Tech
   

Klim Skill – Recensione

di 05/12/2017
Details
 
 

Analizzermo oggi il mouse Klim Skill, prodotto dall’azienda produttrice di periferiche gaming, ovvero Klim. Klim è una giovane azienda, con sede ad Hong Kong, fondata solo nel 2015 e che cerca di portare sul mercato prodotti di alta qualità ad un prezzo contenuto. Dopo il successo del primo lancio di 50 dispositivi Klim Cool la startup si è mossa sempre in più verso il gaming con la produzione di nuovi terminali.

Packaging

Il packaging contenente il Klim Skill si mostra subito nella sua semplicità, presentando nella sezione frontale il logo Klim, in alto a sinistra, e l’immagine del dispositivo, contornato da una colorazione nera e rossa, tipico di Klim. Sul retro un’esaustiva didascalia di specifiche tecniche del mouse. All’interno della scatola è possibile trovare una deliziosa busta contenente informazioni relative alle spedizioni Klim e alcuni adesivi.

Design

Il design di Klim Skill risulta sin da subito accattivante, confortevole già dal primo impatto con la mano, grazie alla parte superiore costituita in gomma che si adatta a qualsiasi tipo di utente. Ovviamente presenti anche la classica rotellina e i due tasti per la gestione della sensibilità, i quali, se attivati, modificano la colorazione del led posto in concomitanza al logo Klim nella parte inferiore del dispositivo e subito sotto ad una barra luminosa arcobaleno, importante per la gestione dei DPI. L’impugnatura è garantita anche dalla parte laterale, in plastica rigida, che garantisce un ottimo grip. Il filo utilizzato oltre essere lungo è davvero molto resistente e ci permette di collegare il mouse via USB.

Ergonomia

L’ergonomia è un fattore chiave per un mouse, soprattutto per un mouse da gaming, è uno dei fattori chiave per la scelta della periferica. E’ al tempo stesso anche soggettiva, dato che ognuno ha una mano differente, cercheremo di analizzarla con più oggettività possibile.
Il Klim Skill ha una forma ergonomica adatta principalmente a una presa Palm Grip data la forma ergonomica per destrorsi con dimensioni 13,2 x 4,2 x 7,4 cm, il peso è di 154 grammi.

 

Tecnica

Punto di forza del Kilm Skill è la regolazione dei DPI, che va da un minimo di 500 ad un massimo di 4000, ottima soluzione per chi ha necessità di adattarsi a vari utilizzi, che vanno dall’uso quotidiano al gaming più spinto. Il livello dei DPI è mostrato dalla barra led al centro del mouse. Ottima anche la gestione delle macro che permette di personalizzare combinazioni di tasti per un utilizzo rapido ed immediato.

Software

Dal sito ufficiale Klim è possibile scaricare gratuitamente il software di gestione del mouse che permette di personalizzare Klim Skill, sia dal punto di vista dei tasti, sia dal punto di vista delle colorazioni LED. Utilizzo abbastanza immediato e senza troppe complicazioni si riesce a gestire tutte le impostazioni fondamentali, fatta eccezione per la barra luminosa che gestisce i DPI, impossibile da spegnere.

Giochi

Abbiamo testato Klim Skill in sessioni di gaming mediamente prolungate in giochi quali Fortnite e League of Legends. Il dispositivo reagisce in maniera ottima e risulta sempre comodo. Davvero piacevole la gestione della sensibilità. Tuttavia queste erano solo sessioni di gaming non professionali, il target adatto di questo dispositivo.

 

 

Positivi
  • Ergonomia
  • Software di gestione
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Negativi
  • Barra led dei DPI non gestibile
  • Editor Rating
     
    Globale
    7.3

    Total Score
    7.3

    Hover To Rate
    User Rating
     
    Globale

    User Score

    You have rated this

    Commento
     

    Mouse davvero ottimo per chi cerca di far convivere utilizzo quotidiano e gaming sfrenato. Dalla sua il prezzo di soli 25 euro che lo rendono uno dei migliori per qualità/prezzo.