Videogiochi

Overwatch, lo sviluppo dei nuovi contenuti è rallentato dai giocatori “tossici”

di 16/09/2017
 

Il team al lavoro su Overwatch, FPS di Blizzard per PC, PlayStation 4 ed Xbox One, ha fatto di recente chiarezza sulle cause che portano ad un ritmo particolarmente lento nel rilascio di nuovi contenuti nel gioco.

Il Game Director del progetto, Jeff Kaplan, non ha usato mezze parole: “Ci troviamo in una posizione strana, dove spendiamo tantissimo tempo per allontanare dal gioco i giocatori ‘tossici’, quelli che non rispettano le regole, o che hanno comportamenti aggressivi e volgari… Tempo che vorremmo dedicare, invece, a creare nuovi contenuti, per rendere l’esperienza di gioco in Overwatch sempre più attraente“.

Inoltre, lo stesso Kaplan ha tenuto a sottolineare che le segnalazioni in-game sono prese assolutamente sul serio (una parte della Community si dice certa che questo tipo di segnalazioni non servano praticamente a nulla): “Abbiamo preso azioni disciplinari molto serie contro 480.000 account circa. Di questi, ben 340.000 sono stati segnalati dai giocatori“.

Jeff conclude poi con un messaggio chiaro e forte, libero da qualsiasi altra interpretazione: “Noi non vogliamo realizzare server dedicati dove ‘gettare’ all’interno tutti i giocatori scorretti. Noi, i giocatori scorretti, non li vogliamo proprio. Vadano altrove“.