletterle.
    E se i Cieli si coprono di nuvole,
    Come il fiume, le nuvole sono acqua;
    Rifletterle anch'esse senza pena
    Nelle profondità tranquille.

  7. #7
    sad peter pan L'avatar di Koud
    Registrato il
    05-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    5.344
    Nuove centrali, indubbiamente, ma moderne con le ultime tecnologie, nn possiamo ancora nel 2003 avere centrali elettriche alimentate a carbone............
    Ma no al nucleare, anche perche' l'esperienza internazionale, ci dimostra che i costi di costruzione e mantenimento sono enormi rispetto al guadagno energetico........
    .silenzio


  8. #8
    Countdown To Extinction L'avatar di ikaruga86
    Registrato il
    01-03
    Località
    Jesi
    Messaggi
    2.932
    Inviato da Koudelka

    Ma no al nucleare, anche perche' l'esperienza internazionale, ci dimostra che i costi di costruzione e mantenimento sono enormi rispetto al guadagno energetico........
    mi hai tolto le parole di bocca!

  9. #9
    Rika78
    Ospite
    Inviato da Koudelka
    Ma no al nucleare, anche perche' l'esperienza internazionale, ci dimostra che i costi di costruzione e mantenimento sono enormi rispetto al guadagno energetico........
    Penso che i costi per l'acquisto di energia da Francia e Svizzera non siano proprio poca cosa,senza contare che,in un modo o nell'altro,dipendiamo continuamente da queste due nazioni

  10. #10
    CodeRed
    Ospite

    Re: Re: rischio black out

    Inviato da strullina
    bè è una vergogna ke l'italia...7 potenza mondiale nel campo industriale si riduce ad importare energia elettrica da altre nazioni...ke vergogna..io credo ke c'è bisogno di un energico contributo per risolvere il problema dalle origini...ovvero abbiamo bisogno di centrali nuove e che siano in quantità maggiore..
    bwahahahahahaahahaha
    tu non sai strullina che l'energia che importiamo la paghiamo a metà prezzo, rispetto a quanto costerebbe produrla...


    E comunque un NO fermo al nucleare, dobbiamo installare centrali solari ed eoliche, se posizionate con intelligenza non inquinano e producono.

  11. #11
    CodeRed
    Ospite
    Inviato da Rika78
    Penso che i costi per l'acquisto di energia da Francia e Svizzera non siano proprio poca cosa,senza contare che,in un modo o nell'altro,dipendiamo continuamente da queste due nazioni
    come ho scritto prima, ci costa la metà di quanto costerebbe produrla. E poi non è vero che siamo dipendenti al 100%, il black-out totale è dovuto ad un effetto domino

  12. #12
    Rika78
    Ospite

    Re: Re: Re: rischio black out

    Inviato da CodeRed

    E comunque un NO fermo al nucleare, dobbiamo installare centrali solari ed eoliche, se posizionate con intelligenza non inquinano e producono.
    Peccato che poi abbiamo delle centrali nucleari che ci circondino,una delle quali in Slovenia che ha lo stesso sistema di funzionamento di Chernobyl,e che dista appena 100 km da Trieste
    Le radiazioni non si fermano alla dogana.............

  13. #13
    sad peter pan L'avatar di Koud
    Registrato il
    05-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    5.344
    Inviato da Rika78
    Penso che i costi per l'acquisto di energia da Francia e Svizzera non siano proprio poca cosa,senza contare che,in un modo o nell'altro,dipendiamo continuamente da queste due nazioni
    Infatti nn dico di rimanere dipendenti da queste nazioni......io chiedo investimenti in nuove centrali realmente redditizie....nn come i progetti che "adesso" dopo il black out stanno sbandierando.....tecnologie "economiche" ed obsolete......alla lunga poco redditizie...
    .silenzio


  14. #14
    CodeRed
    Ospite

    Re: Re: Re: Re: rischio black out

    Inviato da Rika78
    Peccato che poi abbiamo delle centrali nucleari che ci circondino,una delle quali in Slovenia che ha lo stesso sistema di funzionamento di Chernobyl,e che dista appena 100 km da Trieste
    Le radiazioni non si fermano alla dogana.............
    bisognerebbe evitare il ragionamento "lo fanno loro, perchè noi no?" perchè è un ragionamento infantile, molto infantile. Se invece noi dassimo l'esempio...

  15. #15
    Rika78
    Ospite

    Re: Re: Re: Re: Re: rischio black out

    Inviato da CodeRed
    bisognerebbe evitare il ragionamento "lo fanno loro, perchè noi no?" perchè è un ragionamento infantile, molto infantile. Se invece noi dassimo l'evento...
    Sarò infantile,ma mi sembra il classico vaso di coccio in mezzo a quelli di ferro
    E cmq in Italia il nucleare è stato vietato,siamo a posto quindi

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •