• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: 17 italiani morti 8 iracheni

Cambio titolo
  1. #1
    .:pink Flodder:. L'avatar di tommy(-_-)L---vercetti
    Registrato il
    03-03
    Località
    Coral Castle
    Messaggi
    7.147

    17 italiani morti 8 iracheni

    Una attentato ha colpito questa mattina attorno alle 8.40 ora italiana nella base dei carabinieri italiani a Nassiriya, nel sud dell'Iraq.



    Un'auto imbottita di esplosivo si è lanciata contro ciò che dalla guerriglia considerava un obiettivo militare, l'ex Camera di Commercio locale, utilizzata come base dei Carabinieri facenti parte dell'Unità Multinazionale Specializzata (Msu).



    Diciassette gli italiani morti, 11 carabineri, 4 dell'esercito e due civili. Otto gli iracheni uccisi. I feriti italiani sono 20: 15 carabinieri, 4 dell'esercito, di cui uno grave, e un civile. Alcuni carabinieri si trovano ancora sotto le macerie.



    Si continua a scavare, e secondo la tv libanese il numero complessivo dei feriti dovrebbe essere superiore a 80.



    Un camion ha forzato il posto di blocco all'entrata della base, proseguendo la sua corsa sino davanti alla palazzina di tre piani che ospitava il dipartimento logistico italiano. Dietro al camion l'autobomba, che ha finito la sua corsa causando il disastro.



    L'esplosione ha fatto crollare gran parte dell'edificio, danneggiando anche una seconda palazzina dove ha sede il comando.



    Distrutti anche gli uffici di un edificio dove ha sede una Ong americana, la International Medical Corps, attiva nella zona da circa sei mesi. Tra il personale della Ong almeno altri 10 feriti, tra cui lo stesso coordinatore, il britannico Ewmar Tiangle.






    Tra i marescialli caduti troviamo Giovanni Cavallaro, in servizio al comando provinciale di Asti; Massimiliano Bruno, di origine bolognese, biologo in forza al Raggruppamento Investigazioni Scientifiche (Racis) dei Carabinieri a Roma; Enzo Fregosi, comandante dei nas di Livorno; Daniele Ghione, che faceva parte della compagnia Gorizia e Alfonso Trincone, in forze al Noe, il nucleo operativo ecologico che dipende dal Ministero dell' Ambiente.



    Tra i carabinieri Mimmo Intravaia, 44 anni, originario di Monreale, Alfio Ragazzi, 39 anni, in servizio al Ris di Messina, Ivan Ghitti, 30 anni, di stanza al Tredicesimo Reggimento Gorizia; Orazio Majorana, 29 anni originario di Catania.



    L’elenco prosegue con il sottufficiale della Brigata Sassari Silvio Olla, 32 anni, in servizio presso l'ufficio stampa; il vicebrigadiere napoletano, Giuseppe Coletta, di 38 anni; Alessandro Carrisi, 23 anni, militare in ferma breve nell'esercito italiano.



    Morto anche il figlio del generale Alberto Ficuciello, ex comandante del Comando Alleato Interforze del Sud e delle Forze Operative Terrestri dell'Esercito Italiano, che si trovava a Nassiriya aggregato alla brigata Sassari per realizzare un documentario sull'attivitá del contingente italiano

    cosa dire....

    8( 8(


  2. #2
    drogato di WoW L'avatar di dash
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    3.681

  3. #3
    .:pink Flodder:. L'avatar di tommy(-_-)L---vercetti
    Registrato il
    03-03
    Località
    Coral Castle
    Messaggi
    7.147
    non l'avevo visto...


Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •