• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Hitchcock

Cambio titolo
  1. #1
    rifondista L'avatar di grullo
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    3.244

    Hitchcock

    Torniamo a parlare di grandi del passato.
    L' acquisto del secondo cofanetto del maestro del brivido mi spinge a voler discutere con voi di questo grandissimo regista; probabilmente il miglior regista nel senso pi¨ puro del termine.
    Parliamone




  2. #2
    Bello e dannato L'avatar di El Gugliauser
    Registrato il
    03-03
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    6.831
    Hai comprato quegli ORRORI che sono i due cofanetti della Universal?????????


    VERGOGNA!!!!!!!!!

    Video non restaurato e nel formato non corretto, audio italiano talvolta con buchi, carenza cronica di extra... Io finche' non fanno una riedizione per lo meno all'altezza delle edizioni americane, non li compro e mi tengo tutte le VHS (in DVD ho preso solo Intrigo Internazionale e Vertigo).


    Comunque Hitch e' il mio regista preferito da quando avevo 14 anni: ho visto e possiedo tutti i suoi film americani (mi mancava Under Capricorn, ma recentemente ho rimediato prendendo il DVD R1), tutti quelli inglesi sonori e buona parte di quelli inglesi muti (mi mancano giusto quel paio che proprio sono andati perduti).

    Ritengo che sia un genio, un innovatore nello stile e nel modo di proporsi al pubblico. Amo di lui come e' riuscito a combinare la genialita' tecnica e stilistica di un Welles con la capacita' di riuscire a fare ALLO STESSO TEMPO film commerciali (nel senso buono) e di impatto sul pubblico. I vari critici pseudo-intellettuali/pippaioli/snob/sboroni farebbero MOLTO meglio a capire che si puo' fare arte facendo film divertenti ed emozionanti per lo spettatore normale, e che questa arte non e' sicuramente inferiore (anzi, per me e' anche superiore) a quella dei loro filmetti da festival del *****.

    Raccomandata la lettura del libro-intervista di Truffaut al grande regista inglese, comunque. Anzi, imperdibile.

    Miei film preferiti:

    - The Lodger
    - Blackmail
    - Rebecca
    - Io ti salvero' (Spellbound)
    - L'altro uomo/Delitto per delitto (Strangers on a train)
    - Io confesso (I confess)
    - La finestra sul cortile (Rear Window)
    - La donna che visse due volte (Vertigo) - IL MIGLIORE DI TUTTI!!!!!
    - Intrigo internazionale (North by northwest)
    - Gli uccelli (The birds)
    - Marnie (nonostante sia un film altamente "imperfetto")
    - Frenzy

  3. #3
    rifondista L'avatar di grullo
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    3.244
    Inviato da El Gugliauser
    Hai comprato quegli ORRORI che sono i due cofanetti della Universal?????????


    VERGOGNA!!!!!!!!!

    Video non restaurato e nel formato non corretto, audio italiano talvolta con buchi, carenza cronica di extra... Io finche' non fanno una riedizione per lo meno all'altezza delle edizioni americane, non li compro e mi tengo tutte le VHS (in DVD ho preso solo Intrigo Internazionale e Vertigo).


    Comunque Hitch e' il mio regista preferito da quando avevo 14 anni: ho visto e possiedo tutti i suoi film americani (mi mancava Under Capricorn, ma recentemente ho rimediato prendendo il DVD R1), tutti quelli inglesi sonori e buona parte di quelli inglesi muti (mi mancano giusto quel paio che proprio sono andati perduti).

    Ritengo che sia un genio, un innovatore nello stile e nel modo di proporsi al pubblico. Amo di lui come e' riuscito a combinare la genialita' tecnica e stilistica di un Welles con la capacita' di riuscire a fare ALLO STESSO TEMPO film commerciali (nel senso buono) e di impatto sul pubblico. I vari critici pseudo-intellettuali/pippaioli/snob/sboroni farebbero MOLTO meglio a capire che si puo' fare arte facendo film divertenti ed emozionanti per lo spettatore normale, e che questa arte non e' sicuramente inferiore (anzi, per me e' anche superiore) a quella dei loro filmetti da festival del *****.

    Raccomandata la lettura del libro-intervista di Truffaut al grande regista inglese, comunque. Anzi, imperdibile.

    Miei film preferiti:

    - The Lodger
    - Blackmail
    - Rebecca
    - Io ti salvero' (Spellbound)
    - L'altro uomo/Delitto per delitto (Strangers on a train)
    - Io confesso (I confess)
    - La finestra sul cortile (Rear Window)
    - La donna che visse due volte (Vertigo) - IL MIGLIORE DI TUTTI!!!!!
    - Intrigo internazionale (North by northwest)
    - Gli uccelli (The birds)
    - Marnie (nonostante sia un film altamente "imperfetto")
    - Frenzy

    non mi maltrattare, diciamo che mi sono accontentato in mancanza di meglio.
    Comunque sono d'accordo con te; il bello di Hitch Ŕ proprio il fatto di poter leggere i suoi film a pi¨ livelli; il suo porsi verso lo spettatore in maniera giocosa lo fa apprezzare ancora di pi¨.
    Inoltre ebbe il merito di sovvertire le regole del cinema classico di genere; chi mai avrebbe avuto il coraggio di far morire la protagonista a metÓ film (psycho) o svelare il colpevole a 3/4 di film (vertigo)
    Non ci dimentichiamo che era anche un grande tecnico e a tal proposito come non citare la caduta dalle scale di Arbogast (fenomenale), o il meccanismo che invento per far vedere l'effetto di vertigine di Scottie (con la cinepresa che si muove sul carrello all'indietro e intanto zoomma in avanti; effetto comunissimo al giorno d'oggi).
    Bello il libro-intervista di Truffaut
    Concordo anche sul tuo film preferito; tra quelli che ho visto Vertigo Ŕ sicuramente il migliore




  4. #4
    Bello e dannato L'avatar di El Gugliauser
    Registrato il
    03-03
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    6.831
    Certo che ce l'hanno cagato in molti, questo thread! (

  5. #5
    Tinuviel L'avatar di -L¨thien-
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    516
    spiegatemi una cosa allora (visto che ne sapete cosý tanto) perchŔ all'inizio non piacque? io ho visto pochi dei suoi film ma quei pochi che ho visto mi fanno scorrere un brivido per tutto il corpo...anche il mio preferito (per ora) Ŕ vertigo, ma non mi spiego le critiche mossegli al tempo! chi mi illumina?

  6. #6
    Bello e dannato L'avatar di El Gugliauser
    Registrato il
    03-03
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    6.831
    Non e' vero: Hitchcock ha sempre avuto un grande successo di pubblico. Le case produttrici lo adoravano perche' portava in cassa un sacco di soldi, e gli davano carta bianca senza nemmeno leggere le sceneggiature.

    Ha avuto i suoi flop, questo si'. Film sbagliati come Topaz, Paura in palcoscenico, Sotto il capricorno, Il signore e la signora Smith. Film belli ma troppo deprimenti come Il ladro e Io confesso (quest'ultimo persino Hitchcock alla fine lo odiava, ma per me e' stupendo). Film bellissimi ma forse troppo in anticipo con i tempi (Vertigo, che negli anni '70 sarebbe stato probabilmente apprezzato molto di piu'). Film affascinanti ma irrimediabilmente "fallati" sotto alcuni punti di vista (Marnie, su tutti).

    Ma per il resto ha sempre goduto di un enorme successo di pubblico, ed entro certi limiti anche di critica. Non avra' accumulato Oscar (anche se quelli ottenuti dal suo primo film americano, Rebecca, sono un bel colpaccio), ma e' risaputo che l'Academy non ama troppo i thriller. E magari certa critica segaiola europea l'ha trascurato perche' in cerca di film "impegnati", con un messaggio (e perche' alla critica snob se un film ha successo di pubblico non e' piu' di elite e quindi non piace).

    Oggi comunque l'associazione dei critici americani ha messo Vertigo al secondo posto nella classifica di tutti i tempi dopo Quarto Potere, e direi che qualcosa questo significa!

  7. #7
    Bello e dannato L'avatar di El Gugliauser
    Registrato il
    03-03
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    6.831
    Mi accorgo ora che la tua domanda era rivolta specificatamente alle critiche mosse a Vertigo all'epoca: questo in parte e' vero, ma comunque il film non fu affatto un fiasco. Semplicemente non fu un successo come altri suoi film.

    Le critiche arrivarono appunto da chi non era ancora pronto per un film che sotto la scorza apparente di un semplice thriller nascondeva una storia di ossessione, di inconsapevole necrofilia, di perdita totale di autocontrollo da parte di un uomo. Una storia di anime nere, un film che ti spiazza partendo quasi come un horror e poi si ribalta con una spiegazione logica ma diabolicissima. Un film che gia' dall'uso del colore evidenzia le psicologie (il verde da camera mortuaria dell'arrivo della Madeleine "ricostruita", su tutti). Un film che, come anche Psycho, gioca scopertamente con le aspettative dello spettatore contraddicendole e tradendole (rivelare la spiegazione quando mancano ancora 40 minuti dal finale!!!!!!! Ovvio, perche' la tensione nasce proprio dal sapere qualcosa che il protagonista non sa... ma nessuno ci aveva mai pensato prima!).

    Insomma, era un film troppo in anticipo con i tempi... o non ne sono state viste le infinite implicazioni psicologiche, o il maledettismo della storia (con tanto di finale non propriamente lieto) e' risultato troppo deprimente per molti (per me invece e' bellissimo proprio per questo!). Dieci anni dopo sarebbe stato apprezzato MOLTO di piu'.

  8. #8
    rifondista L'avatar di grullo
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    3.244
    Inviato da El Gugliauser
    Certo che ce l'hanno cagato in molti, questo thread! (

    lo puoi dire forte!




  9. #9
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Registrato il
    11-03
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    32.112
    a me piace troppo psycho (scusate se ho sbagliato a scrivere). mi ha fatto molta pi¨ paura questo che l'esorcista (la versione in onda in televisione tempo fa, quella integrale non so).
    hitchcock Ŕ un grande. e poi la musica in psycho: nei momenti in cui non succede niente, c'Ŕ la musica tipica dei momenti di tensione. cosý lo spettaore si prepara alla scena di paura, ma non succede niente. quando la musica finisce e si Ŕ ormai rilassato, arriva la scena di massima tensione. grandioso
    Dice che c'Ŕ rimasto sulo 'o mare | Io sono la gomma, tu la colla

  10. #10
    rifondista L'avatar di grullo
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    3.244
    un utente miracolo
    Comunque, come diceva The Hitch, "non c'Ŕ terrore in un' esplosione, ma solo nell'attesa che la precede".Effettivamente il meccanismo della suspance Ŕ tutto in quelle parole




  11. #11
    Tinuviel L'avatar di -L¨thien-
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    516
    la discesa cmq. Ŕ lenta!!!! oramai non si riesce pi¨ a parlare di cose interessanti!

  12. #12
    Utente L'avatar di Atlas
    Registrato il
    03-03
    Messaggi
    2.232
    Ho in antipatia topic come questo, dove ci si ritrova a parlare di registi del passato con aria di venerazione. Oggi ci sono registi se non migliori sicuramente non peggiori di hitchcock, eppure pare che si debba ricordarli solo dopo la morte (basta vedere kubrick, santificato con il passaggio a miglior vita). Dir˛ di pi¨, personalmente vieterei alle nuove generazioni la visione dei cosidetti capolavori del passato. Se non altro nessuno se ne uscirebbe con frasette tipo "il cinema Ŕ morto".
    No Tears Please, It's a Waste of Good Suffering..

  13. #13
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Registrato il
    11-03
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    32.112
    Ŕ vero. anche io odio la venerazione dopo la morte. per˛ quando ci vuole ci vuole: se uno Ŕ un genio non va sminuito. e poi non credo che ero al mondo quando Ŕ morto hitchcock, l'ho potuto conoscere solo da morto, ma credo che se fosse stato vivo la mia ammirazione nei suoi confronti non sarebbe cambiata.
    non sono molto convinto del senso logico per˛ Ŕ quello che penso.
    Dice che c'Ŕ rimasto sulo 'o mare | Io sono la gomma, tu la colla

  14. #14
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    16.707
    I pochi film che ho visto di questo regista mi son piaciuti parecchio!!Quindi sembra molto bravvo!

  15. #15
    rifondista L'avatar di grullo
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    3.244
    Inviato da Atlas
    Ho in antipatia topic come questo, dove ci si ritrova a parlare di registi del passato con aria di venerazione. Oggi ci sono registi se non migliori sicuramente non peggiori di hitchcock, eppure pare che si debba ricordarli solo dopo la morte (basta vedere kubrick, santificato con il passaggio a miglior vita). Dir˛ di pi¨, personalmente vieterei alle nuove generazioni la visione dei cosidetti capolavori del passato. Se non altro nessuno se ne uscirebbe con frasette tipo "il cinema Ŕ morto".

    nessuno sta venerando nessuno, il topic vuol prendere in considerazione un grande del passato che, tra l'altro, Ŕ sempre stato apprezzato anche a suo tempo, esattamente come Kubrick (quasi tutti i loro film sono stati successi, sia di critica che di pubblico, e poco importa se non hanno mai ricevuto oscar significativi). Non riesco proprio a capire questo tuo criticare tutto e tutti ma che ci posso fare io......niente quindi ti lascio crogiolare nella tua asettica pseudo-passione per la settima arte!!
    Ci si vede




Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •