• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Poesia no-sense

Cambio titolo
  1. #1
    Sigh. [cit.] L'avatar di Cloud-Skywalker
    Registrato il
    12-02
    Località
    Età: 26
    Messaggi
    2.636

    Poesia no-sense

    Riflettendo su quest'anno che è passato, ed in cui sono successe molte cose, ho steso giù questa specie di poesia o canzone piena di no-sense che in realtà no-sense per me nn è, e forse analizzata a fondo nn lo è anche per un ipotetico lettore se ne capisce il senso. Il titolo è derivato dal fatto che da piccolo, mentre passavo giornate di pura spensieratezza, mio papà mi comprava le Alpenliebe, e tutt'oggi il profumo di queste caramelle evoca in me piacevoli ricordi
    Ho scelto il no-sense xchè nn mi va di scrivere sempre la solita solfa fatta di parole grandiose e di migliaia di accorgimenti per trovare la forma perfetta.
    I riferimenti a canzoni dei Beatles sono espressamente voluti:

    Alpenliebe scent

    Hei uomo, tu sai che
    un anno è passato
    mentre da piccolo diventavi uomo.
    Hei uomo, tu sai si
    che hai percorso strade di caramello nero,
    ma ora sai anche che
    ne sei uscito.
    Hei uomo, ricordi si,
    quand'eri piccolo,
    Alpenliebe scent.

    Hei uomo, tu sai che
    non sarai Jude, no
    ma cerca sempre di cercare, qualcosa nel tuo cuore,
    perchè uomo, tu sai si che
    lo scemo sulla collina l'ha trovata.
    Hei uomo, tu sai si
    che ce ne sono altri, si
    ignorati per le strade,
    e tu sai che li ami, vero uomo?
    Hei uomo, ricordi si
    quand'eri piccolo, senza problemi,
    anche senza i campi di fragole tutto era irreale,
    Alpenliebe scent.

    Hei uomo, tu sai si
    che cerchi un posto dove stare,
    nei campi di fragole o guardando attraverso una cipolla di vetro.
    Non sul fondo di un verde tunnel fatto di rumore e schizzato d'oblio,
    tu sai uomo che,
    potresti ancora sentire, si,
    Alpenliebe scent.

    Hei uomo, tu sai si
    che forse anche il quell' altroallora
    c'era qualcosa nella penombra,
    nella tua mente uomo si, di tanto tempo fa,
    puoi ancora sentire,
    Alpenliebe scent.

    Hei uomo, non sai tu
    come ne sei uscito,
    non sarai Jude, ma cerca sempre nel tuo cuore.
    Hei uomo,
    un altro anno passerà.
    Ricordi si,
    Alpenliebe scent ...

    aynil & turz
    Ultima modifica di Cloud-Skywalker; 12-12-2003 alle 19:34:53

  2. #2
    :Controllore del Treno: L'avatar di LordCapcom
    Registrato il
    04-03
    Località
    Chiba City
    Messaggi
    1.022
    in effetti è abbastanza strana..
    sono ricco sfondato!!

  3. #3
    E=MC^2 L'avatar di oh my god!
    Registrato il
    02-03
    Località
    Calabbbbria
    Messaggi
    479

    Re: Poesia no-sense

    Mi è venuta fame! :9

  4. #4
    io
    Registrato il
    04-03
    Messaggi
    4.097
    ci ho messo un pò ma lo capita. mi ricorda la filosofia dei beatles...nn so perchè...e in particolare una cnazone.


    anche io mi diverto a scrivere queste poesie, e molte volte le tramuto in pura musica....!
    Se io potessi vivere nuovamente la mia vita, nella prossima cercherei di commettere più errori.
    Non tenterei di essere tanto perfetto, mi rilasserei di più, sarei più stolto di quello che sono stato, in verità prenderei poche cose sul serio.
    Correrei più rischi, viaggerei di più, scalerei più montagne, contemplerei più tramonti e attraverserei più fiumi, andrei in posti dove mai sono stato, avrei più problemi reali e meno problemi immaginari.
    Io sono stato una di quelle persone che vivono sensatamente, producendo ogni minuto della vita.
    E' chiaro che ho avuto momenti di allegria.
    Ma, se potessi tornare a vivere, cercherei di avere solamente dei momenti buoni.
    Perché di questo è fatta la vita, solo da momenti da non perdere.
    Io ero una di quelle persone che mai andava da qualche parte senza un termometro, una borsa d'acqua calda, un ombrello e un paracadute: se tornassi a vivere, viaggerei più leggero.
    Se io potessi tornare a vivere, comincerei ad andare scalzo all'inizio della primavera e continuerei così fino alla fine dell'autunno.
    Girerei più volte nella mia strada, contemplerei più aurore e giocherei di più con i bambini.
    Se avessi un'altra volta la vita davanti ......... ma, vedete, ho ottantacinque anni e non ho un'altra possibilità.
    (Jorge Luis Borges)

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •