Videogiochi

Un modder di GTA V si ritrova gli investigatori privati alla porta di casa

di 10/11/2015
 

Nel mondo dei videogiochi se ne sentono di tutti i colori, alle volte capita anche di sentire che alcuni modder particolarmente abili si ritrovino alle porte di casa propria degli investigatori privati inviati nientedimeno che da Take-Two.

Questa è la storia di NTAuthority, utente che ha creato la cosiddetta FiveM mod per GTA V. Questa mod consisteva in un custom client per il multiplayer online del suddetto gioco, ma la cosa non deve essere andata giù bene ai piani alti. L’utente ha infatti scritto su Reddit che due investigatori inviati da Take-Two lo hanno messo in contatto con “qualcuno” che lo intimava di cessare le proprie attività connesse con Grand Theft Auto, che “erano al corrente dei trascorsi con Activision” e che non volevano intraprendere vie legali. La mod non è stata del tutto cancellata, ma non è detto che la compagnia non si faccia sentire nuovamente in futuro in merito alla questione.

Sembra un storia da libri di spionaggio, anche se non si sa come si evolverà la vicenda. Solo una cosa è ben chiara: con Take-Two non si scherza.