• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 45

Discussione: Storie inquietanti...

Cambio titolo
  1. #1
    Insane L'avatar di ShadowAlex
    Registrato il
    10-02
    Località
    Web
    Messaggi
    10.599

    Sorrisone Storie inquietanti...

    Vi è mai capitato (o cmq conoscete qualcuno a cui sia capitato) qualcosa di altamente inquietante, pauroso o solamente "strano"?
    A me sinceramente no, cmq posto questa storiella che ho trovato mentre vagabondavo in giro x la rete x farvi capire cosa intendo con inquietante...

    STORIE (anno 2001): (premetto che son di natura scettico,ma...) La mia storia risale all'estate del 1986, o forse 1987 o forse 88... Non ricordo con esattezza, dovrei chiedere conferma.Se fosse stato l'86 avevo 12 ani per intenderci!Vennero a trovarci dal sud dei parenti e mi regalarono un pierrot,un pupazzo alto circa 20 cm con la testa e gli arti rigidi (porcellana credo) e il corpo in platica dura. Era in una scatola bordeaux. Fui all'impatto leggermente deluso del regalo in quanto come maschietto avrei preferito qualcosa di meglio, ma amavo la figura del pierrot e lo accettai di buon cuore. Misi la scatola sulla scrivania e dopo qualche ora ero alla scrivania a scrivere qualcosa. Sentii un rumore simile a quando uno fa la schiuma con la saliva... Guardai la scatola perché il rumore parve venir da lì, la spostai, ma niente... Il giorno dopo era come se non mi sentissi più solo in quella stanza, ma non attribuivo questo malessere al pierrot. Accadde però 1 fatto strano. Una sera ero a casa da solo e mi sentii ancora meno solo (pensate ogni qualvolta racconto questa storia mi salgono i brividi dietro la schiena, infatti la racconto raramente, anche se alcuni amici la conoscono, perché magari salta fuori in una di quelle sere che si parla di cose strane...). Dicevo... mi sentivo osservato, seguito, agitato... c'erano rumori, dalla mia camera... Non osai entrarci, chiusi la porta più lontana che potesse dividermi da chi poteva essere nella mia stanza, poi presi il telefono e provai a chiamare un amico Testimone di Geova (io son cattolico) al quale avevo accennato quello che stavo passando...ma il telefono era libero, squillava e nessuno rispondeva. Ripetei il numero più volte: niente! Cambiai numero per sentire almeno una voce che potesse tranquillizzarmi, ma suonavano liberi o occupati... mi agitai andando in panico (erano circa le 10 di sera), presi le chiavi e uscii di casa! L'amico abita alla scala accanto. Andai da lui, suonai il citofono e dopo poco rispose. Mi assicurò dicendomi che era in casa e che il telefono non aveva MAI squillato! Andai nel pallone totalmente! Mi resi conto che mi stava realmente accadendo qualcosa di inspiegabile. Mi fece alcune domande, tipo se qualcuno di quella famiglia che era venuta a trovarci faceva sedute spiritiche o praticava magia nera. Risposi di no, ma la risposta cambiò quando seppi da mia madre che una persona, la suocera di chi mi regalò quel pupazzo faceva sedute spiritiche e che la bambola era destinata alla nipote e a causa di paure di malocchi la rifilarono a me. Non volevo crederci, ma ora si trovavano risposte sempre più inquietanti anche se allo stesso modo coincidenti. Da vigliacco decisi di dare questa bambola a mia sorella che infatti la portò a casa sua. Dopo qualche giorno, tornando da fuori, la ritrovo inscatolata sopra un mobile all'ingresso e mi agitai ancora. Le chiesi il perché fosse ancora qui e lei mi rispose: è inquietante, non so perché... Allora misi la scatola sopra l'ultima mensola della scrivania e la stessa notte quando andai a dormire sentii un gran baccano. Era caduto qualcosa di pesante... LA SCATOLA! Era caduta per terra... ERA SDRAIATA SU UN PIANO E IN MODO CHE NON POTESSE MUOVERSI. Solo con un terremoto della settima scala Mercalli poteva cadere, anzi, forse neanche... Mi spaventai moltissimo, svegliai i miei e la consegnai a mia madre.. Le dissi: NON VOGLIO PIU' VEDERLA! Ma il giorno dopo era ancora lì e con quel mio amico decidemmo di guardarla un po' più da vicino. Ci demmo appuntamento ad un bar un pomeriggio di sabato. Era quasi l'ora e andai al bar, lui stava giocando a carte con amici. C'era un sole pazzesco, penso fosse stato luglio. Un cielo limpidissimo, neanche una nuvola. Arrivai da lui e dissi: allora? andiamo? E appena lui smise e si alzò un tuono e subito un acquazzone da paura... mi ricagai sotto (scusate il termine) e corremmo sotto la pioggia fino a casa mia. Entrammo, chiusi la mia porta e analizzammo la bambola. Sotto i vestiti era piena di peli, ma non peli del vestito! Ero terrorizzato. Lui mi tranquillizzò, dicendomi che il giorno dopo l'avremmo distrutta. Io proposi di bruciarla, ma lui e lo sconsigliò in quanto avrei potuto impressionarmi ulteriormente; optammo quindi per farla sparire definitivamente. Il mattino seguente, la presi con paura, la svestii, la smontai tutta e la buttai nel cassonetto dello sporco! E lì finì la storia del pierrot!!! Strana storia, ma credetemi, mi terrorizzò al punto che ancora oggi la ricordo anches e mal volentieri.
    Vi è mai capitato qualcosa di simile? Raccontatelo!


  2. #2
    Bannato L'avatar di Cercatore
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17.685
    Sono venuto su qst forum. Mi sono accorto che c'era Lex



    Ovvio che skerzo. No, mai capitato.

  3. #3
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    mmh,a me ricorda tanto il racconto "La scimmia" di Stephen King,quel giocattolo che tornava sempre e faceva capitare incidenti mortali alla gente.
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

  4. #4
    Mines L'avatar di The Matrix
    Registrato il
    04-03
    Località
    Rapallo (GE)
    Messaggi
    13.504
    leggendo questa storia mi è subito venuto in mente "il pupazzo parlante" di R.L. Stine ("Piccoli Brividi").
    La tua firma supera il limite massimo di altezza (158 pixel). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  5. #5
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Località
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653
    The Matrix

    leggendo questa storia mi è subito venuto in mente "il pupazzo parlante" di R.L. Stine ("Piccoli Brividi").
    Anke a me è venuta la stessa idea.

    Da un mio vicino di casa entrano sempre tante ragazze e poi esconod tutte con le gambe a aperte!!!
    Get mad!

  6. #6
    Dj_-DaNjAh-_
    Registrato il
    10-02
    Località
    modena
    Messaggi
    7.548
    Quella storia mi ha fatto cacare sotto...
    Io infatti sono molto pauroso...

  7. #7
    Incancellabile L'avatar di Leopor
    Registrato il
    11-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    45.960
    A me non è mai successo mai nulla di simile....

  8. #8
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    Dark Sephiroth



    Da un mio vicino di casa entrano sempre tante ragazze e poi esconod tutte con le gambe a aperte!!!
    In tal caso,cerca di farti invitare a casa sua...
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

  9. #9
    The Matrix

    leggendo questa storia mi è subito venuto in mente "il pupazzo parlante" di R.L. Stine ("Piccoli Brividi").
    anche a me! ... cmq non è che io ci creda molto a queste cose...

  10. #10
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Località
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653
    dirkpitt

    In tal caso,cerca di farti invitare a casa sua...
    Magari...ma sono tutte grandi e lui è grande!
    E' quello il brutto( !
    Get mad!

  11. #11
    Happy Hardcore, Sad Life L'avatar di recs
    Registrato il
    12-03
    Località
    All'inizio e alla Fine
    Messaggi
    3.373
    ma sto tipo non tpoteva tenere in camera un xm1014????????
    All I ever wanted
    All I ever needed
    Is Here, in my arms
    Words are very unnecessary
    They can only do harm

  12. #12
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Località
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653
    recs

    ma sto tipo non tpoteva tenere in camera un xm1014????????
    AHAH
    In effetti!!!
    Get mad!

  13. #13
    FILOSOFO DEI 2 MONDI L'avatar di exuder
    Registrato il
    01-04
    Località
    Nell'aldiquiquoqua
    Messaggi
    4.800
    a me è successo invece un fatto stranissimo: Un martedi del novembre scoso mi sono svegliato con una specie di succhiotto sul collo ma il bello è che non me lo aveva fatto nessuno e non mi ero neanche sbronzato per non potermelo ricordare,scoperto tale cosa sono andato a scuola e tornato a casa sono stato tempestato di messaggi di ragazze in cui chiedevano spiegazioni a dei messaggi che gli avevo mandato pieni di insulti ma il bello è che il cellulare ce l'avevo avuto sempre io ed era rimasto sempre spento e inoltre la sera dopo essermi addormentato mi sono risvegliato di soprassalto con un braccio anchilosito di cui non avevo piu il controllo,come se fosse morto.
    spaventatissimo i miei genitori mi hanno portato al pronto soccorso e li la cosa mi è passata ma i medici non mi hanno saputo dire cosa fosse stato;tutto cio mi ha lasciato molto turbato e non ho mai scoperto cosa fosse accaduto quel giorno,forse qualche spirito o qualche malocchio oppure un immenso scherzo alle mie spalle?Non so!
    Dimmi amore,
    che ne sarà del nostro dolore,
    quando colpito al cuore, non ne resterà che l'onore? O forse solo l'onere?
    Al dì che mai sovviene è facile voltare lo sguardo altrove.
    Ma quando sopraggiunge, che fare? Sorridere....sorridere......dilaniarsi dentro.......sorridere.
    EXUDER

  14. #14
    Utente L'avatar di snoker
    Registrato il
    05-03
    Località
    Narni Scalo (TR)
    Messaggi
    30.737
    exuder

    a me è successo invece un fatto stranissimo: Un martedi del novembre scoso mi sono svegliato con una specie di succhiotto sul collo ma il bello è che non me lo aveva fatto nessuno e non mi ero neanche sbronzato per non potermelo ricordare,scoperto tale cosa sono andato a scuola e tornato a casa sono stato tempestato di messaggi di ragazze in cui chiedevano spiegazioni a dei messaggi che gli avevo mandato pieni di insulti ma il bello è che il cellulare ce l'avevo avuto sempre io ed era rimasto sempre spento e inoltre la sera dopo essermi addormentato mi sono risvegliato di soprassalto con un braccio anchilosito di cui non avevo piu il controllo,come se fosse morto.
    spaventatissimo i miei genitori mi hanno portato al pronto soccorso e li la cosa mi è passata ma i medici non mi hanno saputo dire cosa fosse stato;tutto cio mi ha lasciato molto turbato e non ho mai scoperto cosa fosse accaduto quel giorno,forse qualche spirito o qualche malocchio oppure un immenso scherzo alle mie spalle?Non so!
    :seghementali:

  15. #15
    Utente L'avatar di Panzer
    Registrato il
    04-03
    Messaggi
    1.672
    exuder

    a me è successo invece un fatto stranissimo: Un martedi del novembre scoso mi sono svegliato con una specie di succhiotto sul collo ma il bello è che non me lo aveva fatto nessuno e non mi ero neanche sbronzato per non potermelo ricordare,scoperto tale cosa sono andato a scuola e tornato a casa sono stato tempestato di messaggi di ragazze in cui chiedevano spiegazioni a dei messaggi che gli avevo mandato pieni di insulti ma il bello è che il cellulare ce l'avevo avuto sempre io ed era rimasto sempre spento e inoltre la sera dopo essermi addormentato mi sono risvegliato di soprassalto con un braccio anchilosito di cui non avevo piu il controllo,come se fosse morto.
    spaventatissimo i miei genitori mi hanno portato al pronto soccorso e li la cosa mi è passata ma i medici non mi hanno saputo dire cosa fosse stato;tutto cio mi ha lasciato molto turbato e non ho mai scoperto cosa fosse accaduto quel giorno,forse qualche spirito o qualche malocchio oppure un immenso scherzo alle mie spalle?Non so!
    Il braccio anchilosito succede anche a me ogni tanto perchè dormo con la testa sul braccio...
    La natura non è crudele, è solo spietatamente indifferente. Questa è una delle più dure lezioni che un essere umano debba imparare. Noi non riusciamo ad ammettere che gli eventi della vita possano essere né positivi né negativi, né spietati né compassionevoli, ma semplicemente indifferenti alla sofferenza, mancanti di scopo.
    Richard Dawkins

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •