• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 15 di 15 PrimoPrimo ... 512131415
Visualizzazione risultati da 211 a 216 di 216

Discussione: Battuta su Berlusconi del mago Silvan: panico a Domenica In

Cambio titolo
  1. #211
    Geronimo L'avatar di G-Bass
    Registrato il
    01-04
    Località
    MI
    Messaggi
    23.790
    Citazione Big BaAG Visualizza Messaggio
    Un partito che nasce corrotto evolve corrotto.
    Un partito che nasce moralizzando tutto e tutti ha comunque ottime possibilità di annoverare la feccia al suo interno, allorquando aumentano i seggi a disposizione.
    Ma ripeto sono illazioni, i fatti per ora sono altri. E comunque, come accennavo qualche post addietro, è anche una questione di proposte.
    Rifondazione comunista al 3% può accennare vagamente ad una solida redistribuzione dei redditi.
    Rifondazione comunista al 40%, come sta adesso Berlusconi, avrebbe espropriato anche l'aria.
    Non è un caso che più aumentano i consensi più Berlusconi fa proposte audaci.
    Sinceramente non vede tra le proposte dell'IDV proposte che potrebbero prendere una deriva pericolosa in caso di maggior consenso.

  2. #212
    Big BaAG
    Ospite
    Citazione G-Bass Visualizza Messaggio
    Sinceramente non vede tra le proposte dell'IDV proposte che potrebbero prendere una deriva pericolosa in caso di maggior consenso.
    La prima che ho trovato:

    http://politica.excite.it/news/7577/Di-Pietro-e-la-tv-A-Rai-e-Mediaset-solo-una-rete


    L’Italia dei Valori ha nella sua proposta di programma di governo un intervento radicale sull’informazione:
    - una sola televisione pubblica senza pubblicità, pagata dal canone e sottratta all’influenza dei partiti
    - esecuzione sentenza europea su Europa 7 e spostamento di Rete 4 sul satellite
    - limite di una sola Rete per i concessionari privati (come Mediaset)
    - abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria
    ".

    A parte l'esecuzione della sentenza su Europa 7, credo (correggetemi se sbaglio), che con questa proposta avrebbe colpito mediaset retroattivamente, nel senso che comunque Canale 5 e Italia 1 sono legali, e con questa proposta si sarebbero cambiate le regole a gioco in corso.

  3. #213
    Quel bravo ragazzo L'avatar di Tuco Benedicto Pacifico
    Registrato il
    01-06
    Messaggi
    14.145
    Citazione Big BaAG Visualizza Messaggio
    La prima che ho trovato:

    http://politica.excite.it/news/7577/Di-Pietro-e-la-tv-A-Rai-e-Mediaset-solo-una-rete


    L’Italia dei Valori ha nella sua proposta di programma di governo un intervento radicale sull’informazione:
    - una sola televisione pubblica senza pubblicità, pagata dal canone e sottratta all’influenza dei partiti
    - esecuzione sentenza europea su Europa 7 e spostamento di Rete 4 sul satellite
    - limite di una sola Rete per i concessionari privati (come Mediaset)
    - abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria
    ".

    A parte l'esecuzione della sentenza su Europa 7, credo (correggetemi se sbaglio), che con questa proposta avrebbe colpito mediaset retroattivamente, nel senso che comunque Canale 5 e Italia 1 sono legali, e con questa proposta si sarebbero cambiate le regole a gioco in corso.
    Sarebbe comunque stato sacrosanto, visto che non avrebbe fatto che adeguare l'Italia agli standard odierni.
    Anzi, in molte delle democrazie più evolute al singolo privato non è consentito nemmeno il possesso integrale di un'unica emittente televisiva.
    Sono tenuti a non superare il 50% o addirittura meno.

    Solo a noi sembra perfettamente normale ed anzi inevitabile che ad una persona sia consentito il possesso di tre network più stampa varia, il tutto mentre si svolge nel contempo attività politica.

    È questo che molti si rifiutano di capire: l'esistenza id un Berlusconi in democrazia dovrebbe essere considerata inaccettabile anche se fosse una bravissima persona.
    Cosa che in uttta onestà non sembra essere assolutamente.

  4. #214
    Big BaAG
    Ospite
    Citazione Tuco Benedicto Pacifico Visualizza Messaggio
    Sarebbe comunque stato sacrosanto, visto che non avrebbe fatto che adeguare l'Italia agli standard odierni.
    Anzi, in molte delle democrazie più evolute al singolo privato non è consentito nemmeno il possesso integrale di un'unica emittente televisiva.
    Sono tenuti a non superare il 50% o addirittura meno.

    Solo a noi sembra perfettamente normale ed anzi inevitabile che ad una persona sia consentito il possesso di tre network più stampa varia, il tutto mentre si svolge nel contempo attività politica.

    È questo che molti si rifiutano di capire: l'esistenza id un Berlusconi in democrazia dovrebbe essere considerata inaccettabile anche se fosse una bravissima persona.
    Cosa che in uttta onestà non sembra essere assolutamente.
    Sacrosanto ma non so quanto "corretto" nei confronti della legge, come spiegato prima.
    Tutto quello che dici è sacrosanto. Mi chiedo solo a cosa pensasse l'Ulivo quando ha governato per 8 anni

  5. #215
    Geronimo L'avatar di G-Bass
    Registrato il
    01-04
    Località
    MI
    Messaggi
    23.790
    Citazione Big BaAG Visualizza Messaggio
    La prima che ho trovato:

    http://politica.excite.it/news/7577/Di-Pietro-e-la-tv-A-Rai-e-Mediaset-solo-una-rete


    L’Italia dei Valori ha nella sua proposta di programma di governo un intervento radicale sull’informazione:
    - una sola televisione pubblica senza pubblicità, pagata dal canone e sottratta all’influenza dei partiti
    - esecuzione sentenza europea su Europa 7 e spostamento di Rete 4 sul satellite
    - limite di una sola Rete per i concessionari privati (come Mediaset)
    - abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria
    ".

    A parte l'esecuzione della sentenza su Europa 7, credo (correggetemi se sbaglio), che con questa proposta avrebbe colpito mediaset retroattivamente, nel senso che comunque Canale 5 e Italia 1 sono legali, e con questa proposta si sarebbero cambiate le regole a gioco in corso.
    Io stavo parlando di proposte pericolose per il paese o per i cittadini.
    E comunque quoto Tuco; il fatto che quest'ambito in Italia sia mal regolamentato non vuol dire che bisogna lasciar tutto così com'è.

  6. #216
    Big BaAG
    Ospite
    Citazione G-Bass Visualizza Messaggio
    Io stavo parlando di proposte pericolose per il paese o per i cittadini.
    E comunque quoto Tuco; il fatto che quest'ambito in Italia sia mal regolamentato non vuol dire che bisogna lasciar tutto così com'è.
    Anche i dipendenti e i direttori di Mediaset sono cittadini. Sono stati investiti dei soldi e legalmente, cioè nel rispetto della legge, su due canali su tre.

    Ad ogni modo ribadisco, non è il degenerare delle proposte all'aumentare dei consensi una motivazione valida in quanto è un'illazione, ma è comunque una considerazione che bisogna fare.

Pag 15 di 15 PrimoPrimo ... 512131415

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •