• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 51

Discussione: Vivere con coinquilini

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di goldsoundz
    Registrato il
    03-13
    Messaggi
    1.286

    Vivere con coinquilini

    Tra le opzioni per essere indipendenti, o credere di esserlo, una tra le meno costose in genere è il vivere in un appartamento condiviso con altre persone.

    Mi rivolgo soprattutto a lavoratori insieme ad altri lavoratori: avete avuto esperienze di questo tipo? Come vi siete trovati? Oltre alla quota d'affitto ci sono altre spese che saltano fuori? Potrebbe essere la mia prossima soluzione quindi vorrei informarmi un po'.

  2. #2
    l'Infame L'avatar di Witch*
    Registrato il
    08-07
    Località
    Decimomannu
    Messaggi
    7.005
    Io da lavoratrice ho diviso l'appartamento con altri lavoratori. Come per le convivenze universitarie bisogna avere fortuna coi coinquilini, anche se magari avere a che fare con altri lavoratori piuttosto che con studenti potrebbe essere più facile. Le spese sono quelle standard: affitto, energia elettrica, eventuale connessione internet, acqua, gas (se non ci sono accordi differenti con il padrone di casa). Poi ovviamente ci sono le tue spese personali sul cibo e vari prodotti per te.

  3. #3
    Utente L'avatar di Utopiaa
    Registrato il
    01-15
    Località
    Milano
    Messaggi
    94
    Per le spese devi vedere se le spese condominiali sono incluse o meno, oltre a internet e balle varie che comunque di solito pretendi in casa.
    Per il resto convivenza l'ho vissuta, e la sto vivendo tuttora, solo tra studenti quindi non saprei dirti nel mondo del lavoro come possa essere.

  4. #4
    Utente L'avatar di goldsoundz
    Registrato il
    03-13
    Messaggi
    1.286
    Citazione Witch* Visualizza Messaggio
    Io da lavoratrice ho diviso l'appartamento con altri lavoratori. Come per le convivenze universitarie bisogna avere fortuna coi coinquilini, anche se magari avere a che fare con altri lavoratori piuttosto che con studenti potrebbe essere più facile. Le spese sono quelle standard: affitto, energia elettrica, eventuale connessione internet, acqua, gas (se non ci sono accordi differenti con il padrone di casa). Poi ovviamente ci sono le tue spese personali sul cibo e vari prodotti per te.
    Citazione Utopiaa Visualizza Messaggio
    Per le spese devi vedere se le spese condominiali sono incluse o meno, oltre a internet e balle varie che comunque di solito pretendi in casa.
    Per il resto convivenza l'ho vissuta, e la sto vivendo tuttora, solo tra studenti quindi non saprei dirti nel mondo del lavoro come possa essere.
    Ecco, un punto importante: nell'affitto NON sono comprese le bollette? Deve essere specificato?

  5. #5
    l'Infame L'avatar di Witch*
    Registrato il
    08-07
    Località
    Decimomannu
    Messaggi
    7.005
    Beh, di solito se non è specificato non sono comprese, quando lo sono viene specificato, ma è veramente un'eccezione ormai.

  6. #6
    Utente L'avatar di goldsoundz
    Registrato il
    03-13
    Messaggi
    1.286
    Citazione Witch* Visualizza Messaggio
    Beh, di solito se non è specificato non sono comprese, quando lo sono viene specificato, ma è veramente un'eccezione ormai.
    Uhm ok...in teoria, comunque, con almeno 3 persone e un consumo umano non si dovrebbero raggiungere cifre folli... facciamo 200 euro a testa?

  7. #7
    l'Infame L'avatar di Witch*
    Registrato il
    08-07
    Località
    Decimomannu
    Messaggi
    7.005
    Le bollette arrivano bimestralmente, dipende da quanto è rigido l'inverno dalle tue parti e che tipo di riscaldamento avresti a disposizione. Insomma, ci sono diversi fattori, comunque cifre folli non ne ho mai spese.

  8. #8
    Utette :) L'avatar di Benza
    Registrato il
    03-05
    Località
    Qui, su questa Palla
    Messaggi
    22.045
    Io ho avuto parecchi coinquilini, ho pure vissuto con una tipa per un po'.

    Quello che non capisco è perchè a volte compaiano certi individui particolarmente teste di cazzo.
    ma perchè? Non è peggio per tutti, e in particolar modo per loro, essere stronzi e rompicoglioni? E lasciano lo spazzolino e altre gingillerie per la casa alla mia mercè vendicativa.
    Tutto ciò non ha il benchè minimo senso.

  9. #9
    Utente L'avatar di goldsoundz
    Registrato il
    03-13
    Messaggi
    1.286
    Citazione Benza Visualizza Messaggio
    Io ho avuto parecchi coinquilini, ho pure vissuto con una tipa per un po'.

    Quello che non capisco è perchè a volte compaiano certi individui particolarmente teste di cazzo.
    ma perchè? Non è peggio per tutti, e in particolar modo per loro, essere stronzi e rompicoglioni? E lasciano lo spazzolino e altre gingillerie per la casa alla mia mercè vendicativa.
    Tutto ciò non ha il benchè minimo senso.
    Ecco altro punto fondamentale: si riesce a convivere o dopo qualche mese non ci si sopporta più? Parliamo di una media di persone ben educate e rispettose, che spero siano la maggioranza.

  10. #10
    Utette :) L'avatar di Benza
    Registrato il
    03-05
    Località
    Qui, su questa Palla
    Messaggi
    22.045
    Citazione goldsoundz Visualizza Messaggio
    Ecco altro punto fondamentale: si riesce a convivere o dopo qualche mese non ci si sopporta più? Parliamo di una media di persone ben educate e rispettose, che spero siano la maggioranza.
    ovviamente la maggior parte della gente, pur con le sue peculiarità, rientra nella sfera della civiltà.
    Poi ci sono, incredibilmente, dei personaggi che rimani basito.
    Non ti parlo di quello pieno di allegria che quando ti incontra ti assilla logorroico bevendo dodicimila birrette (io) ma di quelli proprio 'cattivi', che fanno forse i 'bulli', non so come etichettarli o descriverli. Quelli che fanno così insomma.
    Non sono nemmeno furbi perchè viviamo tutti assieme e se devo venire a romperti il culo non devo nemmeno cercarti.
    Boh, capita gente frustrata per i fatti suoi che si permette di essere aggressiva in qualche modo. Non hanno neanche la furbizia o la capacità di usare le buone maniere per le cose semplici.
    Per non creare situazioni di disagio in casa bisogna agire tempestivamente. Tipo aggredirli fisicamente abbassandosi i pantaloni e cercando di strappargli i suoi dicendogli che stai per sodomizzarlo.
    Generalmente si spaventano e non ti rivolgono più la parola perchè credono tu possa essere un ghei stupratore. Il relax.

    Ma incominciano loro, non so con che gente siano abituati a trattare :S



    dopo qualche mese può anche succedere che diventi molto amico il che è bello.

  11. #11
    Io, abbreviazione di Dio L'avatar di Micheal Taggart
    Registrato il
    03-06
    Località
    Iperuranio
    Messaggi
    97.620
    Citazione goldsoundz Visualizza Messaggio
    Uhm ok...in teoria, comunque, con almeno 3 persone e un consumo umano non si dovrebbero raggiungere cifre folli... facciamo 200 euro a testa?
    Noi, in 4, mettiamo 50€ a testa al mese di spese, e a fine anno ci ritornano un piccolo conguaglio (un centone abbondante di solito).

    Sto al nord, ergo d'inverno riscaldamenti che vanno dalle 8 di mattina alle 20, siamo in 4 a farsi la doccia, lavatrice etc quindi diciamo che non ci limitiamo sui consumi.

  12. #12
    Arma dei Carabinieri L'avatar di Wert_ITA
    Registrato il
    02-06
    Località
    Catania
    Messaggi
    3.356
    Io da tanti anni convivo in casa con altri ragazzi per via dell'università...e devo dire che fortunatamente mi sono trovato sempre bene, parlando di convivenza civile e non tanto di simpatia o meno verso il coinquilino. Se è possibile io cerco sempre di vedere prima chi saranno i miei coinquilini, già da una prima impressione si può capire il genere di persona che abbiamo davanti.

    Il mio primo anno ero con dei miei ex compagni di scuola, ma nemmeno ci cagavamo...il minimo indispensabile, ma comunque convivenza civile e pacifica, ognuno aveva i suoi spazi, si facevano le pulizie a turno ecc...

    Al secondo anno, eravamo in sei in una casa con un solo bagno, fortunatamente anche qui convivenza civile e turni per le pulizie; un'altra cosa importante qui è stata la "divisione della spesa", nel senso però che ognuno comprava le cose per sè, se le cucinava e lavava ciò che aveva sporcato: ciò per non creare litigi e casini vari, perchè magari una persona preferisce un tipo di pasta piuttosto di un altro, l'altra persona la vuole cotta al dente e all'altro piace morbida, ecc...questo secondo me è un punto fondamentale per vivere tranquilli, così non ci sono litigi per la spesa perchè magari c'è chi compra i tortellini di marca a 3 € a pacco e chi compra i tortellini al discount a 1,20 €

    Adesso sto passando il mio più bell'anno a livello di casa e coinquilini, ho contratto, caldaia, gas metano, riscaldamento (a Catania solitamente non si hanno mai i termosifoni nelle case degli studenti, è raro), sto in una zona bella e centrale ed ho un proprietario molto disponibile.

    Ogni tanto andando in casa di amici o colleghi ho visto invece situazioni assurde, case sporchissime, coinquilini che non facevano assolutamente nulla, se non collezionare bottiglie vuote di birra da esporre come trofeo
    Un tipo teneva pure un animale esotico nella sua stanza


  13. #13
    Utente L'avatar di Sk8eR
    Registrato il
    02-06
    Messaggi
    3.598
    Attualmente lavoro e ho 17 coinquilini (per lo più lavoratori e studenti di master)

    Fortunatamente ci troviamo tutti bene, c'è chi si fa più i cavoli suoi e chi invece preferisce starsene in salotto a fare vita sociale, in ogni caso la casa è grande e la cosa importante è avere la propria camera singola.

    La convivenza tra lavoratori imho è più facile perchè tendenzialmente uno che lavora è più "maturo" di uno studente universitario che magari ha vissuto con la mamma che lo imboccava fino al giorno prima (pure io al primo anno di uni ero così eh, l'importante è abituarsi alla svelta a fare le pulizie e lavarsi i piatti, per questo la morte sono quelli viziati).

    Le mie esperienze sono state quasi sempre positive, ho avuto un po' da fare durante l'erasmus, in 10 in una casa semifatiscente con una francese e un capoverdiano che litigavano di continuo, io di mio ero a casa sì e no per dormire e fare la doccia quindi poco mi ha importato.

    In ogni caso è una bellissima esperienza se trovi le persone giuste (sottolineo che è più facile beccare bene che male per quanto ho visto io), l'unico consiglio è di avere sempre la camera singola (sono stato pure in doppia e tripla ma era gente che già conoscevo da prima, non l'avrei fatto altrimenti).

    Per i contratti boh, varia di volta in volta, tipo io ora ho l'affitto (alto a dire il vero) ma non pago niente altro, normalmente è specificato sull'annuncio (il più delle volte condominio è a carico del proprietario e le bollette agli inquilini, aggiungi magari le spese per la connessione internet). Le spese poi variano a seconda di quanto consumate ovviamente e del tipo di casa, di dove vivete etc (come hanno già detto se stai a Bolzano magari spendi di più di riscaldamento di uno che sta a Siracusa), comunque chiedi al proprietario di mostrarti un paio di bollette dell'ultimo anno per farti un'idea

    e se il proprietario non ti dà l'idea di essere uno onesto diffida, può diventare una seccatura


  14. #14
    Utente
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    1.876
    Citazione Sk8eR Visualizza Messaggio
    e se il proprietario non ti dà l'idea di essere uno onesto diffida, può diventare una seccatura
    Un altro consiglio:
    se puoi, evita di andare a vivere col padrone di casa.
    Il ricco al barbone: "Non mangia da tre giorni? Ma bisogna sforzarsi, buon uomo, sforzarsi!"
    La Fornero ai giovani: "Non state lavorando? Ma non dovete essere choosy!"

  15. #15
    Utette :) L'avatar di Benza
    Registrato il
    03-05
    Località
    Qui, su questa Palla
    Messaggi
    22.045
    Citazione Wert_ITA Visualizza Messaggio

    Ogni tanto andando in casa di amici o colleghi ho visto invece situazioni assurde, case sporchissime, coinquilini che non facevano assolutamente nulla, se non collezionare bottiglie vuote di birra da esporre come trofeo
    Un tipo teneva pure un animale esotico nella sua stanza
    ma vedi, l'argomento birrette è sempre presente nella mia vita.
    Anche io sono un consumatore di birrette (c'è il coinquilino cosuma biscotti, il fumone e così via) ma ciò che non capisco è vivere nel lerciume.
    Sono pure disordinato ma non sporco. Cioè, io uno che sta con le scarpe sul divano lo percuoterei per il colletto. Ma cosa succede? Che prima si insozza i cuscini di merda da solo e poi li usa per appoggiarci la faccia. Quindi tutto ciò non ha senso, fa tutto da solo.
    Io guardo allibito, considero, poco, perchè credo di avere di meglio da fare.

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •