• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 34 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 503

Discussione: [20] Beppe Grillo c'è con la testa?

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Best
    Registrato il
    03-03
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    12.923

    [20] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [19] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [18] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [17] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [16] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [15] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [14] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Aperture precedenti

    Spoiler:
    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [13] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [12] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [11] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [10] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [9] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [8] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [7] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [6] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [5] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [4] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [3] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [2] Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [1]Beppe Grillo c'è con la testa?

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: Beppe Grillo c'è con la testa?


    Siamo il primo partito
    Spoiler:
    Il M5S è in prima posizione se si contano solo i voti presi in Italia, ma con l'aggiunta delle schede della circoscrizione estero è il Pd a essere in leggero vantaggio (8.932.615 voti contro 8.784.499).


    Beppe Grillo Collection
    Spoiler:
    The infinity saga Grillo Vs Scienza


    Grillo sequestra i beni ai politici

    Grillo vs libertà di voto


    Giallo sul programma elettorale scritto dai nobel

    Beppe si dimentica di dire che gli l'hanno definito un fascista


    Padri puttanieri




    Byoblu è buono e perfetto: Aids non è contagioso e cavolate varie


    Eletti a 5 stelle
    Spoiler:

    Marta Grande e le multi lauree


    Gessica Rostellato Saga
    Spoiler:

    Gessica offesa perchè il parlamento non è un posto adatto per i bambini
    Spoiler:
    «Non volevano far entrare Roberto - ha raccontato il padre - I commessi mi hanno detto che l'ingresso dei bimbi nel Palazzo è vietato dal regolamento, poi visto che dovevo cambiargli il pannolino mi hanno detto di andare in infermeria». Il papà del piccolo ha anche chiesto se all'interno della Camera ci fossero strutture per i bambini, commentando: «Nelle aziende del nord Europa ce ne sono e prima o poi dovranno porsi il problema anche qui, perchè adesso, con il M5S le neo mamme e le future mamme saranno tantissime: il Movimento è pieno di giovani e giovanisime. C’è una mamma che ha un bimbo ancor più piccolo di Roberto, qualche mese appena». «Effettivamente il Parlamento non è un posto da bambini, c’è brutta gente...» ha aggiunto Gessica Rostellato, aggiungendo che chiederà al prossimo presidente della Camera che venga allestito un "nido" per le parlamentari con prole «che non sarà a carico dei contribuenti, ma che ci pagheremo noi».
    http://www.gazzettino.it/REGIONI/pro...e/257833.shtml

    Jessica incontra la Bindi
    Spoiler:

    Gessica ha dei dubbi su cosa sia la bce e chi sia draghi



    Magico Crimi
    Spoiler:
    Crimi dorme in senato e Fiorello viene insultato
    Spoiler:

    Fiorello ne fa la parodia
    Viene pesantemente insultato su twitter e risposponde
    Ah già dimenticavo! Il divieto di satira su M5S (brutta o bella che sia)

    I giornalisti mi stanno sul cazzo:



    Mario Giarrusso ha le prove dell'inciucione Pd e pdl
    Spoiler:
    «Sapete chi sono questi due?? Francesco Boccia e Nunzia De Girolamo lei deputata PdL lui deputato Pd niente di strano.... ma siccome siamo in Italia i due sono anche marito e moglie.. incredibile vero?? ogni giorno di più credo a quello che dice Beppe Grillo.. PDL e PD-L domani arriverà l'ennesima conferma... scommettiamo?»


    Grillini e autoblu
    Spoiler:


    Pepe ci svela il complotto della ruota della fortuna
    Spoiler:


    Paolo Bernini: Zeitgeist e i chip sotto pelle


    Grillini che si perdono in parlamento, si trollano e cavolate varie
    Spoiler:
    Spoiler:


    Guerra all'italiano
    Spoiler:




    Grillini che si auto trollano



    Vecchio OP
    Spoiler:
    Beppe Grillo c'è con la testa? E' una domanda che ultimamente mi chiedo tutte le volte che apro il suo blog.
    Ultimamente ha rinnegato buona parte delle idee fondanti del movimento, Uno vale uno, non vale più nulla, la volontà degli attivisti idem. Democrazia diretta e cose simili sono solo sulla carta.
    Ogni giorno se ne esce con una teoria a dir poco fantasiosa.
    Ieri attaccava il pd e i suoi 2 mln di voti, la vera democrazia sono loro dove su 250'000 iscritti 30000 avevano diritto al voto e meno del 10% hanno votato.
    Oggi rilancia sui suoi cavalli di battaglia, lo Spread è Monti, è lui che decide l'andamento. 2 settimane fa ha ripubblicato la sua lettera: Monti è eletto in maniera anti costituzionale se ne deve andare, ora Monti non può andarsene è anti-costituzionale pure questo. Ma lo ha fatto apposta, lo spread non esiste lo ha fatto solo per mettere i bastoni tra le ruote al movimento.
    La Cancellieri fa un decreto apposta per far in modo che le firme richieste siano dimezzate. Anche questa è una chiara strategia canaglia.
    L'ultimo attacco è contro l'election day in Sicilia, in teoria si risparmierebbero milioni di Euro esattamente quello che chiede il movimento. Nooo anche questo fa parte della strategia gesuita di Monti.

    Sinceramente mi chiedo se ci sta con la testa o la pressione lo sta facendo sbandare
    .

    E tutto questo in una settimana sola. Sono estremamente promettenti questi ragazzi.
    Ci tengo a precisare che per fare questo OP ho ricevuto 100€ dal pd e delle prostitute dal pdl

  2. #2
    Utente L'avatar di Serge91
    Registrato il
    07-11
    Località
    Genova
    Messaggi
    5.286
    A parte che il patto di stabilità non ce lo impongono i crucchi ma è stato deciso dall'UE, di cosa stai parlando? L' "enorme" successo di partiti del genere è una conseguenza delle crisi e delle difficoltà dei partiti democratici: quello di grillo è il classico partito che si fa avanti nei periodi di crisi e malcontento, vedi alba dorata in Grecia, vedi il partito nazionalsocialista nella Germania del secolo scorso.
    Ti sbagli, il patto di stabilità c'entra poco o niente (deriva dal Trattato di Maastricht del 1992 con regole poco ferre, infatti oggi i risultati si son visti). Nel 2013 è entrato in vigore il Fiscal Compact, che rafforza in modo profondo e netto (era anche un po' l'ora) le regole sui bilanci sani. Il Fiscal Compact NON è un atto UE, ma è un Trattato Internazionale, e questo perché non si riuscivano a convincere Regno Unito e Repubblica Ceca: per cui se per caso l'Italia volesse uscire dall'UE, sarebbe comunque vincolata agli obblighi del Fiscal Compact.

    La Germania ha voluto fortemente questo Trattato per:
    a) motivi elettorali
    b) rassicurare i mercati internazionali
    c) la Germania ha il maggior "azionariato" del Meccanismo Europeo di Stabilità (o anche detto "Fondo Salva-Stati"): nei considerando del Fiscal Compact è evidentissimo come l'accesso ai finanziamenti del Fondo Salva-Stati sia condizionato dal rispetto degli obblighi del Fiscal Compact. Questa non è una norma giuridica, cioè se viene violata non si commette un illecito per intenderci, ma è una disposizione prettamente politica: la Germania di fatto, col maggior azionariato, può decidere a chi dare i finanziamenti, e gli Stati che rispettano gli obblighi del Fiscal Compact sono sicuramente privilegiati, anche a buon senso. Di fatto la Germania ha imposto questo Trattato a tutti gli Stati che volevano avere dei finanziamenti.
    When old age shall this generation waste,
    Thou shalt remain, in midst of other woe
    Than ours, a friend to man, to whom thou sayst,
    “Beauty is truth, truth beauty,” -that is all
    Ye know on earth, and all ye need to know.

  3. #3
    Stiamo lavorando per voi L'avatar di floop
    Registrato il
    12-04
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    90.905
    com'è stato il comizio ieri?

  4. #4
    俺の妹と変人がこんなに乗馬するわけがな い L'avatar di gfonseca
    Registrato il
    08-04
    Località
    Salento
    Messaggi
    16.749
    Citazione Serge91 Visualizza Messaggio
    Ti sbagli, il patto di stabilità c'entra poco o niente (deriva dal Trattato di Maastricht del 1992 con regole poco ferre, infatti oggi i risultati si son visti). Nel 2013 è entrato in vigore il Fiscal Compact, che rafforza in modo profondo e netto (era anche un po' l'ora) le regole sui bilanci sani. Il Fiscal Compact NON è un atto UE, ma è un Trattato Internazionale, e questo perché non si riuscivano a convincere Regno Unito e Repubblica Ceca: per cui se per caso l'Italia volesse uscire dall'UE, sarebbe comunque vincolata agli obblighi del Fiscal Compact.

    La Germania ha voluto fortemente questo Trattato per:
    a) motivi elettorali
    b) rassicurare i mercati internazionali
    c) la Germania ha il maggior "azionariato" del Meccanismo Europeo di Stabilità (o anche detto "Fondo Salva-Stati"): nei considerando del Fiscal Compact è evidentissimo come l'accesso ai finanziamenti del Fondo Salva-Stati sia condizionato dal rispetto degli obblighi del Fiscal Compact. Questa non è una norma giuridica, cioè se viene violata non si commette un illecito per intenderci, ma è una disposizione prettamente politica: la Germania di fatto, col maggior azionariato, può decidere a chi dare i finanziamenti, e gli Stati che rispettano gli obblighi del Fiscal Compact sono sicuramente privilegiati, anche a buon senso. Di fatto la Germania ha imposto questo Trattato a tutti gli Stati che volevano avere dei finanziamenti.
    Insomma è un modo di volere finanziamenti e l'Italia ha firmato? Ma in ogni caso il punto non è questo ma bensì in che modo il partito di grillo sta dando segnali in questo campo e in particolare quali sarebbero i "parecchi passi indietro sull'austerity" generati dalla politica grillina?

  5. #5
    Utente L'avatar di Best
    Registrato il
    03-03
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    12.923
    Citazione floop Visualizza Messaggio
    com'è stato il comizio ieri?
    Ummmh c'era l'incontro a tre?
    Ho sentito che ci sono state scintille tra pizzarotti e il pdl. Qualcuno sa cos'è successo?

  6. #6
    Utente L'avatar di Serge91
    Registrato il
    07-11
    Località
    Genova
    Messaggi
    5.286
    Non so se l'Italia voglia dei finanziamenti, è possibile, ma di sicuro avevamo assolutamente bisogno di avere bilanci che non fossero sempre in negativo a prescindere. Purtroppo è il momento peggiore per farlo, per introdurre nella Costituzione la regola del pareggio del bilancio, perché significa imporre ancora più sacrifici agli italiani, ma è anche l'ultima occasione per farlo.

    Sono i partiti antieuropeisti in tutti gli Stati che, spingendo per la distruzione di quest'Unione Europea che vedono come un male, un peso ormai insopportabile, svolgono un ruolo fondamentale per incentivare le istituzioni dell'Unione Europea e tutti i Primi Ministri a far sì che l'Europa sia più compatta e abbia più poteri per combattere la crisi. Per come il Trattato di Lisbona del 2007 distribuisce i poteri, anche se vi è stato un notevole miglioramento rispetto al passato, ancora l'UE non ha assolutamente i mezzi necessari per affrontare la crisi.
    Il problema è che se questi partiti prendono il sopravvento negli Stati, per l'Europa e per l'Italia è finita.
    Ultima modifica di Serge91; 25-05-2013 alle 12:44:01
    When old age shall this generation waste,
    Thou shalt remain, in midst of other woe
    Than ours, a friend to man, to whom thou sayst,
    “Beauty is truth, truth beauty,” -that is all
    Ye know on earth, and all ye need to know.

  7. #7
    Bannato L'avatar di Dreef
    Registrato il
    10-05
    Località
    Kotë
    Messaggi
    8.815
    Gli stati europei hanno storie ed economie troppo divese fra loro per avere le stesse regole su ogni mercato economico.

    Il progetto dell'euro poi è stato gestito davvero male : /, senza contare che la speculazione è incentivata dalla crisi (o anche il contrario), l'italia sta svendendo un sacco di cose per pagare i debiti...

  8. #8
    God is in the details L'avatar di =demon=BZ=
    Registrato il
    10-02
    Località
    ROMA
    Messaggi
    5.119
    Citazione Serge91 Visualizza Messaggio
    Non so se l'Italia voglia dei finanziamenti, è possibile, ma di sicuro avevamo assolutamente bisogno di avere bilanci che non fossero sempre in negativo a prescindere. Purtroppo è il momento peggiore per farlo, per introdurre nella Costituzione la regola del pareggio del bilancio, perché significa imporre ancora più sacrifici agli italiani, ma è anche l'ultima occasione per farlo.
    Il problema è più semplice in realtà.
    Risistemare i conti era una delle priorità italiane da almeno un decennio(e mi sono tenuto molto stretto), priorità che i governi passati in nome del consenso elettorale e del populismo da due lire hanno pensato di relegare in un angolo facendo finta di dimenticarsene.
    Il problema è che la disastrosa situazione economica ha continuato a stagnare e ad andare avanti e la crisi ha solo aggravato il tutto.

    Ricordiamoci sempre quello che voleva fare il secondo governo prodi, un qualcosa che a livello economico probabilmente ci avrebbe fatto stare molto meglio di come stiamo oggi, ma che non è stato al tempo capito e molti ancora si ostinano a dipingere come il MALE quando è esattamente quello di cui avevamo e abbiamo bisogno.

    Quello che dobbiamo capire tutti è che per risistemare l'economia di questo paese ci vogliono manovre dure, sacrifici, lacrime e sangue, oneri che è bene sobarcarsi si vogliamo sperare in un futuro migliore per il sistema paese.

    Citazione Serge91 Visualizza Messaggio
    Sono i partiti antieuropeisti in tutti gli Stati che, spingendo per la distruzione di quest'Unione Europea che vedono come un male, un peso ormai insopportabile, svolgono un ruolo fondamentale per incentivare le istituzioni dell'Unione Europea e tutti i Primi Ministri a far sì che l'Europa sia più compatta e abbia più poteri per combattere la crisi. Per come il Trattato di Lisbona del 2007 distribuisce i poteri, anche se vi è stato un notevole miglioramento rispetto al passato, ancora l'UE non ha assolutamente i mezzi necessari per affrontare la crisi.
    Il problema è che se questi partiti prendono il sopravvento negli Stati, per l'Europa e per l'Italia è finita.
    Che i partiti antieuropeisti possano accentrare i poteri a livello europeo sono abbastanza d'accordo, ma overall non li vedo come una risorsa per l'integrazione UE ma più come una minaccia.
    E questo perchè l'elettorato ignorante e becero non lo abbiamo solo noi, ma lo condividiamo col resto d'europa e siccome alla stupidità non c'è mai fine il concreto rischio che gli elettori accordino potere a questi approfittatori in malafede è purtroppo assolutamente concreta e questo, finchè il contesto sarà di crisi più o meno profonda, è un fenomeno difficilmente arginabile, a meno di ricorrere a leggi ad hoc, sia a livello comunitario che nazionale.
    "Ecco la macchina per creare emozioni. Noi entriamo nella dimensione implacabile della meccanica.
    Non ci sono simboli attaccati a queste forme.
    Queste forme provocano sensazioni categoriche, non c'è bisogno di una chiave per capire.
    Brutalità, intensità, infinita dolcezza, raffinatezza e forza.
    E chi ha trovato il modo di comporre questi elementi?
    Un inventore geniale. Questi sassi erano inerti nelle cave del Pentelico, informi.
    Per raggrupparli così non bastava essere un ingegnere, bisognava essere un grande scultore"

    Le Corbusier sul Partenone

  9. #9
    hiccup L'avatar di Halogenic
    Registrato il
    06-12
    Messaggi
    1.469
    Citazione =demon=BZ= Visualizza Messaggio

    Quello che dobbiamo capire tutti è che per risistemare l'economia di questo paese ci vogliono manovre dure, sacrifici, lacrime e sangue, oneri che è bene sobarcarsi si vogliamo sperare in un futuro migliore per il sistema paese.
    Noi siamo stati e siamo attraversati da almeno 3 crisi contemporaneamente, quella del sistema paese, quella innescata dal fallimento delle banche in usa e quella più in generale europea (competizione coi paesi emergenti ecc) e siamo in recessione.
    Non si può attribuire tutta la colpa di queste crisi solamente a quella del sistema paese, che pure c'è e non va dimenticato, ma bisogna fare delle distinzioni e agire di conseguenza, non è tollerabile far scontare al paese anche colpe non sue, bisogna corregge quelle di cui ha la responsabilità, ma non si può attribuirgli la responsabilità di tutte quante.
    Seconda cosa c'è da tener ben presenti che le riforme per rendere uno Stato meno interventista rendono al meglio quando c'è crescita e l'economia è in espansione, e noi siamo in rece, altrimenti rischiano di avvitare il paese in una spirale recessiva da cui non se ne esce più.
    Terza cosa: osservare anche il comportamento di usa e giappone, che pur avendo economie all'avanguardia nel campo della ricerca, e pur avendo la reputazione di sistemi che funzionano bene e che andrebbero presi come modello in occidente, hanno deciso di intraprendere una politica economica totalmente opposta a quella dell'"austerità".

    In sintesi: per me, questi problemi vanno affrontati con ragionamenti a più livelli, se si vuole risolverli davvero.
    Ultima modifica di Halogenic; 26-05-2013 alle 10:36:58

  10. #10
    God is in the details L'avatar di =demon=BZ=
    Registrato il
    10-02
    Località
    ROMA
    Messaggi
    5.119
    Citazione Halogenic Visualizza Messaggio
    Noi siamo stati e siamo attraversati da almeno 3 crisi contemporaneamente, quella del sistema paese, quella innescata dal fallimento delle banche in usa e quella più in generale europea (competizione coi paesi emergenti ecc) e siamo in recessione.
    Non si può attribuire tutta la colpa di queste crisi solamente a quella del sistema paese, che pure c'è e non va dimenticato, ma bisogna fare delle distinzioni e agire di conseguenza, non è tollerabile far scontare al paese anche colpe non sue, bisogna corregge quelle di cui ha la responsabilità, ma non si può attribuirgli la responsabilità di tutte quante.
    Seconda cosa c'è da tener ben presenti che le riforme per rendere uno Stato meno interventista rendono al meglio quando c'è crescita e l'economia è in espansione, e noi siamo in rece, altrimenti rischiano di avvitare il paese in una spirale recessiva da cui non se ne esce più.
    Terza cosa: osservare anche il comportamento di usa e giappone, che pur avendo economie all'avanguardia nel campo della ricerca, e pur avendo la reputazione di sistemi che funzionano bene e che andrebbero presi come modello in occidente, hanno deciso di intraprendere una politica economica totalmente opposta a quella dell'"austerità".

    In sintesi: per me, questi problemi vanno affrontati con ragionamenti a più livelli, se si vuole risolverli davvero.
    Sono abbastanza d'accordo overall, MA ciò non toglie che in casa nostra avevamo/abbiamo comunque diversi problemi che andavano/andrebbero affrontati e che negli anni sono stati procrastinati.
    Ora che le contingenze vadano anche oltre il sistema paese sono d'accordo, quello che trovo sbagliato in generale è attribuire le colpe della propria condizione sempre e comunque a fattori esterni soppesando quindi i problemi in modi e maniere differenti.
    Vogliamo dire che il problema è frutto di più contingenze?
    Benissimo, ciò non toglie che è compito degli stati agire per quelle che sono le specifiche competenze, quindi lavorare sulle riforme a livello nazionale e fare pressioni a livello comunitario per cambiare lo status delle cose anche a quel livello.

    Ma i rapporti sono questi.
    Se sei uno stato che ha credibilità prossima allo zero, una classe politica ignorante che se ne sbatte dell'europa e degli obj condivisi non puoi pensare di esser ascoltato a livello comunitario perchè significa avere come stato la faccia come il culo ed è giusto che non ti prendano sul serio.

    Siccome il peso comunitario passa per la solidità e credibilità del sistema paese, per quanto ingiusto, la via da seguire per migliorare l'UE è prima migliorare la politica nazionale a tutti i livelli(con annesse lacrime e sangue) e POI migliorare il sistema comunitario.

    E' chiaro che più questi due processi sono contingenti più si rimedia(in potenza) ai problemi in fretta, più i due processi sono asincroni più la soluzione si fa più lenta, dura difficile.

    E' per questo che i partiti antieuropeisti/populisti sono un fenomeno da arginare perchè sono una zavorra aggiuntiva a livello nazionale e quindi anche a livello comunitario per la risoluzione dei problemi che ci affliggono e non andrebbero visti come risorsa ma come un problema, un qualcosa da estirpare.

    Per quanto riguarda i rischi recessivi putroppo ci si può far poco, ma anche qui un mea culpa male non farebbe.
    La nostra classe politica, quella che gli italiani hanno messo al governo se ne è sbattuta degli obj condivisi ed ora ne paghiamo lo scotto aggravato ancor di più dalla crisi.
    E' giusto?
    Io penso di si, perchè come persone e quindi anche come cittadini dobbiamo assumerci la responsabilità circa l'incompetenza dei nostri politici, con tutto quello che questo comporta.
    Il problema è che in italia basta dire "tolgo l'imu" e lo schifo che hai combinato l'elettore random se lo dimentica, oppure basta dire "fuori dalle palle" e hai standing ovation con gente che si strappa i capelli dalla gioia in strada.

    E tutto ciò perchè?
    PErchè l'elettore italiano è poco intelligente, ignorante, incapace di circostanziare adeguatamente quanto i politici fanno/dicono/professano con tutto lo strascico che questo comporta...

    Come vedi quindi la causa è comunque in casa nostra, migliora il paese e in potenza puoi migliorare la comunità, vicerversa non puoi e non potrai mai fare una sega a livello comunitario, solo subire quello che le locomotive d'europa ti impongono/imporranno.

    Sad but true.
    "Ecco la macchina per creare emozioni. Noi entriamo nella dimensione implacabile della meccanica.
    Non ci sono simboli attaccati a queste forme.
    Queste forme provocano sensazioni categoriche, non c'è bisogno di una chiave per capire.
    Brutalità, intensità, infinita dolcezza, raffinatezza e forza.
    E chi ha trovato il modo di comporre questi elementi?
    Un inventore geniale. Questi sassi erano inerti nelle cave del Pentelico, informi.
    Per raggrupparli così non bastava essere un ingegnere, bisognava essere un grande scultore"

    Le Corbusier sul Partenone

  11. #11
    Bannato L'avatar di Dreef
    Registrato il
    10-05
    Località
    Kotë
    Messaggi
    8.815
    Dal Blog:
    Dopo un anno di amministrazione M5S a Parma questi sono i più importanti obiettivi raggiunti:
    - Debito ridotto: circa 200 milioni in meno rispetto ad un anno fa. L’opposizione fino a qualche mese fa chiedeva procedura per dissesto finanziario, ora invece i conti sono in ordine
    - Raccolta differenziata: nel Centro cittadino è al 70%, il nuovo obbiettivo è di arrivare al 70% nell’intero circondario.
    - Bilancio in avanzo: il Bilancio è stato chiuso a gennaio. Prima di tutti. Ora con i dividendi Iren circa 600 mila euro sono destinati alle famiglie, 200 mila per il fondo anti crisi e per un altro milione spendibile (derivante da avanzo di Bilancio) si deciderà a settembre. Altri 15 milioni di avanzo servono in parte per il fondo rischi per salvaguardare il Comune dalle cause provocate dalla passata amministrazione.
    - Partecipazione dei cittadini: Nel corso di un anno si sono tenuti 40 incontri pubblici, partecipati e volti a spiegare i progetti della Giunta e per recepire le problematiche riscontrate dai cittadini
    - Trasparenza: il Comune di Parma oggi, pubblica online tutte le determine dirigenziali. Si rende noto ogni capitolo di spesa di questa Giunta: le determine dirigenziali sono documenti che le Pubbliche Amministrazioni in genere tengono gelosamente nascoste, perché al loro interno spesso si cela spreco di denaro pubblico. Ieri per averle serviva una richiesta di accesso agli atti, oggi basta un clic sul sito del Comune di Parma.
    Ma qui si continua a parlare solo dell'inceneritore : S !

    @ Demon facile dara la colpa agli italiani vero , è anche colpa loro ma è anche soprattutto colpa di uno stato incapace e ladro che tassa fino al 60% ed oltre, mi sembra abbastanza ovvio che la figura dell'evasore non sia vista in maniera troppo negativa !

    I nostri cari politicanti...
    E' talmente palese che rubano , grillo per la campagna elettorale ha spesso 370'000 euro, ma i rimborsi erano enormemente superiori ai soldi spesi effettivamente. Io non ho il coraggio di difendere la nostra vecchia classe politica, giusto di un Prodi mi dispiace, il resto lo cestinerei volentieri : S !
    Ultima modifica di Dreef; 26-05-2013 alle 11:30:11

  12. #12
    God is in the details L'avatar di =demon=BZ=
    Registrato il
    10-02
    Località
    ROMA
    Messaggi
    5.119
    Citazione Dreef Visualizza Messaggio
    Dal Blog:
    Ma qui si continua a parlare solo dell'inceneritore : S !

    # Demon facile dara la colpa agli italiani vero , è anche colpa loro ma è anche soprattutto colpa di uno stato incapace e ladro che tassa fino al 60% ed oltre, mi sembra abbastanza ovvio che la figura dell'evasore non sia vista in maniera troppo negativa !
    E' facile dire che la colpa è dello stato quando per definizione lo stato lo fanno i cittadini.
    Cioè noi andiamo a votare, noi scegliamo la classe dirigente e gli accordiamo potere decisionale, con chi dovremmo prendercela?

    Ripeto che non nego le contingenze esterne semplicemente non amo la facile generalizzazione, non amo parlare di stato come se fosse qualcosa d'altro rispetto a quello che i cittadini vogliono.
    Trovo che la politica e lo stato sia overall specchio dell'elettorato dunque plasmato ad immagine e somiglianza dello stesso, con tutti i suoi vizi(tanti) e virtù(poche).

    A riprova di questo vi è il fatto che il popolo vuole il lavoro, vuole fuori dalle palle, non vuole l'imu, non vuole l'aumento del'iva and so on ma del problema globale e cioè l'uscita da una situazione economica di merda non gliene può fregare di meno.
    E te lo dimostra anche il fatto che c'è gente che rivuole la lira, gente che auspica l'uscita dall'euro, tutta roba da martellate sui coglioni che già solo a parole fanno un male enorme al nostro paese.

    Ma ripeto questa roba bisogna avere l'intelligenza e la sensibilità per comprenderla, virtù che in italia putroppo scarseggiano e la storia politica italiana questo lo testimonia chiaramente.
    IL fatto inoltre che dei giovani votino in massa partiti come M5S è fenomeno preoccupante perchè significa che anche i giovani non riesco a circostanziare come si dovrebbe le istanze che queste persone portano avanti con tutto ciò che questo comporta...
    Ultima modifica di =demon=BZ=; 26-05-2013 alle 12:00:02
    "Ecco la macchina per creare emozioni. Noi entriamo nella dimensione implacabile della meccanica.
    Non ci sono simboli attaccati a queste forme.
    Queste forme provocano sensazioni categoriche, non c'è bisogno di una chiave per capire.
    Brutalità, intensità, infinita dolcezza, raffinatezza e forza.
    E chi ha trovato il modo di comporre questi elementi?
    Un inventore geniale. Questi sassi erano inerti nelle cave del Pentelico, informi.
    Per raggrupparli così non bastava essere un ingegnere, bisognava essere un grande scultore"

    Le Corbusier sul Partenone

  13. #13
    Bannato L'avatar di Dreef
    Registrato il
    10-05
    Località
    Kotë
    Messaggi
    8.815
    Ma io non condanno nemmeno troppo i nostri cari politici:
    fra mafia, br, cia ecc ad assassinare i nostri uomini buoni ci credo che sono sempre meno quelli con le palle in parlamento, però appunto per questo serve un rinnovamento, abbiamo il parlamento più vecchio d'europa, ed anche il più costoso. Oltre al più inutile probabilmente.

    I vecchi partiti sono diventati talmente bravi nell'evitare di pestare i piedi al potentato di turno che alla fine si finisce sempre con nuove tasse per il ceto medio. Facile così, posso farlo anch'io allora, il politico

    Citazione =demon=BZ= Visualizza Messaggio
    E' facile dire che la colpa è dello stato quando per definizione lo stato lo fanno i cittadini.
    Cioè noi andiamo a votare, noi scegliamo la classe dirigente e gli accordiamo potere decisionale, con chi dovremmo prendercela?
    Non più con il porcellum che ha trasformato la politica italiana in un campionato di calcio...
    E non sono stati gli italiani a volerlo. Almeno non direttamente.
    Ultima modifica di Dreef; 26-05-2013 alle 12:10:39

  14. #14
    God is in the details L'avatar di =demon=BZ=
    Registrato il
    10-02
    Località
    ROMA
    Messaggi
    5.119
    Citazione Dreef Visualizza Messaggio
    Ma io non condanno nemmeno troppo i nostri cari politici:
    fra mafia, br, cia ecc ad assassinare i nostri uomini buoni ci credo che sono sempre meno quelli con le palle in parlamento, però appunto per questo serve un rinnovamento, abbiamo il parlamento più vecchio d'europa, ed anche il più costoso. Oltre al più inutile probabilmente.
    Condannare non significa non accorgersi che sono comunque specchio dell'elettorato.
    Non capisco come il giudizio di merito possa smentire questa banale associazione.

    Inoltre generalizzare è comunque sbagliato, i politici non sono tutti uguali e anche questo la storia politica lo testimonia in maniera chiarissima.
    Che poi ultimamente vada di moda fare di tutta l'erba un fascio, perchè è intellettualmente più semplice è un altro discorso...

    Citazione Dreef Visualizza Messaggio
    I vecchi partiti sono diventati talmente bravi nell'evitare di pestare i piedi al potentato di turno che alla fine si finisce sempre con nuove tasse per il ceto medio. Facile così, posso farlo anch'io allora, il politico
    Trovo risibile relegare il tutto alle tasse peril ceto medio.
    LA situazione è molto più complessa di così...

    Citazione Dreef Visualizza Messaggio
    Non più con il porcellum che ha trasformato la politica italiana in un campionato di calcio...
    E non sono stati gli italiani a volerlo. Almeno non direttamente.
    Vogliamo dire che non sono stati gli italiani a volerlo?
    Ok, ma siamo stati noi direttamente, accordando il voto alle urne a legittimare qualcuno a farlo, quindi anche se è dura da digerire siamo direttamente responsabili dello stesso.
    "Ecco la macchina per creare emozioni. Noi entriamo nella dimensione implacabile della meccanica.
    Non ci sono simboli attaccati a queste forme.
    Queste forme provocano sensazioni categoriche, non c'è bisogno di una chiave per capire.
    Brutalità, intensità, infinita dolcezza, raffinatezza e forza.
    E chi ha trovato il modo di comporre questi elementi?
    Un inventore geniale. Questi sassi erano inerti nelle cave del Pentelico, informi.
    Per raggrupparli così non bastava essere un ingegnere, bisognava essere un grande scultore"

    Le Corbusier sul Partenone

  15. #15

Pag 1 di 34 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •