• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Medieval Total War

Cambio titolo
  1. #1
    laRETEèLAmiaDROGA L'avatar di Maximize the Mind
    Registrato il
    11-02
    Località
    capriate s Gervasio (bg)
    Messaggi
    214

    Messaggio Medieval Total War

    MEDIEVAL : TOTAL WAR

    La serie Total War, nata nel 2000 con l'uscita dello splendido Shogun e la relativa espansione The Mongol Invasion, ha sfornato nel settembre 2002 il vero capolavoro, Medieval : Total War (MTW d'ora in poi).
    Per rendere bene l'idea dello spettacolare gioco targato Activision, partiamo dal principio, l'installazione. lo sfondo al setup richiama una battaglia storica, precisamente l'assedio a Costantinopoli da parte dei Turchi Ottomani. Carina, ma lascia solo intravedere la miriade di tocchi di classe del gioco. Nel menù principale ci appaiono le varie scelte possibili, stese su una pergamena ingiallita dal tempo. La prima cosa che balza all'occhio giocando a MTW è senz'altro la grafica: bella, stupenda, magnifica; terreno di gioco grande e dettagliato, unità piccole e anch'esse ben figurate, effetti come fumo e fauna, alberi, ponti, mari e, ovviamente castelli. Settando il numero delle unità dopo aver scelto la fazione con ciu schierarsi e quella avversaria, è ora di scegliere la mappa su cui avverrà il sanguinoso scontro. Fatto tutto ciò, siamo pronti per metterci alla testa del nostro esercito, forte di migliaia di unità. Il nemico non tarderà a fare la mossa, e da come lavora l'intelligenza artificiale possiamo capire di trovarci praticamente contro ad un essere umano, con le sue perle tattiche e i suoi errori di valutazione.Possiamo giudare i nostri soldati con manovre di accerchiamento, inseguimento, possiamo farli raggruppare in serrati schieramenti oppure farli acquisire una formazione sparsa in modo da limitare le perdite in caso di un attacco con le freccie.Tantissimi uomini, a piedi o a cavallo, con archi, spade o lance acuminate, danno la carica al nemico o tentano di sfondare il cancello del castello , magari indebolito dopo una pioggia di proiettili di bombarda. Nulla stona in MTW, tutto sembra perfetto e disegnato sul monitor da Leonardo da Vinci, con una perfezione tale da farci sentire sul campo da battaglia.
    Poteva però esserci una grafica bellissima accompagnata da un sonoro tipo Commodore 64? Certo che no, quelli della Activision sanno lavorare bene, e lo si nota dai ritmi tambureggianti che danno la carica ai nostri uomini, o che annunciano la ritirata alle poche e scontente truppe rimaste dopo il massacro, dalla musica dei menù, e dal suono che accompagna la nostra scalata al potere nella mappa strategica. Quest'ultima, fantastica e funzionale, rappresenta i confini dell'Europa Cristiana del Medioevo e i frontieri dell'Islam, con tutte le principali provincie del tempo, le pedine raffiguranti gli eserciti, i diplomatici, principesse e assassini, inquisitori e missionari. Tutto ciò è semplice da creare, basta andare su una provincia e selezionare ciò che riteniamo più opportuno, dalla costruzione di edifici quali torri, chiese o porti, al reclutamento di truppe pronte per difenderci o per attaccare o anche di mercenari al servizio del miglior offerente. Partendo dall'alto Medioevo, arriviamo fino all'anno della caduta della città dell'impero Bizantino. I nostri regnanti si succederanno sul trono, con le rispettive consorti che mettono al mondo i principi eredi, tasseranno le provincie, stringeranno preziose alleanze,dichiareranno guerra e indiranno crociate contro i nemici. Tutto ciò sotto l'ombra della Chiesa e dell'Orda d'Oro.
    Insomma, abbiamo detto di grafica, giocabilità e sonoro, altro non manca che la longevità. Benchè ogni battaglia sia diversa dalla precedente, alla lunga guerreggiare sul campo di battaglia o manovrare con mosse studiate a puntino le truppe può stancare. Cosa meglio allora di lanciarsi in agguerrite battaglie in multigiocatore, contro avversari in carne ed ossa pronti a farci la pelle? Tanti server, un servizio attento ma non sempre disponibile, la possibilità di creare mappe personalizzate con un semplice editor (anche se non dei più riusciti) aggiungono a questo titolo una longevità che tocca vertici impensabili.
    L'unica cosa che sfigura parecchio nei confronti di tutto il resto è che MTW non è un gioco adatto a tutti gli appassionati di strategia. La diplomazia, per esempio, non è molto profonda, come non lo è per nulla la gestione delle risorse, limitata alla tassazione e alla costruzione di edifici che migliorino la produttività delle regioni. In sostanza, o lo ami o lo odi.
    Resta comunque un capolavoro, una pietra miliare della storia videoludica, che riesce ad affascinare ogni volta che lo si gioca.

    GRAFICA 9
    GIOCABILITA' 9
    SONORO 10
    LONGEVITA' 9

    VOTO GLOBALE 9


    Pro:
    Bello sotto ogni punto di vista
    Facile da giocare
    Grafica bellissima e sonoro stupendo
    Sfide avvincenti sempre

    Contro:
    Richieste di sistema pesanti
    Diplomazia e gestione risorse superficiale
    Multiplayer con margine di miglioramento




    Stefano Brembilla
    Ultima modifica di Maximize the Mind; 9-01-2004 alle 21:15:19

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •