• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Petizione Anti-spam (by Yahoo)

Cambio titolo
  1. #1
    Veterano dell'Inferno L'avatar di Born to Kill
    Registrato il
    11-02
    Località
    Marte
    Messaggi
    7.371

    Petizione Anti-spam (by Yahoo)

    Internauti di tutto il mondo unitevi! io ho già firmato!

    http://it.mcgi.yahoo.com/antispamday...0&rangeQend=12




  2. #2
    a long time ago.. L'avatar di Alicon
    Registrato il
    10-02
    Località
    Caserta
    Messaggi
    15.851
    contro cosa andiamo lo spam in generale o su yahoo?

    CPU:AMD Phenom II X4 955BE @3.8 Ghz Dissi:EVGA Superclock CPU Cooler Mobo:AsRock 870 Extreme 3 PSU:Seasonic S12II-620Bronze RAM:4GB (2X2GB) DDR3 KINGSTON HYPERX 1333Mhz VGA: Asus ENGTX 460 1Gb DDR3 HDD:Maxtor 160GB + WD 500GB SO:Windows 8.1 64 bit

  3. #3
    Veterano dell'Inferno L'avatar di Born to Kill
    Registrato il
    11-02
    Località
    Marte
    Messaggi
    7.371
    Dal sito:

    Cosa significa realmente SPAM?
    Forse non tutti conoscono l’origine del termine SPAM, che gli utenti di Internet e della posta elettronica associano al problema sempre più incalzante della ricezione sulle proprie caselle di posta di messaggi indesiderati inviati abusivamente.
    Ma il termine ha origini ben diverse che vanno ricercate indietro nel tempo…

    Cercando su un vocabolario di inglese la parola 'spam', la si trova con il significato di "carne di maiale in scatola (deriva da spiced ham)". SPAM™ è infatti il nome di un prodotto alimentare: carne di maiale speziata e prosciutto in scatola. Si tratta del prodotto lanciato dalla Hormel Food Coorporation, gigante industria alimentare.


    Nel 1936, Jay Hormel, figlio del fondatore dell’azienda, ebbe l’idea di un prodotto in scatola a misura del consumatore, pronto da mangiare, ma anche da riscaldare per essere servito come carne fresca.

    Il marchio SPAM™ venne scelto in seguito ad una gara lanciata il 31 Dicembre 1936 e vinta da Kenneth Daigneau: ecco allora, la coniazione del marchio SPAM™!
    Il prodotto venne lanciato negli Stati Uniti l’anno seguente, il 31 Maggio 1937. Nel 1941 esso venne introdotto in Gran Bretagna: per i cittadini britannici, che dovevano fare i conti con il razionamento dovuto alla guerra in corso, SPAM™ risultò un’integrazione saporita alla loro dieta.
    Da allora la sua popolarità si mantenne salda, grazie alla sua capacità di insaporire una grande varietà di piatti.
    Negli anni a venire furono lanciate diverse versioni del prodotto (meno calorico, a fette, da spalmare), e la sua produzione aumentò costantemente, fino a raggiungere i quattro miliardi di scatolette prodotte nel 1996. Grazie a questo successo pluridecennale, nel 1999 SPAM™ è stato proclamato “Marchio Eroe del secolo” e nello stesso anno è stato inaugurato il sito Web.

    Nel 2001 SPAM™ ha festeggiato i suoi 60 anni in UK.



    Ma allora da cosa deriva il termine SPAM utilizzato dal gergo informatico?
    Il significato informatico che ne è derivato, è nato da una scenetta comparsa in un episodio della serie televisiva "Monty Python’s Flying Circus”. Nella scena in questione, un uomo e sua moglie entrano in un ristorante e prendono posto; poco distante da loro c'è una tavolata di buontemponi, con in testa i caratteristici elmi cornuti da vichinghi. Quando la cameriera arriva a prendere le ordinazioni, i vichinghi iniziano a cantare: "Spam spam spam..." così fragorosamente che i due clienti non riescono neppure a capire quali pietanze siano in menù, dato che la voce della cameriera è continuamente inframezzata dalla parola spam. Dopo vari tentativi, scoraggiati, anche ai due malcapitati clienti non rimane che consumare la carne in scatola tanto osannata dal gruppo di vichinghi. Se siete interessati alla versione integrale dello sketch visitate il sito: http://www.detritus.org/spam/skit.html.

    Dunque l'idea che ha portato alla scelta del termine è quella di un disturbo di livello e continuità tali da ostacolare la possibilità di comunicare.

    Passando dalla scenetta del film all'ambiente della rete, resta nel concetto di spam il fatto che abbiamo a che fare con un disturbo alla capacità di comunicazione di molti. Questo disturbo si concretizza in messaggi, aventi la caratteristica di essere ripetitivi o molteplici e diffusi avvalendosi delle funzionalità della rete, senza rispettare lo scopo per il quale tali funzionalità esistono.

    Data la crescita esponenziale del problema dello spamming, è comprensibile la volontà della Hormel Food Coorporation di riscattare il proprio prodotto dal significato attribuitigli dal gergo informatico.

    È con questo intento che è nata la Spam™ Appreciation Week, un’iniziativa lanciata da Yahoo! UK e Irlanda in collaborazione con la Hormel Food Coorporation e in contemporanea al lancio da parte di Yahoo! Mail dell’ultimo e avanzato prodotto di filtro contro la junk mail, SpamGuard3. L’iniziativa mira a scacciare lo spam dalle caselle di posta elettronica per riportarlo al posto che gli spetta, sul tavolo da pranzo!




Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •