• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: De rerum videogioco?

Cambio titolo
  1. #1
    Mentalità Ultras L'avatar di ReNero
    Registrato il
    12-02
    Località
    Curva Sud
    Messaggi
    606

    De rerum videogioco?

    The lunatic is on the grass.

    Premessa: questo è un thread di ampio respiro, non specialistico, provocato da svariate ore passate sul grado di consolidazione di un terreno sotto carico e da un buon bicchiere di rosso Monica di Sardegna. Pertanto non rispondo per eventuali sconnessioni neurali, ma prometto impegno, almeno quello.

    Punto 1: i videogiochi costano troppo, è già stato detto e ridetto. MA: anche il cinema costa troppo. Anche una pizza costa troppo. Non voglio incoraggiare la pirateria videoludica, nè quella cinematografica, nè tantomeno quella culinaria (supplì ai canditi? No grazie). È vero che abbiamo la possibilità di scegliere cosa comprare, ed è veramente da stronzi lamentarsi del fatto che non si può avere tutto ciò che si vuole: difficilmente nella vita succede questo. Piuttosto, è ora di trovare il vero grande nemico e causatore del prezzo esorbitante dei videogiochi: non è la pirateria, che ci sarebbe anche con prezzi pari a un quinto degli attuali; non è la crisi del mercato; non sono le eccessive speculazioni delle softco. Il vero nemico del prezzo dei videogiochi è uno e uno soltanto: l'€uro.

    Punto 2: la longevità. L'esimio Paglianti nella sua geniale rubrica di VG #005 ha centrato il punto - inutile e controproducente, nel 2004, sobbarcarsi km di percorsi poco dettagliati e limitati quando invece (ci) si può concentrare offrendo un'esperienza migliore e più "palpabile". Non parlo solo di un fattore estetico, ci mancherebbe. Ma anche Blade Runner, se durasse 7 ore (e le altre 5 ore buone fossero basate su emerite stronzate), sarebbe un tantino meno interessante.

    Punto 3: le donne. Siamo una generazione di uomini cresciuti dalle donne, mi chiedo se un'altra donna è veramente la risposta che ci serve. Perchè desideriamo così ardentemente dividere questo piccolo mondo con le donne? Perchè è bello "condividere una passione"? Oppure per vedere la loro incompetenza e poi fare il macho dicendo "ci penso io, cara" (e quindi ovviare a tristissime e risibili mancanze-di-palle in altre occasioni)? Ho una donna che ama i videogiochi. Cresciuta col NES, poi passata al SNES, alla Play e ora alla PS2. Ecco, io odio questa cosa. È una cosa infame. Mi ha preso il gba sp. Non me lo vuole ridare. Ecco come sono le donne. Fan****.

    Punto 4: ALT-Faq di questo mese -

    * quando un giorno avrò un figlio, lo farò videogiocare?
    Risposta: sì. E ascolterà musica classica, e leggerà buoni libri. Tutto tempo sottratto a quella cosa stupida che è la TV.

    * se un giorno farò videogiocare mio figlio, cosa gli proporrò di giocare e cosa gli proibirò di giocare?
    Risposta: dubito che mi ergerò a censore, ma naturalmente cose troppo splatter o piene di donne nude non sarebbero educative a 11 anni [per quanto un ipotetico figlio 11enne tra diciamo circa 16-17 anni ne saprebbe già abbastanza in quanto a omicidi e uteri, temo]

    Ah, basta così per ora. Torno ai miei tristissimi calcoli ingegneristici. Un giorno sarò ingegnere, e potrò speculare. Farò milioni di €uro (il Male per i VG, ricordatevelo).

    E poi aprirò una software house e giocherò col mio gioco.

    A presto.

    The lunatic is in my head.
    Ultima modifica di ReNero; 23-01-2004 alle 21:31:29
    CPU: AMD Athlon XP 2000+ @ 2100+ (1,75 Ghz) | RAM: 512 MB DDR | MB: Gigabyte GA-7DXE | Monitor: SyncMaster 172W - 17", 15 : 9 | Scheda video: Hercules 9700 Pro | Scheda sonora: integrata | Alimentatore: 400 W | Masterizzatore DVD: Toshiba SD-R5112 4X | Masterizzatore CD: Plextor CD-R 48x/24x/48x | Hard disk: Maxtor 6Y060L0 - 60 Gb | Maxtor 6Y080L0 - 80 Gb | Mouse: Logitech Cordless Optical | Tastiera: Logitech Cordless | Internet: Alice ADSL 640 FLAT

  2. #2
    Near Death Happiness L'avatar di Ghost_7
    Registrato il
    05-03
    Località
    Melnibonè
    Messaggi
    1.425
    1) Assolutamente d'accordo!
    Silent Hill 3 a più di 70,00euro, idem PES3, e tanti altri.
    Personalmente compro esclusivamente tramite internet, dove i prezzi sono sicuramente inferiori (spese di spedizione incluse) e la scelta è molto più ampia che dal rivenditore sfigato che deve ancora rifilare 10 copie di Kessen (il primo) invendute!
    Malgrado tutto, la responsabilità non è solo del negoziante sotto casa (che però ce la mette tutta, eh! ).
    E poi mi non fanno più provare i giochi come una volta: le postazioni prova sono sempre spente...8(

    2) Non avendo moltissimo tempo per videogiocare, sono per i titoli di media durata (sulla console da casa). I giochi su GBA li preferisco "infiniti" (tipo i GdR).
    Comunque, più che di longevità in termini di durata dell'esperienza, preferirei una più alta rigiocabilità.

    3) Già! Giocano anche loro. Ma in fin dei conti mi sta bene. Poi, alle volte ci mettono molta più passione di un "veterano" (vedi le varie aspirati campionesse mondiali di Tekken 4! ).
    Riguardo all'incompetenza non sono d'accordo. Quando picchio in VS a Guilty Gear con la mia ragazza perdo quasi sempre (la prossima volta però Ky lo prendo io...).
    Comunque, mi pare sia iniziata la nuova serie di Grande Fratello. Forse è la volta buona che completo Ring of Red.


    L'aspetto prezzi resta quello che mi preoccupa maggiormente...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •