Videogiochi
   


Nintendo Switch: Capcom aveva richiesto una RAM più capiente

 

Come sappiamo, solo poche settimane fa alla Game Creators Conference 2017, sono stati rivelati alcuni dettagli riguardo le fasi di sviluppo di Nintendo Switch, la nuova console “ibrida” della casa di Kyoto. In particolare però, alcuni colleghi in loco sono venuti a conoscenza di alcuni particolari interessanti, riguardanti principalmente capacità della RAM.

A quanto pare infatti, la software house Capcom che ben conoscerete, aveva fatto richiesta alla Nintendo di aumentarla, così da poter sfruttare al meglio le qualità del loro RE Engine. A quanto pare la grande N non era dello stesso avviso, ritenendo lo spazio della RAM sufficiente, ma le numerose richieste (e dunque anche da parte di altre terze parti) hanno fatto si che Nintendo le accontentasse, arrivando dunque ad una capienza che oggi tutti conosciamo.