• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 13 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 191

Discussione: Rivalutiamoli...

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di AlieNiko
    Registrato il
    01-04
    Località
    ¤¤Taranto¤¤ Età:24
    Messaggi
    16.553

    Rivalutiamoli...

    Creo questo Thread per tutti quei giochi meritevoli d'attenzione che per un motivo o per l'altro non sono riusciti a riscuotere il successo sperato.
    Naturalmente giochi tecnicamente validi...

    Eccone alcuni ke mi vengono in mente

    Beyond Good & Evil
    Beyond Good & Evil è un'avventura con tutti i crismi, dotata di un'atmosfera originale e accattivante, una trama non banale, personaggi curatissimi e un gameplay molto vario, benché non originalissimo nelle singole parti di cui è composto. Ma spesso il "tutto" è più della somma delle sue parti, e in questo caso non basterebbe una lunghissima e minuziosa descrizione di ciascuno degli infiniti dettagli di questo videogioco per riuscire a trasmettere la grazia e l'armonia del suo gameplay nonché la caratterizzazione grafica eccellente di ogni singolo oggetto e di ogni personaggio che è possibile incontrare nel corso della storia. Praticamente un acquisto obbligato se il genere vi attrae, ma siamo certi che anche il più riottoso, pignolo e intransigente dei giocatori avrà di che stupirsi di fronte a questo piccolo capolavoro di game design. Il pianeta Hillys ha bisogno del vostro aiuto, non fatelo aspettare troppo...
    Voto personale 9/10


    Rygar:The Legendary Adventure
    Da sconosciuto alla nuova generazione di utenti PlayStation 2 e quindi da perfetto outsider, Rygar arriva a confermare le aspettative proposte nei mesi scorsi. E' intatto lo stile di gioco, è intatto il design dell'arma principale e infine è intatto il fascino "storico fantasy" dell'originale Anni '80. Molto più importante, Tecmo è riuscita ad approfondire il gioco quel tanto che basta per tenere alto l'interesse offrendo una trama narrata con indizi sparsi lungo l'avventura, un ottimo impianto tecnico e un sistema di combattimento all'altezza degli illustri concorrenti. I pochi aspetti negativi di Rygar sono davvero infinitesimali per influenza sul divertimento, essendo concentrati nelle telecamere poco funzionali e in una longevità, come da copione, piuttosto ridotta. Il resto è azione del genere più classico (in tutti i sensi, vista l'ambientazione) con alte dosi di spettacolarità grafico/sonora, esattamente quello che ci aspettiamo, ma che non sempre si realizza, per un grande ritorno dal passato.
    Voto personale 8.4/10


    The Mark Of Kri
    Una volta tanto la fusione di più generi all'interno di una struttura di gioco fondamentalmente "action", riesce a essere qualcosa di più della somma della parti. L'inedito sistema di combattimento rende gli scontri molto più spettacolari persino dei classici picchiaduro, anche se implica una minore perizia tecnica dal parte del gioatore, mentre la grafica a cartoni animati è quanto di più stridente possiate immaginare con la brutalità dei combattimenti stessi (che ha fatto meritare al gioco il temuto bollino Mature negli Stati Uniti). La necessità di pianificare attentamente ogni singola azione con l'aiuto del rapace Kuzo dona inoltre a The Mark of Kri quella profondità strategica che non guasta mai, oltre a renderlo particolarmente impegnativo nelle missioni più avanzate. Se lo stile disneyano vi aggrada, è anche molto bello da guardare.
    Voto personale 8.6/10


    Primal
    Primal non è un capolavoro, una pietra miliare o un titolo che verrà preso a simbolo per la sua categoria. Primal è, al contrario, il passatempo ideale nell'attesa (perenne?) di Lara Croft e un'ottima alternativa ai vari Soul Reaver, Shadowman et similia. Se il giudizio che abbiamo appena riassunto non vi soddisfa, andiamo ad espandere alcuni concetti. Tradizionale nella struttura e nello svolgimento, il gioco Sony risulta piacevole in alcune fasi (grazie a buone idee come la collaborazione dei protagonisti), offre un ottimo impatto visivo e una grande estensione, mancando il bersaglio in altri settori. L'estrema facilità e linearità sono due problemi da non sottovalutare insieme al carattere dispersivo degli scenari, che fanno perdere intere mezzore alla ricerca del percorso corretto. L'eventuale acquisto dipende dall'esperienza di ogni giocatore in questo campo e dalla volontà (o pazienza) di rivivere situazioni già conosciute, per quanto presentate in modo spesso affascinante.
    Voto personale 8.3/10


    Kya: Dark Lineage
    Kya: Dark Lineage è davvero un buon titolo, realizzato con molta cura e dotato di una giocabilità all'insegna dell'immediatezza, della varietà di situazioni e del divertimento poco cervellotico. Vasto e libero sì, ma più lineare del previsto, Kya: Dark Lineage piacerà certamente ai novizi del genere, o chi, come il sottoscritto, ha apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi e lo stile della grafica (tecnicamente da encomio) messa in campo da Eden Studios.
    Voto personale 7.8/10


    Kill.Switch
    Kill.Switch va a rinfoltire i ranghi, già numerosi, dei titoli realizzati in modo competente, senza grandi difetti ma, allo stesso modo, senza novità di peso che li facciano emergere dalla massa. Il titolo Namco si presenta esteticamente dignitoso, con un pizzico di strategia nell'azione e un livello di sfida per giocatori "storici". Sopravvivere è un'impresa nelle missioni avanzate, tanto più che il sistema di salvataggio (questo sì, un difetto) obbliga a ripercorrere l'intero incarico dall'inizio. Guardando ai pregi, la necessità di ripararsi prima di sparare e la buona intelligenza dei nostri avversari rendono il combattimento più "intelligente" della media, ma non tanto da coprire una generale mancanza di spessore. In definitiva, un gioco per i veterani del genere sparatutto che vogliono mettere alla prova resistenza e riflessi. Gli altri possono scegliere missioni meno frustranti e, soprattutto, più conosciute.
    Voto personale 7.8/10


    Sphinx And The Cursed Mummy
    Un altro clone di Zelda e di Star Fox Adventures? I primi minuti passati in compagnia di Sphinx And The Cursed Mummy sembrerebbero confermare questa tesi, ma basta poco per accorgersi di come la nuova creatura di Eurocom Entertainment sia qualcosa di più che un semplice "plagio" dei due capolavori Nintendo. Partendo da un gameplay ricco di sfaccettature per arrivare a un'ambientazione più unica che rara, Sphinx And The Cursed Mummy si è rivelato una delle più belle sorprese di questi ultimi mesi e metterà d'accordo gli appassionati di platform come quelli dell'arcade-adventure di "zeldiana" memoria. Enigmi ben calibrati, location vaste, personaggi simpatici, humor e una concezione di gioco per nulla lineare sono le armi a disposizione di Sphinx e del suo compare mummiesco, protagonisti di un'avventura ben scritta e ottimamente calibrata. Solo la gestione della telecamera e dei combattimenti non riesce a convincere del tutto, ma per il resto il divertimento è assicurato e la buona realizzazione tecnica è la ciliegina sulla torta che rende il piatto dello sviluppatore inglese ancora più ricco e saporito. Se amate gli action-adventure dai toni fumettosi, non potete perderlo.
    Voto personale 8.5/10


    Shadow Of Memories
    Shadow of Memories è un titolo dalle grandi potenzialità, in parte purtroppo largamente inespresse. L'argomento trattato, nella sua vastità, avrebbe permesso un approccio ben più approfondito, se alcune grossolanità narrative fossero state evitate. La presenza di finali multipli fornisce una certa spinta alla rigiocabilità, che porta a conclusioni di una cErta fattura, ma il dubbio rimane sul "come" si giunge a queste conclusioni: durante lo svolgimento degli eventi, parecchi passaggi logici continuano a mancare, forse frutto sia di un copione non propriamente coerente, sia dell'obbligo di portare a termine tutte le quest secondarie (alcune delle quali veramente frustranti da scovare) per avere un quadro d'insieme dei filmati più completo. La scelta migliore sarebbe stata probabilmente quella di concentrarsi su un finale unico, pur sfruttando più biforcazioni lungo l'intera vicenda, per donare a un titolo dallo stile originale e personale quel quantitativo di longevità in più che non l'avrebbe portato a essere solo un promettente passo iniziale. Visto l'esiguo numero di titoli di questo genere presenti su PS2, il prodotto rimane comunque caldamente consigliato.
    Voto personale 8.7/10


    Psi-Ops:The Mindgate Conspiracy
    Davvero un bel gioco Psi-Ops: The Mindgate Conspiracy, primo action-stealth di Midway Games che fa della giocabilità, più che della tecnica, la sua arma vincente. Se a un'occhiata sbrigativa sembrerebbe di trovarsi di fronte al classico titolo di azione in terza persona, bastano pochi minuti per accorgersi di come il gameplay sia tutt'altro che banale e risaputo e questo per merito dei poteri psichici del nostro alter-ego, più simile a uno Jedi (o a un soldato geneticamente modificato) che non al classico membro della forze speciali già visto in decine di altri titoli simili. La capacità di spostare o incendiare oggetti con la mente, di vedere oltre le pareti e di risucchiare energia mentale al nemico rende infatti Psi-Ops: The Mindgate Conspiracy non solo un titolo originale, ma anche profondo, divertente e ottimamente miscelato nelle sue componenti più immediate come in quelle più riflessive, dove il gioco si avvicina non poco a uno stealth-game in piena regola. Rimangono ancora alcuni limiti in fase di level-design, di longevità (basteranno alcuni giorni per finirlo) e di grafica (onesta ma non certo appariscente), ma alla fine l'ottima giocabilità e un'intelligenza artificiale sopra la media riescono a far dimenticare quasi del tutto i difetti appena accennati, rendendo questo titolo "paranormale" di Midway Games uno dei suoi lavori più belli e originali.
    voto personale 8.0/10


    Ico
    ICO è un gioco pieno di fascino e stile, i cui elementi funzionano in modo perfetto. E' uno di quei titoli che avremmo sempre voluto vedere e giocare, in grado di appagarci non solo emotivamente, ma anche per la sua freschezza, il raffinato gusto estetico e la genialità con cui sono concepiti i vari dungeon e gli enigmi di cui sono cosparsi gli ambienti di gioco. ICO si fonda su una trama assai semplice, ma che riesce a colpire e coinvolgere grazie soprattutto alla splendida realizzazione dei personaggi, così reali e commoventi nelle loro movenze. Il rapporto simbiotico che si viene a creare fra Ico e Yorda riesce a coinvolgere anche il giocatore a tal punto, da creare un filo di tensione sempre costante per la sorte della principessa e del piccolo Ico. Lontano dall'azione frenetica, Ico dosa in maniera equilibrata fasi esplorative e risoluzioni di enigmi, spostando l'azione di gioco più sulla meditazione per le azioni da compiere che non sull'azione stessa. Come abbiamo già detto il titolo di Sony è un gioco minimalista, che punta più sulla sottrazione degli elementi che non sulla sovrapposizione: la musica è quasi assente sostituita da rumori ambientali, il gameplay è ridotto all'essenziale, i comandi sono pochi, il sistema di telecamere è unico, non vi sono a video barre della salute o altri indicatori, ma c'è solo il puro e semplice gioco con il suo forte potenziale visivo. ICO è uno splendido gioco, una ventata di aria fresca e pulita, è una finestra aperta su un altro mondo, che vorremmo non si chiudesse mai.
    Voto personale 9.5/10


    Rez
    Rez è, prima di tutto, un'esperienza. Questa definizione in effetti riesce a togliere il sottoscritto dalla grana di dover dare un commento necessariamente positivo o negativo; ci si trova in una situazione di perfetta anomalia, anche perchè in effetti non si hanno dei concreti termini di paragone grazie ai quali poter tirare le somme. Quello che è certo, è che acquistando Rez ne rimarrete sbalorditi, nel bene o nel male, ed è altrettanto certo che non vi annoierete se vi lascerete traspotare da questo "assurdo" esperimento. Tutto il resto lo lasciamo giudicare a voi; per quanto ci riguarda Rez rimane un titolo da provare nel senso più assoluto, in modo da poter dire di aver provato veramente di tutto
    Voto personale 8.7/10


    Demon Stone
    Con il supporto a più giocatori in contemporanea (non necessariamente sulla rete) e una struttura meno guidata, Demon Stone sarebbe potuto risultare il miglior action-game fantasy sulla piazza, ma questi elementi non sono stati inseriti e, quindi, il giudizio appare leggermente diverso. La qualità complessiva è più che buona da un punto di vista strettamente tecnico, offrendo il genere di "primizia" che di solito manda in crisi la console Sony: buona definizione in tutti gli ambienti, alto livello di dettaglio, molti personaggi su schermo e nessun rallentamento apparente. In quanto a struttura e presa sul giocatore, siamo un gradino più in basso, perché alla fine dei conti si tratta sempre e solo di combattere per intere mezz'ore attraverso percorsi prestabiliti, per quanto avvolti da splendidi scenari. Detto questo, un appassionato del genere troverà molto da apprezzare in questo titolo, grazie alla profondità del sistema di esperienza, all'ottima trama e alla cura nel doppiaggio, di un livello realmente cinematografico. In senso più generale, Demon Stone è un buon gioco, un compito svolto con grande cura e attenzione da Stormfront Studios, malgrado la poca originalità e varietà ne limitino in parte il valore globale.
    Voto personale 8.0/10


    Shadow Of Rome
    La forza motrice di Shadow of Rome è la ricerca scenica, con un atmosfera assoloutamente d'effetto, merito del reparto audiovisivo. I giocatori più vicini ai giochi d'azione acclameranno i capitoli dedicati ad Agrippa. Gli scontri sono sanguinosi, caratterizzati da numerose mosse e diversi mezzi d'attacco. Da segnalare alcuni fastidi tecnici dovuti al sistema di telecamere, sopratutto quando siamo spalle al muro. L'avventura durerà circa una quindicina-ventina d'ore, grazie anche ad appositi extra da sbloccare.
    Un capolavoro non privo di meriti.

    Voto personale 8.9/10


    Klonoa 2:Lunatea's Veil
    Klonoa 2: Lunatea's Veil è una piacevole sorpresa, non solo perché porta nuova linfa ai platform che su PlayStation 2 latitavano, ma soprattutto perché ha un realizzazione grafica e un gameplay veramente impeccabili. Visivamente è un piacere per gli occhi e anche se la storia alla sua base è esigua (ma infondo a chi importa?), offre ventiquattro livelli di gioco di puro divertimento, con puzzle non banali, salti vorticosi e boss che possono dare del filo da torcere. Insomma in Klonoa 2 gli ingredienti per divertire ci sono tutti. Se amate i platform e i bei giochi in generale, Klonoa 2: Lunatea's Veil entra giustamente nel gruppo di titoli per PS2 da avere assolutamente. L'unico difetto che possiamo segnalare, ma che ormai pare più una costante per i titoli della nuova generazione di console, è la scarsa longevità. Sebbene sia possibile prolungare il piacere del gioco nel tentativo di scoprire tutti i segreti del mondo di Lunatea, i ventiquattro livelli scorrono via velocemente, fin troppo. Il che è un po' un peccato vista la qualità eccelsa di un titolo che sarebbe bello poter continuare a giocare più a lungo.
    Voto personale 8.2/10


    Pitfall:The Lost Expedition
    Il ritorno di Pitfall sui nostri schermi si è rivelato una gradita sorpresa. Il gioco riesce a riproporre tutti gli elementi classici di grandi titoli del passato svecchiandoli con successo e legandoli in una struttura ben congeniata e funzionante. Esplorare le ampie zone del gioco è stimolante e abbastanza impegnativo, a patto però di apprezzare una struttura di gioco che richiede spesso di tornare sui propri passi e che non fornisce al giocatore molti indizi per proseguire correttamente nell'avventura. Il sistema di controllo di Harry è molto versatile e si adatta bene alle varie situazioni proposte, mentre bisogna notare una gestione della telecamera non sempre ottimale. La longevità del gioco non è elevatissima, ma in ogni caso Pitfall: The Lost Expedition saprà garantire ore di appagante divertimento a chi vorrà inoltrarsi nella sua affollata giungla.
    Voto personale 7.8/10


    La Cosa
    La Cosa è un esempio di come andrebbe eseguita con successo una trasposizione da un film. Il gioco innova, diverte e mantiene il giocatore sulle spine sin dal primo minuto di avventura. Le buone scelte effettuate dai designer del gioco sono lodevoli e riescono a creare un'esperienza avvolgente e concreta. La paura c'è, così come la tensione e il senso di isolamento e solitudine: tutte sensazioni che si uniscono ad una accurata riproduzione degli ambienti del film e sopperiscono alle mancanze di virtuosismi grafici. Permangono alcuni difetti come una longevità non molto elevata (fedele alla media di questo genere di giochi) e qualche lacuna nell'intelligenza artificiale. In definitiva, un gioco ben riuscito e consigliato a tutti gli amanti dell'orrore e dei videogame dalle tinte forti.
    Voto personale 8.2/10


    I-Ninja
    Il piccolo ninja di Namco porta a compimento la sua missione con un discreto successo. Il gioco è dinamico, divertente e vario, sebbene non riesca a imporsi come un modello di riferimento per la sua categoria. I suoi punti di forza sono un'immediata giocabilità, una grande varietà dell'azione e la gradevole demenzialità di fondo (in larga parte incentrata sull'azzeccatissimo protagonista). Sull'altro piatto della bilancia, quello dei difetti, troviamo una longevità purtroppo limitata. Il rapporto tra pregi e difetti gioca decisamente a favore di I-Ninja, che si profila come un buon platform game, adatto praticamente a chiunque, specialmente a coloro che cercano un gioco non troppo impegnativo, ma non per questo poco divertente.
    Voto personale 8.0/10


    Ape Escape 2
    Ape Escape 2 è un validissimo gioco di piattaforme in stile moderno, ben concepito e dotato di una convincente (seppur non spettacolare) realizzazione tecnica. Ogni aspetto di Ape Escape 2 è molto curato e la giocabilità rimane sempre elevata, così come l'interesse del giocatore. I suoi problemi sono da rintracciare in una gestione della telecamera non sempre efficiente e in una eccessiva facilità di completamento. Tuttavia gli amanti dei platform game non faticheranno ad apprezzare questa divertente e tutto sommato singolare caccia alla scimmia!
    Voto personale 8.8/10
    Ultima modifica di AlieNiko; 6-07-2005 alle 17:42:40

  2. #2
    drogato di WoW L'avatar di dash
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    3.681
    le immagini si vedono tutte!

  3. #3
    Sborro seduto! XD L'avatar di Solidus Snake
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    24.497
    REZ: un gioco che diverte in campo visivo, audio e nel gameplay....nato dal creatore di lumines (gioco che sta avendo successo in giro....) REZ è un gioco con un genere tutto suo....forse un po troppo corto, ma il divertimento è assicurato....
    VOTO: 9/10
    Firma rimossa perchè contenente spam, vietato dal Regolamento.
    fear_the_spear[ITA]

  4. #4
    . L'avatar di Sandopep
    Registrato il
    12-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9.761
    Citazione AlieNiko
    Creo questo Thread per tutti quei giochi meritevoli d'attenzione che per un motivo o per l'altro non sono riusciti a riscuotere il successo sperato.
    Naturalmente giochi tecnicamente validi...
    Sono daccordo su Primal, Mark of the Kri, gli altri nn li ho provati....

  5. #5

    KO

    Driv3r: .... no scusate o sbagliato!!!!!!

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    SHADOW OF MEMORIES

    uno dei giochi piu belli che abbia mai giocato...




  7. #7
    Utente L'avatar di Shiva9999
    Registrato il
    02-05
    Località
    Edimburgo
    Messaggi
    25.197
    Citazione Beatrice
    SHADOW OF MEMORIES

    uno dei giochi piu belli che abbia mai giocato...

    ke tipo di gioco è?
    la copertina è stupenda

  8. #8
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Citazione Shiva9999
    ke tipo di gioco è?
    la copertina è stupenda
    E' un avventura basata sui paradossi temporali con 5 finali differenti a seconda delle scelte che decidi di fare fare dal personaggio nel gioco.
    Praticamente il protagonista viaggia nel tempo per impedire il suo assassinio, ma tornando indietro modifica gli eventi, e ogni cosa che cambia e' un tassello differente nel futuro...

    Ero scettica all'inizio, ma se ti capita di trovarlo, prendilo, te lo consiglio tantissimo



  9. #9
    . L'avatar di Sandopep
    Registrato il
    12-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9.761
    Citazione Beatrice
    SHADOW OF MEMORIES

    uno dei giochi piu belli che abbia mai giocato...

    Q8, l'avevo scordato..... è bellissimo, ma forse un po corto

  10. #10
    oneiros L'avatar di Judo
    Registrato il
    05-05
    Località
    Milano
    Messaggi
    18.782


    Shadow of memories,il gioco che più mi ha colpito su PS2




    Gradius 5,il miglior shumps di questa generazione,insieme ad Ikaruga.
    Troppo poco celebrato.

    Playing: Thief Deadly Shadows, Braid

  11. #11
    Utente L'avatar di AlieNiko
    Registrato il
    01-04
    Località
    ¤¤Taranto¤¤ Età:24
    Messaggi
    16.553
    Citazione Judo




    Gradius 5,il miglior shumps di questa generazione,insieme ad Ikaruga.
    Troppo poco celebrato.
    ù

    concordo, grande Treasure

  12. #12
    a long time ago.. L'avatar di Alicon
    Registrato il
    10-02
    Località
    Caserta
    Messaggi
    15.851
    SoM si trova in ita?

  13. #13
    Utente L'avatar di AlieNiko
    Registrato il
    01-04
    Località
    ¤¤Taranto¤¤ Età:24
    Messaggi
    16.553
    Citazione Paolo
    SoM si trova in ita?
    certo

  14. #14
    Shuzzy
    Ospite

    Kya: Dark Lineage è davvero un buon titolo, realizzato con molta cura e dotato di una giocabilità all'insegna dell'immediatezza, della varietà di situazioni e del divertimento poco cervellotico. Vasto e libero sì, ma più lineare del previsto, Kya: Dark Lineage piacerà certamente ai novizi del genere, o chi, come il sottoscritto, ha apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi e lo stile della grafica (tecnicamente da encomio) messa in campo da Eden Studios.
    Voto personale 7.8/10
    è bellissimo questo gioco lo finito al 100% e posso dire che si merterebbe anche un 8 di voto il perchè non abbia sfondato rimarra un mistero...

  15. #15
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Citazione Judo


    Shadow of memories,il gioco che più mi ha colpito su PS2




    Gradius 5,il miglior shumps di questa generazione,insieme ad Ikaruga.
    Troppo poco celebrato.
    Come avevo detto io




Pag 1 di 13 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •