• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Dubbi da Linuxiano poco esperto

Cambio titolo
  1. #1
    Ex Starcraft Player L'avatar di Berseker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Casa Mia
    Messaggi
    367

    Dubbi da Linuxiano poco esperto

    Allora...premetto che sono entrato da non molto nel Magico Mondo di Linux tm, e come un buon principiante che si rispetti, eccovi la mia interminabile lista di domande da porvi e di dubbi che gradirei mi risolviate...
    Nelle mie (seppur brevi esperienze) ho avuto l'occasione di provare due distibuzioni (un po' vecchiotte per la verità)
    ovvero la Mandrake 8.2 e la Red Hat 8.0..
    riguardo al mondo Linux io ho sempre avuto un dubbio, veramente molto grosso, relativo alla vera differenza fra le varie distribuzioni:
    informandomi (prendendo fonti da internet e osservando anche il mio prof all'opera ogni tanto con il suo portatile in classe) sono venuto a conoscenza di diverse distribuzioni linux, e a quanto ho capito (o meglio a quanto dicono tutti) la situazione è questa:
    1) la + facile da utilizzare soprattutto per i new linuxiani è la Mandrake
    2) la distr + professionale è la RedHat (anche se a quanto ho capito non esiste più, ma verrà sostituita da un'altra distr con nome diverso)
    3) quelle che danno + soddisfazioni sono anche quelle pèiù difficili da usare, tipo SlackWare o Debian

    Ma tenendo conto della mia personale esperienza, sinceramente non ho visto questa grande differenza fra ad es Mandrake e RedHat, tranne la presenza o nell'una o nell'altra di particolari pacchetti applicativi nei rispettivi CDROM...le stesse cose che riuscivo a fare con Mandrake sono poi riuscito a farle con la RedHat e senza particolari difficoltà, anche se in teoria per un principiante la RedHat non è la più adatta..

    Concludendo chiedo a voi signori (soprattutto a gente come Nonno Cicala, Prometeo, Phoenix e altri) che avete una certa esperienza in questo campo, di spiegarmi quali sono le grandi differenze fra le varie distibuzioni e inoltre, tendo conto che ora ho sul PC una RedHat8, chiedevo a voi se è veramente consigliato x me l'uso della Mandrake x imparare piuttosto che continuare con quella che ho
    ed in seguito, quale distro mi consigliereste tenendo conto che vorrei un sistema VELOCE e che lo utilizzerei (per ciò che riguarda Linux) per
    1) programmare (o meglio tentare di programmare) in PHP e in Pascal adesso e in futuro in C# - C++ e realizzare siti
    2) svolgere funzioni multimediali (MP3, Divx, Dvd, ecc..)
    3) teoricamente anche x navigare


    Concludo il mio interminabile post con un ultima domanda...ho visto che è uscito il nuovo Kernel (il 2.6)..
    quali novità rilevanti apporta quest'ultimo rispetto al "vecchio" 2.4?? In generale, è sempre conveniente aggiornare il proprio Kernel??

    Vi ringrazio

  2. #2
    Contegno, suvvia! L'avatar di Prometeo
    Registrato il
    10-02
    Località
    New York
    Messaggi
    7.890
    Dunque, le varie distro tra loro differiscono per poche cose. Principalmente hanno l'interfaccia grafica personalizzata ed alcuni parametri del kernel cambiati. LA distro per cominciare, come non mi stancherò mai di dire, è la Mandrake (9.2 in questo momento) che ti permette di fare tutto quello che vuoi. Da qui puoi fare tutto ciò che vuoi Programmare, navigare, ascoltare musica, editing video, editing audio, disegni CAD ecc.
    the e.caffeinomane Xperience
    <Drg`uff> rinoa non sono romantico, sono un semi-isolato che fantastica su cose che non potranno mai accadere
    <Drg`uff> ma no
    <Drg`uff> che m3rda isolato
    <Drg`uff> mettici nerd
    <prm\\> drag, siamo in due
    <Ed\\> anche 3 dai

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    2.367
    Quei bastardi della Red Hat non hanno neanche il supporto per l'ntfs........

  4. #4
    Contegno, suvvia! L'avatar di Prometeo
    Registrato il
    10-02
    Località
    New York
    Messaggi
    7.890
    Inviato da Yubei
    Quei bastardi della Red Hat non hanno neanche il supporto per l'ntfs........
    Bhè, i kernel standard dalla 2.4.20 ce li hanno, com'è possibile RedHat no?
    the e.caffeinomane Xperience
    <Drg`uff> rinoa non sono romantico, sono un semi-isolato che fantastica su cose che non potranno mai accadere
    <Drg`uff> ma no
    <Drg`uff> che m3rda isolato
    <Drg`uff> mettici nerd
    <prm\\> drag, siamo in due
    <Ed\\> anche 3 dai

  5. #5
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    2.367
    Inviato da Prometeo
    Bhè, i kernel standard dalla 2.4.20 ce li hanno, com'è possibile RedHat no?
    MA direi anche dal 2.2....
    Tempo fa provai la rh 9.0 e non aveva il supporto per l'ntfs........

    com'è possibile RedHat no?
    Chiedilo a loro.........

  6. #6
    Contegno, suvvia! L'avatar di Prometeo
    Registrato il
    10-02
    Località
    New York
    Messaggi
    7.890
    No, intendevo il supporto in scrittura
    the e.caffeinomane Xperience
    <Drg`uff> rinoa non sono romantico, sono un semi-isolato che fantastica su cose che non potranno mai accadere
    <Drg`uff> ma no
    <Drg`uff> che m3rda isolato
    <Drg`uff> mettici nerd
    <prm\\> drag, siamo in due
    <Ed\\> anche 3 dai

  7. #7
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    2.367
    Inviato da Prometeo
    No, intendevo il supporto in scrittura
    la rh9 neanche in lettura............

  8. #8
    Utente L'avatar di Phoenix
    Registrato il
    10-02
    Località
    Midwich Street
    Messaggi
    6.699
    Dunque le distribuzioni si dividono tra loro per il software allegato, per la gestione del sistema operativo e in certi casi per le politiche adottate
    Alcune hanno delle verie e proprie aziende alle spalle (RedHat, SuSE, Mandrake) altre sono invece sviluppate da una comunità di programmatori sparsi in tutto il globo (Debian, Gentoo...)

    Le distribuzioni più indicate per iniziare sono per forza di cose quelle che danno una mano all'utente principiante, con tool che sono simili al pannello di controllo di windows per dire: quindi SuSE, RedHat e Mandrake. Tu parli di RedHat come di distro "professionale" mentre a mio avviso è la più scandalosa (altro che ntfs, la 9.0, soprannominata Professional per chi non ha i diritti d'autore non comprendeva nemmeno il supporto mp3 nativo); se vuoi andare sul professionale (nel senso che la maggioranza della gente dà a questo termine) io mi indirizzerei verso SuSE: è a pagamento ma è molto avanti come riconoscimento hardware, offre supporto a volontà e la gestione della distro e dei pacchetti e ben gestita da Yast. E' vero cmq che RedHat (futura Fedora) è consigliata alle aziende, se non altro per il supporto tecnico offerto.
    Mandrake è la più adatta per iniziare perchè è spudoratamente pensata per l'uso desktop: molto più di windows. Quando finisci di installarla, a meno che tu non abbia proprio dell'hardware esotico, ti ritroverai il 90% del lavoro già fatto (compresi stampante e scanner già funzionanti) e dovrai solo installare quella parte di driver che sono per forza prodotti da esterni (come i driver ufficiali NVidia per fare un esempio). Avrai un comodo centro di controllo per gestire i programmi installati, le opzioni dell'hardware, l'utenza, eccetera, il tutto in modalità grafica.

    Altre distribuzioni (quelle definite più ostiche) si differenziano perchè portano avanti una corrente di pensiero più estremista sotto alcuni punti di vista, e quindi meno user-friendly all'apparenza: ad esempio Slackware non ha un vero e proprio gestore di pacchetti (anche se stanno nascendo un paio di progetti) e l'utente che sceglie la slack lo fa perchè vuole installare da sorgente ogni programma, fidandosi poco della roba compilata da altri. Debian è un progetto che si fa paladino dell'open-source, tanto che se vuoi ottenere programmi closed attraverso il suo sistema di pacchetti devi aggiungere dei link appositi. Per esempio SuSE invece utilizza YaST come gestore, che è a codice chiuso. Gentoo invece è una distribuzione studiata per sfruttare fino al midollo l'hardware del PC, richiedendo di essere compilata tutta per potersi installare.
    Queste distribuzioni non hanno tool grafici puffettosi e comodi per gestire l'hardware e altre funzioni, quindi bisogna cavarsela bene con la shell per 'sopravvivere', e avere delle conoscenze di Linux decisamente maggiori.

    Per farti un esempio di confronto, ti cito le due distribuzioni che ho provato, ossia Mandrake e Debian: con la prima mi sono ritrovato tutto il sistema funzionante alla perfezione dopo l'installazione, ma anche molto software che non mi serviva. Con la seconda ho dovuto configurare a mano diverse cose, ad esempio la stampante e lo scanner (che avendo un chipset NIASH non è supportatissimo da Sane, e ho dovuto applicare un paio di patch e installare Sane da sorgenti, sia i backend sia i frontend... eppure in mandrake mi ha solo fatto selezionare il modello, e tutto andava perfettamente). Però mi sono installato i pacchetti da zero, e so perfettamente cosa ho installato e cosa no. Il sistema è generalmente più pulito e quindi più veloce e stabile.

    Un altra cosa che differenzia le distribuzioni è il sistema di pacchetti utilizzati, i più famosi sono rpm e apt, anche se a dire il vero credo si possano installare separatamente in qualunque distro, rendendo ad esempio una debian gestibile attraverso rpm (brrr).

    Anche l'installazione è diversa: se installi Debian avrai una poco piacevole interfaccia testuale, dei menu che ti porranno millemila domande a volte di difficile risposta, e dovra compilarti il kernel selezionando quali funzioni abilitare... se installi Mandrake hai una bella interfaccia colorata, e se non sai cosa rispondere puoi anche premere ok e andare avanti senza troppe implicazioni. La parte difficile la fa da sè. Se installi Gentoo invece ci metti 36 ore di schermo in modalità console che compila.

    Ultimo aspetto, il kernel: generalmente le distribuzioni patchano il kernel a seconda del loro volere, per renderlo più 'compatibile' con la distro stessa; il kernel di kernel.org è pensato per slackware ma si può comunque installare in tutte le distribuzioni, anche se può dare problemi con quelle che applicano molte patch (vedi red hat)... in ogni caso ogni distro ha dei suoi pacchetti kernel-source. Non è sempre necessario passare a kernel più nuovi, generalmente si tocca il kernel solo se devi attivare qualche funzione specifica per far funzionare il tuo hardware... certo è sconsigliato utilizzare kernel troppo vecchi, poichè mancano di alcune funzioni.
    Il kernel 2.6 rispetto al 2.4 si porta dietro alcune nuove features (come il preemptible kernel, che dovrebbe velocizzare le applicazioni in user space) e dei miglioramenti rispetto al 2.4 (ora si possono utilizzare masterizzatori IDE senza farli passare per SCSI, ad esempio).
    E' generalmente consigliabile avere una distro nuova perchè ha kernel più nuovi e quindi più performanti, perchè ha programmi più nuovi e quindi più belli, perchè è compatibile con tutto il software più novizio, e perchè c'è l'hanno tutti e quindi più gente può darti una mano (nel caso di Mdk9.2)


    He who is not bold enough to be stared at from across the abyss
    is not bold enough to stare into it himself.

  9. #9
    Utente GNU/Linux
    Registrato il
    10-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.246
    Direi che Phoenix abbia scritto abbastanza (anche se preciserei che Debian non è semplicemente open source ma software libero, una sfumatura che mostra a pieno la mia pignoleria! ).

    Per quanto riguarda passare a Mandrake per imparare, generalmente più una distro è comoda, meno le meccaniche sono esposte quindi, a patto di averne la pazienza (ed un minimo di basi), se vuoi un sistema davvero veloce, puoi provare la Gentoo se hai una connessione veloce ed un buon processore, altrimenti la Slackware, la Debian, o se cerchi qualche comodità in più la SuSE.
    Mandrake non è una scheggia fra i sistemi Linux, ma credo sia la più comoda, infatti la mia intenzione è avere un sistema multi-boot con Gentoo (per l'efficienza), Mandrake (per la comodità), Wincows'98SE (per ridere , e per alcuni giochi).

  10. #10
    Utente L'avatar di Phoenix
    Registrato il
    10-02
    Località
    Midwich Street
    Messaggi
    6.699
    Inviato da Nonno Cicala
    [...]
    Wincows'98SE (per ridere

    Ma Gentoo l'hai già installata? Io non ho messo mdk9.2, ma molti dicono siano veloce rispetto alla 9.1, tu hai notato dei miglioramenti?

    Per rispondere ad altre domande di Berserker: qualunque distribuzione Linux può fare ciò che fanno le altre, nel 99% dei casi, cambia solo il metodo in cui lo fanno. Quindi con tutte potrai programmare in PHP, pascal, C/C++ (non in C# che è un linguaggio di Microsoft), guardare film, ascoltare musica, navigare, chattare, scaricare la posta...


    He who is not bold enough to be stared at from across the abyss
    is not bold enough to stare into it himself.

  11. #11
    Utente Tostapane L'avatar di WarriorXP
    Registrato il
    10-02
    Località
    MI C.le - LE
    Messaggi
    23.429
    Inviato da Nonno Cicala
    Direi che Phoenix abbia scritto abbastanza (anche se preciserei che Debian non è semplicemente open source ma software libero, una sfumatura che mostra a pieno la mia pignoleria! ).

    Per quanto riguarda passare a Mandrake per imparare, generalmente più una distro è comoda, meno le meccaniche sono esposte quindi, a patto di averne la pazienza (ed un minimo di basi), se vuoi un sistema davvero veloce, puoi provare la Gentoo se hai una connessione veloce ed un buon processore, altrimenti la Slackware, la Debian, o se cerchi qualche comodità in più la SuSE.
    Mandrake non è una scheggia fra i sistemi Linux, ma credo sia la più comoda, infatti la mia intenzione è avere un sistema multi-boot con Gentoo (per l'efficienza), Mandrake (per la comodità), Wincows'98SE (per ridere , e per alcuni giochi).
    E ad ogni avvio devi decidere se essere in quella sessione devi essere più efficiente, pigro o annoiato?!??!

  12. #12
    Utente GNU/Linux
    Registrato il
    10-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.246
    C# sta venendo implementato in Linux con il progetto Mono, che punta a creare un'implementazione open source della piattaforma .NET (comprende già un compilatore).
    Quindi anche per quello probabilmente non ci saranno problemi

    [OT]Phoenix, non ho ancora installato Gentoo perché mi sono imbarcato nell'impresa di liberargli 20GB (avendo 2 dischi che in totale fanno quasi 50GB, entrambi pieni al 98%, ho pensato di far pulizia e backup per l'occasione, lasciando alla Gentoo la maggiore percentuale del disco più veloce, mi ci vorrà ancora un po'). Inoltre aspettavo che i sorgenti del kernel modificato per Gentoo uscissero stabili nella versione 2.4.22, cosa avvenuta pochi giorni fa, e devo finire di analizzare i dischi per decidere come ripartire la Gentoo fra di essi (sicuramente terrò /boot sul disco lento, ma devo valutare se mettere il journal della partizione ReiserFS del disco veloce sul disco lento, calcolando se i tempi di accesso sul disco lento siano più rapidi di ripetuti spostamenti della testina sul disco veloce). Per fare questo dovrò anche fare una clean install della MDK9.2, perciò sto aspettando anche per quella.
    Quando sarà tutto pronto, soprattutto io (), mi butterò in quest'epica impresa di ricostruire il 60% del mio sistema software
    Stay tuned!
    P.S.: ho scelto ReiserFS perché XFS, seppur sfruttando meglio lo spazio e più prestante, succhia più memoria e CPU, ed è soggetto a perdite di dati in caso di crash dovute all'uso intensivo di cache.[/OT]


    @WarriorXP, in genere a seconda di come mi sento, o di quello che intendo fare, all'avvio del PC decido che sistema usare

  13. #13
    Ex Starcraft Player L'avatar di Berseker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Casa Mia
    Messaggi
    367
    ..vi ringrazio delle vostre risposte...in futuro creer dei post per domande più specifiche riguardo all'ottimizzazione del sistema..
    soprattutto ho sentito che con Linux si possono avere dei tempi di boot cortissimi, addirittura di una manciata di secondi, è vero??

    Cmq ho già un piccolo problema...ho provato ad installare il trio Apache 1.3.24-Mysql 3.23.51-Php 4.2.1, usando la console..pian piano ho capito che in generale i programmi vanno estratti dall'archivio, e installati utilizzando i comandi
    ./configure, make e make install... (che si possono concatenare fra loro intervallandoli con i due simboli &&, vero??)
    Apache e Mysql funzionano, mentre una volta installato il PHP esso non parte (o melgio, apache non parte) perchè dice che gli manca il file libphp4.so, che effettivamente non esiste...dove lo posso trovare??

    Inoltre, in Linux qual'è la funzione per cercare un file sul pc (un qualcosa tipo Trova file e Cartelle di Win..)??

  14. #14
    Utente L'avatar di Phoenix
    Registrato il
    10-02
    Località
    Midwich Street
    Messaggi
    6.699
    Inviato da Berseker
    ..vi ringrazio delle vostre risposte...in futuro creer dei post per domande più specifiche riguardo all'ottimizzazione del sistema..
    soprattutto ho sentito che con Linux si possono avere dei tempi di boot cortissimi, addirittura di una manciata di secondi, è vero??

    Cmq ho già un piccolo problema...ho provato ad installare il trio Apache 1.3.24-Mysql 3.23.51-Php 4.2.1, usando la console..pian piano ho capito che in generale i programmi vanno estratti dall'archivio, e installati utilizzando i comandi
    ./configure, make e make install... (che si possono concatenare fra loro intervallandoli con i due simboli &&, vero??)
    Apache e Mysql funzionano, mentre una volta installato il PHP esso non parte (o melgio, apache non parte) perchè dice che gli manca il file libphp4.so, che effettivamente non esiste...dove lo posso trovare??

    Inoltre, in Linux qual'è la funzione per cercare un file sul pc (un qualcosa tipo Trova file e Cartelle di Win..)??
    Beh la mia debian attuale a partire ci mette 30 secondi (poi per caricare X un'altra manciata, ma non è indispensabile) non so se per te è tanto o poco.
    Per Apache+MySQL+PHP c'è una guida qui.
    Il comando trova in linux è:
    # find / -iname "nomefile"
    Dove / è la directory da dove iniziare la ricerca, e "nomefile" il nome preciso del file, se non sai il nome preciso puoi utilizzare gli asterischi; ad esempio:
    $ find /home/berserker/Documents -iname "*nomefile*"
    Cercherà a partire dalla tua cartella Documents un file il cui nome contenga "nomefile"


    He who is not bold enough to be stared at from across the abyss
    is not bold enough to stare into it himself.

  15. #15
    Ex Starcraft Player L'avatar di Berseker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Casa Mia
    Messaggi
    367
    Qualcuno che ha installato Apache e Php su Linux mi può spedire via e-mail o postare qui il suo file libphp4.so??
    Dovrebbe trovarsi in /usr/local/apache/libexec o cmq nella cartella dove avete installato Apache..grazie

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •