• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 17 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 244

Discussione: la croce celtica

Cambio titolo
  1. #1
    Terza Via L'avatar di Zell '87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Coverciano City
    Messaggi
    3.190

    la croce celtica

    La comparsa della croce nel cerchio come simbolo ha origini antichissime collocabili nella tradizione magico-religiosa dei Celti, popolo precristiano proveniente dall’Irlanda che migrò anche in altre zone dell’Europa creando piccole orgogliose "culle etniche" ( tutt’oggi ne sono visibili i pochi caratteristici resti in Gran Bretagna, Francia, Germania, e nell’Italia del Nord, mentre in Irlanda il patrimonio culturale è molto presente). Dai Celti naturalmente il simbolo prese il nome di "Croce Celtica". Presso queste genti essa rappresentava il legame tra la vita-morte asse del mondo (la croce), intesa come metamorfosi e la mente dell'uomo, la ragione cosciente (il cerchio). I Celti, come tutti i popoli antichi, assegnavano ai propri simboli altissimi significati mistici magico-rituali legati al mondo della Natura e al Sacro. La natura, la Grande Madre, era il primo gradino evolutivo nella vita dell’uomo e il quotidiano, carico di valori morali assoluti, era tenuto in costante contatto con la divinità. Il cerchio, simbolo solare dell’IO cosciente (la ragione), unito alla croce della metamorfosi (la morte come grembo e origine di nuova vita) dava cosi rappresentazione e espressione di fede nell’evoluzione spirituale. La croce rappresentava anche le braccia dell’uomo (barra orizzontale) e il corpo (barra verticale) e il suo valore più generale era di congiunzione dei contrari, il negativo (orizzontale) con il positivo (verticale), l’infero con il superno, la morte con la vita.

    La Croce Celtica é illegale

    Non poteva non accadere. La Croce Celtica è illegale. Tutte le Questure sono state avvertite: il problema d'ordine pubblico numero uno è sequestrare le croci e denunciarne i possessori. Poche settimane fa la Digos e la questura romana erano ancora dell'idea che l'emblema fosse legittimo ma negli ultimi giorni la scure giacobina del ministero degli Interni pilotata da poteri forti e, sembra, da frange intolleranti della comunità ebraica romana hanno puntato i piedi; la Croce Celtica è reato e chi la porta su giubbotti, sciarpe o bandiere va in galera. La cosa ha del ridicolo e del drammatico allo stesso tempo.Ridicolo perché come dice giustamente il neonato Comitato per la difesa della Croce Celtica "se il provvedimento sarà portato alle sue logiche conseguenze ci appresteremo a vedere croci abbattute o rimosse dalle nostre chiese o dai nostri monumenti, pellegrini irlandesi arrestati e (attenzione la Croce Celtica è presente anche su taluni abiti talari) sacerdoti fermati nell' esercizio delle loro funzioni!". Drammatico perché in Italia il possesso di un simbolo non aveva mai significato la galera; nemmeno il fascio di per sé aveva attirato mai tali misure draconiane! Il motivo di tutto ciò? Eliminare un punto di riferimento per i giovani non allineati con la cultura del Regime e dei centri sociali e colpire Forza Nuova. Non potendo nuocere direttamente al movimento stanno cercando di colpire la simbologia e i militanti, simpatizzanti, potenziali sostenitori . La Segreteria ha già diramato, per proteggere la militanza e per impedire l'iniqua persecuzione di giovani e non giovani, la disposizione di non esporre la Croce Celtica nelle prossime manifestazioni del movimento. Allo stesso tempo ha lanciato il comitato di difesa della Celtica ed ha inoltrato un appello al TAR per ribaltare il provvedimento.Non rimane che concludere con le parole del comitato. "La Croce Celtica , simbolo nazionale della Cristianità irlandese è emblema che si trova in tutti i territori europei, su chiese, cimiteri e monumenti sacri e accompagna l'espandersi nei primi secoli della Cristianità. Emerge trionfante nel sogno dell'imperatore Costantino ed è auspicio di vittoria alla battaglia di Ponte Milvio (in hoc signo vinces - sotto questo segno vincerai) sino ad assurgere poi a simbolo imperiale in occasione della cerimonia di incoronazione di Carlo Magno nell'anno 800". La Croce Celtica diventa parte integrante ed inscindibile delle tradizioni e della storia di tutti noi. Per questo nel dopoguerra sotto le sue insegne si raccolgono i giovani di mezza Europa nella lotta anticomunista. Non saranno certo degli omuncoli servi di potentati antieuropei con le loro leggine repressive a piegare la nostra volontà di lotta e riscatto o a scalfire la maesta' della Croce Celtica.
    che ne pensate?
    esprimete le vostre opinioni

  2. #2
    ISWT - Ad Vitam Aeternam L'avatar di red.devil
    Registrato il
    02-03
    Località
    London • UK
    Messaggi
    3.003
    fammi capire.. mettiamo che ho un qualunque vestito su cui compare una croce celtica, rischio la galera?? ma SIAMO PAZZI!? il tutto per cosa? ancora per i fasci? allora aboliamo anche falce e martello che sono molto peggio!!!

    non ho parole... !

  3. #3
    Terza Via L'avatar di Zell '87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Coverciano City
    Messaggi
    3.190
    Inviato da red.devil
    fammi capire.. mettiamo che ho un qualunque vestito su cui compare una croce celtica, rischio la galera?? ma SIAMO PAZZI!? il tutto per cosa? ancora per i fasci? allora aboliamo anche falce e martello che sono molto peggio!!!

    non ho parole... !
    è quello che penso anch'io

  4. #4
    Rika78
    Ospite
    Inviato da red.devil
    fammi capire.. mettiamo che ho un qualunque vestito su cui compare una croce celtica, rischio la galera?? ma SIAMO PAZZI!? il tutto per cosa? ancora per i fasci? allora aboliamo anche falce e martello che sono molto peggio!!!

    non ho parole... !
    Ancora ti stupisci di queste cose devil?

  5. #5
    ISWT - Ad Vitam Aeternam L'avatar di red.devil
    Registrato il
    02-03
    Località
    London • UK
    Messaggi
    3.003
    beh.. direi proprio di si visto che così in basso non eravamo mai caduto che io sappia. e spero proprio di sapere tutto...

  6. #6
    Rika78
    Ospite
    Inviato da red.devil
    beh.. direi proprio di si visto che così in basso non eravamo mai caduto che io sappia. e spero proprio di sapere tutto...
    Non preoccuparti,toccando il fondo si può sempre iniziare a scavare

  7. #7
    ISWT - Ad Vitam Aeternam L'avatar di red.devil
    Registrato il
    02-03
    Località
    London • UK
    Messaggi
    3.003
    già.. comincio a crederlo anch'io

  8. #8
    Momentaneamente assente L'avatar di roland
    Registrato il
    12-02
    Località
    22 Acacia Avenue
    Messaggi
    5.281
    Viva la libertà d'opinione...

    Sarebbe una bella cosa vedere come si comporterebbero con un tizio che ce l'ha tatuata sul corpo...

    Cosa si fa? Raschiamento?
    Non basta essere bravi, bisogna essere i migliori.

  9. #9
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    è proprio un idiozia...mo per i fasci..

    allora leviamo pure la falce e martello che non se ne può più!

  10. #10
    Momentaneamente assente L'avatar di roland
    Registrato il
    12-02
    Località
    22 Acacia Avenue
    Messaggi
    5.281
    Inviato da Diddy
    è proprio un idiozia...mo per i fasci..

    allora leviamo pure la falce e martello che non se ne può più!
    Anche la solita faccia che si vede tanto sulle bandiere e sulle magliette, quindi.
    Non basta essere bravi, bisogna essere i migliori.

  11. #11
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Che bello, viene il giorno che mi sgozzano perchè ho una collanina col Triskell...
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  12. #12
    Utente L'avatar di FRAT is back
    Registrato il
    11-03
    Messaggi
    858

    Re: la croce celtica

    Inviato da Zell '87
    La comparsa della croce nel cerchio come simbolo ha origini antichissime collocabili nella tradizione magico-religiosa dei Celti, popolo precristiano proveniente dall’Irlanda che migrò anche in altre zone dell’Europa creando piccole orgogliose "culle etniche" ( tutt’oggi ne sono visibili i pochi caratteristici resti in Gran Bretagna, Francia, Germania, e nell’Italia del Nord, mentre in Irlanda il patrimonio culturale è molto presente). Dai Celti naturalmente il simbolo prese il nome di "Croce Celtica". Presso queste genti essa rappresentava il legame tra la vita-morte asse del mondo (la croce), intesa come metamorfosi e la mente dell'uomo, la ragione cosciente (il cerchio). I Celti, come tutti i popoli antichi, assegnavano ai propri simboli altissimi significati mistici magico-rituali legati al mondo della Natura e al Sacro. La natura, la Grande Madre, era il primo gradino evolutivo nella vita dell’uomo e il quotidiano, carico di valori morali assoluti, era tenuto in costante contatto con la divinità. Il cerchio, simbolo solare dell’IO cosciente (la ragione), unito alla croce della metamorfosi (la morte come grembo e origine di nuova vita) dava cosi rappresentazione e espressione di fede nell’evoluzione spirituale. La croce rappresentava anche le braccia dell’uomo (barra orizzontale) e il corpo (barra verticale) e il suo valore più generale era di congiunzione dei contrari, il negativo (orizzontale) con il positivo (verticale), l’infero con il superno, la morte con la vita.

    La Croce Celtica é illegale

    Non poteva non accadere. La Croce Celtica è illegale. Tutte le Questure sono state avvertite: il problema d'ordine pubblico numero uno è sequestrare le croci e denunciarne i possessori. Poche settimane fa la Digos e la questura romana erano ancora dell'idea che l'emblema fosse legittimo ma negli ultimi giorni la scure giacobina del ministero degli Interni pilotata da poteri forti e, sembra, da frange intolleranti della comunità ebraica romana hanno puntato i piedi; la Croce Celtica è reato e chi la porta su giubbotti, sciarpe o bandiere va in galera. La cosa ha del ridicolo e del drammatico allo stesso tempo.Ridicolo perché come dice giustamente il neonato Comitato per la difesa della Croce Celtica "se il provvedimento sarà portato alle sue logiche conseguenze ci appresteremo a vedere croci abbattute o rimosse dalle nostre chiese o dai nostri monumenti, pellegrini irlandesi arrestati e (attenzione la Croce Celtica è presente anche su taluni abiti talari) sacerdoti fermati nell' esercizio delle loro funzioni!". Drammatico perché in Italia il possesso di un simbolo non aveva mai significato la galera; nemmeno il fascio di per sé aveva attirato mai tali misure draconiane! Il motivo di tutto ciò? Eliminare un punto di riferimento per i giovani non allineati con la cultura del Regime e dei centri sociali e colpire Forza Nuova. Non potendo nuocere direttamente al movimento stanno cercando di colpire la simbologia e i militanti, simpatizzanti, potenziali sostenitori . La Segreteria ha già diramato, per proteggere la militanza e per impedire l'iniqua persecuzione di giovani e non giovani, la disposizione di non esporre la Croce Celtica nelle prossime manifestazioni del movimento. Allo stesso tempo ha lanciato il comitato di difesa della Celtica ed ha inoltrato un appello al TAR per ribaltare il provvedimento.Non rimane che concludere con le parole del comitato. "La Croce Celtica , simbolo nazionale della Cristianità irlandese è emblema che si trova in tutti i territori europei, su chiese, cimiteri e monumenti sacri e accompagna l'espandersi nei primi secoli della Cristianità. Emerge trionfante nel sogno dell'imperatore Costantino ed è auspicio di vittoria alla battaglia di Ponte Milvio (in hoc signo vinces - sotto questo segno vincerai) sino ad assurgere poi a simbolo imperiale in occasione della cerimonia di incoronazione di Carlo Magno nell'anno 800". La Croce Celtica diventa parte integrante ed inscindibile delle tradizioni e della storia di tutti noi. Per questo nel dopoguerra sotto le sue insegne si raccolgono i giovani di mezza Europa nella lotta anticomunista. Non saranno certo degli omuncoli servi di potentati antieuropei con le loro leggine repressive a piegare la nostra volontà di lotta e riscatto o a scalfire la maesta' della Croce Celtica.
    che ne pensate?
    esprimete le vostre opinioni

    è stata usata dai fascisti,ha perso il suo vero significato, che schifo...

  13. #13
    Terza Via L'avatar di Zell '87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Coverciano City
    Messaggi
    3.190
    Inviato da Adelchi24
    Che bello, viene il giorno che mi sgozzano perchè ho una collanina col Triskell...
    il che...?

  14. #14

    Re: Re: la croce celtica

    Inviato da FRAT is back
    è stata usata dai fascisti,ha perso il suo vero significato, che schifo...
    ma piantala di dire stupidaggini, e allora noi che in Italia abbiamo ancora un partito che tiene la falce e il martello sulle bandiere cosa dovremmo fare?
    dire che schifo perche' il martello ha perso il suo significato?
    ma porca miseria

  15. #15
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Ovviamente è un'idiozia vietarla... come sarebbe un idiozia vietare la falce e martello...
    sarebbe bene che la gente avesse un attimo di buon senso ed evitasse di esporre tali simboli, se non altro come forma di rispetto per chi a causa loro è morto...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

Pag 1 di 17 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •