• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: La Libia smantella gli arsenali...

Cambio titolo
  1. #1
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571

    La Libia smantella gli arsenali...

    Annuncio di Blair e Bush: «Eliminate le armi di distruzione di massa»

    Storico accordo: la Libia smantella gli arsenali

    Il presidente americano ha definito «di grande importanza»
    il passo compiuto dal colonnello Muammar Gheddafi
    LONDRA - Una trattativa condotta in segreto per nove mesi ha portato ad un accordo rivelato a sorpresa dagli Usa e dalla Gran Bretagna, per permettere ad ispettori internazionali di esaminare e smantellare i programmi di armi di distruzione di massa della Libia.

    Prima un breve annuncio del primo ministro britannico Tony Blair e subito dopo una più ampia dichiarazione del presidente americano George W.Bush alla Casa Bianca, hanno reso note le caratteristiche di un accordo che, ha sottolineato Bush, è stato voluto e sostenuto in prima persona dal colonnello Muammar Gheddafi.

    Per la Casa Bianca, il passo significa che la Libia sta cominciado a rientrare nella «comunità delle nazioni» e Bush ha definito «di grande importanza» il passo compiuto da Tripoli. «Oggi a Tripoli - è stato l'annuncio di Bush nella sala stampa della Casa Bianca - il leader della Libia, colonnello Muammar Gheddafi, ha pubblicamente confermato il suo impegno a rivelare e smantellare tutti i programmi di armi di distruzione di massa nel suo paese». Gheddafi, secondo Bush, ha accettato «immediatamente e senza condizioni» l'ingresso degli ispettori internazionali nel paese.

    Niente era trapelato, prima del duplice annuncio a Londra e Washington, su una trattativa sulla quale Bush ha fornito anche qualche dettaglio: uomini dell'intelligence britannica e americana, ha detto il presidente, «su disposizione dello stesso colonnello Gheddafi» hanno avuto accesso alla documentazione sui programmi nucleari, biologici e chimici sviluppati dalla Libia. In un momento in cui gli Usa e la Gran Bretagna devono ancora fronteggiare interrogativi e polemiche sulle presunte armi di distruzione di massa di Saddam Hussein che per il momento non sono state trovate in Iraq, la Casa Bianca ha insistito sul fatto che proprio la guerra contro Bagdad e le prove di forza contro la Corea del Nord hanno spinto la Libia a compiere il passo del dialogo e dell'ammissione delle responsabilità.

    I paesi che compiranno passi analoghi, ha sottolineato il presidente americano, potranno essere certi di migliorare i loro rapporti con gli Usa: «Spero che altri leader - ha detto Bush - seguiran l'esempio» di ciò che ha fatto Gheddafi. E per loro «la porta sarà aperta», ha aggiunto. Tra i destinatari del messaggio, oltre alla stessa Corea del Nord, potrebbero esserci Siria e Iran, su cui gli Usa nutrono sospetti. Oltre alla forza, per Bush ad avere effetto è stato il lavoro di «una diplomazia silenziosa» che si è messa al lavoro nove mesi fa, su richiesta della stessa Libia e che ha deciso di coltivare il segnale di buona volontà che il governo di Tripoli ha mandato con l'accordo sul pagamento alle famiglie delle vittime della strage di Lockerbie, dopo aver ammesso responsabilità nel gesto terroristico.

    Bush ha promesso che la «buona fede» della Libia sarà premiata e l'annuncio del presidente alla Casa Bianca ha avuto il tono della svolta storica, dopo gli anni di duro confronto tra gli Stati Uniti e Tripoli, culminati anche in un attacco aereo contro il quartier generale di Gheddafi all'apice della crisi tra i due paesi.

    L'intelligence americana, in un recente rapporto al Congresso, ha reso noto che la Libia stava lavorando probabilmente ad armi chimiche e biologiche, mentre c'erano meno indicazioni su un programma nucleare. Secondo quanto hanno reso noto fonti britanniche dopo l'annuncio di Blair, la Libia avrebbe mostrato agli agenti dell'MI-6, il servizio segreto della Gran Bretagno, «significative quantità di agenti chimici». Secondo la Cia, Tripoli dispone di missili balistici Scud-B che hanno un raggio d'azione di quasi 300 chilometri e l'intelligence americana ha segnalato che i libici avrebbero cercato di acquisirne altri di più lunga gittata.

    ------------------------------------------------------------------------------------

    Leggendo questo articolo mi sono fatto diverse domande:
    Questo fatto è una conseguenza della guerra in iraq?e in che modo essa ha contribuito ad alimentare la paura in simili "dittatori"?
    Mi sono anche chiesto come mai gli Usa abbiano voluto intraprendere in Libia una via diplomatica e non di forza militare....

    P.s Consentitemi una battuta: un dittatore "sfigato" come Gheddafi aveva armi proibite, stava costruendo l'atomica e dovrei pensare che Saddam invece no...?
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  2. #2
    TheCalsipher L'avatar di Kalozzo
    Registrato il
    10-02
    Località
    Su e giù
    Messaggi
    4.601

    Re: La Libia smantella gli arsenali...

    Inviato da maverick84


    Leggendo questo articolo mi sono fatto diverse domande:
    Questo fatto è una conseguenza della guerra in iraq?e in che modo essa ha contribuito ad alimentare la paura in simili "dittatori"?
    Mi sono anche chiesto come mai gli Usa abbiano voluto intraprendere in Libia una via diplomatica e non di forza militare....

    P.s Consentitemi una battuta: un dittatore "sfigato" come Gheddafi aveva armi proibite, stava costruendo l'atomica e dovrei pensare che Saddam invece no...?
    [OT]
    Mavvo, personalmente la prima domanda che mi sarei posto è se tutto quel che ho letto sia vero o no.
    Non potendo avere risposta, tutte le riflessioni seguenti mi sarebbero parse frustranti.
    E' anche per questo che di solito non mi inserisco in questo tipo di discussioni.
    Scusa per la divagazione, non lo faccio più.
    [/OT]

  3. #3
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571

    Re: Re: La Libia smantella gli arsenali...

    Inviato da Kalozzo
    [OT]
    Mavvo, personalmente la prima domanda che mi sarei posto è se tutto quel che ho letto sia vero o no.
    Non potendo avere risposta, tutte le riflessioni seguenti mi sarebbero parse frustranti.
    E' anche per questo che di solito non mi inserisco in questo tipo di discussioni.
    Scusa per la divagazione, non lo faccio più.
    [/OT]
    Non è una divagazione,è un commento costruttivo il tuo
    Posso dirti che ho letto la notizia sul Corriere stamattina
    in buona parte mi fido di quello che dice questo giornale...
    E' normale avere dei dubbi,conoscendo i due leader in questione...
    Ultima modifica di maverick84; 20-12-2003 alle 12:07:17
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  4. #4
    Utente
    Registrato il
    12-03
    Messaggi
    162
    la Libia e' nostra

  5. #5
    Oggettivista L'avatar di space king
    Registrato il
    10-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.359
    Inviato da Kent
    la Libia e' nostra
    Personalmente avevo anche occupato il banco della mia classe al liceo, dovrei andare a recuperarlo: è mio di diritto.

    Mavvo, innanzitutto rispondo alle tue domande:
    1. Non è una conseguenza della guerra in Iraq, bensì dell'atteggiamento di Bush;
    2. Non credo che Gheddafi si sia fatto intimorire dalla cattura di Saddam, i dittatori non si spaventano di un evento del genere;
    3. Anche all'Iraq, gli USA hanno dato un ultimatum per far intervenire gli ispettori, te ne sei dimenticato?
    4. Gheddafi non è uno sfigato; probabilmente entrambi stavano costruendo armi "non convenzionali", ma in tutti i casi c'era un modo per risolvere la questione.

    E aggiungo ampliando i concetti sovraespressi: la politica internazionale di Bush mira a colpire il terrorismo nella sua globalità e, così come ha attaccato Afghanistan e Iraq, si è preparato a colpire anche la Libia. Gheddafi, da par suo, un uomo che non si era creato scrupoli ad attaccare persino Pantelleria (sic!), non avrebbe ceduto facilmente a un compromesso se non ne avesse ricavato una buona controparte, a parer mio. La questione era che entrambe le fazioni avevano qualcosa da perdere e da guadagnare: gli Stati Uniti dovevano riguadagnare la faccia nei confronti del mondo intero, la Libia un qualcosa di più strettamente materiale. Sarebbe stato inammissibile che gli USA avessero fatto guerra a una terza nazione nel giro nemmeno di un anno: a quel punto neanche la scusa del terrorismo avrebbe retto più di tanto nell'opinione comune della gente. Quindi si è svolto tutto secondo programma: gli ispettori che non ha accettato Saddam, li ha invece accettati Gheddafi, giustificando così sia la guerra al dittatore iraqueno, sia il non subire la stessa da parte di Bush. Quest'ultimo inoltre, continua a non comprendere la vera essenza del terrorismo internazionale: non è materiale e non ha una locazione (non si trova in Afghanistan, in Iraq, in Libia) e non ha una testa cui fare capo (la "cupola" non è affatto composta da Saddam Hussein, Osama bin Laden, il mullah Omar, Muhammar Gheddafi). Il terrorismo ha radici ovunque e in nessun luogo, e i terroristi non hanno nè razza, nè religione, nè tantomento nazionalità. Così facendo, Bush, alimenta anche gli odi razziali (Occidente contro Oriente, cristiani contro musulmani). La domanda che mi pongo io invece è: quali prossimi obiettivi saranno nel mirino degli USA? Algeria? Palestina? Arabia Saudita? Iran? Pakistan? India? Sono tutti paesi per cui ci sarebbe un apparente motivo per condurre loro guerra...
    Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie ma bordello! (VI Purgatorio)

    Di rider finirai pria dell'aurora!


  6. #6
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Bhe... mi sembra evidente che il signor Gheddafi sia legato al suo trono di dittatore più di un democristiano alla sua poltrona...
    obbedire all'asse Stati Uniti- Gran Bretagna è il sistema migliore ( e più vigliacco ) per mantenere il potere, forse l'unico data la mediocrità dell'uomo...
    Comunque... ridurre all'impotenza le grandi dittature medio orientali non è l'antidoto migliore per il terrorismo... il problema è che quello ottimo sarebbe lavarsene le mani di ciò che succede al di fuori dell'occidente...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  7. #7
    Bannato
    Registrato il
    06-03
    Località
    stanza imbottita
    Messaggi
    5.545
    Inviato da Kent
    la Libia e' nostra
    Ma davvero?
    In base a cosa una nazione dovrebbe arrogarsi il diritto di soggiogarne un'altra?

  8. #8
    Utente
    Registrato il
    12-03
    Messaggi
    162
    Inviato da The Archmage
    Ma davvero?
    In base a cosa una nazione dovrebbe arrogarsi il diritto di soggiogarne un'altra?
    sto scherzando pirla, cmq ci farebbe comodo un bel paese da cui esportare il petrolio a prezzo bassissimo, mmmmm raga quando diventero' presidente del consiglio nn ci saranno piu' problemi di consumi elevati delle e macchine, un litro 10 cent, pero' nn vi dico come faro'

  9. #9
    Bannato
    Registrato il
    06-03
    Località
    stanza imbottita
    Messaggi
    5.545
    Inviato da Kent
    sto scherzando pirla, cmq ci farebbe comodo un bel paese da cui esportare il petrolio a prezzo bassissimo, mmmmm raga quando diventero' presidente del consiglio nn ci saranno piu' problemi di consumi elevati delle e macchine, un litro 10 cent, pero' nn vi dico come faro'
    1)io non avevo insultato nessuno
    2)un piano simile,una sorta di gemellaggio tra l'Italia i paesi mediorientali(in modo da essere più indipendenti dagli usa)era stato ideato da Mattei,ma poi lui è morto in circostanze assai poco chiare...

  10. #10
    Utente L'avatar di FRAT is back
    Registrato il
    11-03
    Messaggi
    858
    Inviato da Kent
    la Libia e' nostra
    giusto


    PROTETTORATO ITALIANO DELLA LIBIA

  11. #11
    Utente L'avatar di FRAT is back
    Registrato il
    11-03
    Messaggi
    858
    scherzo

    e comunque quoto con il signor Cerberus:
    - Gheddafi è un pappa codardo, quindi ora lecca il posteriore ad U.S.A. e U.K. per non fare la finaccia

  12. #12
    Utente
    Registrato il
    12-03
    Messaggi
    162
    Inviato da The Archmage
    1)io non avevo insultato nessuno
    2)un piano simile,una sorta di gemellaggio tra l'Italia i paesi mediorientali(in modo da essere più indipendenti dagli usa)era stato ideato da Mattei,ma poi lui è morto in circostanze assai poco chiare...
    pirla nn e' un insulto cosi' grave, poi il gemellaggio nn era proprio cio' che avevo in mente, pensavo piu' una bella guerra di conquista

  13. #13
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    Inviato da Kent
    pirla nn e' un insulto cosi' grave, poi il gemellaggio nn era proprio cio' che avevo in mente, pensavo piu' una bella guerra di conquista
    secondo me è meglio che dichiariamo guerra agli USA, così la guerra la perdiamo, diventiamo provincia degli usa e sono costretti a mantenerci

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  14. #14
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Inviato da Wiald
    secondo me è meglio che dichiariamo guerra agli USA, così la guerra la perdiamo, diventiamo provincia degli usa e sono costretti a mantenerci
    Sai che non è proprio proprio una ca##ata? 8|
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  15. #15
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    Inviato da Adelchi24
    Sai che non è proprio proprio una ca##ata? 8|
    ALLA GUERRA!



    ITALIANI! COMATTENTI DI TERRA, DI ARIA E DI MARE!
    è GIUNTA L'ORA DELLE DECISIONI IRREVOCABILI!

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •