• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: TRUE CRIME <olimpo>

Cambio titolo
  1. #1

    TRUE CRIME <olimpo>

    sono arrivato un po' in ritardo...ma il gioco l'ho comprato ora. Vi piace? è anche per l'olimpo, cmq!





    TRUE CRIME: Streets of L.A.

    Casa: Activision
    Sviluppatore: Luxoflux
    Lingua: ITA
    Giocatori: 1
    Prezzo indicativo: 65 euro
    Piattaforma: PS2
    By snake03


    Sarà meglio di vice city?

    E' da parecchio che si parla di True Crime, gioco della Activision di cui si è discusso molto, sia in positivo che in negativo, confrontandolo sempre con il big "GTA". Ora il gioco è arrivato, e possiamo dire noi stessi se il gioco ci ha delusi o meno. Possiamo veramente lasciare la città del vizio di GTA per tornare a giocare a guardia e ladri come da piccoli? Con TC possiamo (finalmente) rappresentare la Legge in una città neanche tropo fantasiosa: Los Angeles, la città degli angeli. Una metropoli che è stata riprodotta in tutta la sua mappa stradale, facendo ricordare il lavoro della Luxoflux simile alla fatica che hanno fatto i produttori di The Gateway a riprodurre una fotorealistica Londra. Lo sforzo della Luxoflux è sicuramente da apprezzare visto l'elevato livello di dettaglio (ne parleremo comunque in seguito). Da ammirare è anche la cura che è stata riservata alla parte sonora: grazie alle canzoni Hip hop (dure) di artisti come Ice Cube e Mac10, e al fantastico doppiaggio di attori hollywoodiani del calibro di Christoper Walken e Gary Oldman. Come avrete intuito, il doppiaggio è anglofono con i sottotitoli italiani (alla vice city). True Crime è particolare per la sua struttura di gioco, che è, come nei film hollywoodiani, tutto inseguimenti sparatorie e Kung fu. Ebbene si perché sono questi gli ingredienti principali che troveremo nel gioco Activision. Il protagonista si chiama Nick Kang, che già dal nome lascia trasparire le sue origini orientali che lo rendono un profondo conoscitore delle arti marziali: una delle armi più utili che troveremo nel suo arsenale d’ordinanza. Nick, come anticipato è un poliziotto, ossia la nemesi del tommy vercetti di vice city da cui non si può negare che True Crime abbia preso spunto.

    Siamo bravi o cattivi?

    Ciò nonostante non saremo poi frenati troppo nell’uccidere i criminali. Infatti Nick ha il diritto di ammazzare i malviventi, ma deve astenersi dall’ammazzare i cittadini, poiché ciò comporterebbe un calo dell’indicatore “buon- cattivo poliziotto”. Questo indicatore che funzione ha? Ha la funzione di far dipanare la storia in modo diverso. A seconda di come ci comporteremo e di come svolgeremo le missioni la storia si svolgerà diversamente con tanto di finali alternativi.
    Tornano all’indicatore possiamo farlo salire sventando rapine, sedando risse, arrestando spacciatori e criminali, mentre lo facciamo inesorabilmente scendere uccidendo passanti, ignorando la piccola criminalità, colpendo ostaggi, e uccidendo criminali non armati. Possiamo sicuramente dire che di possibilità di autodeterminazione del proprio ruolo in True Crime ce ne sono tante: concitati inseguimenti sulle proprie auto, furibondi scontri a fuoco con “bullet-time” sulla falsariga di Max Payne e Matrix, sezioni di incursione Stealth, e violenti pesataggi a suon di arti marziali.

    Una città da esplorare

    In True Crime di certo non manca la fantasia: infatti possiamo subito notare che la città di Los Angeles è grandissima, molto di più che la città del vizio dell’ultimo GTA. LA si estende per migliaia di chilometri da Hollywood a Santa Monica, da Downtown a Bel Air (non possiamo non ricordarci will smith). Si dice che la città di True Crime sia paragonabile a 3 volte circa la città del vizio di GTA. Considerando la fonte come più o meno attendibile visto che non ci siamo mai messi a misurararla, possiamo sicuramente dire che lo spazio non manca. Forse la grandezza è addirittura esagerata, poiché un giocatore alle prime armi con True Crime non si orienterà di sicuro, se non grazie all’uso dell’utile minimappa. E anche un giocatore esperto finirà con conoscere solo qualche quartiere dell’immensa metropoli

    Missioni da poliziotto

    Il gioco è basato su missioni, che seguono un filo logico e non sempre sono inerenti con il tema “polizia”. Infatti in alcuni momenti abbandonerete il distintivo per svolgere delle indagini personali su vostro padre… ecc. Infatti da una parte arresterete criminali cercando di fermare la piccola criminalità, ma l’obiettivo del gioco è un altro, o altri visto che a seconda delle vostre azioni la storia sarà diversa. La struttura di gioco non è come nell’ultimo episodio della serie GTA. Infatti non potrete sollazzarvi per la città e di tanto in tanto presentarvi dal vostro datore di lavoro… in TC una volta finita la missione inizierà subito la seguente, senza lasciarvi un attimo di tregua, se non fosse per il fatto che in alcune missioni dovrete solo recarvi ad un punto della mappa, cosicché possiate riposarvi e arrestare, qualora lo vogliate, i criminali… Tra un atto (insieme di missioni) e l’altro vi sarà dato un attimo di libertà in modo che possiate tranquillamente girovagare facendovi bellamente i vostri affari.

    Ma è un RPG?

    Tc ricorda per la sua struttura di gioco un gioco di ruolo. Infatti sparse per la città vi saranno palestre, scuole guida, e poligoni di tiro. Recandovi all’interno di una di queste strutture, vi ritireranno un distintivo (che dovrete faticosamente guadagnare facendo punti compiendo missioni e arrestando criminali), ma vi insegneranno nuove tattiche di combattimento o di guida inerenti alla struttura in cui vi siete recati. Sarete sottoposti ad una prova in cui dovrete dimostrare di riuscire a cavarvela con la nuova abilità appresa, e se supererete questo test potrete uscire dalla struttura con sani e salvi e avrete imparato una cosa nuova, altrimenti potrete ugualmente uscire dalla struttura, ma con un distintivo in meno e sapendo tante cose quante ne sapevate prima di entrar lì dentro.
    L’apprendimento di abilità è comunque fondamentale per la riuscita delle missioni.

    Tiriamo le somme

    Al gioco va un gran merito: aver riunito i 3 elementi fondamentali dei vg sotto il simbolo della legge, e con il modello di GTA. Cosa manca allora a questo gioco per esser perfetto? Le macchine ci sono, e sono pure reali (non vengono detti i nomi… i diritti), non ci sono le moto ma vabbeh… Il picchiaduro si fa rispettare (non è paragonabile a Tekken, ma comunque non dispiace); le sparatorie riescono bene (il “bullet time” non è come Max Payne, ma non ci sta male); la storia si fa valere (non sarà né Final Fantasy, né Shakespeare, ma è carina): allora cosa manca? E’ proprio qui il problema: True Crime ha tutto… ma non eccelle in niente. Riunisce sotto i lui gli elementi più accattivanti della storia dei videogiochi, ma c’è un titolo che lo supera se preso un elemento singolarmente… persino nella libertà di movimento è accusato di aver copiato GTA, anche se poi ci sembra che non sia così. Il fatto è che comunque anche se non eccelle, è un titolo ottimo, che non delude le aspettative.



    Longevità:7
    Non troppo lunga. Calcolando missioni secondarie e primarie se tirato, si finisce in una settimana. Lo giocherete più di una volta, comunque perché sarete attratti dallo scoprire tutto lo scopribile.
    Grafica: 8,5
    Grafica buona. Simile a quella di GTA: migliorata nei dettagli, peggiorata leggermente nei dettagli visti da lontano.
    Sonoro:8,5
    Sonoro buono. Ottimo il doppiaggio, distinti i suoni generali. Non si distingue particolarmente dalla massa, comunque
    Giocabilità: 8
    Semplice, intuitivo e facile da usare per tutti. Le azioni disponibili sono molteplici.
    Globale: 8,5
    Un gioco poliziesco destinato a chi ha apprezzato GTA e vuole riprovare l’ebrezza della città criminale, impersonando però un cazzutissimo (ma non tanto ironico) opposto di Tommy Vercetti.

    Pregi
    -Mix degli elementi chiave dei videogiochi
    -Spazi interattivi
    -Storia non lineare

    Difetti
    -Non bisogna pretendere Vice City

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Località
    Midgar
    Messaggi
    31.152
    Buona

    Simpatico l'accostamento che hai fatto agli RPG

  3. #3
    Inviato da Vegeth Ssj
    Buona

    Simpatico l'accostamento che hai fatto agli RPG
    grazie

  4. #4
    megatorretta impazzita L'avatar di ratchet22
    Registrato il
    12-02
    Località
    Veldin
    Messaggi
    1.380
    bella
    solo che ci ho messo 20 minuti a leggerla.....
    Who Is Back?

    Ratchet Is Back!

    Tell A Friend!

  5. #5
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    Davvero buona!

  6. #6
    Flooder Incallito L'avatar di Pulcinella89'
    Registrato il
    10-03
    Località
    Da mute city
    Messaggi
    17.614
    davvero buna!

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •