• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 34 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 502

Discussione: [6] Dragon Age 3: Inquisition

Cambio titolo
  1. #1
    mimmofree
    Ospite

    [6] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [5] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [4] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [3] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [2] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: [1] Dragon Age 3: Inquisition

    Per vedere la parte precedente di questo thread clicca qui: Primi Leak su Dragon Age 3



    Trailer di Lancio


    Trailer L'Eroe del Thedas

    Spoiler:


    Info su Skyhold

    Spoiler:
    Mike Laidlaw e Cameron Lee rivelano a Gameinformer nuovi particolari riguardanti Skyhold, la fortezza dell’Inquisizione che potremo acquisire durante il gioco.


    Questa non è solo la “casa” dell’Inquisitore e dei vari compagni, ma un vero e proprio simbolo dell’Ordine e uno dei modi più materici per il giocatore di vedere coi propri occhi la crescita di potere ed influenza politica del proprio personaggio. Skyhold non sarà infatti sin da subito una solenne e impressionante fortezza da cui pianificare le varie operazioni dell’Inquisizione. Nella prima parte del gioco, ameno fino a quando l’Inquisizione non verrà formata ufficialmente, il punto d’incontro del protagonista e dei suoi compagni sarà il villaggio di Haven. E anche una volta ottenuta la fortezza, questa sarà in precarie condizioni. Buchi nel soffitto, macerie, e parti della fortezza inagibili.


    Ma a man mano che le risorse e l’importanza dell’Inquisitore crescono, le condizioni della fortezza miglioreranno, quasi un metro per il giocatore riguardo all’andamento della sua partita, in maniera molto più evidente che non il potenziamento di Vigil’s Keep nell’espansione di Dragon Age: Awakening. In più alcune aree potranno essere decorate secondo la propria preferenza, i muri aggiustati, zone ricostruite, ed il castello si riempirà di vita. Soldati di pattuglia, mercanti e servitori gireranno per le mura, rendendo il luogo sempre più vivo e completo.


    Durante il gioco si potranno trovare nuove decorazioni, troni, simboli e araldica completando missioni secondarie per avere un maggiore impatto visivo relativo alle azioni del protagonista. Altre importanti differenza possono essere date anche dalle proprie alleanze. Una torre da ricostruire può essere fornita per ospitare Maghi o ai Templari, a seconda di chi è l’alleato. Oppure dalla stessa origine dell’Inquisitore. Un Inquisitore Elfo potrà decidere di decorare il castello con manufatti e decorazioni in legno di fattura Dalish.Differenti decorazioni non porteranno a differenti bonus per il protagonista, ma Skyhold non mancherà di modi per rendere l’Inquisizione più potente. Skyhold è il centro di comando, il luogo da cui partono tutte le decisioni più importanti riguardanti l’Inquisizione. Attraverso il Tavolo di Guerra l’Inquisitore potrà vedere dove occorre maggiormente il suo intervento, quali zone sono bloccate, dove mandare i suoi agenti, oltre che tenere d’occhio i rapporti dei suoi consiglieri e il grado d’influenza dell’Inquisizione.


    Per espandere l’influenza politica dell’Inquisizione si dovranno tener conto di tre tipi di risorse:


    L’Influenza dell’Inquisizione, che similmente ai punti esperienza del protagonista, potranno essere raccolti completando missioni ed incarichi. Una volta salito di livello, si potrà ottenere un bonus come aumentare il numero di pozioni da trasportare, o raccogliere materiali extra.
    La seconda risorsa è il Potere: una risorsa spendibile e che si può utilizzare per avanzare nella storia principale o sbloccare aree bonus.
    La terza risorsa è il Tempo. Dato che l’Inquisitore non può occuparsi di ogni cosa personalmente, potrà affidare alcune missioni speciali, chiamate operazioni e bloccabili con Potere, ad alcuni agenti. Queste operazioni possono richiedere del tempo, a volte un giorno o più, e una volta concluse si riceve il compenso. Alcune di queste missioni non si comportano in maniera lineare, ma hanno bisogno dell’input esterno dell’Inquisitore, che a volte deve svolgere differenti missioni legate all’operazione prima che l’agente possa portarla a termine.
    Skyhold è anche la casa dei compagni dell’Inquisitore, e girando per la fortezza è possibile incontrarli. Alcuni personaggi preferiscono un posto all’altro, come Sera che predilige la taverna, ed è più facile incontrarla lì. I compagni hanno anche luoghi preferiti che tendono a personalizzare loro stessi. Il luogo prediletto di Dorian per esempio ha un’ampia poltrona in pelle. Le interazioni coi compagni in Skyhold sono simili a quelle di Dragon Age 2 ma più profonde, e saranno possibili in ogni momento come in Origins. Molte delle conversazioni amichevoli e romantiche saranno disponibili proprio alla fortezza.


    L’influenza politica dell’Inquisizione non è solo un dato di gioco. Il trono di Skyhold rappresenta il potere, e l’Inquisitore sarà chiamato ad usarlo e dare un verdetto. A seconda delle scelte compiute, ci si potrà trovare a dover decidere il destino di persone già incontrate in precedenza ma sottoposte a nostro giudizio. Una buona parte di tali situazioni potranno essere risolte col dialogo, ma non tutte. L’Inquisitore potrà dover decidere di mandare in esilio qualcuno, oppure condannare un Mago a subire il rito della Calma.


    Trailer del Multiplayer

    Spoiler:


    Trailer Gamescom 2014

    Spoiler:


    Trailer E3 2014

    Spoiler:




    Trailer dell'Inquisitore


    Spoiler:


    GUIDA L'INQUISIZIONE
    Scaccia gli agenti del caos


    Esplora un mondo fantasy e vasto sull'orlo della catastrofe in Dragon Age Inquisition, a GDR/Azione di prossima generazione, dove le tue scelte influiscono sulla tua esperienza.

    Un evento cataclismico ha portato il Thedas nel tumulto. I draghi ora oscurano i cieli, gettando un'ombra di terrore su un regno una volta pacifico. I Maghi sono in guerra contri gli oppressivi Templari. Le nazioni si ribellano l'una contro l'altra. Spetta a te ristabilire l'ordine come capo dell'Inquisizione e scacciare gli agenti del caos - le tue decisioni cambieranno per sempre l'Era del Drago!


    Spoiler:


    Video Scelte e Conseguenze
    Spoiler:


    Info sul multiplayer
    http://www.dragonage.com/#!/it_IT/news/multiplayer-faq

    Video di Gameplay Gamescom 2014
    Spoiler:


    Video sul combattimento:
    Spoiler:


    Video di Gameplay E3 2014:
    Spoiler:



    Immagini:
    Spoiler:

























    ...


    BOX ART REVEALED
    :

    Spoiler:


    Video di Gameplay Old:

    Spoiler:




    Primi Dettagli (OLD):
    Spoiler:
    Trama
    Dragon Age: Inquisition narra della terra di Thedas, finita nel caos per via di conflitti fra religiosi e maghi. Proprio nel momento in cui i gruppi che da sempre affrontano il male sono più preoccupati, il cielo si apre e comincia a vomitare demoni. Spunta un vero e proprio varco verso Fade, un mondo di magia e mostri, che consente a questi ultimi di accedere al regno degli uomini.

    Ambientazione
    Lo scenario viene descritto come un open world ancora più aperto, in cui i giocatori avranno modo di accedere a zone importanti della mappa. Ci si potrà muovere da Ferelden, all'estremità est, fino a Orlais, all'estremità ovest, ha rivelato il producer Mark Darrah. "Ovviamente non creeremo un milione di miglia quadrate di spazio, dunque non sarà un 'open world' nella maniera in cui alcune persone lo intendono."

    Ogni zona sarà più grande di qualsiasi cosa BioWare abbia fatto in precedenza, ha aggiunto Darrah. Non ci sarà un level design ripetitivo come in passato, bensì verranno alternati deserti, montagne, paludi, tutte enormi secondo Game Informer che ha visto la demo. In ogni area ci saranno delle quest specifiche: "Troverete una misteriosa pila di cadaveri sulla sommità di una duna", recita la rivista, "o un dispositivo che vi permette di segnare il posto in cui si trovano gli oggetti magici".

    Darrah ha spiegato che il suo team sta cercando di veicolare l'elemento esplorativo, un aspetto che in passato è stato trascurato. Il producer ha paragonato l'esplorazione di Inquisition a quella della serie Baldur's Gate. L'obiettivo è però quello di spronare l'esplorazione spontanea e la scoperta di nuovi luoghi, fattori che nel gioco daranno grande soddisfazione.

    Tutte le location del gioco vengono descritte come "contenitori", al cui interno si trovano oggetti oppure elementi con cui confrontarsi. Si è anche parlato di giorno e notte, di cavalcature (più presenti e più importanti che in passato). Gli incontri, specie quelli pericolosi, non verranno adattati al livello del giocatore ma saranno indipendenti, il che significa che potranno essere letali.

    Benché la libertà d'azione sia importante per BioWare, il team non vuole sacrificare la trama in tal senso. "Dobbiamo essere certi di poter raccontare il tipo di storia che desideriamo", ha detto Darrah a Game Informer. Bilanciare l'esplorazione e una trama coinvolgente rappresenta una delle maggiori sfide per lo studio.

    Engine
    Dragon Age: Inquisition girerà su Frostbite 3, il potente motore DICE ormai utilizzato per molti dei progetti interni di Electronic Arts, come Battlefield e il nuovo Mirror's Edge. "Frostbite rappresenta un cambiamento importante per BioWare, e ancora di più per Dragon Age", ha detto il producer, che ha descritto il precedente engine, Ecplipse, come un po' spigoloso. Il passaggio a Frostbite consentirà loro di esprimere un maggiore potenziale, prima inaccessibile, e dunque di proporre ai giocatori aree più ampie e con tanta interattività. Questo aspetto dell'esperienza sarà appunto il risultato dell'adozione del nuovo motore grafico. Che, come in Battlefield, consentirà di distruggere gran parte di ciò che si vede sullo schermo ed eventualmente ricostruirlo. Sarà possibile spaccare i supporti di una piattaforma, riparare magicamente un ponte per raggiungere una zona altrimenti inaccessibile, rimettere in sesto una postazione, e così via.

    Inquisition uscirà sulle console di attuale e nuova generazione, nonché su PC. Il team sta lavorando duramente perché ciò non implichi differenze in termini di gameplay fra le varie versioni, vogliono che il gioco sia fondamentalmente lo stesso. Su PC sarà possibile utilizzare un sistema di controllo basato su mouse e tastiera.

    L'Inquisitore e l'Inquisizione
    Nel gioco controlleremo l'Inquisitore, capo dell'Inquisizione. Potremo scegliere razza e classe fra mago, guerriero e ladro, dando poi un nome al nostro alter ego. Il nostro personaggio vanterà dialoghi completi, tutti parlati, e la scelta della razza influirà sulla sua permanenza in determinate zone della mappa. L'Inquisizione guadagnerà forza e reputazione raccogliendo oggetti, aiutando persone e completando quest. "Funziona un po' come la progressione di un normale personaggio, benché si tratti di una organizzazione." BioWare, tuttavia, non ha ancora rivelato come questa progressione verrà percepita dai giocatori. Ci saranno anche livelli di potere e aree di interesse nello scenario, queste ultime non accessibili se non si dispone di un certo grado dei primi. Sarà possibile aumentare il proprio livello di potere come detto poc'anzi, ovvero interagendo con il mondo di gioco in vari modi.

    Combattimento
    Il sistema di combattimento di Dragon Age: Inquisition sarà a metà strada fra quello del primo e del secondo capitolo della serie. L'intenzione degli sviluppatori è quella di mantenere un piglio riflessivo e strategico, ma al contempo realizzare scontri che siano veloci e moderni. I giocatori potranno cambiare tipo di personaggio e comportamento per quanto riguarda gli alleati. Gli ordini verranno eseguiti immediatamente, il che darà la sensazione di avere a che fare con un action game in terza persona. I nemici disporranno di ruoli specializzati e lavoreranno in gruppo per disorientarci e prenderci alla sprovvista. Il risultato finale sarà caotico e coinvolgente: "Immaginate di provare a immobilizzare ed eliminare una sentinella mentre evitate frecce e colpi di scure, preoccupandovi di cosa succede nelle retrovie, dove un incantatore sta facendo crollare tutti i nemici."

    I nemici in Inquisition seguiranno delle strategie basate sullo scenario, si fermeranno per riprendersi e poi torneranno all'attacco. Ci sarà un ritorno degli alberi delle abilità e delle specializzazioni, tutti elementi complementari l'uno all'altro, anche qui con lo scopo di affrontare i combattimenti come in un contesto puramente d'azione.

    Altri personaggi
    Al di là della coordinazione e delle abilità complementari in combattimento, i dialoghi e la storia rappresentano il legame principale fra il giocatore e i suoi alleati. BioWare non ha ancora rivelato chi sarà la nemesi di turno, ma nel gioco la cosa sarà chiara fin dalle prime fasi.

    Stile
    L'equipaggiamento in Inquisition si adatterà a ogni personaggio per non offuscarne lo stile. Attraverso il crafting, i giocatori potranno trasformare gli oggetti raccolti nelle loro nuove armature, o personalizzare quelle già in loro possesso. Con questo focus sulla personalizzazione, il crafting consentirà ai giocatori di sbizzarrirsi fra sostanza e stile, applicando le migliori caratteristiche a ogni parte del loro equipaggiamento. Sembra ci saranno dei valori di "end game" per quanto riguarda armi e armature. "I membri del party manterranno il loro aspetto iconico", ha detto Darrah. Prendere un personaggio caratteristico come Cassandra e dotarla di una nuova corazza, ad esempio, non cambierà di base il modo in cui appare.

    Scelte
    "In Dragon Age ci sono sempre state decisioni difficili da prendere, che rendono incerto il percorso", ha detto il lead writer David Gaider. "Se possiamo risolvere un problema senza apparire dei sociopatici, allora è probabilmente quella la strada da seguire." In Inquisition i giocatori dovranno tenere conto delle conseguenze delle proprie decisioni, visto che ci convivranno per il resto del gioco. Sarà presente un sistema di dialoghi "a ruota", come in passato, ma migliorato, più chiaro e con opzioni che saranno in grado di sorprendere.

    Le conseguenze delle nostre scelte influiranno anche sullo scenario, dando vita a incontri e sezioni del gioco con cui altrimenti non avremmo dovuto confrontarci. BioWare desidera che questo sistema funzioni e abbia un grande impatto sul mondo di gioco, con i livelli che cambiano e nuovi eventuali contenuti sbloccati in base alle nostre azioni. "Non si tratterà semplicemente di un paio di modifiche in un livello, ma di qualcosa che influenzerà l'intero gioco", ha detto il creative director Mike Laidlaw. "Se avete fatto una cosa a un certo punto della storia, quella cosa tornerà a tormentarvi."

    Il team di sviluppo non vuole che gli utenti si preoccupino di quale piattaforma scegliere per giocare con Dragon Age: Inquisition, anche sul fronte delle scelte. Si stanno cercando modi per rendere la consistenza di questo sistema uguale a prescindere, ma i dettagli in proposito non possono ancora essere rivelati.

  2. #2
    Ignoranti si nasce
    Registrato il
    11-11
    Località
    Medicina
    Messaggi
    130
    Ho finito la missione al Palazzo d'Inverno.

    SPOILER
    Spoiler:
    Missione davvero strana ma piacevole diversivo.
    Alla fine sono riuscito a raccogliere abbastanza indizi per accusare sia il Duca Gaspard che Briala ottenendo i favori dell'Imperatrice e di tutto il regno.
    Non sono riuscito purtroppo ad aprire tutte le porte (me ne mancavano 2 ) ne a raccogliere tutte le prove degli scandali di corte ma chissenefrega

    Poi il fatto di incontrare nuovamente Morrigan non ha prezzo anche se me la ricordavo più pettoruta in DOA .

  3. #3
    L'inno a Final Fantasy IX L'avatar di Adalberto_Steiner
    Registrato il
    08-07
    Località
    Castello di Alexandria
    Messaggi
    17.789
    Citazione La Fata Cattiva Visualizza Messaggio
    Ho finito la missione al Palazzo d'Inverno.

    SPOILER
    Spoiler:
    Missione davvero strana ma piacevole diversivo.
    Alla fine sono riuscito a raccogliere abbastanza indizi per accusare sia il Duca Gaspard che Briala ottenendo i favori dell'Imperatrice e di tutto il regno.
    Non sono riuscito purtroppo ad aprire tutte le porte (me ne mancavano 2 ) ne a raccogliere tutte le prove degli scandali di corte ma chissenefrega

    Poi il fatto di incontrare nuovamente Morrigan non ha prezzo anche se me la ricordavo più pettoruta in DOA .
    piatta come una tavola da surf anche li
    http://ilblogdelguardiano.blogfree.net/ <-- il mio blog (e se pensate che io mi creda un recensore e che butti giu articoli pregni di oggettività, non avete capito una fava )

    Ti chiedi perchè non mi piace Horizon? Lo trovi qui, insieme al mio pensiero sul primo sacco di merda del 2018 --> http://ilblogdelguardiano.blogfree.n...#entry23978400

  4. #4
    Utente L'avatar di FemShep
    Registrato il
    07-14
    Messaggi
    1.597
    Citazione La Fata Cattiva Visualizza Messaggio

    Spoiler:

    Poi il fatto di incontrare nuovamente Morrigan non ha prezzo anche se me la ricordavo più pettoruta in DOA .
    Spoiler:
    E' stato l'allattamento. Tutte le donne ne sanno qualcosa.


  5. #5
    Utente L'avatar di FemShep
    Registrato il
    07-14
    Messaggi
    1.597
    Sul finale di Inquisition...

    E' un'esclusiva per gamesvillage.it ...Perchè la babbiona fattucchiera ce l'avete solo voi.
    (SPECULATION TIME)

    WOT SPOILERONE SUL FINALE, non leggete se non avete finito.
    Non voglio delusi sulla coscienza.

    Spoiler:

    Nel link postato da Lupo3 si sostiene, tra altre teorie, che forse il Dread Wolf non sia quel maestro di inganni e cattiverie che le leggende dalish riportano. Forse qualcosa è stato travisato. Forse un gesto che aveva intenti nobili ha portato a conseguenze drammatiche. Forse un Dio ribelle, nel tentativo di liberare il suo popolo da divinità che non considerava più tali, lo ha lasciato completamente solo finendo per causarne involontariamente la distruzione. Scopriamo nel gioco che non fu l'Impero Tevinter a distruggere gli elfi, ma che questi entrarono in guerra tra loro. Scopriamo che è la schiavitù all'origine dei tatuaggi che oggi i dalish considerano tributi alle loro divinità. Un popolo che ha completamente frainteso la propria storia e che sceglie volontariamente di tatuarsi in faccia il simbolo di quello che in realtà era il marchio degli schiavi.

    Fen'Harel
    Etimologicamente, il codex riporta che il suffisso "Harel" e la parola "harellan" (imbroglione, o traditore delle persone a lui vicine), potrebbero derivare dalle più antiche parole elfiche "harillen" (opposizione) o "hellathen" (nobile lotta).

    Se osserviamo gli arcani maggiori scelti per rappresentare Solas, possiamo fare una deduzione interessante. (Voi nel gioco vedete solo le figure, chi ha i tarocchi di Inquisition può leggere anche il nome dell'arcano associato alla figura)





    Quando incontriamo Solas, inizialmente viene rappresentato come l'Eremita (arcano VIIII).

    L'Eremita rappresenta una crisi, un cambiamento profondo da affrontare (le conseguenze delle azioni del Temibile Lupo). Nella crisi, l'eremita può rinnovarsi o morire. Rimanda alla decadenza, alla solitudine, ad un padre assente e taciturno (del resto è una divinità considerata la causa della distruzione di chi doveva proteggere).
    E' la solitudine interiore che prepara alla mutazione spirituale.
    La fiammella che ha in mano rappresenta la lanterna che viene tenuta in mano dall'eremita degli arcani tradizionali (Marsigliesi, di Wirth, di Rider Waite... tutti hanno la lanterna). La lanterna rappresenta sia la conoscenza, sia la luce che illumina il cammino. La consapevolezza di quanto si è fatto e di dove si è arrivati.
    Leggete l'interpretazione della carta (Jodorowsky) alla luce di quello che sapete su Solas:
    "Sono fiamma, poi calore, poi luce fredda. Ho conosciuto la mia solitudine completa. Non posso più proseguire o retrocedere da solo: ho bisogno che venga tu. Sono la fiamma e il richiamo. Ho compiuto la mia missione, ora soltanto tu puoi proseguirla". Del resto aveva avuto bisogno di Corypheus, al quale aveva donato la sfera. Ma ancora una volta, le conseguenze delle sue azioni si erano rivelate impreviste. Corypheus aveva usato la sfera per ottenere il potere di un Dio, non per aiutare Solas, causando di fatto gli squarci nel velo.
    La solitudine della colpa. (Un altro significato della carta è la castità. Quella con Solas è infatti una romance -penso l'unica?- a non avere una scena di sesso).

    Per Wirth è inoltre l'emblema della tradizione (la carta è associata a Saturno), del patrimonio del passato, Triste, diffidente, scettico, scoraggiato, serio e taciturno.
    Ancora più calzante è la descrizione di Rider Waite, secondo la quale l'eremita rappresenta la verità che i misteri divini garantiscono, proteggendo se stessi da coloro che non sono preparati (la scena in cui Solas rivela la verità sui tatuaggi Dalish per l'amore che prova verso L'Inquisitrice Elfa -della quale conosce e stima la saggezza- è esattamente questo).

    Quando sblocchiamo la romance, la carta di Solas si trasforma nel quinto arcano maggiore (lo Ierofante conosciuto anche come "Il Papa").
    Il lupo è ai suoi piedi, piccolo, docile, ed è bianco.
    L'Eremita è uscito dal suo isolamento ed è diventato colui che può condurre l'umanità alla salvezza.
    Il Dio considerato un ingannatore ha meditato sulla sua colpa e si è fatto umano (come Mythal che ha cercato l'aiuto di Flemeth, come Justice che si unì ad Anders) per aiutare l'umanità a riparare al suo ennesimo errore di valutazione (l'uso improprio che Corypheus ha fatto della sfera).
    Sentite come Jodorowsky descrive l'arcano e ditemi se non corrisponde a Solas nel momento in cui si integra con l'inquisizione, decide di portare il gruppo a Skyhold, ma soprattutto s'innamora dell'inquistore.
    Anche se avete la rivalità con lui, decide di condurvi lo stesso nell'unico luogo che vi potrà proteggere e preparare alla resa dei conti.
    "Sono un mediatore di me stesso. Tra la mia natura spirituale sublime e la mia umanità più istintiva, ho scelto di essere il luogo in cui si produce il rapporto. Sono al servizio di questa comunicazione tra il basso e l'alto, la mia missione è unire gli opposti apparenti. Un ponte non è una patria, è solo un luogo di passaggio. Abitato dalla divinità, ogni minimo gesto che compio acquisisce la dignità del sacro. Per trasformarmi nel luogo dove transita la volontà divina, ho imparato a sgomberare da ogni ostacolo, anche quello lasciato dalle mie stesse tracce, i sentieri della mia comunicazione".
    Del resto Skyhold è costruita su un'antichissima rovina elfica. E' letteralmente -in elfico- il luogo che regge il cielo (il ponte tra alto e basso...).


    Quando, dopo la battaglia con Corypheus, Solas raccoglie la sfera elfica distrutta e se ne va, la carta diventa l'arcano XVI: La Torre.
    Al posto della tradizionale torre che crolla, c'è un grande e spaventoso lupo. E' nero e ha tre occhi. (I tre occhi delle scuole misteriche di Horus. Il terzo occhio -l'occhio di Osiride-).
    E' l'ombra di Solas, è collegata a lui ma allo stesso tempo sembra sottometterlo. Il peso del mostruoso lupo nero sovrasta come la spada di Damocle l'esile figura dell'elfo.
    E' il castigo dell'orgoglio. Non è la casa di Dio, ma la Casa Dio (Maison Dieu) rappresentata nei tarocchi tradizionali con i mattoni color rosa carne, perchè la torre è il nostro corpo e il nostro corpo racchiude la divinità (nel gioco è il momento in cui si svela la vera identità di Solas).
    La torre indica che qualcosa che stava rinchiuso, esce all'esterno. Ma è anche la carta della separazione brutale (Solas abbandona i suoi compagni).
    Leggete l'interpretazione dell'arcano (Jodorowsky) alla luce di un Dio ribelle, frainteso dal suo popolo e considerato un traditore (che è poi la teoria che sto cercando di dimostrare):
    "Un tappo di parole antiche mi ostruiva la mente e nuvole di sentimenti cristallizzati, mummificati, pietrificati, impedivano alla luce di sorgere dalle mie pulsazioni. Un denso manto di desideri che trasformavano la mia formidabile voglia di vivere in un carceriere. Il mio IO era divenuto prigione. Disprezzandomi, isolandomi, credendo di difendere un territorio interiore che apparteneva solamente a me, che cosa ero io nell'oscurità di questa torre? Padrone di che cosa? di quale parere, di quale falsa identità? Ero soltanto l'aria rarefatta di un'oscurità egoista. Tutto ad un tratto, dall'interno e dall'esterno, è scaturita la forza innominabile, l'amore che sostiene la materia. La mia cima si è aperta e così pure le mie fondamenta. Ho smesso di essere Torre e sono diventato Canale. L'energia dell'unione."

    Solas perde la sfera, abbandona l'Inquisizione e soprattutto l'Inquisitore. Lascia dietro di sè Skyhold... Si riunisce a Mythal/Flemeth ma... la uccide veramente? E addesso dove andrà? (in un pessimo DLC, lo so )


    E' fatto così un Dio Traditore? E' questo il Maestro degli Inganni, colui che ha condannato il suo popolo alla distruzione?



    Lo scopriremo nella prossima mandata di soldoni che regaleremo alla BioWare.



  6. #6
    Never say no to Panda! L'avatar di Clank270
    Registrato il
    11-08
    Località
    Nel TARDIS
    Messaggi
    7.541
    Dopo 20h di gioco sono arrivato a Skyhold
    (Il resto sotto spoiler visto che si tratta di main quest)
    Spoiler:
    Non sapevo che fossi già arrivato al punto dove dovevo abbandonare Heaven, più che altro perchè mi sono lasciato fregare dalla missione "Nel tuo cuore arderà" che chiedeva un solo punto potere per essere attivata
    Quello che seguiva l'ho trovato puro spettacolo: l'assedio di Haven è reso benissimo anche grazie alle musiche e mentre cercavo di caricare il trabucco sono stato salvato dal cutscene ,dove si ha il primo faccia a faccia con l'Antico, perchè ero circondato da templari rossi e abomini che stavano avendo la meglio.
    La sequenza all'accampamento, con la canzone, l'arrivo a Skyhold e la nomina ad Inquisitore (capo ) era da pelle d'oca. Il mio fomento per questo gioco è appena salito di altri 7 livelli,

    Certo che Skyhold è ridotta proprio male
    Avevo letto le info in OP quindi mi aspettavo una situazione disastrata, ma comunque ci sono rattoppi da fare ovunque. In compenso ho già cambiato il trono dell'Inquisitore. Avendo comprato il DLC uno dei contenuti era questo trono ricavato dal teschio di un drago. Qualcosa di decente in una stanza piena di macerie
    Però se ci fosse un eventuale trono di spade da sbloccare non mi dispiacerebbe affatto

  7. #7
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Citazione La Fata Cattiva Visualizza Messaggio
    Ho finito la missione al Palazzo d'Inverno.

    SPOILER
    Spoiler:
    Missione davvero strana ma piacevole diversivo.
    Alla fine sono riuscito a raccogliere abbastanza indizi per accusare sia il Duca Gaspard che Briala ottenendo i favori dell'Imperatrice e di tutto il regno.
    Non sono riuscito purtroppo ad aprire tutte le porte (me ne mancavano 2 ) ne a raccogliere tutte le prove degli scandali di corte ma chissenefrega

    Poi il fatto di incontrare nuovamente Morrigan non ha prezzo anche se me la ricordavo più pettoruta in DOA .
    L'ho trovata strana questa quest non molto fantasy. E poi l'entrata di Morrigan ( con il suo preso a prestito dalla Mitologia celtica come dea della guerra e paragonata a Morgana Le Fey del ciclo arturiano ) è spettacolare con quei occhi verdi e i capelli corvini
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  8. #8
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Citazione FemShep Visualizza Messaggio
    Spoiler:
    E' stato l'allattamento. Tutte le donne ne sanno qualcosa.
    E' spettacolare come ho scritto sotto
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  9. #9
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Citazione FemShep Visualizza Messaggio
    Sul finale di Inquisition...

    E' un'esclusiva per gamesvillage.it ...Perchè la babbiona fattucchiera ce l'avete solo voi.
    (SPECULATION TIME)

    WOT SPOILERONE SUL FINALE, non leggete se non avete finito.
    Non voglio delusi sulla coscienza.

    Spoiler:

    Nel link postato da Lupo3 si sostiene, tra altre teorie, che forse il Dread Wolf non sia quel maestro di inganni e cattiverie che le leggende dalish riportano. Forse qualcosa è stato travisato. Forse un gesto che aveva intenti nobili ha portato a conseguenze drammatiche. Forse un Dio ribelle, nel tentativo di liberare il suo popolo da divinità che non considerava più tali, lo ha lasciato completamente solo finendo per causarne involontariamente la distruzione. Scopriamo nel gioco che non fu l'Impero Tevinter a distruggere gli elfi, ma che questi entrarono in guerra tra loro. Scopriamo che è la schiavitù all'origine dei tatuaggi che oggi i dalish considerano tributi alle loro divinità. Un popolo che ha completamente frainteso la propria storia e che sceglie volontariamente di tatuarsi in faccia il simbolo di quello che in realtà era il marchio degli schiavi.

    Fen'Harel
    Etimologicamente, il codex riporta che il suffisso "Harel" e la parola "harellan" (imbroglione, o traditore delle persone a lui vicine), potrebbero derivare dalle più antiche parole elfiche "harillen" (opposizione) o "hellathen" (nobile lotta).

    Se osserviamo gli arcani maggiori scelti per rappresentare Solas, possiamo fare una deduzione interessante. (Voi nel gioco vedete solo le figure, chi ha i tarocchi di Inquisition può leggere anche il nome dell'arcano associato alla figura)





    Quando incontriamo Solas, inizialmente viene rappresentato come l'Eremita (arcano VIIII).

    L'Eremita rappresenta una crisi, un cambiamento profondo da affrontare (le conseguenze delle azioni del Temibile Lupo). Nella crisi, l'eremita può rinnovarsi o morire. Rimanda alla decadenza, alla solitudine, ad un padre assente e taciturno (del resto è una divinità considerata la causa della distruzione di chi doveva proteggere).
    E' la solitudine interiore che prepara alla mutazione spirituale.
    La fiammella che ha in mano rappresenta la lanterna che viene tenuta in mano dall'eremita degli arcani tradizionali (Marsigliesi, di Wirth, di Rider Waite... tutti hanno la lanterna). La lanterna rappresenta sia la conoscenza, sia la luce che illumina il cammino. La consapevolezza di quanto si è fatto e di dove si è arrivati.
    Leggete l'interpretazione della carta (Jodorowsky) alla luce di quello che sapete su Solas:
    "Sono fiamma, poi calore, poi luce fredda. Ho conosciuto la mia solitudine completa. Non posso più proseguire o retrocedere da solo: ho bisogno che venga tu. Sono la fiamma e il richiamo. Ho compiuto la mia missione, ora soltanto tu puoi proseguirla". Del resto aveva avuto bisogno di Corypheus, al quale aveva donato la sfera. Ma ancora una volta, le conseguenze delle sue azioni si erano rivelate impreviste. Corypheus aveva usato la sfera per ottenere il potere di un Dio, non per aiutare Solas, causando di fatto gli squarci nel velo.
    La solitudine della colpa. (Un altro significato della carta è la castità. Quella con Solas è infatti una romance -penso l'unica?- a non avere una scena di sesso).

    Per Wirth è inoltre l'emblema della tradizione (la carta è associata a Saturno), del patrimonio del passato, Triste, diffidente, scettico, scoraggiato, serio e taciturno.
    Ancora più calzante è la descrizione di Rider Waite, secondo la quale l'eremita rappresenta la verità che i misteri divini garantiscono, proteggendo se stessi da coloro che non sono preparati (la scena in cui Solas rivela la verità sui tatuaggi Dalish per l'amore che prova verso L'Inquisitrice Elfa -della quale conosce e stima la saggezza- è esattamente questo).

    Quando sblocchiamo la romance, la carta di Solas si trasforma nel quinto arcano maggiore (lo Ierofante conosciuto anche come "Il Papa").
    Il lupo è ai suoi piedi, piccolo, docile, ed è bianco.
    L'Eremita è uscito dal suo isolamento ed è diventato colui che può condurre l'umanità alla salvezza.
    Il Dio considerato un ingannatore ha meditato sulla sua colpa e si è fatto umano (come Mythal che ha cercato l'aiuto di Flemeth, come Justice che si unì ad Anders) per aiutare l'umanità a riparare al suo ennesimo errore di valutazione (l'uso improprio che Corypheus ha fatto della sfera).
    Sentite come Jodorowsky descrive l'arcano e ditemi se non corrisponde a Solas nel momento in cui si integra con l'inquisizione, decide di portare il gruppo a Skyhold, ma soprattutto s'innamora dell'inquistore.
    Anche se avete la rivalità con lui, decide di condurvi lo stesso nell'unico luogo che vi potrà proteggere e preparare alla resa dei conti.
    "Sono un mediatore di me stesso. Tra la mia natura spirituale sublime e la mia umanità più istintiva, ho scelto di essere il luogo in cui si produce il rapporto. Sono al servizio di questa comunicazione tra il basso e l'alto, la mia missione è unire gli opposti apparenti. Un ponte non è una patria, è solo un luogo di passaggio. Abitato dalla divinità, ogni minimo gesto che compio acquisisce la dignità del sacro. Per trasformarmi nel luogo dove transita la volontà divina, ho imparato a sgomberare da ogni ostacolo, anche quello lasciato dalle mie stesse tracce, i sentieri della mia comunicazione".
    Del resto Skyhold è costruita su un'antichissima rovina elfica. E' letteralmente -in elfico- il luogo che regge il cielo (il ponte tra alto e basso...).


    Quando, dopo la battaglia con Corypheus, Solas raccoglie la sfera elfica distrutta e se ne va, la carta diventa l'arcano XVI: La Torre.
    Al posto della tradizionale torre che crolla, c'è un grande e spaventoso lupo. E' nero e ha tre occhi. (I tre occhi delle scuole misteriche di Horus. Il terzo occhio -l'occhio di Osiride-).
    E' l'ombra di Solas, è collegata a lui ma allo stesso tempo sembra sottometterlo. Il peso del mostruoso lupo nero sovrasta come la spada di Damocle l'esile figura dell'elfo.
    E' il castigo dell'orgoglio. Non è la casa di Dio, ma la Casa Dio (Maison Dieu) rappresentata nei tarocchi tradizionali con i mattoni color rosa carne, perchè la torre è il nostro corpo e il nostro corpo racchiude la divinità (nel gioco è il momento in cui si svela la vera identità di Solas).
    La torre indica che qualcosa che stava rinchiuso, esce all'esterno. Ma è anche la carta della separazione brutale (Solas abbandona i suoi compagni).
    Leggete l'interpretazione dell'arcano (Jodorowsky) alla luce di un Dio ribelle, frainteso dal suo popolo e considerato un traditore (che è poi la teoria che sto cercando di dimostrare):
    "Un tappo di parole antiche mi ostruiva la mente e nuvole di sentimenti cristallizzati, mummificati, pietrificati, impedivano alla luce di sorgere dalle mie pulsazioni. Un denso manto di desideri che trasformavano la mia formidabile voglia di vivere in un carceriere. Il mio IO era divenuto prigione. Disprezzandomi, isolandomi, credendo di difendere un territorio interiore che apparteneva solamente a me, che cosa ero io nell'oscurità di questa torre? Padrone di che cosa? di quale parere, di quale falsa identità? Ero soltanto l'aria rarefatta di un'oscurità egoista. Tutto ad un tratto, dall'interno e dall'esterno, è scaturita la forza innominabile, l'amore che sostiene la materia. La mia cima si è aperta e così pure le mie fondamenta. Ho smesso di essere Torre e sono diventato Canale. L'energia dell'unione."

    Solas perde la sfera, abbandona l'Inquisizione e soprattutto l'Inquisitore. Lascia dietro di sè Skyhold... Si riunisce a Mythal/Flemeth ma... la uccide veramente? E addesso dove andrà? (in un pessimo DLC, lo so )


    E' fatto così un Dio Traditore? E' questo il Maestro degli Inganni, colui che ha condannato il suo popolo alla distruzione?



    Lo scopriremo nella prossima mandata di soldoni che regaleremo alla BioWare.

    Molto interessante quello che hai postato. Esiste una fonte dove trovare la corrispondenza tra i tarocchi del gioco e quelli classici? Esiste anche una fonte dove dicono quali le sono le fonti della lingua elfica del gioco e la sua descrizione?
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  10. #10
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Citazione Clank270 Visualizza Messaggio
    Dopo 20h di gioco sono arrivato a Skyhold
    (Il resto sotto spoiler visto che si tratta di main quest)
    Spoiler:
    Non sapevo che fossi già arrivato al punto dove dovevo abbandonare Heaven, più che altro perchè mi sono lasciato fregare dalla missione "Nel tuo cuore arderà" che chiedeva un solo punto potere per essere attivata
    Quello che seguiva l'ho trovato puro spettacolo: l'assedio di Haven è reso benissimo anche grazie alle musiche e mentre cercavo di caricare il trabucco sono stato salvato dal cutscene ,dove si ha il primo faccia a faccia con l'Antico, perchè ero circondato da templari rossi e abomini che stavano avendo la meglio.
    La sequenza all'accampamento, con la canzone, l'arrivo a Skyhold e la nomina ad Inquisitore (capo ) era da pelle d'oca. Il mio fomento per questo gioco è appena salito di altri 7 livelli,

    Certo che Skyhold è ridotta proprio male
    Avevo letto le info in OP quindi mi aspettavo una situazione disastrata, ma comunque ci sono rattoppi da fare ovunque. In compenso ho già cambiato il trono dell'Inquisitore. Avendo comprato il DLC uno dei contenuti era questo trono ricavato dal teschio di un drago. Qualcosa di decente in una stanza piena di macerie
    Però se ci fosse un eventuale trono di spade da sbloccare non mi dispiacerebbe affatto
    A proposito è possibile trovare su youtube o altrove il testo della canzone e delle canzoni che si sentono nel gioco?
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  11. #11
    Kojimiano L'avatar di TonyMontana<the one
    Registrato il
    09-09
    Messaggi
    2.764
    Ragazzi sono rimasto sconvolto dalle scelte che ho fatto durante la storia e in aggiunta ho perso anche due compagni per l'inquisizione perdendo tanti dialoghi e lore, che amarezza


    Spoiler:

    Non riuscivo a decidermi chi sarebbe stata la divina tra Cassandra o Leliana e come risultato delle mie scelte di dialogo la chiesa che cazzo fa?
    Elegge Vivienne come nuova divina

    La stessa Vivienne a cui non fregava un beneamato della chiesa o dell'approvazione del popolo, a lei frega solo del suo prezioso circolo dei magi e infatti divenuta divina ha pensato bene di ricostruirli, senza templari a tener sotto controllo i maghi (se non sbaglio).

    Pensavo ci sarebbe stata una scelta finale al termine o dopo la storia, invece mi sbagliavo..avrei preferito di gran lunga Leliana ma ricordo che durante un dialogo le dissi che non avrei approvato la sua ascesa a divina quindi, colpa della mia indecisione, ho fatto un casino ma non sopporto veder vivienne divina cazzo



    Altre decisioni che ho preso con la massima prudenza ma con tanta, forse troppa, sifducia nei confronti dei maghi e dei custodi grigi

    Spoiler:

    Durante il confronto con Alexius ho scelto di schierarmi con i maghi in modo da poter dare all'inquisizione un drastico miglioramento..perchè avrei dovuto scegliere altri templari? Avevo già Cullen con le sue truppe quindi sticazzi no?

    Dopo tanti magagli nel futuro e alexius sconfitto nel presente decisi di tenere i maghi sorvegliati e non come alleati, prendendo questa decisione da quanto avevo appreso negli scritti e nei dialoghi.

    I custodi grigi invece li ho mandati in esilio dopo aver sacrificato Stroud nell'Oblio e di questo me ne pento ammaramente, ho fatto una stronzata abissale, ma ero convinto lo meritassero perchè alleati con Corypheus in gran parte per loro volontà, ma questa parte non mi è tanto chiara così come il richiamo dei wardens che ha sfruttato Corypheus.


    Questo è stato il mio primo Dragon age ma ho letto tutto e di più, esaminando ogni pezzo di scartoffia e ascoltando tutto quello che gli npc's avevano da dire e credo di essere stato condizionato fin troppo dai discorsi della magia del sangue che raffigurano i maghi come avidi di potere..per non parlare dei discorsi riguardanti il conflitto maghi/templari che raccontano di quando i circoli si sciolsero quando i maghi si ribellarono ai templati etc etc..

    alla base di tutto questo ho fatto delle scelte che avrei fatto persino nella vita reale ma dopo aver visto che ne consegue alla fine me ne sono pentito ammaramente

    Almeno ho ricongiunto
    Spoiler:

    Celene e Briala sventando i piani di Florianne e arrestandola, mi dispiace comunque per Gaspard era un grande commandante, davvero un peccato


    E Per finire ho rifiutato la richiesta di Sera di unirsi all'inquisizione perchè non mi trasmetteva fiducia
    E non ho mai trovato blackwall per colpa della poca conoscenza sulla gestione delle quest, perciò andando avanti con la trama l'ho perso


    Ora vorrei inziare una nuova partita e rimediare a tutto ma ci tenevo al mio inquisitore umano guerriero porca miseria
    Non mi va di creare un'altro inquisitore di un'altra razza o classe solo per osservare le alterazioni nella storia e nei dialoghi, continuerò con il classico umano guerriero..

    Spero che a voi sia andata meglio al vostro primo playthrough


    Ps: video dopo titoli di coda
    Spoiler:
    è stato Solas a impossessarsi di Flemeth o il contrario?
    Ho visto che ci sono tante discussioni al riguardo
    Ultima modifica di TonyMontana<the one; 24-01-2015 alle 11:51:01

  12. #12
    Utente L'avatar di FemShep
    Registrato il
    07-14
    Messaggi
    1.597
    Citazione myrdyn Visualizza Messaggio
    Molto interessante quello che hai postato. Esiste una fonte dove trovare la corrispondenza tra i tarocchi del gioco e quelli classici? Esiste anche una fonte dove dicono quali le sono le fonti della lingua elfica del gioco e la sua descrizione?

    Perché lo hai letto se lo devi ancora finire? C'era scritto grosso come una casa di non leggere.


  13. #13
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Citazione FemShep Visualizza Messaggio
    Perché lo hai letto se lo devi ancora finire? C'era scritto grosso come una casa di non leggere.
    tanto me lo scordo subito perché agisco in libertà. Ma esiste un modo per vedere o leggere i testi delle canzoni che si leggono? Come è stata creata la lingua elfica presente nei dialoghi? Ne esiste una grammatica?
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  14. #14
    Utente L'avatar di myrdyn
    Registrato il
    11-02
    Località
    Cimitile (NA)
    Messaggi
    1.905
    Dopo aver finito palazzo d'inverno. Che missione devo fare? Mi butto su quelle secondarie oppure faccio le conseguenze della superbia? Sto facendo la romance con solas ma mi lascio aperte le opzioni con josephine.
    myrdyn

    Configurazione PC Fisso:

    CPU INTEL I5-3570 3,4GHZ SKT1155 H2QUADCORE 6MB CACHE
    MB ASROCK Z77 PRO4-M S1155 VGA
    SSD SAMSUNG 840 EVO 250GB
    DDR3 KINGSTON 4GBX2 1600
    NVIDIA GEFORCE GTX 1050 TI 4 Giga VRAM

  15. #15
    Bix91
    Ospite
    Citazione FemShep Visualizza Messaggio
    Sul finale di Inquisition...

    E' un'esclusiva per gamesvillage.it ...Perchè la babbiona fattucchiera ce l'avete solo voi.
    (SPECULATION TIME)

    WOT SPOILERONE SUL FINALE, non leggete se non avete finito.
    Non voglio delusi sulla coscienza.

    Spoiler:

    Nel link postato da Lupo3 si sostiene, tra altre teorie, che forse il Dread Wolf non sia quel maestro di inganni e cattiverie che le leggende dalish riportano. Forse qualcosa è stato travisato. Forse un gesto che aveva intenti nobili ha portato a conseguenze drammatiche. Forse un Dio ribelle, nel tentativo di liberare il suo popolo da divinità che non considerava più tali, lo ha lasciato completamente solo finendo per causarne involontariamente la distruzione. Scopriamo nel gioco che non fu l'Impero Tevinter a distruggere gli elfi, ma che questi entrarono in guerra tra loro. Scopriamo che è la schiavitù all'origine dei tatuaggi che oggi i dalish considerano tributi alle loro divinità. Un popolo che ha completamente frainteso la propria storia e che sceglie volontariamente di tatuarsi in faccia il simbolo di quello che in realtà era il marchio degli schiavi.

    Fen'Harel
    Etimologicamente, il codex riporta che il suffisso "Harel" e la parola "harellan" (imbroglione, o traditore delle persone a lui vicine), potrebbero derivare dalle più antiche parole elfiche "harillen" (opposizione) o "hellathen" (nobile lotta).

    Se osserviamo gli arcani maggiori scelti per rappresentare Solas, possiamo fare una deduzione interessante. (Voi nel gioco vedete solo le figure, chi ha i tarocchi di Inquisition può leggere anche il nome dell'arcano associato alla figura)





    Quando incontriamo Solas, inizialmente viene rappresentato come l'Eremita (arcano VIIII).

    L'Eremita rappresenta una crisi, un cambiamento profondo da affrontare (le conseguenze delle azioni del Temibile Lupo). Nella crisi, l'eremita può rinnovarsi o morire. Rimanda alla decadenza, alla solitudine, ad un padre assente e taciturno (del resto è una divinità considerata la causa della distruzione di chi doveva proteggere).
    E' la solitudine interiore che prepara alla mutazione spirituale.
    La fiammella che ha in mano rappresenta la lanterna che viene tenuta in mano dall'eremita degli arcani tradizionali (Marsigliesi, di Wirth, di Rider Waite... tutti hanno la lanterna). La lanterna rappresenta sia la conoscenza, sia la luce che illumina il cammino. La consapevolezza di quanto si è fatto e di dove si è arrivati.
    Leggete l'interpretazione della carta (Jodorowsky) alla luce di quello che sapete su Solas:
    "Sono fiamma, poi calore, poi luce fredda. Ho conosciuto la mia solitudine completa. Non posso più proseguire o retrocedere da solo: ho bisogno che venga tu. Sono la fiamma e il richiamo. Ho compiuto la mia missione, ora soltanto tu puoi proseguirla". Del resto aveva avuto bisogno di Corypheus, al quale aveva donato la sfera. Ma ancora una volta, le conseguenze delle sue azioni si erano rivelate impreviste. Corypheus aveva usato la sfera per ottenere il potere di un Dio, non per aiutare Solas, causando di fatto gli squarci nel velo.
    La solitudine della colpa. (Un altro significato della carta è la castità. Quella con Solas è infatti una romance -penso l'unica?- a non avere una scena di sesso).

    Per Wirth è inoltre l'emblema della tradizione (la carta è associata a Saturno), del patrimonio del passato, Triste, diffidente, scettico, scoraggiato, serio e taciturno.
    Ancora più calzante è la descrizione di Rider Waite, secondo la quale l'eremita rappresenta la verità che i misteri divini garantiscono, proteggendo se stessi da coloro che non sono preparati (la scena in cui Solas rivela la verità sui tatuaggi Dalish per l'amore che prova verso L'Inquisitrice Elfa -della quale conosce e stima la saggezza- è esattamente questo).

    Quando sblocchiamo la romance, la carta di Solas si trasforma nel quinto arcano maggiore (lo Ierofante conosciuto anche come "Il Papa").
    Il lupo è ai suoi piedi, piccolo, docile, ed è bianco.
    L'Eremita è uscito dal suo isolamento ed è diventato colui che può condurre l'umanità alla salvezza.
    Il Dio considerato un ingannatore ha meditato sulla sua colpa e si è fatto umano (come Mythal che ha cercato l'aiuto di Flemeth, come Justice che si unì ad Anders) per aiutare l'umanità a riparare al suo ennesimo errore di valutazione (l'uso improprio che Corypheus ha fatto della sfera).
    Sentite come Jodorowsky descrive l'arcano e ditemi se non corrisponde a Solas nel momento in cui si integra con l'inquisizione, decide di portare il gruppo a Skyhold, ma soprattutto s'innamora dell'inquistore.
    Anche se avete la rivalità con lui, decide di condurvi lo stesso nell'unico luogo che vi potrà proteggere e preparare alla resa dei conti.
    "Sono un mediatore di me stesso. Tra la mia natura spirituale sublime e la mia umanità più istintiva, ho scelto di essere il luogo in cui si produce il rapporto. Sono al servizio di questa comunicazione tra il basso e l'alto, la mia missione è unire gli opposti apparenti. Un ponte non è una patria, è solo un luogo di passaggio. Abitato dalla divinità, ogni minimo gesto che compio acquisisce la dignità del sacro. Per trasformarmi nel luogo dove transita la volontà divina, ho imparato a sgomberare da ogni ostacolo, anche quello lasciato dalle mie stesse tracce, i sentieri della mia comunicazione".
    Del resto Skyhold è costruita su un'antichissima rovina elfica. E' letteralmente -in elfico- il luogo che regge il cielo (il ponte tra alto e basso...).


    Quando, dopo la battaglia con Corypheus, Solas raccoglie la sfera elfica distrutta e se ne va, la carta diventa l'arcano XVI: La Torre.
    Al posto della tradizionale torre che crolla, c'è un grande e spaventoso lupo. E' nero e ha tre occhi. (I tre occhi delle scuole misteriche di Horus. Il terzo occhio -l'occhio di Osiride-).
    E' l'ombra di Solas, è collegata a lui ma allo stesso tempo sembra sottometterlo. Il peso del mostruoso lupo nero sovrasta come la spada di Damocle l'esile figura dell'elfo.
    E' il castigo dell'orgoglio. Non è la casa di Dio, ma la Casa Dio (Maison Dieu) rappresentata nei tarocchi tradizionali con i mattoni color rosa carne, perchè la torre è il nostro corpo e il nostro corpo racchiude la divinità (nel gioco è il momento in cui si svela la vera identità di Solas).
    La torre indica che qualcosa che stava rinchiuso, esce all'esterno. Ma è anche la carta della separazione brutale (Solas abbandona i suoi compagni).
    Leggete l'interpretazione dell'arcano (Jodorowsky) alla luce di un Dio ribelle, frainteso dal suo popolo e considerato un traditore (che è poi la teoria che sto cercando di dimostrare):
    "Un tappo di parole antiche mi ostruiva la mente e nuvole di sentimenti cristallizzati, mummificati, pietrificati, impedivano alla luce di sorgere dalle mie pulsazioni. Un denso manto di desideri che trasformavano la mia formidabile voglia di vivere in un carceriere. Il mio IO era divenuto prigione. Disprezzandomi, isolandomi, credendo di difendere un territorio interiore che apparteneva solamente a me, che cosa ero io nell'oscurità di questa torre? Padrone di che cosa? di quale parere, di quale falsa identità? Ero soltanto l'aria rarefatta di un'oscurità egoista. Tutto ad un tratto, dall'interno e dall'esterno, è scaturita la forza innominabile, l'amore che sostiene la materia. La mia cima si è aperta e così pure le mie fondamenta. Ho smesso di essere Torre e sono diventato Canale. L'energia dell'unione."

    Solas perde la sfera, abbandona l'Inquisizione e soprattutto l'Inquisitore. Lascia dietro di sè Skyhold... Si riunisce a Mythal/Flemeth ma... la uccide veramente? E addesso dove andrà? (in un pessimo DLC, lo so )


    E' fatto così un Dio Traditore? E' questo il Maestro degli Inganni, colui che ha condannato il suo popolo alla distruzione?



    Lo scopriremo nella prossima mandata di soldoni che regaleremo alla BioWare.

    Ho letto rapidamente il post e non commento nel merito, anche perché non so niente dei tarocchi e sinceramente poco mi importa. Quello che posso dire è che è davvero triste che Bioware, pur avendo tutti questi spunti interessanti, ci abbia propinato una delle trame più prevedibili e riciclate della storia.
    Ultima modifica di Bix91; 24-01-2015 alle 16:32:21

Pag 1 di 34 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •