• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: grisham...

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di delfino ^__^
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    354

    grisham...

    nn ho mai letto un suo libro, però ho visto l'uomo della pioggia. cmq mi sembra d'aver capito che i suoi libri trattano sempre di un'azienda ricca che fa chissà quale torto a chissà quale sfigato povero, e il tutto si svolge in tribunale ( a parte << la giuria >>, a quanto pare )


    ecco, già sta linea narrativa nn mi piace, in + il fatto che tratta sempre la stessa cosa m'irrita un pò, e il fatto che abbia molto successo per si tali cose mi dà ancora + fastidio.

    domande:

    vorrei sapere se effettivamente i suoi libri sono proprio così. una specie di pieraccioni dei libri insomma
    oppure se i suoi romanzi sono vari e pure validi
    peter parker è spiderman

  2. #2
    Psicolabile Laureata!!! L'avatar di Psysara
    Registrato il
    12-03
    Località
    Profonda ciociaria...
    Messaggi
    524
    Io ho letto solo "Il Rapporto Pelican", però posso dirti che non sono proprio così come li hai descritti tu.
    Sono thriller legali, e quindi trattano sia di avvocati, che di giudici, che di aziende implicate in loschi giri, ecc..., ma non sono assolutamente tutti incentrati sulla stessa cosa!
    Sono scritti molto bene e ti tengono incollato alla pagina per tutto il libro!
    Inoltre ci sono un paio di libri di Grisham che esulano proprio da questo filone, come "Fuga dal Natale", "l'Allenatore" e "La Casa Dipinta". In particolare so che l'ultimo è molto bello, L'all. invece fa un poco schifo...
    Prova e poi fammi sapere..

  3. #3
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    Psysara

    Io ho letto solo "Il Rapporto Pelican", però posso dirti che non sono proprio così come li hai descritti tu.
    Sono thriller legali, e quindi trattano sia di avvocati, che di giudici, che di aziende implicate in loschi giri, ecc..., ma non sono assolutamente tutti incentrati sulla stessa cosa!
    Sono scritti molto bene e ti tengono incollato alla pagina per tutto il libro!
    Inoltre ci sono un paio di libri di Grisham che esulano proprio da questo filone, come "Fuga dal Natale", "l'Allenatore" e "La Casa Dipinta". In particolare so che l'ultimo è molto bello, L'all. invece fa un poco schifo...
    Prova e poi fammi sapere..
    Quoto pienamente.E' ovvio che parlino di avvocati,aziende,affari loschi,essendo quello il campo di Grisham,ma non sono affatto noiosi.Molto bello e significativo è "Il momento di uccidere" in cui Grisham affronta anche il tema della vendetta,del razzismo e delle sentenze ad effetto per procurarsi fama e promozioni.
    Anche "I confratelli" è bello,e non parla assolutamente di tribunali,grandi aziende e simili.
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •