• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 23

Discussione: La massificazione del videogioco

Cambio titolo
  1. #1
    Guardian (R)Esitente L'avatar di Ilùvatar85
    Registrato il
    10-02
    Località
    Unione Europea
    Messaggi
    19.797

    La massificazione del videogioco

    Prendendo spunto da un OT astronomico sul thread N-gage? ma per piacere..., Mi è venuta in mente questa domanda: che cosa ne pensate della massificazione del videogioco che la PSone e la pirateria della stessa hanno portato? I videogiochi sono diventati tutte commercialate? Ci sono moltissimi giochi in più? La qualità del videogioco è aumentata? Dite la vostra.

    Moderazione in rosso e grassetto. Chiarimenti in privato.
    ”Esisteva Eru, l’Uno, che in Arda è chiamato Ilùvatar; ed egli creò per primi gli Ainur, i Santi, rampolli del suo pensiero, ed essi erano con lui prima che ogni altro fosse creato."
    Prologo de "Il Silmarillion" di J.R.R.Tolkien.
    My PCs Configuration - Il mio Blog
    C'hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane
    ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame
    ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame.
    Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti
    per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti.

  2. #2
    www.ualone.com L'avatar di Ualone
    Registrato il
    10-02
    Località
    Milano
    Messaggi
    7.082

    Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ilùvatar85
    Prendendo spunto da un OT astronomico sul thread N-gage? ma per piacere..., Mi è venuta in mente questa domanda:


    Ahahahhaha, ti è venuta in mente una domanda splendida.


    che cosa ne pensate della massificazione del videogioco che la PSone e la pirateria della stessa hanno portato?
    Uh, che è una figata totale!
    Mi ha permesso di passare delle nottate totali unendo la mia passione per i videogiochi alla simpatia dei miei amici.


    I videogiochi sono diventati tutte commercialate?
    Senz'altro.
    Anzi, diciamo che i videogiochi sono sempre stati delle commercialate.
    Nel senso che sono sempre stati prodotti per vendere.
    Questo, sia prima che dopo pleistescion, non c'entra nulla con la loro qualità, che varia da prodotto a prodotto.

    Ci sono moltissimi giochi in più?
    Non li ho mai contati, ma immagino di sì.

    La qualità del videogioco è aumentata?
    Ah, di brutto.
    Ma sai quanto? Tantissimo, proprio. Esponenzialmente, direi.
    Prendi il più schifoso dei giochi usciti nel 2003 e il tuo preferito del periodo 1492-1994 (dalla scoperta dell'America alla pleistescion).
    Falli vedere entrambi al terrestre medio e osserva le sue reazioni.

    Dite la vostra.
    Complimenti per lo spunto, ci divertiremo.

    u

  3. #3
    Future Team Singer&Biker L'avatar di alegalli
    Registrato il
    10-02
    Località
    Saronno - Repax Village
    Messaggi
    1.701

    Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ualone

    Uh, che è una figata totale!
    Mi ha permesso di passare delle nottate totali unendo la mia passione per i videogiochi alla simpatia dei miei amici.
    [/B]
    Quoto. Gli amici di Ualone sono simpatici.


    Nel senso che sono sempre stati prodotti per vendere.
    Be', io ricordo un tempo perduto in cui c'erano giochi "fatti in casa", più per la gloria che per il profitto. All'inizio degli Anni 80 i soldi in questo mondo erano molto pochi, e c'erano in giro cassettine copiate del C64 con giochini brevi e per la maggior parte bruttissimi. Era solo per precisare.


    Falli vedere entrambi al terrestre medio e osserva le sue reazioni.
    Alt! Su questo non siamo d'accordo. Il terreste medio pensa a magnare, bere, riprodursi e tifare per la propria squadra. Non penso che Protagora intendesse questo quando parlava di Homo Mensura (e con questo dimostro di essere un deficente con una certa cultura ).

    Oggi credo che i VG siano soprattutto più curati dal punto di vista della spettacolarità, mentre quelli che sotto il velo della biacca nascondono una certa sostanza sono una parte tutto sommato minore.

    Ma di una cosa sono certo: NON E' VERO che in passato c'erano percentualmente più giochi di qualità. Posso rispolverare centinaia di cassettine e migliaia di dischetti da 720 kb, e da questi tirare fuori una manciata di capolavori. Che poi uno si diverta con il retrogaming sono affari suoi. C'è anche chi si diverte a farsi incatenare con la testa in un cesso, se è per quello.

    Viva il mass market, perché porta i VG nelle case di tutti e fa girare un sacco di soldi che permettono di migliorare la qualità globale dei prodotti.

    E poi volete mettere? Preferivate quando si era guardati come degli sfigati cronici perché si passavano i pomeriggi sul tappeto a giocare a Kick Off o a Indiana Jones?

    Ma va...

    ag
    "Il prezzo della libertà è l'eterna vigilanza" - Wendell Phillips

  4. #4
    Brawlalalalwharhahrlarawl L'avatar di alexdiro
    Registrato il
    10-02
    Località
    Avezzano (AQ)
    Messaggi
    14.025

    Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ualone


    Senz'altro.
    Anzi, diciamo che i videogiochi sono sempre stati delle commercialate.
    Nel senso che sono sempre stati prodotti per vendere.
    Questo, sia prima che dopo pleistescion, non c'entra nulla con la loro qualità, che varia da prodotto a prodotto.

    Ah, di brutto.
    Ma sai quanto? Tantissimo, proprio. Esponenzialmente, direi.
    Prendi il più schifoso dei giochi usciti nel 2003 e il tuo preferito del periodo 1492-1994 (dalla scoperta dell'America alla pleistescion).
    Falli vedere entrambi al terrestre medio e osserva le sue reazioni.
    nn penso proprio !
    qui nn si parla di commercialate come "fatti per vendere" ma di commercialate=fatti per aggirare il giocatore inesperto con nomi luccicanti e altisonanti !
    eppoi il tuo discorso non fila sul fatto della qualità dei giochi !
    sinceramente preferisco uno Zelda : a link to the past o un mario bros. 3 ad uno scialbo e insensato enter the matrix !
    ma di gran lunga !
    hai detto bene forse al videogamer medio la cosa sembrerebbe diversa visto che il "giocatore medio" sarebbe tradito dalla grafica e dal nome di matrix !
    però se parliamo di giocabilità la cosa prende una buca e si ribalta di brutto !
    il tuo discorso sembra quello dei fan sfegatati di lara e di fifa (quest'ultimi si ostinano a dire che è meglio di pes) !
    nn ha ne capo ne coda !

    P.S. e cmq c'è stato molto più (ma moolto più) nel mondo dei videogiochi prima della psone !
    nn generalizziamo per favore !
    si la psx è stata un ottima console ma dire che prima del 1994 c'è stato il buio mi sembra la più colossale delle cavolate mai dette !

  5. #5
    Flooder Incallito L'avatar di Pulcinella89'
    Registrato il
    10-03
    Località
    Da mute city
    Messaggi
    17.614

    Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    [QUOTE]Inviato da alegalli
    [B]Quoto. Gli amici di Ualone sono simpatici.
    e tu sei uno di questi vero? ke modestia alegalli

  6. #6
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Ualone, ma se dici tutto tu, che razza di discorso può venir fuori? Ormai hai già finito tutti gli argomenti. Vabbè che é tutto vero quel che hai detto, fino all'ultima sillaba (a parte che i tuoi amici sono tutti simpatici... c'é quello che ride sempre come un deficiente che mi irrita di brutto!), però almeno potevi farlo dire ad altri, così il post si allungava un pò, invece nasce già morto. Poveretto...
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  7. #7
    Future Team Singer&Biker L'avatar di alegalli
    Registrato il
    10-02
    Località
    Saronno - Repax Village
    Messaggi
    1.701

    Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da alexdiro
    sinceramente preferisco uno Zelda : a link to the past o un mario bros. 3 ad uno scialbo e insensato enter the matrix !
    ma di gran lunga !
    Non è questo il punto. Enter the Matrix è una cagata. PES3? Colin McRae 04? Gran Turismo? Final Fantasy? Questi sono giochi vendutissimi e di qualità (almeno secondo me, eh!). Io, personalmente, li preferisco rispetto a qualsiasi cosa apparsa sul mercato prima del 1994.


    P.S. e cmq c'è stato molto più (ma moolto più) nel mondo dei videogiochi prima della psone!
    Vai con l'elenco.
    E mi raccomando, si aggiungano anche tutti quelli che, soprattutto su questo forum, hanno sempre criticato i VG di oggi rimpiangendo il passato.

    Chissà mai che riusciate a convincermi che una volta era meglio.

    ciao

    ag
    "Il prezzo della libertà è l'eterna vigilanza" - Wendell Phillips

  8. #8
    Future Team Singer&Biker L'avatar di alegalli
    Registrato il
    10-02
    Località
    Saronno - Repax Village
    Messaggi
    1.701
    Inviato da iamalfaandomega
    Ualone, ma se dici tutto tu, che razza di discorso può venir fuori? Ormai hai già finito tutti gli argomenti.
    Ha finito gli argomenti? Ma se siamo appena all'inizio? Per esempio si potrebbe partire dal fatto di non essere d'accordo con lui. Ci sarà qualcuno, no?

    ag
    "Il prezzo della libertà è l'eterna vigilanza" - Wendell Phillips

  9. #9
    Bananocrate L'avatar di giobbe
    Registrato il
    03-03
    Località
    Ankhmorpork
    Messaggi
    12.037
    Non è un argomento nuovo, già se ne è parlato in altre sedi, e mi sono fatto una idea abbastanza precisa:

    sindrome da elitarietismo profanato

    Malattia rara, che colpisce il giocatore esperto che si trova privato della propria cara e vecchia alcova. La sua passione, per lungo tempo coltivata in spazi angusti e spesso bui e umidi, inizia a fare le sue prime luminescenti apparizioni in TV: ieri c'erano le pentole a pressione e frullatori, oggi nelle televendite anche le pleistescion (l'unica costante sono Mastrotta e la Chiappini). Il suo passatempo, dapprima appanaggio di pochi, diventa improvvisamente un fenomeno culturale (che poi produca o meno cultura è un altro paio di maniche). Il fatto che non siano più bedroom programmer ma imponetni staff di programmatori (per di più pagati, figuratevi...) a creare i giochi lo disorienta e insieme lo sconforta. Lo shock culturale in questi casi è molto frequente.
    Il soggetto colpito da questa patologia trova disagio nel condividere la sua passione con altri che non abbiano la sua formazione culturale, e automaticamente il suo corpo si immunizzerà agli agenti esterni attraverso l'elaborazione di due concetti fino a qualche giorno fa ignorati: massa e commercialità. Sconsigliato far presente a questi soggetti che anche loro fanno parte della massa e che, a meno che non dediti a deprorevoli pratiche illecite, anche loro comprano i videogiochi.
    Solitamente i soggetti in questione tenderanno ad escludere i nuovi arrivati erigendo una barriera naturale: il lignuaggio. In presenza di neofiti l'alitario-profanato farà infatti abbondante uso di termini quali "prerenderizzato", "frame rating", "anti-aliasing", "bump mupping", "game play", "on-line gaming" e "cell shading" per disorientare l'interlocutore il quale, nella maggior parte dei casi, si disinteresserà al discorso perchè ha fretta di tornare a casa per giocare al gioco che ha appena comprato e che l'elitario profanato gli stava smontando; con grande sorpresa e sconforto dell'elitario profanato il neofita si divertirà con questo titolo.

    Sintomi frequenti: perdita d'entusiasmo, calo nell'attività videoludica, uso frequente e indiscriminato del termine "commercialata" accompagnato da una smorfia di disgusto.

    Solitamente il soggetto sviluppa altre patologie collaterali:
    La più frequente, più diffusa, è la "allergia ai numeri romani". Qualsiasi titolo che presenti un numero romano dopo il titolo principiale è fonte di estrema sofferenza per questo soggetto. Prima ancora di sapere di cosa tratti il prodotto in questione, il soggetto tenderà a stroncarlo. Difficilmente un soggetto colpito da questo disturbo comprerà e giocherà mai a "XIII" perchè sicuramente "il primo era molto più originale e giocabile". Unica eccezione: Pro Evolution Soccer. Talvolta la bellezza e la perfezione di certi giochi hanno meglio sulla schizzinosità di questi utenti; d'altra parte tenderanno ad ignorare che il nostro PES3 è in realtà un WE7... il tre, di fatti, fa effetto "trilogia", mentre il sette è un numero difficilmente digerito da questi utenti, a patto che non ci sia un "Final Fantasy" scritto prima.

    Un'altra patologia collaterale, meno frequente, è la sindrome della "età dell'oro". Il soggetto in questione, sebbene poco più che sedicenne, intercalerà qualsiasi discorso in campo videludico con l'affermazione "ai miei tempi era tutt'altra cosa". Sconsigliato, in questo caso, parlare a questi soggetti di case di produzione come l'"Ocean" o la "Domark": se il soggetto in questione ha effettivamente vissuto l'"epoca d'oro" e ha un minimo di decenza, a sentire questi nomi tacerà fissando le punte dei propri piedi per (stima approssimativa) una buona mezz'oretta. Al contrario tenderà ad esaltarsi ogni qualvolta che i termini "Dino" e "Dini" vengono messi in sequenza in qualsiasi contesto, sebbene tenda a perdere la maggior parte del suo tempo libero vicino a Pes3 (che tiene solitamente nascosto nella scatola dei biscotti).
    Ultima modifica di giobbe; 12-11-2003 alle 15:48:30

  10. #10
    www.ualone.com L'avatar di Ualone
    Registrato il
    10-02
    Località
    Milano
    Messaggi
    7.082

    Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da alexdiro
    nn penso proprio !
    Mitico!
    Sentiamo, sentiamo tutto.


    qui nn si parla di commercialate come "fatti per vendere" ma di commercialate=fatti per aggirare il giocatore inesperto con nomi luccicanti e altisonanti !


    E perché mai dovrebbero aggirarlo? Meglio accalappiarlo, no?
    Comunque, mi par di capire che vuoi tracciare una differenza tra prodotti "fatti per vendere" e prodotti fatti per aggirar... insomma, quelli là.

    Quindi siamo d'accordo sul fatto che tutti i videogiochi sono fatti per vendere, giusto?
    Tra questi, poi, ci sono quelli là.

    Ma, scusa, a questo punto non facciamo prima a dire che, tra i vari giochi (tutti fatti per vendere), alcuni sono meno belli di altri?

    E non è sempre stato così?


    eppoi il tuo discorso non fila sul fatto della qualità dei giochi !
    Ottimo, sentiamo.


    sinceramente preferisco uno Zelda : a link to the past o un mario bros. 3 ad uno scialbo e insensato enter the matrix !
    ma di gran lunga !


    Beh, sì, ti capisco perfettamente.
    Ma che c'entra con il mio discorso?
    Sei più un terrestre medio o un videogiocatore accanito?
    All'inizio credevo più la seconda.


    hai detto bene forse al videogamer medio la cosa sembrerebbe diversa visto che il "giocatore medio" sarebbe tradito dalla grafica e dal nome di matrix !


    Beh, visto?
    Allora è così.
    E tu torni a essere un videogiocatore accanito.
    Mi pare che tutto fili, quindi.


    però se parliamo di giocabilità la cosa prende una buca e si ribalta di brutto !


    Dici?
    Non ne sono convinto.
    Che intendi con "giocabilità"?

    Allora.
    Su una cosa siamo d'accordo.
    Il terrestre medio troverebbe di gran lunga più affascinante Enter the Matrix che A Link to the Past. A un primo sguardo.

    Ora tu mi vieni a dire che, però, troverebbe più "giocabile" il primo.
    Sei veramente convinto di questo?
    Io invece credo proprio che il terrestre medio trovi ETM
    1) più attraente di
    2) più "giocabile" di
    3) qualitativamente superiore a
    Zelda: A link to the Past.


    il tuo discorso sembra quello dei fan sfegatati di lara e di fifa (quest'ultimi si ostinano a dire che è meglio di pes) !
    nn ha ne capo ne coda !


    Perché, scusa?
    Non sono un fan di Lara (che trovo una roba abbastanza geniale), né di FIFA (del quale subisco certamente il fascino "ufficiale").
    E, sinceramente, riesco a trovare sia capo che coda al mio discorso, che ritengo anche abbastanza semplice, giuro.


    P.S. e cmq c'è stato molto più (ma moolto più) nel mondo dei videogiochi prima della psone !
    Aspetta: ci siamo spostati sulla quantità?
    Non ci interessava la qualità?
    Beh, sulla quantità, ripeto, non saprei, i videogiochi non li ho mai contati.
    Per quanto riguarda la qualità, ribadisco: è meglio adesso, di gran lunga.


    nn generalizziamo per favore !


    Mai nella vita.


    si la psx è stata un ottima console ma dire che prima del 1994 c'è stato il buio mi sembra la più colossale delle cavolate mai dette !
    ROTFL, sarei assolutamente d'accordo, ma ho un problema: non riesco a trovare 'sto post che parla del buio pre-pleistescion.
    Chi è stato così categorico da metterla giù così?
    Non è che hai letto male, magari?

    u

  11. #11
    Guardian (R)Esitente L'avatar di Ilùvatar85
    Registrato il
    10-02
    Località
    Unione Europea
    Messaggi
    19.797

    Re: Re: La massificazione del videogioco

    A parte il fatto che io sono dello stesso parere di Ualone, ovvero chi i videogiochi traggono più benefici che svantaggi dalla massificazione, vediamo di rispondere con un pò di ordine
    Inviato da Ualone

    Senz'altro.
    Anzi, diciamo che i videogiochi sono sempre stati delle commercialate.
    Nel senso che sono sempre stati prodotti per vendere.
    Questo, sia prima che dopo pleistescion, non c'entra nulla con la loro qualità, che varia da prodotto a prodotto. [/B]
    Già, ma come anche lo speciale presente nel primo videogiochi ha fatto notare, molti videogiochi sfruttano un nome altisonante per attirare l'attenzione su un prodotto scadente. Agli occhi di un ragazzino che non ha mai visto un videogioco, Harry Potter and the Mistic Maze interesserà di più che un SSX3.

    Ah, di brutto.
    Ma sai quanto? Tantissimo, proprio. Esponenzialmente, direi.
    Prendi il più schifoso dei giochi usciti nel 2003 e il tuo preferito del periodo 1492-1994 (dalla scoperta dell'America alla pleistescion).
    Falli vedere entrambi al terrestre medio e osserva le sue reazioni.
    Non mi fido tanto del terrestre medio, soprattutto di quello descritto sopra.
    Comunque io sono convinto che la qualità dei videogiochi sia aumentata esponenzialmente, solo che la memoria tende ad abbellire i giochi a cui abbiamo giocato da piccoli (per quelli della mia generazione) o da giovani (per quelli della vostra)
    sinceramente preferisco uno Zelda : a link to the past o un mario bros. 3 ad uno scialbo e insensato enter the matrix !
    Gia, ma tra quelli da te citati e l'ultimo capitolo della saga di zelda o di mario?
    Io sto parlando
    P.S. e cmq c'è stato molto più (ma moolto più) nel mondo dei videogiochi prima della psone !
    nn generalizziamo per favore !
    si la psx è stata un ottima console ma dire che prima del 1994 c'è stato il buio mi sembra la più colossale delle cavolate mai dette !
    Vero, ma comunque la PSone ha rappresentato un enome balzo in avanti rispetto alle console precedenti, sia dal punto di vista grafico che di gameplay.

    Giobbe, purtoppo nobu è stato bannato, altrimenti ne avresti potuto vedere uno in azione

    P.S. Mi è sembrato di capire che mi crediate un retrogamer, mentre il mio scopo era proprio quello di mostrare che i videogiochi sono migliorati enormemente negli ultimi anni sotto tutti i punti di vista

    Moderazione in rosso e grassetto. Chiarimenti in privato.
    ”Esisteva Eru, l’Uno, che in Arda è chiamato Ilùvatar; ed egli creò per primi gli Ainur, i Santi, rampolli del suo pensiero, ed essi erano con lui prima che ogni altro fosse creato."
    Prologo de "Il Silmarillion" di J.R.R.Tolkien.
    My PCs Configuration - Il mio Blog
    C'hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane
    ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame
    ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame.
    Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti
    per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti.

  12. #12
    Future Team Singer&Biker L'avatar di alegalli
    Registrato il
    10-02
    Località
    Saronno - Repax Village
    Messaggi
    1.701

    Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ilùvatar85
    P.S. Mi è sembrato di capire che mi crediate un retrogamer, mentre il mio scopo era proprio quello di mostrare che i videogiochi sono migliorati enormemente negli ultimi anni sotto tutti i punti di vista
    No.
    Quindi a quanto pare siamo quasi tutti d'accordo.

    Allora, dove stanno quelli che si lamentano?
    Mica avrete paura d'affrontare il discorso?

    ag

    PS: ah, e guarda che quando dico retrogaming, intendo quelli a cui giocavo quando non eri ancora nato. Tsk, pivello
    "Il prezzo della libertà è l'eterna vigilanza" - Wendell Phillips

  13. #13
    Brawlalalalwharhahrlarawl L'avatar di alexdiro
    Registrato il
    10-02
    Località
    Avezzano (AQ)
    Messaggi
    14.025

    Re: Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da alegalli
    [B]Non è questo il punto. Enter the Matrix è una cagata. PES3? Colin McRae 04? Gran Turismo? Final Fantasy? Questi sono giochi vendutissimi e di qualità (almeno secondo me, eh!). Io, personalmente, li preferisco rispetto a qualsiasi cosa apparsa sul mercato prima del 1994.




    Vai con l'elenco.
    E mi raccomando, si aggiungano anche tutti quelli che, soprattutto su questo forum, hanno sempre criticato i VG di oggi rimpiangendo il passato.

    Chissà mai che riusciate a convincermi che una volta era meglio.

    ciao

    ag
    bè però ualone ha detto che il gioco più schifoso del 2003 è il mio preferito dal 1492 al 1994 !
    se questo non è vaneggiare ... evidentemente tu preferisci questi capolavori a tutto ciò che è apparso prima del 1994 !
    io no lo stesso ffx di cui parli secondo me è peggiore rispetto a ff3 uscito su snes !
    è indubbio che un pes 3 sia meglio di ISS deluxe su snes !
    parliamoci chiaro !
    io non dico che tutto quello che esce oggi è cacca !
    ANZI SIA RINGRAZIATO IL 128 BIT !!!!!!
    però nn dobbiamo fare oro tutto ciò che luccica !
    nn mi si può dire che un gioco qualsiasi del 2003 (o il peggiore) sia meglio di qualsiasi cosa che sia uscita prima del 1994 !

    P.S. lo snes dove lo mettiamo ? e il mega drive ? e il nes ?
    dai raga i videogiochi nn sono iniziati nel 1995 !

  14. #14
    Brawlalalalwharhahrlarawl L'avatar di alexdiro
    Registrato il
    10-02
    Località
    Avezzano (AQ)
    Messaggi
    14.025

    Re: Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ualone
    ROTFL, sarei assolutamente d'accordo, ma ho un problema: non riesco a trovare 'sto post che parla del buio pre-pleistescion.
    Chi è stato così categorico da metterla giù così?
    Non è che hai letto male, magari ?
    bè se dici che il gioco peggiore del 2003 è il mio preferito dal 1492 al 1994 toppi di brutto !
    forse il discorso vale solo per il terreste medio (chiamiamolo pure "ignorante in materia" allora no?) però visto che si parla della qualità dei vg in generale nn mi puoi andare a prendere il terrestre medio !
    e poi mi pare che noi tanto ignoranti in materia nn siamo no ?
    quindi cerchiamo di parlare da un punto di vista esperto tralasciando il "terrestre medio" per un pò ! ok ?
    se tu mi fai un affermazione come quella già citata qualcuno potrebbe pensare che la storia dei vg sia iniziata dal 1995 !
    perciò è bene dire le cose come stanno (nn ti ricordi mica lo snes e il sega mega drive per caso ?) !

  15. #15
    Brawlalalalwharhahrlarawl L'avatar di alexdiro
    Registrato il
    10-02
    Località
    Avezzano (AQ)
    Messaggi
    14.025

    Re: Re: Re: La massificazione del videogioco

    Inviato da Ilùvatar85

    Comunque io sono convinto che la qualità dei videogiochi sia aumentata esponenzialmente, solo che la memoria tende ad abbellire i giochi a cui abbiamo giocato da piccoli (per quelli della mia generazione) o da giovani (per quelli della vostra)

    Gia, ma tra quelli da te citati e l'ultimo capitolo della saga di zelda o di mario?
    lo diceva anche Cesare ! che la memoria tende ad abbellire i ricordi anche più brutti !
    altrimenti oggi sarebbe ricordato solo come un sanguinario !
    dopo questa parentesi storico-culturale penso che nonostante questa teoria sia verissima nn necessariamente i giochi del passato sono peggiori di quelli di oggi !
    io mi diverto ancora a zelda ALTTP e SMB 3 e nonostante li abbia giocati da piccolo, oggi mi sembrano ancora dei capolavori di qualche gradino sopra ai giochi di oggi (naturalmente dipende da che gioco) !
    è naturale che io pensi che i nuovi zelda e mario siano superiori !
    però io non accettavo il fatto che qualcuno dicesse che prima del 1994 non ci fosse stato nulla di buono !
    Ultima modifica di alexdiro; 12-11-2003 alle 17:47:22

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •