Tech
   

Google elimina automaticamente il backup Android dopo due mesi

di 17/09/2017
 

Sappiamo tutti che Google Drive svolge un ruolo fondamentale quando si tratta di eseguire il backup sui nostri dispositivi Android. Nel momento della sostituzione di un dispositivo Android, infatti, la maggior parte degli utenti usa questa unità per memorizzare i propri dati, quali contatti, foto, messaggi e altro ancora. Tuttavia un rapporto comunica che Google cancella automaticamente il backup se questo rimane inattivo o inutilizzato per un periodo di due mesi. 

Un rapporto in Android Police quota un utente Reddit chiamato Tanglebrook. Lo stesso Tanglebrook, secondo quanto riferito, ha perso i dati backup conservati nel suo Nexus 6P. Google ha subito dichiarato di aver cancellato il suo intero backup che includeva dati contenenti 50 applicazioni Android, password Wi-Fi e varie impostazioni. Una volta eliminati i dati, non esiste alcuna opzione per il ripristino. Il rapporto afferma che nonostante l’utente abbia acquistato un abbonamento da 100 GB questi non sia riuscito a recuperare alcun dato.

Si è già a conoscenza di come Google non avvisi gli utenti prima di eliminare il backup. Il gigante di ricerca inizia il conto alla rovescia per l’eliminazione una volta che il dispositivo Android viene lasciato inutilizzato per due settimane.

Recentemente, però, la stessa Google ha lanciato una nuova funzionalità per garantire un accesso semplificato ai contenuti di Google Drive. Si tratta del Drive File Stream che non occuperà spazio sul disco rigido come il suo predecessore. Che possa essere una svolta nel campo del backup?